Logo Prestiti Online
   

Prestiti personale

Il prestito personale è la più diffusa forma di finanziamento caratterizzata da diverse qualità e agevolazioni, soddisfacendo quindi un'ampia categoria di persone. Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato, non legato all'acquisto di un bene o servizio specifico, dunque senza l'obbligo di dichiarare le scopo della somma erogata.

Particolarmente vantaggioso per effettuare diversi acquisiti contemporaneamente o per necessità di denaro liquido. Utile la possibilità di richiedere un prestito personale quando si hanno altri finanziamenti già in corso.

A differenza del mutuo, l'accordo del finanziamento di un prestito personale avviene esclusivamente tra finanziatore (banca o società finanziaria) e richiedente (cliente), senza passare attraverso il rivenditore (dealer).

L'importo concordato per un prestito personale viene versato direttamente sul conto corrente del beneficiario, mediante assegno circolare o bonifico, recandosi direttamente presso lo sportello di un qualsiasi istituto/società di credito, o utilizzare i siti internet nel caso di prestiti on-line.

Il rimborso del credito (ammortamento) da parte del cliente solitamente avviene attraverso il pagamento di rate a cadenza mensile e con tasso fisso per tutta la durata del finanziamento, regolarmente espresso con i valori T.A.N. (tasso annuo nominale) e T.A.E.G. (tasso annuo effettivo globale), elementi importanti per poter valutare la convenienza di un'offerta.
È buona regola diffidare di società finanziarie che operano in modo poco professionale e controllare comunque che queste si attengano alle normative previste sul Credito al Consumo. In base a questa normativa il prestito personale è rivolto a persone fisiche (consumatori) e non può essere concesso alle imprese per finanziare la propria attività.

I destinatari di questo tipo di finanziamento sono principalmente i lavoratori facenti parte di qualsiasi categoria (dipendenti, autonomi, liberi professionisti, ecc.) e con qualunque tipo di contratto (tempo indeterminato, di formazione, apprendistato, autonomi, ecc.), purché vi sia la presenza di un reddito dimostrabile (per i lavoratori autonomi attraverso il modello Unico) e sufficiente in relazione al rimborso del finanziamento richiesto.

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

L'importo massimo che la banca può erogare a favore di un lavoratore dipendente, infatti, è collegato al suo stipendio netto e alla; generale disponibilità economica. A parte il caso dei lavoratori a tempo determinato, vincolati dalla lunghezza del periodo di contratto, per i quali verrà concesso solamente un valore rimborsabile entro il periodo lavorativo. Anche i pensionati possono avvalersi del prestito personale tramite la formula della cessione del quinto.

In quanto finanziamento non finalizzato, il prestito personale generalmente non prevede la presenza di garanzie reali (es. la proprietà di un bene, per eventuali diritti di pegno o ipoteca) ma, per limitare i rischi d'insolvenza, l'istituto o società di credito potrebbe talvolta richiedere alcune minime garanzie personali come la firma di un garante o una fideiussione, soprattutto quando la somma richiesta nel finanziamento sia troppo elevata rispetto al reddito netto del richiedente.

È difficile stabilire delle regole standard sulla richiesta di garanzie, ogni singolo caso avrà un profilo di rischio (score o credit scoring) della singola operazione e del singolo richiedente.
Da sottolineare che i prestiti personali tendenzialmente non vengono concessi a cattivi pagatori o protestati.

Nella fase di scelta per un finanziamento come il prestito personale andrà posta particolare attenzione alle clausole contrattuali delle varie offerte.