Logo Prestiti Online
   

Mutuo finanziamento

Il Mutuo finanziamento può essere richiesto da tutte le persone fisiche, italiane o straniere, dotate di capacità giuridica e che rispondano ai seguenti requisiti:

  • età non inferiore a diciotto anni e non superiore a sessantacinque anni - età minore (su autorizzazione rilasciata dal decreto del Giudice Tutelare)
  • età massima di 80 anni al termine dell'ammortamento del mutuo finanziamento - cittadini italiani residenti in Italia - cittadini stranieri della Comunità Europea
  • cittadini stranieri extracomunitari (residenti in Italia da almeno 2 anni, con regolare permesso di soggiorno da almeno 1 anno e a tempo indeterminato)
  • reddito certo e documentabile, ottenuto in modo continuativo
  • lavoratori dipendenti, con qualsiasi contratto, da almeno 2 anni - lavoratori atipici (tempo determinato, collaborazione, precario, ecc.)
  • lavoratori autonomi
  • liberi professionisti
  • pensionati (iscritti INPDAP, con documentazione d'iscrizione o cedolino di pensione)

Comunque, chiunque richieda un mutuo deve provare alla banca di avere le possibilità economiche per poter rimborsare la somma del finanziamento.

Richiedere un muto o un finanziamento per l'acquisto della prima casa

Mutuo finanziamento
per l'acquisto casa

Oltre ai requisiti legali minimi sopraelencati, tramite istruttoria, la banca analizza la capacità di credito del richiedente e il valore del bene su cui iscriverà l'ipoteca.

Raramente l'istituto di credito concede un prestito che abbia una rata mensile più alta di un terzo dello stipendio netto mensile del beneficiario, o del suo nucleo familiare. I soggetti atipici hanno la facoltà di interrompere il rimborso delle rate, nel caso in cui il debitore si ritrovasse senza lavoro, naturalmente questa clausola dev'essere ben precisata in fase contrattuale del mutuo.

Più complesso è l'ottenimento di mutui da parte dei pensionati perché condizionato sull'aspettativa di vita, spesso infatti si presenta il decesso del mutuatario in corso di contratto creando altre problematiche svantaggiose per la banca mutuante.

Per i lavoratori autonomi o i liberi professionisti non è necessario presentare un reddito fisso, anche se preferibile; essi possono ottenere un mutuo finanziamento purché presentino sufficienti garanzie, oltre alle consuete, come l'iscrizione all'Albo o al registro delle imprese presso la Camera di Commercio.

Le imprese o società individuali sono sottoposte a controlli più severi rispetto alle procedure standard; il modello Unico dei redditi e i bilanci relativi agli ultimi 2 anni sono elementi fondamentali di valutazione.

I mutui possono essere concessi in qualsiasi valuta.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631