Prestito delega

Il prestito con la cessione del quinto dello stipendio, a garanzia della restituzione, è una delle forme di finanziamento più semplici da ottenere, come abbiamo ampiamente visto sulle nostre pagine guida dedicate ai prestiti con la cessione del quinto.
Questa forma di finanziamento, non ha una rata fissa, la restituzione del prestito avviene proprio come spiegato dal termine di definizione tramite la cessione di un quinto, cioè del venti per cento, del proprio stipendio o pensione.

L'importo della rata quindi, dipenderà dall'entità delle entrate mensili di coloro che accendono questo tipo di prestito.
Esiste anche una versione diversa di questo tipo di finanziamento, una specie di opzione sulla tempistica di restituzione. Qualora le entrate familiari lo consentano, si potrà decidere di restituire cifre oltre il venti percento mensile, risparmiando così sugli interessi ed estinguendo l'intero debito in tempi certamente più brevi.
Questa possibilità si usa definire come prestito con delega, oppure prestito delega.

Come nel caso della cessione del quinto, l'importo della rata da pagare, viene prelevato direttamente alla fonte, sulla busta paga o pensione; ma nel caso di prestito delega, il beneficiario del prestito si sarà impegnato a restituire più del venti percento dello stipendio, in rata fissa e con tasso fisso.
In genere queste tipologie di finanziamento vengono concesse come prestito personale non finalizzato. Cioè non si ha bisogno alcuno di specificare la ragione del prestito o l'utilizzo che si intende fare del denaro ricevuto con il prestito.

Spesso si tratta di finanziamenti dalla vita breve, essendo appunto la restituzione veloce, ma la loro durata può arrivare, in taluni casi, fino a 120 rate, cioè dieci anni.
Spesso, per lo meno nella maggior parte dei casi, la rata mensile è comprensiva di tutte le spese, di istruttoria della pratica e dei costi fissi, e naturalmente include sia capitale che interessi.
Come tutti i prestiti, durante i primi mesi di vita del prestito, la quota di capitale che viene restituita è assolutamente minima, per poi arrivare intorno al cinquanta percento, verso la metà della vita del finanziamento, e le ultime rate saranno poi quasi esclusivamente capitale restituito.
Anche per il prestito delega, occorre l'autorizzazione del datore di lavoro al prestito, poiché il prelievo delle rate viene effettuato direttamente dal datore di lavoro, come sopra spiegato, alla fonte, e poi pagato alla banca o alla finanziaria, che ha emesso il prestito.
Per accendere un prestito delega non bastano dunque, la propria volontà e la disponibilità in termini di denaro alla restituzione , ma occorrerà la documentazione necessaria fornita dal datore di lavoro.

Sia che si tratti di un impiego nella pubblica amministrazione, che di impresa privata.
Inoltre l'ente erogatore del prestito, di solito si tutela con due tipi di polizze assicurative che farà firmare al contraente del prestito, una riguarda il caso di decesso del debitore, e la seconda l'impossibilità di restituire il debito, per qualche situazione di estrema difficoltà che avvenga all'improvviso nella vita del contraente il debito.
Gli importi del prestito delega variano ovviamente molto e vanno dai 2500 Euro, fino ai 75 000. Dall'entità dell'importo, dipenderà anche la durata del prestito, come abbiamo visto, tra i 12 mesi ed i dieci anni.

Ci sono altri requisiti che il dipendente dovrà dimostrare di avere, prima di potere accedere ad un finanziamento con prestito delega.
Dovrà dimostrare di avere un contratto di assunzione a tempo indeterminato, e di avere lavorate per almeno cinque mesi, nel caso di dipendente pubblico, o un anno, nel caso sia dipendente privato.

IN BREVE
Il prestito con delega è simile la prestito con cessione del quinto, ma la restituzione avviene in maniera più veloce, essendo la rata più alta.
Con il prestito delega si può arrivare a cedere fino ai due quinti dello stipendio, cioè il 40%.
Occorre essere assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato ed anche il datore di lavoro deve firmare l'assenso, essendo la rata del prestito trattenuta alla fonte.
Il prestito delega è un prestito non finalizzato. Non occorre cioè dare spiegazioni sull'utilizzo che si intende fare del denaro.

Post a comment

Gelati 300p250