Merito creditizio

Il merito creditizio ha avuto origine in primo luogo negli Stati Uniti d'America, dove al merito creditizio vengono associati due numeri importanti : il credit score, cioè il punteggio e il fico score, un numero ricavato in maniera più complessa ma ugualmente importante.

Tutta l'attività economica e la vita delle persone, almeno dei soggetti maggiorenni, ma in alcuni casi anche minorenni, viene registrata ed entra a fare parte di un punteggio meritorio.
Più è alto il punteggio e più la vita è semplificata, da un maggiore accesso al credito, a più bassi tassi di interesse praticati, ma non solo.
A seguito del merito creditizio negli USA è più bassa la polizza assicurativa, più basso o nullo il deposito cauzionale richiesto per l'accensione di nuovi servizi.

Da qualche anno un sistema simile è entrato in vigore anche in Italia.
Per il sistema nazionale entrano a fare parte di questo giudizio e quindi punteggio:
Il reddito
il tipo di attività che si svolge se dipendente o in proprio, se a tempo indeterminato o con contratto a tempo o a progetto
Il numero dei dipendenti a carico e dei familiari con reddito, e le spese che i componenti la famiglia devono sostenere
Quanto si possiede in beni, prima di tutto quelli immobiliari.


Se ci sono finanziamenti in corso e per quale importo.

Per ultimo se si è stati regolari con i pagamenti precedenti.
Questa è la prima voce invece, per importanza, negli States. Se si può dimostrare di avere avuto debiti in precedenza e di averli saldati si accede ad una corsi preferenziale.

Tutti questi elementi servono a stabilire delle formule matematiche che si concludono con un indice di rischio. Più è alto il rischio meno alto sarà il finanziamento, ed anche meno probabile.
In pratica ci sono dati oggettivi e numerici che hanno sostituito il vecchio rapporto personale con il direttore della banca di quartiere, che di noi e della nostra famiglia tutto sapeva.

Tutto centralizzato, indicizzato e soprattutto informatizzato.
Anche perché poi i dati vengono scambiati con altre centrali di controllo europee, e messi a disposizione dell'intera comunità. 
Presso il sito monitorata.it sarà possibile trovare un breve questionario gratuito, breve ma esauriente, in grado di testare la propria solidità economica e le probabilità di ricevere un credito o un finanziamento, ancora prima di recarci ai vari sportelli o inoltrare le necessarie domande.

La nostra situazione creditizia dunque, passata e presente,più dell'attuale entrata economica stabilirà a cosa possiamo avere accesso e a cosa no e per quale prezzo.
Inoltre, stabilirà i nuovi tassi anche in presenza di un rinegoziamento di mutuo o prestito. Potremmo dunque vedere i tassi applicati, modificati al rialzo.
Ricordiamo che anche il ritardo nel pagamento entra a tutti i diritti nel computo del nostro "numero di merito".
IN BREVE
Il sistema di credit scoring, lungamente usato in America, è ora ampiamente usato anche in tutti i paesi dell'Unione Europe, Italia inclusa, naturalmente.
Tutta la vita economica e finanziaria della famiglia viene presa in esame, incluso il ritardo nei pagamenti.
Non conta solo la capacità di restituire un debito, ma anche l'averlo già fatto in passato e potere dunque dimostrare di avere avuto rapporti conclusi positivamente.
Il merito creditizio garantisce accesso a maggiori servizi ad un costo inferiore.
I dati che vengono presi in esame nella valutazione del merito sono i seguenti:

Il reddito
il tipo di attività che si svolge se dipendente o in proprio, se a tempo indeterminato o con contratto a tempo o a progetto
Il numero dei dipendenti a carico e dei familiari con reddito, e le spese che i componenti la famiglia devono sostenere
Quanto si possiede in beni, prima di tutto quelli immobiliari
.
Se ci sono finanziamenti in corso e per quale importo
Per ultimo se si è stati regolari con i pagamenti precedenti.

Post a comment

Gelati 300p250