Dipendenti postali

Tutti i dipendenti di Poste Italiane: dirigenti degli uffici postali, dirigenti di amministrazione, funzionati amministrativi, dipendenti di uffici postali, portalettere, sportellisti e postini possono chiedere un prestito garantito1 con Cessione del Quinto dello stipendio ed eventualmente un Prestito Delega (o Doppio Quinto) per ottenere un finanziamento maggiore. I lavoratori in pensione o comunque vicini alla pensione possono arrivare alla Cessione del Quinto con trattenuta sul vitalizio. La modalità di erogazione avviene tramite bonifico sul conto corrente bancario del richiedente o tramite assegno circolare.

Non è richiesta alcuna garanzia, né motivazione e anche i cattivi pagatori o protestati non hanno difficoltà a ottenere questo tipo di prestito, che potrà essere estinto in 120 mesi al massimo (10 anni); il tasso delle rate rimane invariato per tutta la durata del finanziamento. Un’eventuale estinzione anticipata permetterà il recupero degli interessi non ancora maturati. Non è necessario avere un’anzianità di servizio, per cui anche i neoassunti, purché a tempo indeterminato, possono accedere alla Cessione del Quinto.

Documenti richiesti:

  • Carta d’Identità o patente non scadute
  • Codice Fiscale
  • Ultima busta paga
  • Modello CUD
  • Certificato di stipendio (da richiedere alla propria Direzione Provinciale)

Requisiti necessari:

  • contratto a tempo indeterminato

1. Prestito garantito ottenibile attraverso specifiche garanzie: busta paga, pensione o altro tipo di reddito o di bene.

Post a comment

Gelati 300p250