Polizza assicurativa pensionati

La richiesta di un prestito reso tramite Cessione del Quinto prevede un’assicurazione obbligatoria che copra il rischio di premorienza; questo perché, in caso di decesso prima dell’estinzione del finanziamento, l’ente erogatore sarà tutelato nel recupero del credito residuo e i parenti del contraente saranno esonerati dal versare la somma restante a coprire il debito, difatti gli enti non possono rivalersi sugli eredi per il recupero del prestito che sarà invece coperto dall’assicurazione, ad eccezione del suicidio del contraente durante i primi 24 mesi dalla stipulazione e nel caso siano state taciute malattie importanti.

L’assicurazione richiede un’autocertificazione di buona salute ed in alcuni casi è necessario anche un attestato medico dettagliato che confermi lo stato di salute.

Per i pensionati che richiedono questo finanziamento, il costo della polizza varia secondo l’età; superati gli ottanta anni le quote sono più consistenti. Migliore è il trattamento di cui godono le donne, rispetto agli uomini, perché statisticamente hanno una vita più lunga.

Questo contratto assicurativo è definito “a capitale decrescente” perché il debito residuo diminuisce con il pagamento delle rate. Una parte della spesa del premio assicurativo è fiscalmente deducibile del 19%

Post a comment

Gelati 300p250