Logo Prestiti Online
   

Assegno girata

Questo termine assegno girata intende un diritto cartolare astratto. Attraverso la girata si trasferisce l' assegno ad un altro beneficiario. La girata si effettua ponendo la firma del beneficiario (girante) sul retro dell’ assegno, con tale firma il girante ordina alla banca di effettuare il pagamento a favore di un terzo soggetto (giratario), talvolta indicandone il nome.

Con questa formula l’assegno bancario può essere trasferito da una persona all’altra, diritto che può essere ripetuto più volte sullo stesso assegno prima di essere incassato.

La clausola si può apporre su un qualsiasi assegno bancario scrivendo semplicemente "assegno non trasferibile" sullo stesso. NB: è consigliabile ripetere la dicitura anche sul retro dell'assegno.

Gli assegni bancari d'importo superiore a euro 12.500 devono essere obbligatoriamente non trasferibili. La suddetta clausola può essere segnata anche dopo una o più girate  per evitare ulteriori circolazioni dell'assegno.