Cosa sono i bond e sono sicuri?

I bond sono dei titoli, che vengono emessi da aziende private, società a partecipazione anche statale oppure dai governi degli stati.

Si raccoglie denaro, in forma di sottoscrizione ai bonds e si restituirà il capitale maggiorato degli interessi alla scadenza stabilita.
I bonds hanno durata che può variare dai sei mesi fino ai trent' anni. Durante la durata dei bonds, gli interessi maturati possono venire distribuiti ai sottoscrittori, tramite le cedole, definite anche coupons. Oppure si potrà, altre volte, ritirare tutta la somma in una formula unica, una volta raggiunta la scadenza, anche definita, data di maturazione.
Il bond e' dunque un prestito garantito, un ente raccoglie capitale e si "obbliga" a restituirlo ad una data stabilita, maggiorato degli interessi a tasso fisso, stabiliti al momento della sottoscrizione.

Le obbligazioni più conosciute in Italia, sono quelle emesse dal governo: i bot, cct e btp
I bonds dunque, in se' offrono tutte le garanzie e le sicurezze possibili, non possono calare di valore, non possono cambiare il tasso di interesse, non seguono il mercato e dunque non ne corrono i rischi.

La loro sicurezza dipende però dalla stabilità di chi le ha emesse.
Anni fa furono in molti ad esempio a rimettere denaro con i bonds argentini. Se uno stato fallisce, crolla, o per qualunque calamità imprevedibile, non e' più in grado di restituire i capitali raccolti attraverso i bonds, ecco che allora i titoli diventano, junk, carta straccia.
Più e' altro il tasso di interesse offerto dai bonds, e più altro e' il rischio. L'inverso e' ovviamente, ugualmente vero.
La Grecia ad esempio, ha appena immesso sul mercato dei bonds, un miliardo e mezzo di Euro in bonds a sei mesi ed a un anno, al 4.55% di interesse sui sei mesi e 4.85% sui dodici mesi.

Interessi molto elevati per questa tipologia di obbligazioni, il che dimostra la teoria sopra esposta: il rischio c'e' ed e' sicuramente elevato.

Dal nostro punto di vista quelli della Grecia sono classificati International bonds, oppure Euro bond, mentre le obbligazioni provenienti da paesi extra europei si definiscono foreign bonds.

Esistono vari e diversi tipi di bonds, vediamo in breve:
Obbligazioni convertibili
Sono obbligazioni che ad una certa data stabilita in precedenza, possono essere convertite in azioni.
Obbligazioni societarie
Sono quelle emesse da società private. Definite anche corporate bonds.


Obbligazioni zero - coupon. Sono obbligazioni che non rilasciano interessi durante la durata ma una somma stabilita alla scadenza.
Ad esempio oggi si sottoscrivono a 97 euro ed alla scadenza si andranno a ritirare 100 euro.
Obbligazioni indicizzate
Ed esistono varie definizioni e termini tecnici relativamente alle obbligazioni.

INDEX BOND

Obbligazione indicizzata su un particolare tipo di mercato. 
Global bond
E' un titolo obbligazionario emesso simultaneamente sull'euromercato e sul mercato interno di un Paese 
ACCRUAL BOND
Titolo a reddito fisso a lungo termine, 
FOREIGN BOND
.

Obbligazione emessa in un mercato estero 
Treasury Bond
Titolo di Stato a lungo termine, a tasso fisso e con cedola semestrale, emesso negli Stati Uniti, 
Junk bond
Letteralmente, bond spazzatura.
Il termine inglese indica obbligazioni emesse da società o enti poco affidabili che compensano con maggiori rendimenti il rischio che l'investitore si assume.

IN BREVE

Una panoramica sulle terminologie che accompagnano questa tipologia di investimento finanziario, ed una panoramica sulle diverse forme di emissione e diverse provenienze. Perché e' l'emittente i bonds che ne determina anche il livello di sicurezza o di rischio. Minore il rischio, minore il rendimento.

Post a comment

Gelati 300p250