Le truffe sulle Carta Revolving

Quanti tipi di truffa esistono relativamente alle carte di credito? Moltissime, la maggior parte avvengono per via elettronica, cioè o su internet o tramite un illecito lettore apposto abusivamente su un POS, in banca o anche al supermercato.

Altre truffe invece avvengono via telefono, rovistando nella spazzatura in attesa di carpire le giuste informazioni, magari il nostro estratto conto bancario con tutti i dati ben leggibili.

Alcuni personaggi prelevano la posta dalla buchetta senza che noi ce ne rendiamo conto, mentre per quanto riguarda la nostra casella di posta elettronica, si moltiplicano in tutto il mondo le truffe ai danni degli utenti di Internet perpetrate attraverso messaggi emails.

Si tratta in realtà di reati che sottraggono ai singoli utenti generalmente delle piccole cifre ma attraverso la loro diffusione capillare sono in grado di fornire grossi proventi per il truffatore.

I messaggi maggiormente sospetti e a cui prestare maggiore attenzione sono quelli che via annunciano l'approvazione certa di un prestito, con una commissione che voi dovrete pagare anticipatamente, un'asta in corso con prezzi bassissimi per oggetti solitamente più costosi; oppure ancora offerte di collaborazione in affari, franchising o lavori da effettuare da casa.

In particolare prestate attenzione se vi viene richiesto di mettervi in contatto con qualcuno chiamando uno di quei numeri a pagamento, tipo 899.
Ma anche se vi chiedono di visitare una pagina internet e di lasciare tutti i vostri dati, incluse informazioni riservate. Ad esempio, sia nel primo caso, cioè al telefono, che nel secondo, cioè su internet, nessuno, mai e per nessun motivo dovrà chiedervi qual'e' il pin della vostra carta di credito.

Il Pin, è quel numero di quattro cifre, che vi consente di prelevare contante, ad esempio, o consultare il vostro saldo allo sportello elettronico.
Questo numero è un'informazione riservata e chiunque ve lo chieda è chiaramente un malintenzionato. Il Pin della carta di pagamento non va comunque confuso con il numero stampigliato sul retro della carta, un numero definito "di sicurezza", a tre cifre, quello si necessario per effettuare transazioni al telefono o su internet, dovunque non si abbia la possibilità di fare leggere la banda magnetica.

Nel complesso mondo delle truffe ai danni delle carte di credito, o meglio, dei loro legittimi possessori, un capitolo a parte lo meritano le truffe legato alle carte revolving.
Esiste chi definisce una truffa la modalità stessa con la quale funziona questa carta. In particolare Altroconsumo, la famosa associazione nazionale di consumatori, ha lanciato più di un monito contro l'utilizzo di queste carte, denunciando gli interessi che venendosi a sommare diventano, in pratica, altissimi.
Secondo un'indagine svolta proprio da Altroconsumo, provando in pratica, varie carte: su circa 100 carte revolving analizzate, con una spesa di 1000 euro addebitata su ogni carta e un normale fido di 1500 il Taeg medio è pari al 17 per cento, e in qualche caso addirittura si arriva al 26,53 per cento.
Questo secondo la loro analisi, a parità appunto di interessi e spese, ma con un fido che forniva il 50% della somma messa a disposizione della carta revolving.

In ogni caso non si può certo parlare di una truffa, ma si avverte di leggere bene le condizioni contrattuali al momento di firmare.
Un ultimo monito relativo alle truffe arriva dalla Guardia di Finanza: evitate di chiamare numeri di emergenza per bloccare la carta, dopo avere ricevuto strane segnalazioni via sms, che vi chiedono di chiamare dei numeri specifici e sospetti. Non è la modalità con la quale i gestori di carte comunicano ai clienti, ma qualcuno che vi vuole "spennare".

Riassumiamo in breve alcuni punti utili per evitare le truffe.
Occorre aggiornarsi costantemente nel mondo delle carte di credito, perché nuove truffe sono sempre in agguato e ormai non si tratta più certo solo di internet.
In particolare per le carte revolving però, Altroconsumo lancia un monito: attenti ai costi, valutare al meglio anche una opzione di fido.

Post a comment

Gelati 300p250