Dati locali sui protesti: La Liguria

Le Province prese in esame per la regione Liguria sono : Imperia, Savona, Genova, La Spezia.
I dati in nostro possesso e qui indicati, sono dati ufficiali Istat aggiornati al 2009.
Cominciando dai dati regionali nel complesso, in Liguria nel 2009 si sono verificati 20.106 protesti, per un totale in Euro di 50.705. 000.
Gli effetti maggiormente protestati in questa regione sono stati i pagherò, seguono gli assegni e per ultime le tratte, con cifre significativamente più basse.
Genova ha avuto 9825 protesti, il maggior numero della regione, per quasi 29 milioni di Euro complessivamente.
I numeri delle altre province sono molto simili, 3700 protesti a Savona, 3600 ad Imperia, 2800 a La Spezia. Imperia si segnala però per un ammontare medio di ogni singolo protesto più alto rispetto alle altre città. Infatti sono quasi 10 milioni le somme protestate, per 3700 protesti, contro circa 5 milioni a La Spezia per circa 2800 protesti e 29 milioni di Euro a Genova su quasi 10 000 protesti.

Questi dati sono sorprendentemente simili a quelli dell'anno 2008. Il numero dei protesti era molto simile, l'ammontare complessivo invece era inferiore.
Nel 2008 infatti troviamo circa 19.000 protesti in tutta la regione per un totale di 40.518.000 Euro.

Genova sempre in testa con 9300 protesti, circa 16 milioni di Euro.
Le altre tre province hanno ancora una volta dati molto simili con Imperia e Savona a tre milioni e mezzo e La Spezia a 2800 milioni circa.

I pagherò erano ancora una volta gli effetti con più sofferenze, 14.000 i pagherò protestati nel 2008, 4633 assegni e 578 tratte.
Esaminando i dati del 2007, si evince che se i protesti erano numericamente vicini agli stessi risultati, l'ammontare complessivo era ancora più basso. L'ammontare di tutti i protesti regionali infatti nel 2007 era di 34 milioni di Euro.

Si è dunque passati da 34 milioni a 50 milioni di Euro protestati, in soli due anni e con lo stesso numero, praticamente invariato, di effetti protestati.
La vera sorpresa invece si ha andando più indietro nel tempo. Dato che abbiamo già rilevato anche per altre regioni italiane. I protesti nel 2005 furono 24 300 per un totale di ben 63.255.000 di Euro.
Un 10% di protesti in più dunque, ma per un ammontare più alto del 15% .
Erano molti di più i protesti nel 2001, ma per un ammontare sensibilmente più basso.

Nei dati Istat troviamo 32.000 protesti, per 47 milioni, sempre più colpiti i pagherò, cui seguono assegni e tratte.
I dati relativi alla Liguria sono tra i migliori dell'Italia nord occidentale, secondi solo alla Valle d'Aosta.
Le altre regioni prese in esame, Lombardia e Piemonte hanno mostrato di essere molto più colpite dal punto di vista economico.

In breve:
La Liguria ha avuto un incremento dell'ammontare dei protesti, mentre numericamente l'incremento c'è stato ma minimo. L'anno peggiore è stato comunque il 2005, con oltre 63 milioni di Euro in protesti contro i circa 50 milioni del 2009. Gli effetti più protestati: i pagherò.

Post a comment

Gelati 300p250