La Normativa che regola la Cessione del Quinto

La Cessione del Quinto dello stipendio (CQS) è regolata dalla legge n. 180 del 5 gennaio 1950 e dal Decreto Presidenziale della Repubblica  n.° 895 del 28 luglio 1950 (vedi nostre guide).

Successivamente la normativa è stata modifica dalla legge n. 311 del 30 dicembre 2004 comma 137 dell’art.1, dalla legge finanziaria n. 80 del 14 maggio 2005 all’art. 13bis e dalla Legge n. 266 del 23 dicembre 2005.

Inizialmente pensata per i dipendenti pubblici, la Cessione del Quinto è stata poi allargata anche ai lavoratori di aziende private, che ne hanno diritto indipendentemente dalla decisione del datore di lavoro.

Le successive variazioni apportate hanno deliberato la concessione anche ai lavoratori stranieri, ai pensionati, ai lavoratori neoassunti e a quelli di piccole aziende o cooperative, nonché ai lavoratori che hanno un contratto a tempo determinato, per i quali la Cessione non può eccedere il periodo di scadenza del contratto. 

Inoltre le modifiche alla legge hanno decretato l’abolizione del monopolio Inpdap, per cui anche le compagnie private possono fornire polizze assicurative per la copertura dei rischi legati alla Cessione del Quinto, ed hanno introdotto la possibilità di estinguere anticipatamente il prestito.

Altre novità riguardano il minimo fissato sull’anzianità di servizio, per richiedere il prestito: tale requisito è ora stabilito a discrezione dell’ente che concede il finanziamento; oltre alle norme in materia di privacy e trasparenza delle operazioni bancarie e delle condizioni contrattuali, alle quali i servizi finanziari ed assicurativi devono attenersi.

Vedi anche le guide:

Post a comment

Gelati 300p250