Cessione del Quinto - Lavoratori Cooperative

Per i lavoratori di Cooperative è più complesso accedere alla Cessione del Quinto perché non hanno un vero contratto di assunzione in quanto considerati soci e non dipendenti; possono quindi essere inquadrati nella categoria “atipici”.

Per questi lavoratori il rischio di licenziamento è più alto, per alcuni i contratti sono a termine, per questo motivo le assicurazioni non rilasciano facilmente garanzie; tuttavia alcune finanziarie concedono la Cessione del Quinto anche a questi lavoratori, specie se esistono convenzioni tra l’ente erogante e la cooperativa la quale può decidere di mettere a disposizione presso la finanziaria un fondo di garanzia.

Di solito la Cessione del Quinto è valutabile solo per le Società Cooperative a Responsabilità Limitata (S.C.A.R.L).

Requisiti necessari di base per ottenere il prestito:

  • Consenso del datore di lavoro
  • Contratto a tempo indeterminato
  • Età massima di 65 anni per l’uomo e 60 per la donna
  • Anzianità di servizio di almeno 1 anno
  • L’importo del finanziamento, comprensivo di tutte le spese, non può essere superiore a 3 volte il TFR accumulato
  • L’ammortamento per il prestito deve avvenire entro i termini previsti per la risoluzione del contratto per cui può avere una durata inferiore alle 120 mensilità * 

Documenti necessari:

  • Carta d’Identità, Patente di Guida o Passaporto
  • Codice Fiscale
  • Modulo Delega (firmato dal lavoratore per il consenso al datore di lavoro di trattenere sulla busta paga la rata da versare)
  • Certificato di Buona Salute (per l’assicurazione obbligatoria)
  • Ultima busta paga
  • Certificato di Stipendio in doppia copia
  • Fotocopia del CUD (Certificazione Unica dei Redditi)

 

* Nei contratti di Cessione del Quinto più i tempi di ammortamento sono brevi, più è alto il TAEG (la voce che contiene gli interessi, le spese per l'apertura della pratica, le spese d'incasso della rata, gli eventuali costi d'intermediazione, i costi dell’ assicurazione obbligatoria)

Definizione di Cooperativa:

Le Società Cooperative possono essere a Responsabilità Limitata (S.C.A.R.L), o Illimitata, inoltre possono essere:

  • A mutualità prevalente: sono società a capitale variabile con scopo mutualistico, ovvero con lo scopo di fornire beni e servizi ai membri della cooperativa, ai soci ed ai consumatori, a condizioni più vantaggiose di quelle offerte dal mercato.
  • Società Cooperative di altro genere, che svolgono attività di offerta a terzi.

Per le Cooperative è previsto l’obbligo d’iscrizione nell’Albo delle Società Cooperative, presso il quale depositano annualmente i propri bilanci.  

Sono disciplinate dall’art. 2511 del D.L. 17 gennaio 2003 n.° 6, con attuazione della legge 3 ottobre 2001 n.° 366.

Altre guide sull’argomento:

Post a comment

Gelati 300p250