I Prestiti agevolati a Livorno

Il prestito agevolato è una forma di credito che offre condizioni di finanziamento normalmente più favorevoli rispetto ai tassi d’interesse dei prestiti usuali, si rivolge ad alcune categorie di persone o di attività professionali con un occhio di riguardo per i giovani imprenditori e gli studenti, settore nel quale la Toscana è molto attiva con borse di studio e fondi di garanzia. Infatti si sta elaborando un piano per concedere micro finanziamenti garantiti dalla Regione, a chi non ha né risorse né garanzie per aprire nuove piccole imprese; sono prestiti restituibili in cinque anni ed arrivano fino a 15 mila Euro.

Opportunità di piccoli prestiti, chiamati Smoat, pensati per chi vuole aprire una piccola impresa, sono finanziamenti volti a creare un fondo specifico per garantire piccoli prestiti mirati, in particolare ai giovani da 20 a 35 anni che vogliono mettersi in proprio o fondare una cooperativa, ma può usufruirne anche chi, non più giovanissimo, ha perso il lavoro e trova difficoltà a ricollocarsi.

Occorre comunque sottolineare che per i professionisti e le imprese vi sono tuttora già svariate tipologie di prestiti soprattutto per il settore dell’artigianato, erogati da parte della camera di commercio di Livorno. Per giovani imprenditori e per aziende attive nel settore del turismo conviene invece attingere ai fondi direttamente erogati dalla Regione Toscana.

Tali fondi sono rivolti ad imprese che operano nei settori seguenti: produzione e distribuzione energetica, attività manifatturiere, costruzioni, trasporti, servizi alle imprese, le aziende coinvolte nell’iniziativa possono fruire del finanziamento con degli investimenti minimi, che variano a seconda della grandezza dell’impresa; nello specifico l’investimento minimo per quanto riguarda le microimprese sarà di 7.500 Euro, per le piccole imprese di 12.500 Euro, per consorzi e medie imprese, invece, è fissato per 20.000 Euro.

La Regione Toscana garantisce il finanziamento a fondo perduto fino al 75% dell’investimento per i casi sovra citati sull’arco di 3 anni. Queste agevolazioni non possono tuttavia superare l’importo totale di 200.000 Euro

Inoltre offre una garanzia per gli investimenti delle imprese femminili finalizzate al sostegno di investimenti effettuati in Toscana. Essi si possono protrarre per una durata compresa tra 60 e 120 mesi. Risultano comunque anche ammissibili finanziamenti finalizzati all'acquisto scorte per un importo non superiore al 40% dell'importo del finanziamento.

La Regione Toscana insieme alla Prefettura fiorentina, ha realizzato un censimento, consultabile sul sito, di tutte le iniziative a sostegno del credito messe a punto in Toscana completato dalle iniziative di Comuni, Province, Camere di commercio, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali.

Per quanto riguarda invece i cittadini privati residenti a Livorno esistono finanziamenti agevolati offerti dal Comune, dalla Provincia e dalla Regione Toscana.

Ogni anno i cittadini residenti nel comune di Livorno che soddisfano le condizioni poste dal comune, possono chiedere un contributo per il rimborso parziale del canone di locazione facendo domanda nel periodo di apertura del bando, che viene pubblicato su indicazione della Regione, generalmente nei primi mesi dell’anno.

Tutti i residenti livornesi con busta paga o pensione possono richiedere un prestito tramite la Cessione del Quinto. Questa forma di prestito è molto comoda visto che l’importo viene trattenuto alla fonte e non richiede dunque di ulteriori garanzie tranne eventuali espressamente richieste. Se l’importo non dovesse essere sufficiente si può considerare il Prestito con Delega, una forma di Cessione del Quinto dove si restituiscono i due quinti della busta paga o della pensione.

Agli studenti viene offerto il bando per la concessione di Prestiti Fiduciari Finalizzati per consentire e facilitare l’accesso al credito da parte degli studenti universitari non aventi i requisiti economici per ottenere la borsa di studio. Gli studenti potranno così contare su un sostegno economico da utilizzare per far fronte ai costi connessi all’istruzione universitaria. 
Il prestito è destinato agli studenti italiani e stranieri iscritti alle Università della Toscana che frequentano l’ultimo anno del corso di laurea triennale, gli ultimi tre anni dei corsi di laurea specialistica a ciclo unico, i corsi di laurea specialistica, di dottorato di ricerca e di specializzazione nonché i master universitari con un ISEEP non superiore ai 40.000 Euro ed in possesso dei requisiti di merito indicati nel bando. 

Per le famiglie aventi ogni sorta di problemi è consigliabile rivolgersi al CIAF, di cui le linee guida vengono indicate sul sito

Post a comment

Gelati 300p250