I Prestiti a Padova e nella provincia

Anche i cittadini di Padova e del Veneto possono trovarsi in una condizione economica poco sicura con la quale risulta difficile far fronte a spese di varia natura. Pensiamo ad esempio alle spese impreviste per effettuare dei lavori in casa, per l'acquisto di un auto o di un immobile; in questi casi possiamo pensare di trovare la soluzione nel Prestito.

Prima di prendere una decisione troppo affrettata però, è bene informarsi su tutti quegli aspetti che  compongono un prestito, questo per essere maggiormente consapevoli della situazione a cui si sta andando incontro e non rischiare di trovarsi davanti a delle brutte sorprese.

Analizziamo quindi la struttura di un prestito a Padova come nel resto d’Italia: innanzi tutto possiamo definirlo tecnicamente come una somma di denaro che viene erogata a favore di un soggetto da parte di banche o finanziarie, parliamo dunque di istituti che si dedicano appositamente a questo tipo di attività. Il capitale viene concesso al soggetto richiedente, il quale però dovrà restituirlo nel tempo attraverso un piano di ammortamento, o meglio delle rate (che il più delle volte sono mensili), che sono comprensive degli interessi i quali rappresentano, in termini più semplici, il prezzo da pagare per ricevere questo tipo di servizio, e che possono avere un tasso fisso (probabilmente il più conveniente) o un tasso variabile (maggiormente rischioso).

Più precisamente gli interessi che troviamo all' interno del mondo dei prestiti sono rappresentati da TAN e TAEG:

  • il TAN (tasso annuo nominale) si calcola sul capitale concesso e non comprende le spese relative agli oneri; 
  • il TAEG (tasso annuo effettivo globale) si calcola invece su tutto il finanziamento e dunque tiene conto anche di tutte quelle spese riguardanti gli oneri, come le spese di apertura della pratica, le spese di istruttoria, ecc.

Dopo aver dato uno sguardo di insieme alla struttura di un prestito, possiamo passare al citare alcuni dei finanziamenti più conosciuti e più convenienti in circolazione a Padova e nella regione Veneto:

Prestito Personale a Padova: questa forma di prestito è senza dubbio la più nota e rappresenta un prestito "non finalizzato", ovvero il richiedente non ha l' obbligo di specificare l'utilizzo futuro della somma erogatagli (generalmente non più di 31mila euro).
Le rate relative al prestito personale sono a quota e tasso fisso e possono essere saldate in un arco di tempo che va da un minimo di 12 ad un massimo di 120 mesi.

Prestito Cessione del Quinto: molto richiesta a Padova e provincia da coloro che lavorano soprattutto a tempo indeterminato (lavoratori dipendenti statali e di aziende private), poiché attraverso tale forma di finanziamento il soggetto richiedente può ripagare il capitale ottenuto utilizzando una parte del proprio stipendio (1/5). Anche in questo caso parliamo di rate a quota e tasso fisso.

Leasing: è una soluzione più recente che però ha iniziato ad avere sempre più successo fra i clienti delle finanziarie a Padova, soprattutto perché i tassi di interesse sono molto vantaggiosi, il periodo di ammortamento è in genere più breve rispetto alle soluzioni standard (mutui, prestiti e finanziamenti), i tempi di erogazione sono molto più rapidi.
Il Leasing consiste nel stipulare con l'istituto creditore un contratto attraverso il quale il cliente acquista un bene pagandolo sottoforma di rate, ma con l' eventuale possibilità di restituirlo in un secondo momento. Un esempio particolare è quello del leasing immobiliare, al quale poter ricorrere quando si decide di acquistare un immobile nuovo o usato (o per ristrutturarne uno), in particolar modo parliamo del cosiddetto lease-back, (conveniente quando si vuole ristrutturare casa) che prevede la possibilità di cedere un immobile di proprietà ad una società di leasing continuando però ad occuparlo per tutta la durata del piano di ammortamento; al termine del contratto il proprietario originario potrà ricomprare l'immobile in questione.

Prestito Pensionati a Padova e nel Veneto: è una forma di prestito che è rivolta a coloro che non sono più impegnati nel mondo del lavoro, che non abbiano superato gli 80 anni di età e percepiscano una pensione di anzianità, vecchiaia o reversibilità. In questo caso specifico il cliente che ne fa richiesta ha la possibilità di usare la propria pensione per pagare le rate mensili (anche qui a tasso fisso), l' unico obbligo è quello di sottoscrivere una polizza assicurativa, una garanzia che l'istituto creditore si riserva di ottenere e che serve per assicurare la continuità di pagamento delle rate anche qualora il soggetto richiedente venisse a mancare.

Questa guida ha voluto introdurvi nell’argomento guide generali per un prestito a Padova e provincia, per maggiori informazioni su prestiti agevolati e prestiti per cattivi pagatori potete rivolgervi alle Associazioni di Consumatori.

Prestiti e finanziamenti in Padova: 

Credito Emiliano Spa - Sede Di Padova
Corso Milano, 28 - Padova - Telefono: 049.87.64.634

Credito Cooperativo Interprovinciale Veneto - Società Cooperativa
Piazza Delle Erbe, 5 – Padova

Banca di Romagna SpA - Via Gaspare Gozzi – Padova
Telefono: 049.65.19.23

Mediatori Creditizi in Padova:

Eurofin Di Sgrinzato Tiziano
Vicolo Tiziano Aspetti 48, Padova
Telefono: 049.60.39.62 - 049.61.58.16

Fides SpA - Ente Commissionario per Facilitazioni Rateali ai lavoratori
Via Trieste 23 - Padova - 
Numero Verde Clienti: 800.729.988 - (Lun. Ven. 9,00-13,30/14,30-17,30)

Post a comment

Gelati 300p250