Agevolazioni sui Prestiti nella città di Padova

Ogni volta che si pensa di ricorrere all'aiuto di un prestito per effettuare acquisti, saldare pagamenti, per quelle spese impreviste che possono presentarsi all'improvviso, si tende giustamente a scegliere il finanziamento più adatto e conveniente. Proprio per questo tipo di situazioni, esistono quelli che in ambito finanziari vengono denominati "Prestiti Agevolati".

Un Prestito Agevolato possiede, come la parola stessa ci fa capire, dei vantaggi che possono essere riferiti a tassi d' interesse o rate più convenienti, oppure possono essere indirizzati a specifiche categorie di persone.
Non solo, i prestiti agevolati sono spesso messi a disposizione delle piccole, medie e grandi imprese Italiane, da parte dello Stato stesso, delle Regioni e Provincie nonché dalla Comunità Europea.
Diamo uno sguardo dunque a tali forme di finanziamento (in particolar modo citeremo alcune agevolazioni a favore delle imprese nella zona di Padova e nel Veneto in generale).

Per quanto concerne il privato cittadino, i finanziamenti agevolati possono essere i seguenti:

Prestito Piccolo Immobiliare: si possono ottenere fino ad un massimo di 60mila Euro da investire a favore dell' acquisto di un immobile, con piano di ammortamento che può arrivare fino a 120 mesi per le somme oltre i 15mila Euro e fino ad 84 mesi per le somme sotto i 15mila Euro. Il capitale richiesto verrà versato sul proprio conto corrente bancario (o tramite assegno), i soggetti interessati dovranno avere un' età compresa tra i 18 ed i 75 anni, reddito dimostrabile e residenza nel territorio italiano.

Agevolazioni sui Mutui: per quanto riguarda la zona di Padova (ed il Veneto in particolare) vi sono delle agevolazioni concesse dalla Regione stessa che danno la possibilità a coloro i quali abbiano contratto un mutuo, di ottenere dei contributi qualora si trovassero in una situazione di difficoltà nel sostenere le rate, onde evitare di andare incontro a pignoramenti, oppure contributi a favore di giovani coppie (anche nuclei familiari con figli a carico) che hanno intenzione di acquistare o costruire la loro prima casa. 

Cessione del Quinto: è l' agevolazione più nota perché permette a colori i quali decidano di usufruirne e siano lavoratori autonomi o statali ed i pensionati, di ricevere un somma di denaro e poterla restituire sottoforma di rate costanti ed a tasso fisso, utilizzando 1/5 della propria busta paga, stipendio o pensione. La durata del piano di ammortamento va in genere dai 60 ai 120 mesi, unico vincolo è dare delle garanzie all' istituto di credito al quale ci si rivolge, garanzie costituite dal TFR (lavoratori settore pubblico) o da una polizza vita o lavoro (per i lavoratori autonomi o i pensionati).

Infine ecco alcuni esempi di agevolazioni sui prestiti riguardanti le imprese stanziate sul territorio della Ragione Veneto.

Finanziamenti imprese gestite da donne: sono previsti nella zona di Padova, delle agevolazioni a favore di piccole-medie imprese gestite da donne o a prevalente partecipazione femminile, impegnate nel settore primario, dell' artigianato, del turismo o del commercio e servizi. Il contributo prevede un 15% (del costo del progetto ammesso e realizzato) a fondo perduto, un finanziamento bancario agevolato (pari all' 85% del costo del progetto ammesso e realizzato). L' importo è compreso tra i 20mila ed i 100mila Euro.

Prestito per Investimenti Innovativi: sempre nella Regione Veneto le PMI possono ricevere finanziamenti che fanno parte di settori quali estrazione di minerali da cave e miniere, attività manifatturiere, fornitura di energia elettrica, gas, acqua, gestione rifiuti, produzione software, consulenza informatica, servizi di informazione... e che intendano investire in processi di innovazione sotto tutti i suoi aspetti. La copertura prevede il 100% dell' investimento che si effettuerà (importi da 100mila a 2milioni di Euro), con una durata di 84 mesi (max) comprensiva di 24 mesi di ammortamento.

Prestiti per imprese Innovative o appartenenti agli Antichi Mestieri: anche questi finanziamenti prevedono che la figura femminile sia presente all'interno della gestione dell'impresa; favoriscono lo sviluppo di imprese che, appunto, utilizzano processi produttivi innovativi o eseguono mestieri in via d' estinzione. Sono molto semplici ma molto interessanti poiché mirano ad aiutare in qualche modo determinati settori (come anche quello dell' arte) che troppo spesso vengono lasciati in secondo piano. Si tratta di un bando di gara che prevede (per chi vi partecipa) per la prima impresa classificata un premio di 3mila Euro e per ognuna delle due categorie in gara, un premio di mille Euro.

Post a comment

Gelati 300p250