Prestiti anche per i cattivi pagatori di Udine

Quando si ottiene un finanziamento (che sia un prestito, un mutuo o quant’altro), capita di non riuscire a pagare una o più rate per la restituzione del capitale erogato. Oppure di pagare con forte ritardo. Il rischio non è soltanto quello di dover pagare gli interessi arretrati maggiorati, ma anche quello di venire iscritti in una Centrale Rischi, il che significa che ottenere un nuovo finanziamento nella città di Udine come in tutta Italia, potrebbe essere difficile per un lungo tempo.

Ma che cosa sono le Centrali di Rischio?

Sono database a livello nazionale (quindi valide ad Udine come in tutta la regione Friuli Venezia Giulia e in Italia) che contengono i nomi degli utenti che non riescono a essere in regola con i pagamenti di prestiti, mutui e finanziamenti.

Questi database sono gestiti da diversi organi.
Le Centrali Rischi Pubbliche riguardano i finanziamenti di una certa entità. La Centrale Rischi gestita dalla Banca d’Italia si occupa dei finanziamenti superiori ai 75.000 Euro, mentre la Centrale Rischi della Società Bancaria per l’Automazione lavora con finanziamenti dai 30.000 ai 75.000 Euro.

Al di sotto di queste somme operano le centrali rischi private. La più importante di queste è sicuramente il CRIF, ma esistono anche altre Centrali Rischi come l’Experian, la CTC e altre ancora.

Il codice deontologico delle Centrali Rischi, istituito nel 2005, ha finalmente regolamentato i termini di mantenimento dei dati dei cattivi pagatori valide anche per i cittadini di Udine e provincia.

I dati infatti saranno registrati dal CRIF e dalle altre Centrali Rischi Privati da un minimo di dodici mesi per i ritardi più leggeri a un massimo di 36 mesi per le infrazioni più gravi.

Ovviamente cancellarsi da queste banche dati è vietato dalla legge, ma questo non ferma certe compagnie dall’offrire questo servizio. Bisogna diffidare da qualsiasi offerta ricevuta in questo senso.

Anche se le centrali rischi limitano non di poco l’accesso al credito da parte dei cattivi pagatori, ci sono comunque diverse possibilità di accedere a finanziamenti per gli abitanti del Friuli.

Uno di questi è il prestito con Cessione del Quinto dello stipendio. Sebbene si tratta di un prodotto riservato ai “normali” prestiti, è spesso concesso anche ai cattivi pagatori perché, essendo il debito restituito attraverso trattenute dirette sulla busta paga o sulla pensione del richiedente, è considerato relativamente sicuro da parte delle banche e degli istituti di credito. Infatti diverse agenzie in Udine hanno nella propria offerta prodotti dedicati ai cattivi pagatori.

Un’altra modalità di accesso al credito per le categorie menzionate in precedenza può essere il ricorso al Prestito Cambializzato ad Udine. Di cosa si tratta?
Si tratta di un’erogazione di denaro non finalizzata come nei prestiti personali o negli altri prodotti, che sarà poi restituito non attraverso rate mensili ma tramite cambiali.

Questo tipo di prestito non richiede il controllo presso il CRIF od altre banche dati ed è accettato da banche ed istituti di credito anche per soggetti iscritti nelle diverse centrali in quanto le cambiali costituiscono titolo di credito.
Questo non significa che il Prestito Cambializzato viene concesso indiscriminatamente perché sono comunque richieste garanzie supplementari: come il trattamento di fine rapporto per i soggetti con un’alta anzianità lavorativa o una polizza vita nel caso di soggetti più giovani o di lavoratori autonomi.

Per quanto riguarda questi ultimi, i lavoratori autonomi, spesso non hanno un grande accesso al credito per via dell’instabilità che certe volte li caratterizza. In questo caso ottenere un prestito può essere un compito decisamente arduo. Spesso l’unico modo è sottoscrivere un Prestito Ipotecario. In questo caso il richiedente darà come garanzia del proprio prestito la propria abitazione.

Anche se si è cattivi pagatori a Udine e nel Friuli Venezia Giulia quindi non è impossibile ottenere credito. Bisogna soltanto, come in qualsiasi altro caso, cercare diverse opzioni e offerte senza fermarsi al primo prodotto disponibile.

È opportuno inoltre ricordarsi che la cancellazione dal CRIF o dalle altre banche dati è vietata dalla legge quindi evitate questi servizi soprattutto se a pagamento.

Post a comment

Gelati 300p250