Prestiti a Trieste - Guida imparziale

Capita a volte di dover far fronte a una spesa improvvisa o di aver bisogno di liquidità più o meno immediata per l’acquisto di un oggetto e non sempre si ha a disposizione la somma di denaro necessaria. In tal caso si può ricorrere ad un prestito, eventualmente anche per l’acquisto di un oggetto il cui finanziamento proposto non ci soddisfi.

Il prestito a Trieste più usato è solitamente il Prestito Personale, un prodotto finanziario molto semplice e dal significato comprensibile a tutti. E anche abbastanza facile da ottenere, il che non guasta di certo.

Si tratta infatti dell’erogazione di una somma di denaro da parte di un istituto di credito ad un soggetto richiedente, molto spesso un privato cittadino, che restituirà l’importo maggiorato degli interessi sottoforma di rate mensili.

Ovviamente le rate mensili del prestito saranno tanto più grandi quanto sarà grande l’importo erogato e/o sarà lungo il rimborso all’istituto di credito. Il Prestito Personale a Trieste è un prestito non finalizzato, ovvero il beneficiario non è tenuto  a usufruire del credito erogato per un progetto o un acquisto particolare, ma può essere utilizzato a piacimento.

Per valutare bene la convenienza di un prestito non ci si deve assolutamente fermare all’importo delle singole tasse/rate. Il primo motivo è perché a una tassa/rata più bassa può corrispondere una durata più lunga. Il secondo motivo è perché a una tassa/rata più bassa possono corrispondere costi totali più elevati. Per capire bene questo meccanismo bisogna capire il funzionamento dei due fondamentali tassi dei prestiti: il Tasso Annuo Nominale, TAN da qui in poi, e il l’Indicatore Sintetico di Costo, che chiameremo ISC.

Il TAN è un indice semplice, che indica in punti percentuali l’interesse annuale che si paga nelle singole rate mensili sul prestito o finanziamento.
Questo indice ci fa capire velocemente quanto è alto l’interesse effettuato dall’istituto di credito sul prestito ma, non contenendo all’interno nessun’altra informazione, come per esempio le spese di istruttoria, non ci permette di capire quanto sarà il totale in più che pagheremo in aggiunta all’importo prestatoci.

Per ovviare a questo problema abbiamo un altro utile strumento, l’ISC, fino a non molto tempo fa conosciuto come TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale).
Questo indice denota, ancora una volta in termini percentuali, quanto in più verrà effettivamente pagato per ripianare il debito. All’interno dell’ ISC troveremo quindi il TAN stesso (rappresentante gli interessi), le spese di istruttoria, il pagamento della mediazione, se utilizzata durante la negoziazione del prestito, e via così.
Bisogna fare attenzione però alle spese obbligatorie, come l’ assicurazione, che possono non essere esplicitate sul contratto.

Ricordiamo che entrambi i tassi devono essere scritti esplicitamente sul contratto del finanziamento

Un altro prestito molto usato dagli abitanti di Tireste è la cosiddetta Cessione del Quinto dello Stipendio.
Si tratta di un prestito, anch’esso solitamente non finalizzato, che viene restituito attraverso non rate mensili, ma il compenso viene direttamente trattenuto dalla busta paga del contribuente.

Il compenso trattenuto sarà, come dice il nome, il 20% dello stipendio del cittadino. Lo stesso tipo di prodotto è spesso disponibile anche ai pensionati con la stessa modalità, anche se potrebbero subentrare limiti d’età o un ammontare minimo della pensione.

Questo tipo di prestito è molto gradito dagli istituti eroganti nel Friuli–Venezia Giulia perché, dato che la somma è trattenuta direttamente sullo stipendio, è molto sicuro, per lo meno molto di più del prestito personale o prodotti simili. Inoltre risparmia al richiedente una serie di fastidi quali il doversi ricordare di pagare la rata ogni mese.

Molto simile alla Cessione del Quinto è il Prestito con Delega. Si tratta di un prestito con funzionamento affine, ma che prevede la restituzione attraverso una trattenuta più ampia, solitamente pari ai due quinti dello stipendio. È utile quando si necessita di una somma di una certa consistenza, più elevata di quelle disponibili con il semplice Prestito Cessione del Quinto. 

Un altro prodotto richiedibile è il Prestito Fiduciario. Si tratta di un prestito concesso attraverso bonifici e assegni che verrà ripagato attraverso rate mensili.
Anche questo è un prestito non finalizzato e viene solitamente concesso abbastanza facilmente da molti istituti di credito specialmente se l’importo richiesto non è elevato.

Un esempio di prestito finalizzato a Trieste e nel Friuli-Venezia Giulia è invece il Prestito d’Onore. È un prestito diverso da quelli visti fin’ora. Dato che viene solitamente richiesto per iniziare attività o aprire imprese, la sua concessione è spesso vincolata alla presentazione di un piano o di un progetto. Inoltre sono usualmente richiesti garanzie e requisiti che negli altri prodotti non vengono spesso menzionati. 

La cosa più importante è comunque non fermarsi al primo prodotto che viene offerto, ma è meglio valutare il meglio possibile, con calma, qual è il tipo di prestito adatto al progetto che si vuole realizzare, qualsiasi sia l’ambizione e la portata delle proprie idee.

Non è difficile risparmiare soldi e seccature, il più delle volte basta concentrarsi bene e valutare più prodotti possibili, leggendo con attenzione i contratti proposti.

Prestiti e finanziamenti in Trieste:

Banca Popolare Di Vicenza - Filiale Di Trieste N. 4
Numero verde 800.023.555
Via del Coroneo, 17 – Trieste - Telefono: 040 347 8145 ‎

Banca Popolare Friuladria s.p.a.

Numero verde 800.881.588
Via Giulia, 9 - Trieste - Telefono: 040.635151

Mediatori Creditizi in Trieste:

Roberta Marchioro - Finanziamenti mutui e consulenza finanziaria.
Via Dei Saltuari 3, 34135 Trieste (TS).
Telefono: 040 4260903 - 040 4528930
Iscritta all'albo dei Mediatori Creditizi presso la Banca d'Italia in Roma dal 26/01/2005 numero iscrizione 40451

Adria Leas sas di Brusadin Fabrizio & C. - Consulenza finanziamenti.
Via San Francesco d' Assisi 4/1, 34133 Trieste (TS).
Telefono: 040 3478382

Brusadin Fabrizio:
Iscritto all'albo dei Mediatori Creditizi presso la Banca d'Italia in Roma dal 01/02/2002 numero iscrizione 12971.

Post a comment

Gelati 300p250

Contenuti correlati