Agevolazioni prestiti Viterbo

Quando si ha bisogno di accedere a un prestito a Viterbo o di accendere un mutuo, non molti sanno che esiste la possibilità di sfruttare i finanziamenti e i prestiti agevolati nel Lazio.
Anche i cittadini di Viterbo e del Lazio possono godere di una serie di agevolazioni finanziarie che possono aiutare a risparmiare anche parecchi euro su un prestito.

Sono infatti previste un buon numero di iniziative, sia statali, regionali e provinciali, in grado di interessare diverse categorie di cittadini.

Una delle possibilità è rappresentata da una recente iniziativa del Governo Italiano, che ha istituito lo scorso anno il Fondo Nuovi Nati. Si tratta della possibilità, da parte delle famiglie che hanno avuto un bambino, di contrarre un prestito a tasso agevolato fino a 5.000 Euro, rimborsabile in un massimo di 5 anni.

Il prestito agevolato è disponibile a tutti i cittadini di Viterbo e della regione Lazio senza distinzione di reddito o di nazionalità, e sarà disponibile per tutto il 2011. È possibile richiedere un prestito per figlio, con un periodo di dodici mesi tra una richiesta e la successiva.
Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale dell’iniziativa all’indirizzo Fondo Nuovi Nati

Per quanto riguarda la realtà locale e il mondo dell’impresa, è offerto agli imprenditori con un attività nella provincia di Viterbo, un contributo per le certificazioni ambientali delle piccole e delle medie imprese.

In unione con la Camera di Commercio di Viterbo, la Provincia di Viterbo ha infatti stanziato un totale di 135.000 euro in contributi e agevolazioni per la copertura del 50% delle spese sostenute per l’ottenimento delle certificazioni ambientali ISO 14001:04 o della certificazione Emas.
Le spese massime previste per tutto il processo dell’ottenimento della certificazione non possono essere, rispettivamente, superiori a 5.000 e 8.000 euro.

Una buona opportunità per le donne, ancora offerta dalla provincia di Viterbo, consiste nella possibilità di accedere a un prestito per l’avvio o la rilevazione di piccole imprese con sede, sia legale che operativa, nella provincia di Viterbo.

Possono presentare domanda tutte le donne disoccupate o inoccupate che intendono iniziare una nuova attività a prevalente partecipazioni femminile. Alle domande che saranno accolte sarà erogato un mutuo fino a 15.000 euro al netto dell’IVA, da contrarre presso alcune banche aderenti al progetto.

Sul sito ufficiale della provincia di Viterbo sono disponibili le informazioni sui contatti per le presentazioni dei progetti. Sullo stesso sito è possibile visionare i testi completi di tutte le possibilità finanziarie offerte.

Non mancano le chance di agevolazioni anche per gli over 65. La Regione Lazio infatti offre dei contributi a fondo perduto per la ristrutturazione e l’adeguamento della prima casa.
Il contributo regionale copre fino al 30% delle spese relativi a spese di manutenzione straordinaria, mantenimento, restauro o ristrutturazione.

È inoltre ancora attiva la possibilità di posticipare per un periodo massimo di dodici mesi il pagamento delle rate del mutuo.
Questo provvedimento è entrato in vigore con il Pacchetto “Anticrisi”. Per poter usufruire di tale possibilità bisognerà dimostrare di:

  • aver perso il lavoro
  • aver visto scadere il proprio contratto di lavoro senza che questo sia stato rinnovato
  • avere chiuso la propria attività da lavoratore autonomo 
  • aver subito la morte di una persona famigliare che contribuiva in modo importante all’economia della famiglia

Ma attenzione, sospendere le rate del mutuo significa anche allungare il mutuo stesso e quindi, nel lungo termine, pagare una somma totale più elevata a causa degli interessi accumulati sui mesi di sospensione.
Ma se si ha perso il lavoro o più persone all’interno dello stesso nucleo familiare hanno perso il lavoro si tratta di una buona possibilità per riprendere fiato economicamente parlando.

Ottime opportunità per prestiti agevolati quindi anche a Viterbo e nel Lazio. Se si vuole risparmiare approfittando di queste agevolazioni può essere molto utile consultare con frequenza i siti web delle Regioni e Comuni, per conoscere con il giusto anticipo le iscrizioni ai bandi e le erogazioni dei fondi.

Per le aziende invece esitono servizi di consulenza apposti presso le Camere di Commercio della Regione Lazio o attraverso le associazioni di categorie dove è possibile ottenere informazioni adeguate.

Post a comment

Gelati 300p250