Il cellulare fotovoltaico


Dal Giappone arriva il primo telefonino a ricarica solare.
E' prodotto dalla Sharp ed ha sul coperchio delle minicellule che permettono di ricaricarlo quando non si abbia a disposizione, o non si voglia utilizzare la corrente elettrica.
Il modello solare sara' a breve messo sul mercato e costera' circa 300 Euro.

Etichette:

martedì 30 giugno 2009
Inserito da: Lawton, 22.54 | Link | 0 Commenti

Che lavoro fai?


Girano per la citta', a Padova, sono giovani, di bella presenza ed indossano una maglietta per essere riconosciuti. Sono gli steward della citta', i primi in Italia.
Escono da un corso di formazione danno informazioni e suggerimenti ai turisti anche per lo shopping, ma non solo, sul traffico limitato in centro e su avvenimenti e siti culturali.
E' il primo esperimento in questo senso. E dire che una volta le chiamavano guide.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 18.24 | Link | 0 Commenti

Nel regno Unito una nuova bio benzina


Nel Regno Unito si sta studiano un modo tutto nuovo di produrre, anzi nella fattispecie, una benzina, una bio benzina.
Il progetto e' ancora in fase di studio e sperimentazione ma sembra che i britannici potrebbero riuscire a produrre la nuova benzina verde, utilizzando un tipo di erba estremamente comune in Inghilterra, processandola e facendola fermentare.
Se il progetto si rivelasse efficace conquisterebbe una bella fetta del mercato :rappresenterebbe un’attività commerciale significativa per il settore britannico dei biocarburanti prudentemente stimata in 0,8 miliardi di euro annui.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 18.13 | Link | 0 Commenti

Più prestiti alle Pmi

Prestiti
La crisi economica ha investito anche il mondo del credito e l'Abi e Sace hanno proposto un'intesa per migliorare l'accessibilità ai prestiti da parte delle Pmi.

Il documento prevede che la Sace si faccia garante per anticipare il denaro alle imprese che devono ricevere soldi dalla Pubblica Amministrazione. Inoltre Sace anticiperà anche i finanziamenti alle Pmi da parte degli istituti di credito, attingendo alla Cassa depositi e prestiti per un ammontare complessivo di 8 miliardi di euro.

La copertura disposta non è totale, ma arriverà fino al 50% del finanziamento.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 18.11 | Link | 0 Commenti

Aumenta la poverta' in Lombardia


L'Osservatorio regionale sull’esclusione sociale segnala un preoccupante aumento della in Lombardia. Sarebbe il 20% delle famiglie che fa fatica ad arrivare alla fine del mese, sarebbero stati segnalati 25 000 nuovi poveri che si sono rivolti agli assistenti sociali ed ai volontari, e famiglie con 3 e piu' figli in condizione di poverta' drammatica.
Servono piu' aiuti, fa sapere Carlo Monguzzi, Consigliere regionale dei verdi.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 18.07 | Link | 0 Commenti

Prestiti ko

Prestiti
La crisi economica si fa sentire anche nel settore dei prestiti e fa segnare a maggio il peggior dato di crescita degli ultimi decenni.

Nonostante i forti tagli al costo del denaro operati dalla Bce, il rallentamento della domanda di prestiti persiste: le famiglie adottano più prudenza e le imprese rischiano meno.

I dati emessi dalla Bce rivelano che i prestiti al settore privato hanno fatto segnare un +1,8% annuo e appena un +0,2% su base mensile.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.55 | Link | 0 Commenti

Sostegno ai lavoratori - Regione Lazio


La Regione Lazio ha messo a disposizione la somma di 220 milioni di euro del Fondo sociale europeo a sostegno dei lavoratori delle Piccole e medie imprese a rischio di espulsione dal mercato del lavoro o licenziati.
Le Piccole e medie imprese prese in considerazione sono quelle artigiane con un massimo di 15 addetti che potrebbero solo usufruire della mobilità.
"Vogliamo scongiurare il rischio di chiusura delle aziende - ha affermato l'assessore Costa - e dare una nuova prospettiva a chi perde il lavoro in questo periodo di pesante crisi economica. Con questo
accordo l'assessorato impegnerà somme fino ad un tetto di 220 milioni di euro del Fse per il periodo di programmazione 2007/2013, per sostenere politiche attive e passive del lavoro dirette ai dipendenti delle imprese fino a 15 addetti. Somme pari a più della metà dei fondi stanziati, nella programmazione stessa, negli Assi Occupabilità e Adattabilità. Con tale importo si stima di coprire le esigenze di circa il 10% dei dipendenti attuali delle Pmi del Lazio, pari a circa 30.000 addetti".

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.44 | Link | 0 Commenti

Prezzi al consumo in area euro


L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) segnala con uno studio pubblicato oggi che l'indice dei prezzi al consumo in area euro si ha stoppato la sua crescita allo 0.1% a Maggio 2009, ad aprile era stata dello 0.6% ben diverso dal valore registrato al Luglio 2008: +4.9%.
L'indice che ha riportato un maggior risultato negativo è risultato quello dell'Irlanda e che è stato del -4.7% il maggior indice positivo è l'11.7% dell'Islanda per la quale si sà già che lo stato ha dichiarato bancarotta mesi fà.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.51 | Link | 0 Commenti

Indice dei prezzi al consumo in leggera risalita


Da un'indagine ISTAT pubblicata oggi l'indice dei prezzi al consumo di giugno rispetto a maggio 2009 è salito dello 0.1%, nei confronti di giugno 2008 l'indice è salito dello 0.5%. Relativamente all'indice comprensivo delle riduzioni temporanee di prezzo (tipo saldi e promozioni) si ha un +0.2% di giugno su maggio 2009 e un +0.6% di giugno 2009 su giugno 2008.
Il maggiore aumento dell'indice dei prezzi al consumo nell'ultimo mese si è verificato sui trasporti (+0.9%)seguito dal comparto ricreazione, spettacoli e cultura (+0.6%), mentre il maggior decremento si rileva sui prezzi delle comunicazioni (-1.2%) seguito dai servizi sanitari e spese per la salute (-0.5%).
I dati di giugno 2009 rispetto allo stesso mese dello scorso anno riportano un aumento sul costo di bevande alcoliche e tabacchi del 4.9% del 2.4% alla voce altri beni e servizi, e del 2.1% per l'istruzione; i maggiori decrementi si hanno nei trasporti (-4.0%) e nelle comunicazioni (-0.9%). Da sottolineare che rispetto a giugno dello scorso anno è stato rilevato un calo del 0.1% sui prezzi relativi all'abitazione, acqua, elettricità e combustibili.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.19 | Link | 0 Commenti

IL PRIMO AEREO AD ENERGIA SOLARE



Le ali sono ricoperte da i celle solari ultrassotili. Il primo aereo a si chiama "Solar Impulse" e debutta, all'aeroporto di Dubendorf, in Svizzera, tenuta dal suo ideatore Bertrand Piccard.
L'idea viene dal 2003, con uno studio di fattibilitá. Fra il 2004 e il 2006 è stato sviluppato il progetto; fra il 2007 e il 2009 è stato prodotto il prototipo. Nel 2010 è previsto il test e la prima notte di volo.
Nel 2011 sará costruito un aereo con un'apertura alare di 80 metri e con una cabina pressurizzata che consentirá missioni non stop, di lunga distanza, come la traversata continentale e quella transoceanica.

Etichette:

lunedì 29 giugno 2009
Inserito da: Lawton, 21.58 | Link | 0 Commenti

Una manovra contro l'evasione fiscale

Verra' presto varata una manovra del Governo contro l'evasione fiscale, o almeno e' in queste settimane al vaglio, denominata inversione dell'onere della prova.
In buona sostanza si potrebbe trattare di una auto dichiarazione di presunti evasori fiscali che denuncerebbero capitali all'estero, li riporterebbero in italia senza alcuna conseguenza pensale, cosi' sembra al momento, e con pene pecuniarie ridotte.
Questa proposta e' caldeggiata da tremonti e somiglia un po' al condono edilizio nella sostanza.
Manovre simili, nello scopo ma non nelle leggi, sono al vaglio di USA e gran bretagna.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 21.52 | Link | 0 Commenti

Andamento petrolio


Di nuovo sopra ai $ 70 al barile il quest'oggi, anche a seguito dei rapporti sulla crescita di richiesta energetica globale per i prossimi mesi.
In USA, la benzina alla pompa e' venduta a $ 2.639 al gallone.
Cioe' circa 0.49 centesimi di Euro al Litro.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 20.26 | Link | 0 Commenti

Dura la legge per Madoff


Madoff e' stato condannato questa mattina a 150 anni di carcere.
Il giudice si e' espresso con parole durissime nei confronti del piu' grande truffatore che storia ricordi, ha detto che era necessaria una "pena che rappresentasse un simbolo" per tutte le vittime, ma anche per la cittadinanza intera.
La condanna piu' dura mai promulgata per reati di questo tipo.
Le condanne a i storici andavano dai 25 anni ai 50.
Madoff finira' dunque i suoi anni in galera, non ha mostrato alcuna emozione alla lettura della sentenza, che ha invece scatenato applausi ed urla di gioia e sollievo da parte del pubblico.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 20.16 | Link | 0 Commenti

Tremonti alla Confindustria


«Abbiamo il terzo pubblico del mondo senza essere la terza economia del mondo e gestire la crisi con questa situazione prova nella psiche e anche nel fisico». Lo ha detto il Ministro Tremonti parlando alla Confcommercio.
Che stia cominciando a risentirne? Aggiungiamo noi.
Il Ministro si e' congedato a fine discorso dall'assemblea ringraziando "per non essermi beccato fischi", citando testualmente le sue parole.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 20.06 | Link | 0 Commenti

Presentato il programma per il rilancio turistico - Regione Abruzzo


E' stato presentato oggi un programma dall'Assessore per il Turismo dell'Abruzzo per il rilancio dell'immagine turistica della regione, Proprio l'assessore ha affermato: "Quello che sicuramente non ci interessa è proporre messaggi di turismo solidale ma ad imporsi, invece, dovranno essere la straordinarietà delle bellezze artistiche, naturali e monumentali della nostra terra oltre al richiamo inevitabile della nostra enogastronomia e il rapporto ideale qualità-prezzo dell'offerta ricettiva."
Per questo è stato potenziata l'azione dell'agenzia di promozione turistica (APTR) che ha fornito supporto tecnico e di idee e tramite questa un coordinamento dei diversi operatori turistici, inoltre tutta una serie di spot pubblicitari verranno veicolati tramite le reti televisive nazionali o tramite società tipo Enit, Trenitalia, Alitalia, Sitcom e Telesia.
"Tutte le immagini - ha sottolieato l'assessore Di Dalmazio - sono state girate dopo il sisma del 6 aprile. Quindi, questa è la realtà odierna del nostro territorio, non quella precedente il sisma. Le uniche immagini di repertorio sono quelle relative agli aninali selvaggi"

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.15 | Link | 0 Commenti

Crisi economica: il commercio Equo e Solidale regge


Nella conferenza internazionale “Prodotti o persone? Il Commercio Equo in Europa va dalla parte giusta?” promossa dall'Agices (Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale) per il 24 giugno è stato evidenziato che mentre in altri settori dell'importazione si sono avuti enormi cali quello del commercio Equo e Solidale ha retto portando a ricavi per oltre 81 milioni di euro, 260 punti vendita, circa mille lavoratori impiegati nel settore, oltre a cinquemila volontari.
Questo è dovuto non soltanto per le caratteristiche dei prodotti commercializzati ma soprattutto per i principi in virtù dei quali i prodotti così particolari si presumono diversi in quanto basati sul mercato di prodotti artigianali e alimentari provenienti dai Paesi in via di sviluppo.
L'indagine indica inoltre che al 31/12/2007 le organizzazioni iscritte al registro Agices sono 124, con 26 mila soci.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.33 | Link | 0 Commenti

Pensioni


Sull'onda della multa che l'Italia dovrà pagare alla Comunità Europea per non aver ancora adeguato l'età pensionabile delle donne a quella degli uomini (come succede per il resto dell'Europa), il Ministro Brunetta ha dovuto agire prima di tutto sulla Pubblica Amministrazione in quanto nella struttura pensionistica sussistono ancora le Baby Pensioni.
Si prevede che questo adeguamento porterà ad un risparmio di 2-3 miliardi, detto direttamente dal Ministro: "Bisogna vedere il risparmio che si produrra" in un decennio: 'non e' piccolissimo, sono tra i 2 e i 3 miliardi. Deve andare a compensare disparita', discriminazioni, i pesi diversi di welfare e di ruolo fra uomini e donne. Io dico asili nido, tutto quello che verra' risparmiato deve andare in asili nido e welfare familiare".

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.37 | Link | 0 Commenti

Documenti falsi per ottenere prestiti


Chiedevano prestiti personali alle Poste (dai 5000 ai 15 mila euro alla volta) dopo aver aperto un conto corrente e presentando documenti rigorosamente falsi. Scoperti grazie ai sospetti di una funzionaria di un ufficio di Bologna, due fratelli tarantini sono stati arrestati dalla polizia postale e una loro complice ravennate denunciata. Nel carniere avevano oltre 40 mila euro truffati alle Poste.

Etichette:

domenica 28 giugno 2009
Inserito da: elikim, 11.23 | Link | 0 Commenti

TRUFFE A BANCHE


Si chiama "Lazzaro" l'operazione per scovare la maxi truffa ai danni di intermediari finanziari: l'utilizzo di credenziali di 'insospettabili' defunti, anche da 10 anni, per ottenere fidi e prestiti personali. E' emerso anche questo dall'indagine del Nucleo speciale di polizia valutaria che hanno eseguito a Palermo cinque ordinanze di custodia cautelare di arresti domiciliari emesse dal Gip Pasqua Seminara e proceduto a svariate perquisizioni nei confronti dei soggetti componenti di un'associazione a delinquere finalizzata proprio alla truffa a istituti di credito e banche.

Etichette:


Inserito da: elikim, 11.14 | Link | 0 Commenti

Obama chiede leggi "verdi"


Nella giornata di Sabato Barack Obama si e' rivolto al Parlamento americano chiedendo di "mostrare coraggio e spirito d'iniziativa". E di promuovere immediatamente una legge, appena presentata per diminuire le emissioni di gas pericolose.
Il suo piano e' raccontato in circa 1200 pagine, gli oppositori reclamano che alcune fabbriche sopsterebbero la produzione in altri paesi con leggi meno, creando ulteriore danno all'economia.
Da qui l'incitamento di Obama a mostrare coraggio. La legge cambierebbe per sempre tutta la produzione americana.

Etichette:

sabato 27 giugno 2009
Inserito da: Lawton, 17.52 | Link | 0 Commenti

Madoff in galera per sempre


Al miliardario Madoff, che aveva frodato e per tutta la vita e che ora si trova in carcere dal quale non uscira' mai piu', verranno confiscati beni per un ammontare di 171 miliardi di Dollari, destinati al risarcimento delle numerose vittime.
L'accusa ha appena chiesto al giudice 150 anni di carcere come giusta punizione per madoff.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 17.47 | Link | 0 Commenti

10 Metropoli in cui si vive meglio


Si sa le grandi citta' sono costose, affollate, l'inquinamento e' alto e il traffico impossibile.
Ma in questi tempi di crisi le classifiche sulle migliori qualita' di vita le hanno rivalutate. Tutte. Perche'? Se e' vero che un appartamento a Manhattan costa intorno ai 30 000 Euro al metro quadro almeno e' pur vero che le occasioni di lavoro che si trovano a New York non si trovano altrove, e visti i tempi che corrono non e' roba da poco. Lo stesso per i divertimenti, le attivita' culturali ecc.
New york pero' slitta al sesto posto della classifica sulle citta' dove si vive meglio.
Al primo posto e' San francisco, California, al secondo Santa Barbara, ancora california e California anche al terzo con Salinas. Seguono Honolulu, altre citta' Californiane ed al sesto posto appunto, la grande mela.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 17.41 | Link | 0 Commenti

Prestito da 33 miliardi al colosso di Detroit

Prestiti
E' stato approvato il mega prestito da 33 miliardi di dollari a General Motors, a deciderlo è stato il giudice Robert Gerber.

Il prestito, a carico degli Usa e del Canada, non sarà comunque sufficiente a risolvere tutte le preoccupazioni del gruppo di Detroit.
Il titolo in borsa ha infatti perso il 4% e l'azienda si prepara a chiudere due stabilimenti in Luisiana.

Anche Chrysler corre ai ripari e prepara la chiusura di una fabbrica di assembaggio in Missuri. La GM vuole infatti reindirizzare la propria produzione eliminando i modelli che consumano di più e che hanno meno mercato.

Etichette:

venerdì 26 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 16.22 | Link | 0 Commenti

Truffavano Poste Italiane

Truffe_prestiti
Da maggio avevano collezionato ben sei truffe ai danni di Poste Italiane per un totale di oltre 40 mila euro.

I due fratelli di Taranto operavano in Emimlia Romagna e, grazie a un conto corrente aperto a falso nome, riuscivano a ottenere prestiti dagli sportelli delle Poste.
Ogni prestito ottenuto significava una truffa dai 5000 ai 15 mila euro.

La polizia postale ha però scoperto lo stratagemma e i due fratelli sono finiti in manette; le indagini hanno permesso di identificare anche una loro complice che è stata denunciata.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 16.10 | Link | 0 Commenti

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese - Indagine ISTAT


Gli indici occupazionali nelle grandi imprese nel mese di Aprile 2009 sono calati rispetto al mese precedente dello 1.1% al netto della CIG nel settore dell'industria, dello 0.1% al netto della CIG nel settore dei servizi per un totale netto del -0.4%.
Rispetto ad Aprile dell'anno scorso il totale netto è del -4.1%, relativamente al settore dell'industria è del -9.5%, mentre per il settore dei servizi è del -1.0%.
Relativamente alle retribuzioni lorde per ora lavorata di Aprile 2009 rispetto al mese precedente nell'industria sono aumentate del 1.4%, nel comparto dei servizi è diminuita del 1.1% per un totale del -0.2%. Rispetto ad Aprile 2008 le retribuzioni lorde medie per ora lavorata salgono del 5.5% nell'industria, del -1.2% nel settore dei servizi, per un totale del 1.2%.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.16 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Abruzzo


Prima del terremoto del 6 Aprile l'economia della Regione Abruzzo stava seguendo gli andamenti generali con segni di rallentamento già prima della congiuntura economca, causando un calo del PIL nel 2008 leggermente più contenuto della media nazionale e sicuramente del Mezzogiorno. Anche qui tutti i maggiori settori produttivi hanno risentito della crisi, con una brusca flessione della produzione industriale, la stagnazione del comparto abitativo privato una diminuzinone della compravendita degli appartamenti e degli appalti pubblici.
"Il settore del commercio ha risentito del ristagno dei consumi delle famiglie; molto velocemente rispetto a precedenti recessioni si sono ridotti anche i consumi di alcuni prodotti non durevoli e non alimentari, nonostante il calo dell'inflazione. È diminuito il volume del traffico legato al trasporto di merci; hanno invece mostrato nel 2008 una espansione il turismo e l'agricoltura."
Anche qui nel 2008 sono rallentate le esportazioni soprattutto verso i paesi dell'UE.
La conseguenza di ciò come in altre parti è stato un calo dell'occupazione e un conseguente maggiore accesso agli ammortizzatori sociali di cui, nei primi tre mesi del 2009, le ore richieste equivalgono a circa l'8% dell'occupazione nei comparti dell'industria e del commercio.
Anche qui i finanziamenti bancari hanno rallentato soprattutto per i prestiti alle imprese e alle famiglie. "Il rallentamento del credito alle imprese sembra dipendere sia da condizioni di domanda, legate al calo degli investimenti, in particolare per le aziende esportatrici e nelle costruzioni, sia da un irrigidimento delle condizioni di concessione del credito da parte delle banche, che sembrano divenute più caute nei confronti delle imprese maggiormente rischiose. Una quota rilevante di imprese ha peraltro segnalato delle accresciute necessità di liquidità, soprattutto per finanziare il capitale circolante. Queste difficoltà sono frequentemente aggravate dai ritardati pagamenti sia da parte della clientela privata, sia dalla Pubblica amministrazione. Nel corso del 2008 è stata ancora sostenuta la crescita del credito concesso dalle banche di più piccola dimensione."

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.09 | Link | 0 Commenti

Telecom


Telecom: verso la cessione della partecipazione in Telecom Argentina
Secondo i giornali in edicola, il management di Telecom Italia avrebbe deciso di disfarsi della partecipazione detenuta in Telecom Argentina dopo le divergenze venutesi a creare con l’del Paese sudamericano. L’Amministratore delegato Franco Bernabè si sarebbe detto disponibile a trattare un’uscita dal capitale solo a fronte di “offerte interessanti” poiché “non abbiamo l'obiettivo di vendere, abbiamo l'obiettivo di valorizzare degli asset”. Intanto il titolo è stato inserito nella “conviction buy list” di Goldman Sachs.

Etichette:

giovedì 25 giugno 2009
Inserito da: Lawton, 19.51 | Link | 0 Commenti

Dada: si rafforza la partnership con Sony Music Entertainment


Dada e Sony Music Entertainment hanno annunciato di aver siglato un accordo strategico relativo l’acquisizione da parte della Sony di una partecipazione nel sociale di Dada.net Spa in cambio della sua quota in Dada Entertainment Llc, la joint venture paritetica attiva negli Stati Uniti nei servizi di entertainment digitale. L’intesa prevede inoltre la sottoscrizione di un accordo globale per la distribuzione dei contenuti che consentirà a Dada di accedere al catalogo dei contenuti digitali Sony Music.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.48 | Link | 0 Commenti

L'evasione e' un tesoro inutilizzato


in Italia raggiunge e supera i 100 miliardi di euro, a renderlo noto e' la corte dei Conti, che aggiunge, e' importante che il governo vari nuve misure per contrastare con piu' forza questa che ormai e' un'emorragia nell'economia del paese.
Con il recupero di quel "tesoro" come viene definito, si potrebbe ridurre la pressione fiscale per tutti, aumentare i consumi per le famiglie e migliorare le pensioni.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.41 | Link | 0 Commenti

La BCE sulla crisi


Questa e' come un terremoto, secondo Mario Draghi, Governatore della banca centrale Europea. per rendere l'esempio anche piu' nostrano il paragone e' stato con il terremoto dell'Abruzzo.
Parole pesanti che sicuramente non lasciano intravedere quella soluzione in tempi medio brevi piu' volte auspicata, piu' da politici che da analisti finanziari.
Aggiunge poi Draghi :"Per la tenuta dei consumi è essenziale una sostanziale tenuta del mercato del lavoro. C'è un aumento della disoccupazione in Abruzzo, come abbiamo visto nel rapporto, ma anche in tutta Italia: la disoccupazione continua a crescere".

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.28 | Link | 0 Commenti

La Borsa oggi

La Borsa comincia in sordina questo Giovedi' sul mercato americano ma si riprende dopo pochissimo e comincia a salire, nonostante le notizie del Governo sulla disoccupazione che continua a salire ormai settimanalmente.
Ma gli investitori rivolgono la loro attenzione ad alcuni rapporti sul consumo e scommettono facendo salire in particolare il settore dei retailers.
Il mercato pare rimarra' comunque estremamente volatile ancora per i prossimi mesi.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.22 | Link | 0 Commenti

Safilo, novita'

Safilo: ancora in corso la ricerca di un partner
Safilo Group Spa ha comunicato che sono in corso negoziati per l’identificazione di un potenziale partner per un’operazione di rafforzamento della struttura patrimoniale e finanziaria del Gruppo.
la Società ha anche avviato un negoziato con le banche finanziatrici per richiedere loro la proroga di un pagamento in scadenza al 30 giugno 2009.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.18 | Link | 0 Commenti

Intesa Sanpaolo

Il Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo hanno approvato, secondo le rispettive competenze, il progetto di razionalizzazione delle attività di bancassicurazione del Gruppo
che condurrà a un’unica compagnia al servizio delle reti bancarie del Gruppo e a una compagnia vita al servizio dei promotori finanziari di Banca Fideuram.
Intesa Sanpaolo avrà di fatto il controllo integrale delle quattro compagnie. L’attività di bancassicurazione del Gruppo Intesa Sanpaolo risultante dal progetto registrerebbe, sulla base di dati proforma a fine 2 008, premi lordi contabilizzati per circa 8 miliardi di euro e riserve tecniche per circa 63 miliardi di euro.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 19.12 | Link | 0 Commenti

Network dedicato al mondo della finanza

Prestiti Online vi segnala un sito utile:

Il network dedicato al mondo della finanza Finanza.com e Finanzaonline.com presentano 52° numero di Etf News, la newsletter sul mondo degli Exchange traded funds ideata per tenere aggiornati gli investitori su uno degli strumenti di investimento che ha riscosso maggiore successo negli ultimi anni.

Intanto l'industria degli Etf continua a godere di ottima salute grazie anche ai diversi strumenti, dai prodotti "short" a quelli obbligazionari, che offrono la possibilità di diversificare al meglio il portafoglio. Gli ultimi dati aggiornati a fine maggio vedono il patrimonio degli Exchange traded funds in crescita del 9% da inizio anno con addirittura +18,1% per l'Europa. Non mancano le nuove quotazioni con Deutsche Bank che ha portato sul segmento EtfPlus due nuovi Etf.

Inoltre, la banca tedesca ha presentato una nuova gamma di fondi di ETF a gestione quantitativa denominata "DB Platinum Dynamic ETF Selector" che investono in un paniere di 11 Etf, sia di tipo long che di tipo short, che viene ribilanciato mensilmente. Infine il focus di Banca Imi fa il punto sulle materie prime.

Per maggiori informazioni visitate:
www.Finanza.com

Etichette:


Inserito da: Admin, 15.11 | Link | 0 Commenti

I debiti delle famiglie italiane

Prestiti
Abi e Assofin hanno effettuato una ricerca sulle condizioni di indebitamento delle famiglie italiane e hanno riscontrato dati sostanzialmente positivi se letti a sistema con la crisi economica mondiale.

Stando al rapporto pubblicato i finanziamenti sono al 49% dedicati ai mutui fondiari, al 9% i prestiti finalizzati, al 7,3% i prestiti personali, al 3,2% le carte di credito revolving e all'1,5% i prestiti con cessione del quinto dello stipendio .

Infine l'analisi dell'Abi evidenzia che il credito famigliare italiano è inferiore alla media Euro e questo fattore è indicativo di un mercato che può ancora fortemente svilupparsi.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.45 | Link | 0 Commenti

Prestiti marginali mai cosi alti dal 2001

prestiti_marginali
Dopo l'annuncio della Banca centrale europea di fissare il tasso dei prestiti marginali all'1,75%, questi hanno fatto registrare un aumento record.
Il volume dei prestiti si è così attestato sulla cifra di 28,707 miliardi di euro, mai cosi alta dal febbraio del 2001.

I depositi overnight sono invece passati a 7,42 miliardi dai 10,797 miliardi denunciati ieri.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.35 | Link | 0 Commenti

Diminuzione del commercio estero


L'indagine ISTAT pubblicata oggi segnala che vi è stata una diminuzione del commercio estero extra europeo nel mese di maggio 2009 rispetto a maggio 2008 del 19.7% delle esportazioni e del 33.2% delle importazioni.
Rispetto al mese di Aprile 2009 le esportazioni sono risalite dello 0.5% mentre le importazioni rimangono negative del -3.2.
Relativamente a maggio 2008 sono calate le esportazioni verso la Russia (-41%) e la Turchia (-34.6%) mentre reggono le esportazioni verso la Cina (+18.9%) e la Corea del Sud (+10.6%); per le importazioni sono calate dai paesi dell'OPEC (-49.2%) e dai paesi Merconsur ovvero dai paesi dell'America meridionale (-35.5%).
Relativamente ai settori merceologici le esportazioni registrano variazioni
tendenziali negative per tutti i principali settori di attività economica ad eccezione degli articoli farmaceutici chimico-medicinali e botanici (+10.7%). Le diminuzioni di esportazione di maggior importanza è nei settori coke e prodotti petroliferi raffinati (-45.1 %), e nei prodotti tessiljavascript:void(0)i, abbigliamento, pelli ed accessori (-25.3%).
Per le importazioni i settori merceologici più interessati sono i metalli di base e i prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (-58.2%), petrolio greggio (-45.5%).

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.20 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Lombardia


Nella Regione Lombardia la crisi ha portato come in altre regioni uno stop alla produzione industriale e all'edilizia privata, ma il comparto delle opere pubbliche (lavori per l'Expo 2015) ha sostenuto la produzione della Regione.
"L'economia italiana è stata colpita dalla crisi in una fase particolarmente delicata, caratterizzata da una faticosa trasformazione strutturale messa in atto dalle imprese in risposta ai cambiamenti dell'economia mondiale dell'ultimo decennio, non ancora portata a compimento. Anche in Lombardia la crisi è intervenuta su un sistema produttivo che appariva in via di rafforzamento, e ha bruscamente interrotto la fase di ripresa che si era intensificata dal 2006, dopo più di un decennio di sviluppo contenuto." Anche qui sul sistema produttivo hanno influito molto i rallentamenti a livello delle esportazioni da cui è aumentato il ricorso agli ammortizzatori sociali anche se non è aumentato il tasso di disoccupazione soprattutto a causa della regolamentazione degli extra-comunitari (in Lombardia vi risiede un quarto degli immigrati del Paese, oltre l'8 per cento della popolazione).
L'economia della Regione Lombardia è sempre stata basata soprattutto sul terziario e servizi e i problemi relativi agli scenari finanziari della fine dello scorso anno hanno rallentato questi comparti, il tutto è stato inoltre peggiorato dagli incrementi delle insolvenze e delle situazioni di difficoltà nel rimborso dei prestiti da parte della clientela, con un conseguente taglio di prestiti alle imprese, mentre il credito al consumo e i prestiti alle famiglie si sono ridotti di riflesso alla crisi.
Relativamente agli investimenti vi è stato uno spostamento dei fondi verso strumenti con un minor livello di richio.
Nonostante l'intensificarsi dei rapporti di internet-banking il legame banca-impresa è rimasto a livello di vicinanza territoriale e con la banca di riferimento con una diminuzione del fenomeno del multiaffidamento.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.32 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Lazio


Come in altre Regioni la produzione industriale si è ridotta nell'ultimo trimestre del 2008 e dei primi mesi del 2009 arrivando ad un calo del fatturato del 15% circa.
Anche qui l'attività del settore edile si è ridotta come in altre parti d'Italia a partire dal comparto dell'edilizia privata.
I flussi turistici nella capitale sono diminuiti soprattutto per quel che riguarda gli arrivi stranieri maggiormente dagli Stati Uniti e dal Giappone.
L'unico comparto in cui le esportazioni sono state positive nel 2008 sono state in campo Chimico/Farmaceutico anche se le suddette sono rallentate nei primi mesi del 2009.
L'occupazione nella regione ha rallentato ed il decremento è dovuto soprattutto al comparto industriale dove è aumentato il ricorso agli ammortizzatori sociali e il tasso di disoccupazione.
Anche in questa regione sono diminuiti i volumi del credito al consumo e alle imprese.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.09 | Link | 0 Commenti

La truffa: domande di prestito presentate da defunti

Truffe_prestiti
La truffa ai danni di intermediatori finanziari e banche era stata ideata da una banda di cinque uomini che ora si trovano agli arresti domiciliari.

Il meccanismo consisteva nel presentare delle domande di finanziamenti a nome di persone già defunte tramite la falsificazione dei documenti.
Le domande talvolta erano presentate anche da persone insolventi che, grazie a documenti sofisticati, risultavano del tutto affidabili.

La polizia, che indagava sulle truffe dal gennaio 2007, ha arrestato i cinque uomini che ora sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 13.02 | Link | 0 Commenti

Comunicato ISAE sul clima di fiducia delle imprese manifatturiere


Dal comunicato stampa ISAE di oggi, su un campione di 4000 imprese, vi è una leggera crescita nella fiducia delle imprese manifatturiere ed estrattive è dovuta ad un lieve miglioramento dei giudizi sullo stato attuale della domanda e sulle attese della produzione; tornano però ad accumularsi leggermente le scorte di magazzino. Le imprese più ottimiste sono quelle che producono beni intermedi, diminuisce la fiducia nei beni di investimento, e rimane sostanzialmente stabile quella nei beni di consumo.
A livello territoriale aumenta leggermente la fiducia nel Nord Est, e al Centro, resta stabile nel Mezzogiorno, e diminuisce nel Nord Ovest.
"Salgono giudizi e attese sul fatturato all’export e torna a crescere il rapporto tra i prezzi praticati sui mercati esteri e quelli interni. Torna ad aumentare però la quota di quanti segnalano la presenza di ostacoli all’esportazione, principalmente a causa di problemi legati alla dinamica dei costi, (...). Germania e Cina continuano inoltre ad essere i paesi percepiti
come maggiori concorrenti sui mercati interni ed internazionali. Dal lato dei mercati di sbocco, infine, si rafforza il ruolo della Germania e del Regno Unito, a scapito di altri paesi UE; aumentano anche a giudizio degli imprenditori le quote verso altri paesi del mondo diversi da quelli europei e dagli Stati Uniti."

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.47 | Link | 0 Commenti

Indagine OCSE sulla situazione della crisi mondiale.


L'OCSE con l'editoriale di oggi ipotizza che ci troviamo praticamente al fondo di una crisi che è stata lapiù profonda dalla fine della seconda guerra mondiale le cui conseguenze dureranno a lungo.
Nonostante ciò, le economie dei paesi emergenti tipo la Cina, le azioni intraprese dagli Stati Uniti a livello economico, la riduzione della contrazione dell'economia giapponese fanno pensare ad un leggermente più veloce rialzo mondiale dall questa crisi.
Per i paesi dell'OCSE si prevede che il Pil per il 2009 sarà del -4.1% rispetto al -4.3% precedentemente stimato, mentre nel 2010 ipotizza una risalita dello 0.7% (mentre prima era ipotizzato un -1%).

Etichette:

mercoledì 24 giugno 2009
Inserito da: simbon, 13.53 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti e prestiti “facili”


Anche a causa dell’avanzare della crisi, molte famiglie italiane non riescono ad arrivare a fine mese; per questo motivo talvolta hanno la necessità di ricorrere a dei finanziamenti, arrivando anche a contrarre debiti. D’altro le società che operano nel settore, promuovono attraverso i media di massa e la piccola pubblicità prestiti di erogazione veloci a famiglie con tassi bassi e tempi .

Etichette: , ,

martedì 23 giugno 2009
Inserito da: elikim, 23.09 | Link | 0 Commenti

Intesa SanPaolo “bancassicurazione”


Il Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo, si è riunito in data odierna sotto la presidenza di Enrico Salza e di Giovanni Bazoli. È stato approvato, il progetto di razionalizzazione delle attività di bancassicurazione del Gruppo Intesa Sanpaolo, che segue una logica di specializzazione per rete distributiva. La compagnia, oltre ad essere un istituto di credito finanziario avrà il compito di essere al servizio delle reti bancarie nazionali.

Etichette:


Inserito da: elikim, 23.05 | Link | 0 Commenti

Regione Molise


Operativo il prestito finanziario alle imprese dell'indotto Ittierre. La crisi del gruppo di Pettoranello del Molise (Isernia), finito in amministrazione straordinaria, ha coinvolto centinaia di fornitori che collezionano crediti arretrati di diversi mesi. La Regione Molise per far ripartire i laboratori, ha stanziato circa 6 mln di euro, che la finanziaria regionale sta erogando alle aziende della regione attraverso crediti agevolati a restituzione pluriennale.
Fino ad oggi e' stato assegnato circa un terzo delle somme stanziate. Gli assessori al Bilancio Gianfranco Vitagliano e all'Industria Franco Giorgio Marinelli hanno constatato il clima di fiducia delle aziende rispetto al provvedimento ed ai risultati ottenuti. Un fattore di grande soddisfazione, anche in prospettiva della auspicata utilizzazione del modello messo a punto dalla regione Molise, da parte delle altre regioni interessate dalle criticita' della filiera tessile e del ministero allo Sviluppo economico".

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 22.59 | Link | 0 Commenti

Manovra Confindustria


Confindustria si aspetta dal decreto che il governo varerà venerdì in Consiglio dei ministri un gesto concreto di aiuto economico alle imprese. La presidente Emma Marcegaglia a margine di un convegno Aspen ribadisce la sua richiesta sulle misure di aiuto finanziario alle imprese e che se verranno confermate pensiamo saranno una risposta utile per non far sentire sole le imprese. L’aiuto più opportuno in questo momento di recessione economica è per esempio la detassazione degli utili reinvestiti, il bonus per chi non licenzia o ritira i lavoratori dalla Cig, l'aumento delle compensazioni fra crediti e debiti verso la Pa.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 22.52 | Link | 0 Commenti

Prestiti online una buona idea quando si vuole un prestito


Troveremo molti intermediari che offrono i loro servizi on-line, ma ora come lavorano. L'idea è molto semplice. Un prestito mediatore è qualcuno che ci offre la soluzione migliore quando si vuole un prestito. Egli sarà sempre dirvi tutte le tasse e quanto vi costerà, alla fine, quanti soldi si pagherà per mesi e ciò che la tassa si paga. Essi non hanno alcun interesse a "spingere", è nella direzione sbagliata, perché lavoro con molte banche e che già conoscono i contratti. La soluzione migliore è quella di andare a ogni banca e trovare informazioni che a volte non sarà comunque troppi. Un prestito broker sempre ci offrono la migliore offerta e vi daranno qualsiasi tipo di prestiti, non importa se avete bisogno di una nuova casa, auto, o qualcosa per la casa.

Etichette:


Inserito da: xxxDesireexxx, 12.38 | Link | 0 Commenti

Perfetto prestito


Molte persone cercano prestiti in questi giorni, ma il problema principale è quello di trovare la migliore prestito. In molti casi non esiste "prestito perfetto", perché molte banche tendono ad avere nascosto tasse che non sa fino a quando non abbiamo approvato il prestito. Quando andare a prendere un prestito, abbiamo bisogno di porre le domande giuste in primo luogo, ovviamente ci sarà sempre un problema. Molte banche si fanno l'assicurazione sulla vita o, in alcuni casi, effettivamente vi costringono a fare l'assicurazione e si pagherà un po 'di più. Questa è anche la soluzione migliore, perché il futuro non è noto perché è la scelta ideale per una giovane coppia di sposi che fa un prestito per comprare una casa per la loro famiglia.

Etichette:


Inserito da: xxxDesireexxx, 11.53 | Link | 0 Commenti

Deducibilità spese di telefonia


Con la risoluzione 162E_2009 è stabilito che quando una società di servizi dopo aver ricevuto un contratto avente ad oggetto l’attività di sviluppo, di
acquisizione e di integrazione delle componenti del sistema informatico da parte di un Comune “le quote d’ammortamento, i canoni di locazione anche finanziaria
o di noleggio e le spese di impiego e manutenzione relativi ad apparecchiature
terminali, per servizi di comunicazione elettronica ad uso pubblico di cui alla
lettera gg) del comma 1 dell’articolo 1 del codice delle comunicazioni
elettroniche, di cui al decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, sono deducibili nella misura dell’80 per cento”.
"Si ricorda che, prima delle modifiche apportate dalla Finanziaria 2007, il
regime di parziale indeducibilità interessava le sole spese sostenute per servizi di telefonia mobile, per le quali la norma fissava una soglia di deducibilità del 50 per cento; questa percentuale è stata, successivamente, elevata all’80 per cento ed estesa ai costi per servizi di telefonia fissa per i quali vigeva, originariamente, un regime di integrale deducibilità."
"In relazione (...) alla deducibilità delle spese di telefonia sostenute dalla società istante quale mandatario senza rappresentanza (...) gli esborsi sostenuti dalla società in qualità di mandataria non rappresentano dal punto di vista economico costi propri, ma mere movimentazioni finanziarie; allo stesso modo i successivi rimborsi da parte del mandante non rappresentano ricavi. Questi ultimi, più precisamente, sono costituiti dalle provvigioni pattuite che costituiscono i componenti positivi rilevanti nella determinazione del reddito imponibile del mandatario senza rappresentanza.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.19 | Link | 0 Commenti

Conto corrente ed anticipazione

L' Anticipazioni in Conto Corrente rappresenta l'obbligo della banca a mantenere in qualunque momento al servizio del cliente la somma pattuita.

Seleziona Per una guida dettagliata ed imparziale

Etichette:

lunedì 22 giugno 2009
Inserito da: Admin, 17.00 | Link | 0 Commenti

Prestito Porsche


La Porsche ha confermato ieri di aver richiesto un finanziamento di 700 milioni di euro dalla Volkswagen, il gruppo che controlla al 51%. La rateizzazione del prestito a valore fino a settembre, ha detto un portavoce della Porsche, il quale ha dichiarato inoltre che il gruppo non è sull’orlo della bancarotta. Secondo Der Spiegel, Porsche ha ricevuto il prestito da Volkswagen a marzo, quando era in trattative serrate con un gruppo di banche per ricevere prestiti per 10 miliardi di euro. Il finanziamento è stato ottenuto dal produttore di auto sportive, ma da allora sono emerse esigenze per altri 2,5 miliardi. Dopo aver saldato il debito da Volkswagen, il portavoce rende nota la mancanza di altri 1,75 miliardi. Porsche ha contratto un debito di oltre 9 miliardi per condurre in porto l’acquisto della quota di maggioranza di Volkswagen ma ha dovuto abbandonare il progetto di rilevarne l’intera proprietà. Martedì scorso i due gruppi automobilistici avevano dichiarato l’intenzione di procedere con la fusione delle due aziende, dopo che qualche giorno prima Volkswagen aveva annunciato di aver interrotto i colloqui con Porsche a causa di contrasti sull’organizzazione societaria.

Etichette: , , , , , ,


Inserito da: elikim, 15.40 | Link | 0 Commenti

EDF, prestito finanziario


Edf, maggiore società francese produttrice e distributrice di energia, ha messo in atto un ampio prestito obbligazionario; in quanto la società, al momento ha bisogno di liquidità per i suoi investimenti nel settore dell’energia nucleare. Edf conta molti debiti a suo carico, nonostante gli ultimi dati diano delle speranze: la società è controllata dallo stato francese, dunque la possibilità di concedere prestiti alle aziende sembra una soluzione positiva, secondo le dichiarazioni dell’amministratore delegato Pierre Gadonneix. Edf era solita utilizzare prestiti obbligazionari in Francia, soprattutto negli anni ottanta, decennio in cui Edf per ben due volte operò questa scelta. Gadennoix ha anche aggiunto che se Edf otterrà successo con questa mossa, ben presto anche altre aziende di primo piano ne faranno uso.

Etichette: , , , ,


Inserito da: elikim, 15.28 | Link | 0 Commenti

Iniziative anticrisi


Il Gruppo Monte dei Paschi di Siena ha presentato 6 prodotti anticrisi a sostegno delle piccole e medie imprese. Il Gruppo parla di iniziative già presenti da tempo ma affinate grazie al confronto con le organizzazioni territoriali delle imprese le quali hanno fornito suggerimenti positivi per soddisfare al meglio le esigenze del cliente. Lo ha dichiarato il dirigente della Banca Monte Paschi di Siena, Antonio Vigni. L’intento è quello di creare prodotti che non guardino solo alle contingenze congiunturali ma che adempino ad obiettivi più ampi ed in linea con i programmi degli imprenditori. Le sei iniziative anticrisi hanno lo scopo di sostenere oltre 60 mila aziende con una articolazione di agevolazioni, bonus e sconti. Particolare cura si avrà per il in Italy e per le imprese con maggiore responsabilita' sociale, in quest'ultimo caso e' previsto un bonus sul tasso di interesse (fino a 200 punti base) su linee di credito concesse a societa' che mantengano inalterati i livelli occupazionali.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 15.20 | Link | 0 Commenti

Imprenditori toscani rilevano banca toscana


Un gruppo di imprenditori toscani lavora per risollevare gli sportelli messi in vendita dalla Banca Monte dei Paschi di Siena; lo scopo è quello di avere 106 sportelli dell'ex Banca Toscana (4% la quota nel mercato regionale). La cordata necessita di circa 500 milioni di euro per raggiungere l’obiettivo desiderato. L'idea e' quella di far rinascere il brand Banca Toscana focalizzando l'attivita' sull'economia del territorio. Le redini dell’impresa sono nelle mani di Giovanni Gentile, presidente della Confindustria Firenze insieme a Carlo Longo, presidente della Camera di Commercio di Prato, potrebbero aggiungersi anche il gruppo Fingen (della famiglia Fratini) e Vincenzo Manes (Intek-Kme).

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 15.14 | Link | 0 Commenti

Sostegno imprese agricole - Regione Sardegna


Alla regione Sardegna stanno per arrivare 18 milioni di euro per le aziende agricole comprese nell'asse 2 del programma di sviluppo rurale 2007/2013 che prevede:
- Indennità agli agricoltori delle zone svantaggiate in aree montane
- Indennità agli agricoltori delle zone svantaggiate nelle aree collinari
- Pagamenti agroambientali
- Sostegno agli investimenti non produttivi
- Imboschimento di terreni agricoli
- Interventi per la riduzione del rischio di incendio boschivo
- Sostegno agli investimenti forestali non produttivi.
Tutto il finanziamento dovrebbe raggiungere i 43 milioni di euro che andranno a liquidare circa 15mila domande (fino al 2013).
"Domani partirà la seconda delle due autorizzazioni di pagamento degli anticipi del 75% sugli aiuti da corrispondere per le domande presentate nel 2008 sull'asse 2 del Programma di sviluppo rurale. Parliamo di circa 18 milioni di euro, che serviranno a liquidare 7.000 pratiche.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.43 | Link | 0 Commenti

Eurostat e il peso delle tasse.


Dall'indagine di Eurostat del peso delle tasse su Prodotto Interno Lordo dei paesi dell'EU 27 è stato nel 2007 del 39.8% aumentato leggermente dal 2006 (39.7%).
L'Italia è lo stato europeo dove le tasse sul lavoro hanno il maggior peso perchè nel 2007 hanno rappresentato il 44% del lordo, le tasse sui consumi sono le più alte in Danimarca con il 33.7% sul totale, mentre le maggiori tasse sul capitale vengono applicate a Cipro per un 50.5% sul totale.
Lo stato europeo con il minor percentuale di tasse sul lavoro risulta Malta con il 20.1%, quello con la minor percentuale di tasse sui consumi è l'Albania con il 15.4%, mentre la nazione con le minori tasse sul capitale è l'Estonia con il 10.3%.
La Danimarca è quella che ha tassato, nel 2008, maggiormente il reddito personale con un 59%, la nazione che ha tassato nel 2008 maggiormente il reddito delle imprese è Malta con il 35%.
Inoltre nell'EU 27 le tasse sull'energia hanno rappresentato l'1.8% sul prodottto interno lordo nel 2007.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.59 | Link | 0 Commenti

Aumenta il rischio usura

Usura_PrestitoLa Camera di Commercio di Milano ha effettuato una ricerca sull'aumento del fenomeno dell'usura collegato alla difficoltà di reperire linee di credito con le banche.

La ricerca rivela che l'1,7% degli intervistati a paura che in futuro dovrà chiedere prestiti a interlocutori che non sono banche, lo 0,3% dichiara di essere in procinto di rivolgersi a questi interlocutori e lo 0,7% afferma di averlo già fatto.

Il quadro che emerge è molto preoccupante perchè vede la crescita del fenomeno dell'usura specialmente per coloro, che per difficoltà nel trovare un lavoro dipendente, si improvvisano lavoratori autonomi. Queste persone, poco abituate a saper prevedere l'andamento del mercato, sono le prede più facili degli usurai, specialmente quando si vedono negare i prestiti dalle banche.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.04 | Link | 0 Commenti

Prestiti: Mps sconti a chi non licenzia

prestiti_imprese
Monte dei Paschi di Siena annuncia una nuova offerta per andare in contro alle imprese che non effettuano tagli del personale.

L'iniziativa è quella di offrire uno sconto del 2% sul tasso di interessi dei prestiti all'impresa. Questo prestito prevede un primo anno in cui il tasso si attesta al 5% per poi passare, in caso di stabilità del numero dei lavoratori, al 3%.

Uno sconto che vuole premiare le imprese che assumono quindi una forte responsabilità sociale in un periodo di crisi economica.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.38 | Link | 0 Commenti

Le banche negano il prestito all'impresa? Chiudiamo i conti correnti

prestiti_impreseNasce un nuovo tipo di protesta in un'azienda del comparto tessile del vicentino.
Gli operai della Smith Textile si sono riuniti e hanno scritto una lettera a Unicredit e Banco Popolare, le due banche a cui l'impresa si è sempre appoggiata, minacciando di chiudere oltre 100 conti correnti in caso di mancata concessione di prestito all'azienda.

La vicenda vede coinvolta un'impresa tessile italiana sana che ha bisogno di liquidità per pagare gli stipendi, ma che non è in crisi né strutturale né produttiva.
Tuttavia, a causa delle crisi mondiale, le banche hanno dato un giro di vite all'erogazione dei prestiti e questo può mettere in serie difficoltà l'impresa vicentina.

Prende forma un nuovo modo di protestare che nasce "dal basso": ora la palla passa alle banche, cosa risponderanno?

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.22 | Link | 0 Commenti

Imprese e prestiti: la situzione del Trentino Alto Adige

prestiti_economiaBankitalia ha pubblicato un rapporto sull'andamento dell'economia del Trentino Alto Adige relativo al 2008 e ai primi mesi del 2009.
Dal rapporto emerge che la crisi nazionale si è fatta sentire anche all'interno del contesto regionale, anche se in misure differenti a seconda dei settori.

Mentre per quanto riguarda il turismo e, più in generale, il settore terziario si assiste a una lieve riduzione delle entrate, nel settore dell'industria manifatturiera si riscontra un calo pesante del fatturato, dovuto alla diminuzione della domanda nazionale ed estera.
Anche le imprese edilizie stanno vivendo un periodo di crisi con una riduzione dei livelli di produttività.

Per quanto riguarda i prestiti alle famiglie trentine il 2008 ha visto una contrazione del volume di denaro erogato e le previsioni per il 2009 non sono migliori.
I prestiti alle grandi imprese sono rimasti a livelli standard, mentre il credito alle PMI ha subito un forte rallentamento.
Infine anche la richiesta di mutui è calata ed è cambiato il modo di risparmiare delle famiglie: sono aumentati gli investimenti in depositi e obbligazioni bancarie, ed è diminuita la fiducia nelle azioni e nella gestione patrimoniale.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 09.52 | Link | 0 Commenti

Contributi alle imprese - Regione Lombardia


A partire dal 17 giugno 2009 le piccole e medie imprese lombarde del settore manifatturiero interessate ad avviare un progetto di internazionalizzazione possono richiedere un contributo a Regione Lombardia per acquisire alcuni servizi. I contributi si basano sulle attività svolte dalle suddette imprese in paesi esterni all'UE e compre il 75% delle spese effettuate (và dal 9.000 a 18.000 euro).
I servizi finanziabili sono:
- analisi e ricerche di mercato (voucher da 9.000 euro);
- assistenza nell'individuazione di potenziali partner industriali (voucher da 10.500 euro);
- assistenza legale, contrattuale e fiscale (voucher da 15.000 euro);
- redazione di studi di fattibilità (voucher da 18.000 euro).

Etichette:

domenica 21 giugno 2009
Inserito da: simbon, 14.18 | Link | 0 Commenti

Relazione IRES - Regione Piemonte


La relazione riguarda lo stato dell'economia della regione e segnala in partenza un calo del PIL nel 2008 dello 0.9% (simile a quello medio italiano dell'1%).
Questo calo come in altre regioni è stato determinato da un -3.4% della domanda estera e da un -1% dalla domanda interna che solo per ciò che riguarda la domanda relativa ai consumi delle famiglie è diminuita dell'1.1%
Naturalmente il calo si è avuto nel comparto della produzione industriale e dell'export (quest'ultimo ha retto nella provincia di Verbania ma è calato nella provincia di Alessandria).
Naturalmente diminuisce anche l'occupazione che fino alla prima parte del 2008 era cresciuta a livello costante, con i cali maggiori nel biellese e nella provincia di Alessandria.
A livello formativo crescono le iniziative in tutti gli atenei per l'integrazione e l'inserimento degli allievi di nazionalità straniera, tendenza che nei prossimi anni andrà potenziata.
Sono diminuiti i prezzi agricoli alla produzione, mentre si mantengono medio alti al consumo. Risultano in difficoltà tutte le imprese, persino quelle più stutturate che in un primo tempo avevano retto meglio alla crisi definendo così uno scenario di lento recupero da questa situazione.
Relativamente alla maggiore impresa sul territorio, la FIAT nel 2008 ha avuto un intenso sviluppo nei primi mesi ed una brusca battuta d'arresto negli ultimi mesi dell'anno, battuta d'arresto che si fà sentire ancora adesso nonostante ciò la FIAT rispetto al 2007 ha conseguito un risultato positivo del 4% nella gestione ordinaria.
Nel settore delle costruzioni si è avuto un graduale rallentamento causato in maggior parte dal termine dei lavori relativi ai Giochi Olimpici del 2006 che dalla fine dell'effetto della bolla immobiliare scoppiata alla fine dello scorso anno.
Ha retto il comparto del turismo che è stato una scoperta negli ultimi anni con un +12% nel 2008 rispetto al 2007 (ultimamente è calato del 3%) in quanto probabilmente il risultato del 2008 è dovuto alla presenza di turisti sulle montagne olimpiche perfettamente innevate quest'inverno.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.34 | Link | 0 Commenti

Crolla il numero delle pensioni


Il controllo effettuato dall'Inps sulle pensioni erogate soprattutto quelle relative alle pensioni di invalidità ha portato alla revoca di circa 6-7000. Mastropasqua ha affermato "Competenze e innovazione a servizio del Paese sottolineando che circa il 12-13% dei trattamenti controllati vanno ritirati. La campagna che prevede entro fine anno 200.000 verifiche potrebbe portare alla revoca di 20.000 pensioni nel complesso."
Inoltre crollano le richieste di pensionamento nei primi mesi del 2009 rispetto allo stesso periodo del 2008 (circa il -67%), probabilmente ciò è dovuto all'introduzione delle nuove norme di pensionamento introdotte lo scorso anno e alla riorganizzazione delle procedure a livello della Pubblica Amministrazione che permette di smaltire più pratiche.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.12 | Link | 0 Commenti

Reddito procapite


Confcommercio lancia l’allarme: nel 2010 si avreà un prodotto lordo pro-capite inferiore a quello del 2001° causa della recessione economica, si perderanno dieci anni di crescita economica. Per qualificare queste previsioni, l'ufficio studi di Confcommercio cita i maggiori centri di ricerca nazionali e delle istituzioni sopranazionali «che collocano la dinamica del prodotto lordo italiano molto al di sotto di quella dei Paesi teoricamente più in difficoltà. Viene citato il rapporto di previsione di Prometeia dello scorso aprile nel quale «fatto 100 il Pil di ciascun Paese nel 2007, nel 2010 gli Usa si collocheranno a 98,2, il Regno Unito a 95,6 e la Spagna a 98». L'Italia, si legge sempre nel rapporto, «con le sue banche meno esposte ai titoli tossici e il suo stato sociale e solidale che non lascia indietro nessuno, con la sua struttura produttiva ancora sbilanciata sul fare dell'industria manifatturiera, con i suoi distretti e le sue reti di piccole e medie imprese, con le sue famiglie poco indebitate si posizionerà a 94,8, cioè peggio dei Paese responsabili della finanza creativa, dei titoli tossici e della rinuncia all'economia della manifattura e dell'agricoltura per puntare tutto sui servizi. Peggio dei Paesi dei consumi a debito, insomma, e di quelli delle bolle immobiliari, stile Spagna». Secondo Confcommercio, quella italiana, è una crisi del tutto endogena e strutturale. Una malattia da bassa produttività dei singoli fattori di produzione.

Etichette: , , ,

sabato 20 giugno 2009
Inserito da: elikim, 18.24 | Link | 0 Commenti

Prestiti alle imprese


Il 78% dei prestiti bancari va al 10% degli 'affidati',in pratica alle grandi imprese: è emerso da una ricerca della Cgia di Mestre.Le grandi imprese ricevono la quasi totalita' dei finanziamenti dalle banche, è questo il commento di Giuseppe Bortolussi segretario Cgia, al contempo sono anche quelle meno affidabili,dato che producono le percentuali di sofferenze piu' elevate'.Il restante 22% dei clienti delle banche (pmi,lavoratori autonomi e famiglie)ha ricevuto le briciole:289 mld,il 22,1% del totale erogato.

Etichette:


Inserito da: elikim, 18.20 | Link | 0 Commenti

Turchia, nuove condizioni per i prestiti bancari


Il ministro dell’economia Ali Babacan ha annunciato che il Governo turco si appresta ad eliminare le restrizioni poste alle imprese turche sulla possibilità di contrarre debiti in valuta estera sui mercati internazionali. L´eliminazione di tali restrizioni dovrebbe contribuire alla riduzione del debito estero del Paese. Il capo dell'Associazione delle Banche Turche, Ersin Ozince, ha accolto favorevolmente l´iniziativa, affermando che questo è il più importante cambiamento da anni introdotto nell´economia del Paese. Attualmente, le aziende che operano in valuta locale sono obbligate a contrarre prestiti con le banche turche, che utilizzano le loro filiali estere per ottenere crediti per i loro clienti. La cifra del prestito non dovrà superare i 5 milioni di dollari ed avere una scadenza superiore all´anno.

Etichette: , , , ,


Inserito da: elikim, 18.14 | Link | 0 Commenti

Distruzione amazzonia


L’International Finance Corporation, l’istituzione del Gruppo Banca Mondiale a sostegno degli investimenti privati nei Paesi in Via di Sviluppo, ha revocato il prestito di 90 milioni di dollari che era stato concesso al gigante della carne e della pelle brasiliana: Bertin.

E’ stato deciso due settimane dopo il lancio dell’inchiesta di Greenpeace “Amazzonia che macello!” nel quale l’organizzazione rivela che, dietro il finanziamento del settore dell’allevamento bovino da parte del IFC e del Presidente Lula attraverso la banca governativa per lo sviluppo economico (BNDES), hanno fatto sì che questo settore diventasse la più importante causa della deforestazione dell’ultimo polmone del nostro Pianeta e una pericolosa fonte di emissioni di gas serra a livello globale.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 18.07 | Link | 0 Commenti

I prestiti alle famiglie restano un miraggio


Rallenta la dinamica dei prestiti bancari in stretto collegamento con la fase di recessione dell'economia: secondo le stime Abi, il rifiuto di finanziamenti è pari a +2,9% annuo per le famiglie e le società non finanziarie, contro il +8,2% dell'anno precedente. La raccolta bancaria, invece, è aumentata del 10,3% annuo

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 18.00 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Calabria


La crisi economica in questa regione ha portato ad una contrazione del livello di attività maggiore che nelle altre regioni con un PIL del -1.8% nel 2008 che stà peggiorando nei primi mesi del 2009.
"L'andamento del settore agricolo è risultato negativo per le coltivazioni erbacee; tra le principali produzioni arboree regionali, solo quelle degli agrumi e delle olive hanno ripreso ad aumentare."
Anche qui si è ridotta la produttività a livello manifatturiero e nel settore delle costruzioni, ma la regione ha riportato i livelli più bassi dal 1991; inoltre si è ridotto il flusso di turisti e il flusso di transito nello scalo di Gioia Tauro mentre Lamezia Terme ha avuto un leggero incremento.
E' diminuita l'occupazione per quelle fascie di persone che in precedenza erano occupate a tempo indeterminato, mentre la quota del lavoro sommerso è la più alta d'Italia.
Qui il credito a imprese sia grandi che medio piccole e il credito alle famiglie è uniformemente diminuito ed è decelerato anche il credito al consumo.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.12 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Trentino Alto Adige


"Nelle province autonome di Trento e di Bolzano l'impatto della crisi è stato in parte mitigato rispetto ad altre regioni del Nord Italia dalla diversificata struttura dell'economia locale, dal minor grado di dipendenza dalle esportazioni, dal rilievo del settore pubblico e dal buon andamento del comparto turistico."
Anche qui come in altre regioni i comparti che hanno risentito maggiormente della crisi sono quelli manifatturiero e il settore delle costruzioni (che si stava già indebolendo prima della crisi).
Il settore servizi ha risentito meno della crisi anche se si sono verificate contrazioni in tutti i comparti eccetto il settore turistico che ha retto bene.
Anche qui come in altre parti d'Italia si è avuto: un maggior ricorso agli ammortizzatori sociali, un decremento delle richieste di prestito da parte dei privati, un aumento del prestito alle imprese di grandi dimensioni e un rallentamento del prestito alle piccole e medie imprese.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.56 | Link | 0 Commenti

Arrestati due fratelli usurai

Usura_PrestitoChiedevano interessi del 20% e poi minacciavano chi non riusciva a pagare i debiti. La banda era composta da due fratelli, di 72 e 66 anni, che operavano in provincia di Civitavecchia.

Per loro sono scattate le manette con l'accusa di associazione a delinquere, estorsione ed usura; alle vittime dell'usura veniva chiesto di pagari tassi di interessi mensili che variavano dal 15% al 20% mensili.

I carabinieri hanno sequestrato 17 assegni postdatati per il valore di 42.000 euro e 29 assegni in bianco.

Etichette:

venerdì 19 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 16.53 | Link | 0 Commenti

I prestiti aumentano poco rispetto al 2008


L'Abi ha pubblicato un rapporto in cui si sottolinea che la crescita dei prestiti bancari alle famiglie e alle imprese è cresciuta solo del 2,9% annuo (dato fino a maggio), contro +8,2% dell'anno precedente.

Un dato che sicuramente fa riflettere se letto a sistema con i numeri relativi alla raccolta bancaria. Quest'ultima ha fatto segnare un aumento del 10,3%, rispetto allo stesso mese del 2008.
Il comportamento delle banche è dunque quello di non concedere facilmente i prestiti alle famiglie e alle imprese nonostante l'aumento vertiginoso dei propri incassi.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 16.08 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Sicilia


La situazione economica della regione, già a rilento prima della crisi è peggiorata con l'arrivo di quest'ultima. Come in altre regioni ha avuto la sua maggiore influenza nei settori manifatturiero, dei trasporti e nel commercio. Gli indicatori relativi all'industria avevano già avuto un peggioramento alla fine del 2007.
Anche qui si è verificato un effetto negativo sulle vendite del commercio, inoltre il settore del turismo che negli ultimi anni era cresciuto in maniera maggiore rispetto alle altre regioni ha avuto una battuta d'arresto.
Come si è avuto un calo delle esportazioni soprattutto in area Euro, unico comparto in attivo rimane quella dell'estrazione petrolifera.
Come in altre regioni è entrato in crisi il mercato immobiliare e il mercato del lavoro in cui, dopo un rallentamento negli anni scorsi del tasso di disoccupazione, quest'anno hanno ricominciato ad aumentare le persone in cerca di lavoro.
Questo ha riflesso sullo stop alla richiesta di prestiti (mutui) da parte dei privati e con un inasprimento delle condizioni di prestito da parte delle banche alle imprese, nonostante i tassi di interesse siano diminuiti sensibilmente in questi primi mesi del 2009 rispetto al 2008 dove erano cresciuti maggiormente che in altre regioni.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.15 | Link | 0 Commenti

Frode fiscale per miliardi in USA


A Dallas in Texas il plurimiliardario Sig. Stanford, dovra' apparire davanti al tribunale federale con accuse plurime di frode fiscale.Anche i Top mangers del gruppo finanziario capeggiato da Stanford sono accusati di frode per avere convinto i propri clienti a comprare effetti di una finanziaria con sede ad Antigua per un totale di oltre 9 miliardi di euro.

Stanford ha usato parte dei denari e dei proventi per comprare immobili e per investimenti finanziari personali.Il Sig. Stanford e' stato arrestato dall'FBI ed e' al momento detenuto in carcere in attesa di processo

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.39 | Link | 0 Commenti

Fondi Europei Finanziamenti

Fondi Europei per lo sviluppo sul territorio in europaI Fondi Europei o anche chiamati Finanziamenti Europei sono somma di denaro concesse dalla communità Europa a tutti quei progetti in qualunque settore economico mirati allo sviluppo.

I requisiti basilari per una approvazione di credito sono:
- il convolgimento di almeno 3 imprese su territorio Europeo
- tempi brevi di realizzazione da 1 a 2 anni massimo

Il vantaggio di un finanzimaneto Europeo è che la somma di denaro è a fondo perduto fino ad un 75-80%.

Leggi una guida dettagliata seleziona Finanziamenti Europei.
In fotografia, le bandiere nazionali dei paesi appartenenti alla communità Europea.

Etichette:


Inserito da: Admin, 12.28 | Link | 0 Commenti

Le novita' introdotte da Obama


Il Presidente USA ha annunciato la nuova regolamentazione del sistema finanziario, o come l’ha definita lo stesso Obama "la più vasta riforma della rete dei controlli del sistema finanziario mai realizzata dagli anni della Grande Depressione". L’attuale crisi “è stata causata da una mancanza di regole…una cultura dell'irresponsabilità si è diffusa da Wall Street a Washington fino a raggiungere la gente comune”. Il nuovo piano si articola in 3 fasi principali. Innanzitutto sono previsti nuovi poteri di controllo per la Federal Rerserve, chiamata a vigilare sulle grandi istituzioni finanziarie. Il piano prevede poi maggiori controlli su hedge funds e strumenti derivati. Infine saranno messe in atto misure per la tutela di consumatori e di piccoli investitori, per i quali sarà creata un’apposita e nuova agenzia federale. Il sistema finanziario dovrà diventare “trasparente, giusto e capace di proteggere i consumatori americani e la nostra economia”.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.19 | Link | 0 Commenti

Borse e Mercati


Dopo tre sedute tutte chiuse con il segno meno, e grazie ai recenti dati macroeconomici migliori delle attese, i listini a stelle e strisce riescono a chiudere sopra la parità. i titoli del comparto finanziario, con Bank of America in rialzo del 4,88%, Jp Morgan che ha guadagnato il 4,4% vanno leggermente meglio. In generale i mercati europei che riescono a chiudere con il segno più grazie alle indicazioni macroeconomiche arrivate dagli Stati Uniti.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 11.52 | Link | 0 Commenti

Istat - Rilevazione sulle forze lavoro


L'ISTAT ha pubblicato le tabelle relatice alle forze di lavoro per condizione e tasso di disoccupazione per ripartizione geografica. Per il I trimestre 2009.
Dalla tabella si evince che rispetto al primo trimestre del 2008:
- la percentuale delle forze lavoro è aumentata solo dello 0.1% con un -1.5% nel Mezzogiorno e uno 0.8 in Centro Italia, mentre relativamente all'ultimo trimestre 2008 è variato del -0.1% con un -0.2% nel Mezzogiorno ed un 2.0% in Centro Italia;
- la percentuale degli occupati cala in media in tutta Italia con il -0.9% relativamente al primo trimestre 2008 con un -1.8% nel Mezzogiorno e un -0.4% nel Centro Italia, relativamente all'ultimo trimestre 2008 la percentuale degli occupati è comunque calata con una media del -0.3% con un -0.4% al Nord e al Centro e un -0.2% nel Mezzogiorno;
- la percentuale delle persone in cerca di occupazione rispetto al primo trimestre 2008 è creciuta in media del 12.5% con un 27.2% nel Nord e uno 0.2% nel Mezzogiorno, relativamente all'ultimo trimestre 2008 la percentuale delle persone in cerca di occupazione è del 3.6% medio in Italia, con un 8.6% nel Centro e uno -0.4% nel Mezzogiorno.
Quindi il tasso di disoccupazione medio italiano è dello 0.9% rispetto al primo trimestre 2008, e dello 0.3% rispetto all'ultimo trimestre 2008.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.51 | Link | 0 Commenti

Finanziamento imprese fornitrici - Confirming

Finanziamento imprese fornitrici o anche chiamato Confirming (Finanziamento Confirming), è una particolare forma di credito atto a sostenere attività di imprese fornitrici, ovvero una conferma d'ordine dove la società di confirming garantisce all'esportatore nazionale il pagamento dell'ordine effettuato dall'acquirente estero.

Il Finanziamento Confirming si differenzia da altre forme di credito come Forfaiting per la inizativa della operazione.

Per una guida dettagliata sul questa particolare tipologia di credito visita Finanziamento Confirming

Guida correlata: Leasing aziendale

Etichette:


Inserito da: Admin, 11.32 | Link | 0 Commenti

Studi di settore


E' stata pubblicata dall'Agenzia delle Entrate la circolare che fà chiarezza sui nuovi studi di settore (su cui si basa il pagamento delle tasse da parte delle imprese).
Si parte dallo specificare che questi studi di settore non prevedono ancora le modifiche che l'attuale crisi economica porterà con sè, ma queste modifiche verranno prese in considerazione a parte.
Da quello che si evince dalla Circolare 29 questi studi si basano già sul federalismo fiscale in quanto gli studi di settore a livello regionale o comunale dovranno tenere conto "sia del grado di
differenziazione a livello territoriale dei prezzi e delle tariffe relativi alle
prestazioni di servizi o cessioni di beni operate dalle imprese e dagli esercenti
arti e professioni e dei costi di approvvigionamento dei fattori impiegati nel
processo produttivo, sia del grado di differenziazione a livello territoriale dei
modelli organizzativi che caratterizzano la specifica attività economica."
In ogni caso la procedura GERICO messa on-line dal Ministero prevede già tutte le funzionalità di questi nuovi studi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.55 | Link | 0 Commenti

Banche dei Poveri

Lavoratrice autonoma che ha ottento un prestito da un Banca dei poveri nel paesi del terzo mondo.Cosa sono le Banche dei Poveri ed esistono veramente?

Certo che si! Le Banche dei Poveri, così chimate, sono Banche operanti nei paesi del Terzo Mondo.

Si differenziano dalle grandi banche per la loro presenza diretta sul territorio in nazioni in via di sviluppo.

Le banche dei poveri a differenza di altri Istituti di credito offrono mini credito a piccoli-piccolissimi lavoratori (agricoltori, piccoli artigiani).

Questa categorie di Banche sono elemento fondamentalle per lo sviluppo di una nazione nei paesu del Terso mondo.

Per maggiori notizie su questa particolare tipologia di banca visita Banche dei Poveri.

Etichette:


Inserito da: Admin, 10.14 | Link | 0 Commenti

Pressione Fiscale - Rapporto tra entrate ed uscite dello Stato

Pressione Fiscale: un complicato sistema matematico di entrate ed uscite.La Pressione Fiscale rappresenta un rapporto matematico tra le entrate tributarie e il Prodotto Interno Lordo dello Stato Italiano al netto delle imposte in conto capitale.

La Pressione Fiscale è il rsultato di dinamiche molto complesse, comunque generalemente l'aumento della pressione fiscale è costitutito dall' aumento delle Tasse (aliquote percentuali) o d' imposte aggiuntive.

La pressione fiscale viene attuata per sanare i conti dello Stato, ovviamente un pressione molto elevata frena i consumi e quindi la crescita economica di uno Stato.

Per una semplice guida sul meccaniscmo della Pressione Fiscale seleziona Pressione Fiscale.

Nella fotografia:
Giulio Tremonti Ministro Italiano per l' Economia e Finanza

Etichette:


Inserito da: Admin, 09.48 | Link | 0 Commenti

Prestito Bancario - Isituto di Credito

Il PRESTITO BANCARIO, somma di denaro in prestito da un Banca.Il Prestito Bancario è una somma di denaro concessa da un Istituto Bancario o Istituto privato di Credito per l'aquisto di beni o in alcuni casi di servizi. Il Prestito Bancario viene concesso per un tempo limitato di tempo in cambio di un interesse da pagare all' Istuto di Credito.

I requisito di base per ottenere un Prestito Bancario è NON essere iscritti come cattivo pagatore nei registri.

Per leggere una guida completo sul Prestito Bancario vista la nostra guida imparziale sul Prestito Bancario.

Se siete protestati e necessitate di un Prestito bancario alcuni consigli utili a questa pagina Prestiti a Protestati.

Per scambiare opizioni o ricevere suggerimenti da nostro forum visita Discussioni Prestiti.

Etichette:


Inserito da: Admin, 09.13 | Link | 0 Commenti

Relazione studi Confindustria


Da uno studio di Confindustria, la discesa del PIL non si fermerebbe quest'anno al -3.5% ma arriverebbe al -4.9% ipotizzando una leggera ripresa nei primi mesi del 2010 con uno +0.7%
Visto questo si ipotizza ci vorranno 5 anni per uscire da questa crisi e riportarsi ai valori del 2007. Di conseguenza si prevede una perdita di circa un milione di posti di lavoro. Per ora l'unico traino che vede lo studio di Confindustria è l'esportazione puntando sui paesi emergenti.
Inoltre per la presidente di Confindustria Marcegaglia ha indicato gli ambiti di intervento nella "sburocratizzazione, istruzione, infrastrutture, legalita', in particolare al Sud, e liberalizzazioni".

Etichette:

giovedì 18 giugno 2009
Inserito da: simbon, 15.10 | Link | 0 Commenti

Commercio estero intereuropeo.


Dal confronto Istat tra le esportazioni,importazioni nel mese di Aprile 2009 rispetto ad Aprile 2008. Per le esportazioni c'è stato un -33.8% in ambito UE e del -27.8% in ambito generale, per le importazioni c'è stato un -30.2% in ambito UE e del -30.0% in ambito generale. Continuano comunque a peggiorare nel mese di Aprile 09 rispetto al mese di Marzo dove si ha avuto un ulteriore calo delle esportazioni del -4.5% in area UE e del -2.9% in generale, in compenso continuano a calare anche le importazioni con un -4.2% in ambito UE e con un -3.6% in ambito generale.
Le esportazioni sono diminuite soprattutto nei confronti della Spagna (-46.4%) e le importazioni sono diminuite soprattutto dalla Germania (-32.5%) in ambito europeo.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.16 | Link | 0 Commenti

Certificati ed Investimenti

Certificati ed Investimenti, periodico per approfondire i Certificati e il mercato italiano

PrestitiOnline vi segnala la nuova uscita di Certificate Journal, periodico gratuito di analisi dei mercati ed il mondo dei Certificati.
In questo numero di Certificare Journal:

APPROFONDIMENTO:
Recovery strategy

SOTTOSTANTI DELLA SETTIMANA:
Valute e mercati dell’Est Europa

FOCUS NUOVA EMISSIONE:
Doppio Oil&Gas per Banca IMI

CERTIFICATO DELLA SETTIMANA:
Uno Step d’argento

COME È ANDATA A FINIRE:
Doppia Chance su Brasile e Cina

PUNTO TECNICO:
In sella all’inflazione

Per scaricare una copia gratuita in PDF visita:
http://www.certificatejournal.it

Etichette:


Inserito da: Admin, 11.50 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Friuli-Venezia Giulia


Nonostante la crisi e la diminuzione della domanda per le imprese italiane ed estere i valori delle esportazioni regionali hanno continuato a crescere seppur in maniera minore nei comparti della cantieristica e della siderurgia.
Si è comunque arrestata la crescita dell'occupazione nonostante l'espansione del triennio 2004-2007.Il ricorso alla Cassa integrazione guadagni ha registrato un aumento sostenuto sia nella componente ordinaria, maggiormente legata alla congiuntura industriale, sia in quella straordinaria, originata da crisi aziendali.
Anche qui diminuiscono le attribuzioni del credito a famiglie e imprese. Alla fine del 2008 i finanziamenti alle famiglie consumatrici residenti in regione sono rimasti prossimi al livello di dodici mesi prima.
La raccolta bancaria relativa alle famiglie si è basata sulla preferenza della clientela per prodotti liquidi e con rendimenti poco volatili; vi si è accompagnato un aumento degli strumenti obbligazionari, pubblici e privati, e un brusco calo del risparmio gestito. Alla fine del 2008 e nel primo trimestre del 2009 la crescita dei depositi bancari delle famiglie residenti in regione si è mantenuta robusta.

Etichette:

mercoledì 17 giugno 2009
Inserito da: simbon, 14.07 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Valle d'Aosta


La Valle d'Aosta parte da un consistente aumento del PIL fino al 2007 mentre a causa della crisi il PIL della regione si è attestato attorno alla media nazionale.
Ciò è dovuto alla contrazione della produzione industriale diretta soprattutto all'esportazione e alla diminuzione dell'attività edilizia soprattutto privata. "I prezzi delle abitazioni in regione si sono ridotti nella seconda parte dell'anno; tra il 2002 e il 2007 erano aumentati a ritmi più elevati rispetto alla media delle regioni del Nord Ovest. Nel 2007 le famiglie valdostane si ponevano al quarto posto in Italia tra le regioni con la più alta ricchezza pro capite in attività reali, costituita principalmente dalle abitazioni e, in misura inferiore, dallo stock di capitale delle famiglie produttrici e dai terreni." Anche l'occupazione era aumentata negli anni scorsi in maniera molto significativa e soprattutto maggiore del resto delle regioni italiane, ma anche questa tendenza è notevolmente rallentata.
Questo aumento dell'occupazione riguardava soprattutto la componente straniera a cui era legata anche la crescita della popolazione residente. E' comunque aumentato anche in questa regione soprattutto negli ultimi mesi del 2008 e i primi del 2009 il ricorso agli ammortizzatori sociali, come sono diminuiti gli accessi al credito al consumo a livello privato e quello per le imprese basato sulla diminuzione del fatturato. In ogni caso "L'Amministrazione regionale ha posto in essere una serie di misure a sostegno delle famiglie e delle imprese, consistenti principalmente nella sospensione del pagamento di un'annualità delle rate dei mutui in essere con la finanziaria regionale, nell'aumento delle garanzie concesse dai Consorzi di garanzia fidi, in sgravi e bonus per le famiglie meno abbienti. Sono stati inoltre approvati ecoincentivi per la sostituzione di autoveicoli, cumulabili con quelli statali, e incrementi di volumetria per le strutture ricettive".

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.43 | Link | 0 Commenti

Errori da Miliardi


Se avete perso parte dei vostri risparmi ultimamente o dei vostri investimenti, potete certamente dare la colpa al mercato, alla crisi mondiale.Ci sono invece persone che hanno commesso "semplici" errori di valutazione ed hanno perso miliardi.Nel 1883 un certo Sig. Howey, stava costruendo un tratto di ferrovia, quando sia lui che gli operai notarono dei sassi di color rame. Il Sig. Howy li fece analizzare e decise che la quantita' di rame presente non aveva nessun valore.Circa un anno dopo, uno degli operai che avevano costruito la ferrovia torno' sul posto. Compro' il primo piccolo appezzamento di terreno accanto ai binari. Il primo di molti. Quell'operaio aveva scoperto il piu' grande giacimento di rame del mondo.
Il vincitore di un prestigioso Grammy, il violinista russo Quint, si dimentica in un taxi di New york nientemeno che uno Stradivari, non piu' di 700 esemplari in tutto il mondo.Dopo 6 ore di ricerca frenetica finalmente vengono avvertiti che l'autista ha riportato al deposito dei taxi il prezioso violino. La ricompensa di Quint? Nientemeno che un piccolo improvvisato concerto per il taxista, tutto qui per avere riportato un violino del valore di 4 miliardi di Euro.Poche ore dopo, all'aereoporto, mentre il Sig Quint stava provvedendo alle pratiche necessarie ad imbarcare lo strumento in aereo, un membro della sua orchestra, inciampa con tanto di bagagli in mano, e perdendo l'equilibrio, atterra sul prezioso Stradivari distruggendolo per sempre.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 13.35 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Campania


La Regione Campania si ritrova ad affrontare la crisi economica partendo da un preesistente ciclo economico già negativo in cui il la crescita del PIL in quanto nel quinquennio 2002-2007 ha mostrato il valore più basso tra le varie regioni italiane.
La precedente debolezza economica strutturale soprattutto nel comparto industriale la porta ad essere la peggiore tra le regioni della Comunità Europea relativamente al tasso di occupazione. A questo si aggiunge un'elevata incidenza dei fenomeni di povertà che coinvolge in regione una quota di famiglie pari a circa il doppio della media nazionale.
Da questi presupposti la crisi economica ha portato ad un repentino peggioramento della situazione, di entità e velocità maggiore che in altre regioni.
Anche qui comunque ha influito il calo delle esportazioni, a cui le imprese hanno reagito con un contenimento dei costi, la riduzione dei margini di profitto, e con un ridimensionamento della scala produttiva.
Anche qui vi è stato un rallentamento del comparto edilizio privato, mentre per le opere pubbliche la velocità di esecuzione delle opere si diversifica molto da zona a zona (due esempi contrapposti sono: la bonifica del fiume Sarno e il riammodernamento della Salerno-Reggio Calabria).
Diminuiscono inoltre gli investimenti a livello privato, i consumi delle famiglie e le presenze turistiche.
Il calo del fatturato e l'allungamento dei tempi di pagamento del credito commerciale hanno sostenuto le richieste di prestiti a breve scadenza. Vi ha contribuito anche l'ulteriore incremento dei tempi di riscossione dei crediti nei confronti della Pubblica amministrazione. Questo ha determinato un rallentamento del credito alle imprese e ad una parziale richiesta di rientro di capitali da parte delle banche.
A livello della Pubblica Amministrazione si rileva che a fronte di consistenti investimenti non si sono avuti significativi miglioramenti.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.05 | Link | 0 Commenti

Euro e Mercati


Tutto come da copione. Si usa dire nessuna nuova buone nuove. Come da noi indicato qualche giorno fa, i mercati sono in pullback, l'euro ha avuto un rimbalzo tecnico ed ora dovrebbe iniziare una fase di lenta discesa e di assestamento con trend ribassista, preannunciato dagli analisti come stabile sul medio lungo termine. Anche le commodities ed il petrolio si stanno comportando com largamente previsto dagli analisti di settore. In crescita ora per poi assestarsi sul medio lungo ai prezzi attuali.A meno di emergenze sulla scena politica finanziaria ed economica mondiale. L'Iran non sembra una di queste, parrebbe piu' preoccupante la scena Coreana, che sta passando piu' in sordina ultimamente. Ma previsioni ora in questo senso sarebbero decisamente azzardate.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.55 | Link | 0 Commenti

La crisi in Gran Bretagna


La Gran Bretagna sembrerebbe destinata ad uscire dalla crisi prima di quanto annunciato, ma l'esito non e' ancora certo. Sono dichiarazioni rilasciate Lunedi' 15 giugno, dalla confederazione dell'industria Britannica.Con il processo di stabilizzazione dell'economia che trainera'il settore nei prossimi mesi e' possibile prevedere la fine della recessione anche entro la fine dell'anno, ha detto il portavoce.Il Ministro delle finanze fa altresi' sapere che comunque una salita del prezzo del petrolio e la manchevolezza di alcuni paesi Europei nel sostenere le Banche e rimediare agli effetti degli asstest tossici fanno comunque intravedere ancora nubi all'orizzonte

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.32 | Link | 0 Commenti

Andamento petrolio


Dopo 3 mesi di rally il petrolio si assesta.

Il Dollaro che tipicamente segue il percorso inverso al petrolio si sta rafforzando. Le voci danno per scontato una discesa del petrolio, cresciuto troppo e troppo in fretta, inoltre le riserve di crudo tengono e l'Opec sembra dipsosta a collaborare data la situazione mondiale.Va riportato che alcuni sovversivi Nigeriani hanno sabotato un condotto petrolifero Chevron nella regione del Delta del fiume Niger

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.22 | Link | 0 Commenti

Il punto sulla situazione


Coma va la crisi in Italia? be' al di la delle difficolta' di ognuno, facciamo i conti con i umeri di tutti. La crii viene definita profonda al momento attuale. Se nel 2010 ci saranno i famosi sospirati segnali di ripresa, l'Italia in particolare dovra' fare i conti con la disoccupazione al 10% ed un debito pubblico al 120% del Pil.Queste le peculiarita' italiane che potrebbero rallentare questa tanto sospirata ripresa.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.13 | Link | 0 Commenti

Uno studio sui miliardari


Il prestigioso Forbes ha condotto un'inchiesta tra circa 400 miliardari che si sono costruiti un impero partendo dal nulla per vedere se potevano avere caratteristiche in comune.

Hanno trovato le seguenti.....coincidenze?

Innanzitutto sono tutte persone con una grande inclinazione per la matematica, i cui genitori svolgevano profesisoni relative alla matematica.La maggiorparte e' nata in Settembre o comunque in autunno, la stagione in cui sono nati la stragrande maggiornaza dei miliardari.Sembra inoltre che molti di loro abbiano cominciato ma mai terminato l'Universita'.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.00 | Link | 0 Commenti

Real Madrid


Gli acquisti da parte del Real Madrid di Kakà e Cristiano Ronaldo sono avvenuti grazie ad un prestito di circa 150 milioni di euroda parte degli istituti di credito Santander e Caja Madrid.Il patron Florentino Perez aveva già annunciato a tutta l’Europa sportiva che tali acquisti avrebbero aumenteremo il valore del club, avrebbero aumentato gli introiti dei biglietti venduti e avrebbero incentivato i prestiti da parte delle banche. La causale del finanziamento all'azienda è quella di acquisto di «attivi immateriali», in pratica dei gioielli ex Milan ed ex Manchester United

Etichette: , ,

martedì 16 giugno 2009
Inserito da: elikim, 22.41 | Link | 0 Commenti

Autorità antitrust


Prendiamo atto delle parole pronunciate oggi dal presidente dell'Autorita' Antitrust, Antonio Catricala'. All’interno della sua relazione annuale, in merito al positivo ruolo svolto dalle Fondazioni di origine bancaria a favore del riassetto e dell'irrobustimento del sistema bancario italiano, che e' più capace di confrontarsi con la concorrenza internazionale. Queste sue parole assumono maggiore significato alla luce della successiva dichiarazione del presidente che, invitando a restituire al mercato la gestione dei servizi pubblici, candida proprio le Fondazioni, in quanto investitori istituzionali, quali soggetti ideali per avviarne le privatizzazioni".

Inserito da: elikim, 22.34 | Link | 0 Commenti

Cantieri USA


Le piazze finanziarie, dopo alcuni dati macroeconomici americani, fotografano la risalita dell'immobiliare e il l'aumento, ma sotto le attese, dei prezzi alla produzione. La produzione industriale, però, resta difficoltosa.
Il numero di nuovi cantieri avviati negli Stati Uniti é salito a maggio del 17,2% mentre i nuovi permessi edilizi sono cresciuti del 4%. I dati resi noti oggi dal dipartimento del Commercio sono nettamente migliori delle attese degli analisti che avevano previsto un incremento del 7% per i cantieri e del 2,4% per quanto riguarda i permessi. I prezzi alla produzione sono però aumentati dello 0,2% mensile a maggio a fronte di un consensus di +0,6%. Il dato al netto di energia e alimentari, é calato dello 0,1% a fronte del +0,1% delle previsioni. Su base annua, il calo é stato del 5% per i prezzi alla produzione: la contrazione é la più significativa dall'agosto 1949.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 22.28 | Link | 0 Commenti

India: prestiti a chi compra auto Fiat

prestiti_agevolatiIn questo periodo di crisi la Fiat cerca di incrementare le vendite puntando sul mercato indiano grazie all'erogazione di prestiti a tassi agevolati, tra il 9,75% ed il 10,25%, fino ai 15 mila euro (1 milione di rupie).

Il prestito, dilazionato in 6 anni, arriva a coprire fino al 90% del prezzo per l'acquisto di una nuova macchina Fiat.

I finanziamenti saranno erogati grazie ad un'intesa tra la Tata Motors, che distribuirà le auto Fiat presso i propri concessionari, e la Bank of India.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 16.32 | Link | 0 Commenti

Tassi di usura al 500%

Usura_PrestitoLa Guardia di Finanza di Prato ha arrestato sei usurai che prestavano denaro con tassi di interessi al 500% annuo.

A denunciarli è stato un libero professionista che aveva chiesto in prestito 10 mila euro e, in un secondo momento, altri 40 mila. L'impossibilità a pagare il debito, che ogni giorno cresceva esponenzialmente, le minacce e un'aggressione da parte degli strozzini, hanno portato l'uomo a contattare gli agenti della Guardia di Finanza.

Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati 60 mila euro.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 16.20 | Link | 0 Commenti

Inflazione


E' stato confermato dall'ISTAT il dato preliminare dell'inflazione a maggio di un +0.9% su base annua e dello 0.2% rispetto ad aprile. E' dal '68 che non si aveva un tasso di inflazione così basso. Su aprile l'indice era salito del 1.2%.
Il calo maggiore è stato nell'indice dei trasporti -3.4% sempre rispetto allo stesso mese del 2008, mentre l'aumento maggiore è stato del 5% nel settore delle bevande alcoliche e dei tabacchi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.20 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Piemonte


La Regione Piemonte essendo specializzata nell'esportazione soprattutto in beni di investimento e autoveicoli ha subito un grosso colpo dalla crisi, ciò ha creato una grossa contrazione dei consumi, un importante ricorso agli ammortizzatori sociali, una riduzione degli autotrasporti.
Anche il mercato immobiliare ha subito una conseguente contrazione generando una lieve diminuzione dei prezzi.
Nel 2008 in Piemonte si è avuto un calo del PIL dell'1.1% (percentuale simile a quella italiana) ma dai rilevamenti economici dei primi mesi del 2009 si notano ulteriori cali degli ordinativi riflettendosi sull'attività produttiva e sul grado di utilizzo degli impianti.
Aumentano le imprese industriali che hanno chiuso in perdita il 2008 e questo potrebbe avere una ripercussione nei confronti di quelle società già in difficoltà finanziarie all'inizio dello scorso anno.
Confrontando la capacità innovativa del Piemonte con altre regioni europee di simile estrazione sia la tradizionale specializzazione relativa nei settori manifatturieri a media e alta tecnologia si è relativamente indebolita, che l'intensità dell'attività di ricerca, è aumentata in misura modesta e inferiore alle aree di confronto e la dotazione di capitale umano rimane relativamente bassa.
Il ricorso da parte delle imprese ai finanziamenti soprattutto mono-credito nel decennio '97-'07 si era ridotto, ma è cresciuto in questi ultimi periodi.
A livello della Pubblica Amministrazione piemontese l'azione di bilancio dei Comuni del Piemonte ha continuato a risentire dei vincoli imposti dalla politica di bilancio nazionale, anche attraverso il Patto di stabilità interno, a cui si sono aggiunte le maggiori spese per le olimpiadi e alla mancanza di gettito erariale ICI.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.04 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Umbria


Per la Regione Umbria la congiuntura economica dovuta alla crisi ha peggiorato le condizioni di quella parte di economia legata alla produzione industriale già in peggioramento nella prima parte del 2008 portando un'interruzione della produzione meccanica dell'indotto automobilistico e la conseguente riduzione dei prodotti legati all'edilizia. "Hanno invece tenuto le vendite nel tessile-abbigliamento, ove tuttavia è proseguito il ridimensionamento dell'offerta meno pregiata, e nell'alimentare, soprattutto per le produzioni di beni di più largo consumo."
Anche qui la crisi ha innescato tutta una serie di azioni tipo il ricorso agli ammortizzatori sociali, il ridimensionamento degli investimenti per il 2009 delle imprese, la dimunuzione dei consumi che hanno peggiorato soprattutto i rivenditori al dettaglio.
L'affluenza turistica è diminuita, soprattutto quella italiana senza una compensazione da parte dell'affluenza straniera.
Anche qui si hanno avuto rallentamenti nel finanziamento alle imprese dovuto alla maggior cautela da parte delle banche, mentre le richieste dei prestiti da parte dei privati sono diminuite anche qui.
"I tassi di interesse sono calati meno dei rendimenti di mercato. La qualità del credito ha cominciato a risentire nell'ultima parte del 2008 del peggioramento ciclico: la dinamica delle nuove sofferenze è risultata nel quarto trimestre la peggiore dell'ultimo quinquennio, segnatamente nel settore produttivo. Hanno inoltre accelerato sia le posizioni a incaglio sia i crediti scaduti o sconfinanti da oltre 90 giorni (past due)"

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.45 | Link | 0 Commenti

Famiglia alessandrine in difficolta’


Nel corso di una conferenza stampa tenutasi in mattinata presso la Curia Vescovile, Il Vescovo, Monsignor Giuseppe Versaldi, ha illustrato una nuova iniziativa della Diocesi tesa a fornire un aiuto economico alle famiglie alessandrine che vivono in un crescente disagio a causa della crisi economica che continua ad essere costante.Aiuti che la Diocesi intende dispensare grazie al contributo a fondo perduto ottenuto dalla Fondazione CrAl ed alla Cassa di Risparmio di Alessandria.

Etichette:

lunedì 15 giugno 2009
Inserito da: elikim, 21.38 | Link | 0 Commenti

Federconsumatori - Prezzo dei carburanti


A risposta di un intervento del Ministro dello Sviluppo Economico Scajola su un acuirsi nei prossimi tempi sul controllo del prezzo dei carburanti che aumenta all'aumentare del prezzo del petrolio, ma stenta a diminuire con la diminuzione del medesimo, la Federconsumatori auspica:
- un maggiore controllo sulle speculazioni e sul meccanismo di doppia velocità di adeguamento dei prezzi dei carburanti;
- un definitivo superamento del doppio canale di approvvigionamento rete-extrarete;
- un abbattimento del differenziale tra i prezzi industriali in Europa e quelli italiani (questi ultimi risultano superiori di 3-5 centesimi al litro);
- e soprattutto, una fondamentale liberalizzazione del settore, che apra la vendita, finalmente, anche alla grande distribuzione, così come avviene già nel resto d’Europa.
Tutto ciò, segnala la Federconsumatori, porterebbe ad un risparmio di circa 120 euro annui per ogni automobilista e di circa 90 euro annui di costi indiretti di trasporto merci.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.00 | Link | 0 Commenti

Accordo Abi per prestiti alle Pmi

prestiti_pmiL'Abi e la Cassa depositi e prestiti (CDP) hanno firmato un accordo per costituire un fondo prestiti per le Pmi.

L'ammontare totale del fondo è di 8 miliardi di euro che la CDP metterà a disposizione delle banche che a loro volta erogheranno prestiti a medio-lungo termine alle imprese.

Il piano di rimborso sarà di 5 anni e sarà finalizzato ad aiutare le imprese a svilupparsi e ad uscire dalla crisi.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.57 | Link | 0 Commenti

G8 - Economia e finanza - Lecce Framework


“Ci sono segnali di una stabilizzazione dell’economia, anche se la situazione è ancora incerta e permangono rischi per la stabilità finanziaria”. Questo è stato il presupposto dell'incontro del G8 conclusosi a Lecce due giorni fà in cui è stato impostato un nuovo assetto di Principi Comuni e Standards per la Proprietà, l'Integrità e la Trasparenza. Questi nuovi principi (la cui latitanza ha portato alla attuale crisi economica) saranno basati su maggiori livelli di trasparenza, e in un rafforzamento dei sistemi di regolazione e supervisione, maggiore protezione per gli investitori, e un rafforzamento dei pricipi etici.
Gli strumenti per ottenere questo sono già stati sviluppati o sono in fase di sviluppo, basterà aumentarne l'applicazione.
Il successivo programma sarà quello di creare una struttura che coordinerà il lavoro già svolto dal Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, l'OCSE, FSB, FATF con gli strumenti attualmente a loro disposizione. (Tipo stress test per le banche)

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.51 | Link | 0 Commenti

Iride: prestiti per il settore energetico


Il Gruppo Iride vuole incentivare lo sviluppo del settore energetico e idrico e per questo ha creato un fondo prestiti da 100 milioni di euro.

Le modalitalità del prestito, che avrà una durata massima di 5 anni, prevedono un tasso di interesse calcolato sull'Euribor e il rimborso partirà dal 2012.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.46 | Link | 0 Commenti

Come si prevedeva

Tutto come da copione. Si usa dire nessuna nuova buone nuove.

Come da noi indicato qualche giorno fa, i mercati sono in pullback, l'euro ha avuto un rimbalzo tecnico ed ora dovrebbe iniziare una fase di lenta discesa e di assestamento con trend ribassista, preannunciato dagli analisti come stabile sul medio lungo termine.

Anche le commodities ed il petrolio si stanno comportando com largamente previsto dagli analisti di settore. In crescita ora per poi assestarsi sul medio lungo ai prezzi attuali.

A meno di emergenze sulla scena politica finanziaria ed economica mondiale. L'Iran non sembra una di queste, parrebbe piu' preoccupante la scena Coreana, che sta passando piu' in sordina ultimamente. Ma previsioni ora in questo senso sarebbero decisamente azzardate.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 13.15 | Link | 0 Commenti

Aumento delle retribuzioni lorde


Da uno studio dell'ISTAT si nota che le retribuzioni lorde del primo trimestre 2009 rispetto al primo trimestre 2008 sono aumentate dello 0.6% mentre per il primo trimestre 2009 rispetto all'ultimo trimestre 2008 sono salite dello 0.1%
Le retribuzioni maggiormente in calo sono quelle rellative agli stipendi delle persone impiegate in attività finanziarie e assicurative -8.5%.
Nonostante la leggera crescita, è il dato più basso dal 2000 cioè da quando sono iniziati questo tipo di studi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.02 | Link | 0 Commenti

AUMENTO DI CAPITALE PIRELLI R.E.

Pirelli Real Estate ha deliberato un aumento scindibile del capitale sociale a pagamento offerto in opzione agli azionisti portatori di azioni ordinarie.

Ecco le caratteristiche:

- ammontare aumento: 798.574.564 azioni pari a 399.287.282€;

- prezzo azioni aumento di capitale: 0,50 euro senza sovrapprezzo azioni;

- periodo esercizio diritti: dal 15/06/09 al 26/06/09;

- azioni offerte in opzioni: 135 azioni ogni 7 possedute;

- le risorse provenienti dall'aumento di capitale serviranno a ripianare i debiti.

- Pirelli Real Estate lunedì in base al prezzo di venerdì (4.5775 euro), quoterà, secondo le formule, circa 0,7 euro, mentre il diritto varrà 3.87 euro.

I debiti si sono formati grazie alle operazioni a leva (da noi sempre sconsigliate ai piccoli risparmiatori, ma come si vede anche i grandi ci lasciano le penne) alcune della quali ancora presenti e che potrebbero richiedere nuovi finanziamenti.

Non possediamo azioni Pirelli R.E., ma se le avessimo possedute, avremmo venduto i diritti il primo giorno, meglio verso fine giornata qualora dovesse salire il loro valore.

Etichette:

domenica 14 giugno 2009
Inserito da: PETRSALVATORE, 18.31 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Molise


In linea con la crisi generalizzata anche il Molise ha avuto un calo del Pil di circa l'1%.
Gli effetti maggiori si sono avuti per il calo della produzione industriale che è stata affrontata dagli imprenditori riducendo gli investimenti per il 2009. Anche le esportazioni sono calate seguendo l'andamento del comparto della moda che è il principale settore di specializzazione regionale.
Anche qui si è riscontrata una consistente diminuzione nello sviluppo del comparto immobiliare, e dei consumi delle famiglie soprattutto nei beni durevoli.
Anche qui si è arrestata la crescita dell'occupazione ed è aumentato il ricorso agli ammortizzatori sociali.
Secondo un'indagine condotta nei primi mesi del 2009 "le banche operanti in regione hanno irrigidito moderatamente le condizioni per l'approvazione dei finanziamenti alle imprese", mentre i prestiti alle famiglie hanno rallentato del 6.2%. "Sebbene nei primi mesi dell'anno in corso siano emersi alcuni segnali di deterioramento, nel 2008 la qualità del credito non ha risentito in maniera significativa del peggioramento congiunturale. Dal dicembre 2008 i tassi sui prestiti bancari si stanno gradualmente adeguando al calo dei tassi ufficiali".

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.47 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Emilia Romagna


L'economia interna della Regione Emilia Romagna è basata per la maggior parte sulle esportazioni; questo comparto è stato il maggior indice per la recessione economica della regione (soprattutto quelle dirette verso gli Stati Uniti e il Regno Unito).
Ma la maggiore flessione è stata quella manifatturiera legata al mercato immobiliare e degli investimenti mentre ha retto la produzione alimentare. E' diminuito inoltre il flusso turistico sulla costa adriatica in quanto legato alle nazioni europee del nord nonostante una grossa crescita nei due anni precedenti (2006/2007).
Naturalmente anche qui la crisi si è riflessa in un maggiore accesso alla CIG e al licenziamento del personale sotto contratto temporaneo per cui la crescita occupazionale che vi era stata in tutto il primo periodo del 2008 si è bruscamente interrrotta a partire dall'ultimo trimestre dell'anno.
Diminuiscono come nelle altre regioni le richieste di finanziamento (mutui) da parte delle famigli e aumentano le richieste di credito da parte delle piccole imprese e quelle delle costruzioni. "Le condizioni di incertezza sulle prospettive dell'economia hanno contribuito ad accrescere ulteriormente la preferenza degli operatori, specialmente delle famiglie consumatrici, per le attività più liquide, a svantaggio del risparmio gestito".
Tutto ciò stà continuando nei primi mesi del 2009

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.27 | Link | 0 Commenti

Meno TIR sulle strade


La crisi ha portato ad una diminuzione del traffico degli autotrasporti in circolazione sulle autostrade. Tra ottobre 2008 e marzo 2009 il flusso dei mezzi pesanti è diminuito del 13%. Lo segnala il CGIA Associazione Artigiani Piccole Imprese Mestre nell'ultimo comunicato stampa.
Questa dimunuzione è dovuta, naturalmente alla diminuzione della produzione in quanto i trasporti su gomma rappresentano il 75% della movimentazione lungo la penisola.
Questa crisi è acuita dalla concorrenza sleale "dei vettori stranieri prevalentemente dell’Est Europa che corrono con tariffe e costi del lavoro abbondantemente al di sotto della media praticata dai nostri trasportatori - commenta Giuseppe Bortolussi della CGIA."

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.23 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Marche


Per la Regione Marche dove l'economia è basata sulla produzione manifatturiera ed industriale si sono avute diverse ripercussioni dovute alla crisi."Tra i principali comparti manifatturieri regionali, quello delle calzature ha riportato una flessione dell'attività meno pronunciata. Per le produzioni di elettrodomestici, il cui acquisto da parte delle famiglie è più facilmente rinviabile, la caduta della domanda è stata invece netta e si è aggiunta a preesistenti problemi strutturali, determinando un brusco calo dell'attività."
Di qui un maggiore accesso agli ammortizzatori sociali un calo della produzione edilizia privata e degli scambi immobiliari.
Questa crisi ha minato la fase di ristrutturazione che si stava sviluppando "caratterizzata da una riduzione del numero di imprese e da una differenziazione delle strategie, con una parte delle aziende orientata a innovare i prodotti, a sviluppare la rete commerciale e le attività di assistenza post-vendita, a rafforzare la presenza sui mercati internazionali."
Per fronteggiare questa crisi il credito bancario è cresciuto, sono diminuiti i tassi d'interesse per le famiglie e sono aumentati quelli per le imprese.
"La raccolta bancaria ha accelerato. Sospinta da politiche di offerta maggiormente aggressive, essa è stata favorita anche, dal lato della domanda, dalla minore propensione agli investimenti immobiliari e dalle turbolenze dei mercati finanziari, che hanno reso meno attrattivi gli investimenti alternativi, come quelli in azioni, obbligazioni non bancarie, quote dei fondi comuni di investimento e gestioni patrimoniali."

Etichette:

sabato 13 giugno 2009
Inserito da: simbon, 10.32 | Link | 0 Commenti

Trichet sulla crisi


Il Presidente della Banca Centrale Europea ha rilasciato oggi un commento sulla crisi economico- finanziaria mondiale definendola difficile ed imprevedibile.Misure di estrema all'erta ancora in atto dunque, con un occhio alla stabilita' dei prezzi e all'inflazione.Non ne siamo fuori ancora.

Etichette:

venerdì 12 giugno 2009
Inserito da: Lawton, 18.02 | Link | 0 Commenti

Le buone intenzioni


La wells fargo, una delle principali banche americane, ha annunciato di volere restituire i soldi ricevuti in aiuto dal governo americano.

Intende farlo in rate, piuttosto che con un'unica soluzione.

Il portavoce della Wells fargo ha fatto sapere che questa soluzione consentira' alla banca di mantenere la stessa quota capitale anziche esporsi troppo e mettere di nuovo in pericolo gli equilibri ed i risparmiatori.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 17.56 | Link | 0 Commenti

Difficolta' per iPhone


At & T ed il nuovo iphone americano, un matrimonio d'oro che finisce in lacrime.

Apple aveva recentemente espresso le proprie lamentele su At & T, la quale a sua volta fa sapere che non supportera' tutte le nuove e sofisticate funzioni previste per il nuovo i phone.

Tra i reclami espressi dalla Apple ci sono la scarsita' del segnale, chimate perse, lentezza nell'invio dei dati. Un nuovo partner si sta affacciando all'orizzonte ed e' Verizon, tutto ancora da vedersi.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 17.50 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Basilicata


"Dal punto di vista delle risorse finanziarie, la Basilicata beneficia delle entrate connesse con la concessione di licenze di estrazione di idrocarburi (royalties). In regione si realizzano i tre quarti dell'intera produzione effettuata in Italia sulla terraferma. L'area interessata dalle licenze si estende a circa un quarto del territorio lucano." Quindi nonostante tutto la crisi economica qui si è sentita di meno anche se come nelle altre regioni italiane si hanno avute le solite ripercussioni relative all'accesso degli ammortizzatori sociali, alla diminuzione del 6.6% delle esportazioni, e la recessione del mercato immobiliare che in percentuale è minore (-10.6%) rispetto alla media italiana (-14.8%).
Anche qui in difficoltà il settore del commercio dovuta alla contrazione dei consumi, in lieve salita i generi alimentari.
"La produzione agricola è lievemente aumentata, nonostante la riduzione delle superfici coltivate. Le imprese agricole, che rappresentano il 37 per cento delle imprese con sede legale in Basilicata, sono ancora diminuite."
Anche qui le imprese hanno riscontrato diverse problemi per l'accesso al credito da parte delle banche che hanno ristretto ancora irrigidito moderatamente le condizioni per l'approvazione di prestiti.
"Ad acuire le difficoltà delle imprese contribuiscono anche i tempi lunghi che caratterizzano le riscossioni di crediti verso la Pubblica Amministrazione. Stime per l'Italia indicano che la consistenza di tali crediti è pari al 2,5 per cento del PIL. I tempi di incasso sarebbero più lunghi nel Mezzogiorno. In Basilicata, dove la spesa pubblica assume un ruolo maggiore rispetto sia all'Italia sia alle altre regioni meridionali, è verosimile che l'impatto sia particolarmente rilevante."

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.59 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Liguria


Per la Regione Liguria "l'elevata terziarizzazione del tessuto produttivo e la limitata apertura al commercio estero, hanno ritardato il manifestarsi degli effetti più incisivi del deterioramento del contesto macroeconomico esterno". In ogni caso nell'ultimo trimestre del 2008 rispetto al 2007 "le esportazioni hanno decelerato e la redditività delle aziende si è ridotta; la spesa per investimenti ha ristagnato" anche in questa regione.
Anche qui ha ristagnato il mercato immobiliare a livello privato, mentre a livello pubblico "alcuni avanzamenti nell'iter progettuale e nelle procedure di gara relative ai principali programmi di investimento sembrano indicare potenzialità di crescita".
Nel comparto dei servizi continuano a crescere le linee relative al turismo che hanno registrato un leggero incremento dovuta alla quota di visitatori di provenienza estera. Si è praticamente arrestato i comparto degli scambi mercantili (soprattutto quelli con l'estero) mentre è leggermente aumentato quello del trasporto passeggeri.
Anche qui l'occupazione ha avuto uno stop con conseguente accesso agli ammortizzatori sociali raggiungendo un picco nel primo trimestre del 2009.
Sono diminuite come in tutta Italia le richieste di accesso ai mutui e come sono aumentate le richieste di accesso al credito delle imprese.
A livello di risparmio sono aumentati gli investimenti a livello obbligazionario.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.33 | Link | 0 Commenti

Allarme credito per le piccole imprese

prestiti_impreseIl presidente di Confartigianato, Giorgio Guerrini, lancia forti accuse al sistema bancario italiano, colpevole di non aver ridotto i tassi di interesse sul credito.

Ad aggravare la situazione delle piccole imprese, che devono già fare i conti con la crisi, il rifiuto delle banche di concedere prestiti o, in altri casi, la riduzione degli importi erogabili.

Guerrini afferma poi che i tassi per le aziende italiane sono più alti rispetto alla Area Euro, portando ad un maggiore costo totale di 7,1 miliardi di euro.

Etichette:

giovedì 11 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 15.01 | Link | 0 Commenti

Fed: rapporto sulle misure anti-crisi

prestiti_banche_usaLa banca centrale degli Stati Uniti d'America ha pubblicato un rapporto sulle strategie attuate per sanare la crisi economica.

Nel mese di maggio la Fed ha erogato prestiti a 378 banche statunitensi e sono 57 le aziende che hanno ricevuto denaro grazie al sistema dei 'commercial paper', ovvero dei titoli per ottenere liquidità a breve e medio termine.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.52 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Sardegna


Nella nota regionale della Sardegna si delinea una nota peggiorativa non solo dovuta alla crisi economica, ma viene sottolineato che i comparti chimico (soprattutto della lavorazione petrolifera), meccanico e dei metalli hanno risentito per effetto della riduzione delle esportazioni in maniera significativa.
Anche il settore delle costruzioni è notevolmente rallentato portando ad un minore rincaro (ma non ad una contrazione) anche dei prezzi delle case.
"L'intervento pubblico ha continuato a sostenere l'economia regionale, tramite i flussi di risorse connesse alla conclusione del POR 2000-06 e agli strumenti della programmazione negoziata. A maggio del 2009, con l'approvazione della legge finanziaria regionale, sono stati previsti programmi aggiuntivi di spesa volti a contrastare attuale fase ciclica negativa."
Per di più "nel 2008 il credito bancario concesso in Sardegna ha rallentato, pur mantenendo un ritmo di crescita superiore alla media nazionale; in base ai primi dati provvisori la decelerazione è proseguita nel primo trimestre del 2009." riducendosi per quel che riguarda il credito alle PMI e ai privati.
"Nel 2008 il numero delle banche presenti in regione si è ridotto in conseguenza delle operazioni di consolidamento dei principali gruppi nazionali. È proseguito lo sviluppo sul territorio regionale della rete commerciale degli intermediari bancari attraverso l'apertura di nuove dipendenze. Negli ultimi anni è sensibilmente cresciuto il ricorso da parte delle famiglie e delle imprese sarde ai servizi bancari telematici; la diffusione di tali strumenti rimane inferiore alla media italiana."

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.11 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Toscana


Anche la Regione Toscana stà subendo la recessione soprattutto nel comparto della produzione industriale che era già in calo nei primi mesi del 2008. Le vendite all'estero sono diminuite del 5% perchè "a causa degli intensi rapporti commerciali con i paesi di origine della crisi gli effetti sono stati avvertiti in anticipo".
Per il comparto delle costruzioni ("analisi di medio termine mostrano come quella immobiliare sia la componente più importante della ricchezza lorda per le famiglie toscane") si è avuta una importante flessione negativa soprattutto nell'edilizia privata.
Le presenze turistiche reggono con una diminuzione della componente straniera.
Come nelle altre regioni vi sono stati forti ricorsi agli ammortizzatori sociali, mentre la crisi economica ha letteralmente diviso le imprese con una attività più consolidata rispetto alle imprese che erano già in crisi nel 2007.
Di qui "Il rapporto tra banca e impresa è stato interessato tra il 1997 e il 2007 da significativi cambiamenti che si sono riflessi sul sistema economico toscano, dove più che nella media nazionale il canale bancario è primario. È aumentata la quota di prestiti erogati dalle banche di minori dimensioni non appartenenti a gruppi. Si è ridotto il fenomeno del multiaffidamento e si è ampliato il ruolo della banca principale".

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.33 | Link | 0 Commenti

Esportazioni in calo.


L'ISTAT rileva che le esportazioni italiane del primo trimestre del 2009 hanno rilevato una enorme flessione (-22.8%) sia sui mercati europei (-23.4%) sia sui mercati extra-UE (-21.9%). Il maggiore calo delle esportazioni lo ha avuto la produzione delle regioni insulari che hanno registrato un calo del 51.6%, e l'italia meridionale -27.5% rispetto al primo trimestre 2008. Tra le regioni la più virtuosa è sicuramente la Liguria con addirittura il +5.9%.
I prodotti che hanno influito maggiormente sul calo di esportazione sono i prodotti dell'estrazione di minerali da cave e miniere -30.8%, reggono bene i prodotti alimentari -3.1% e i gli articoli farmaceutici e medicinali -2.5%.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.03 | Link | 0 Commenti

Usa: le banche restituiscono i prestiti

rimborso_prestiti_usaIl rimborso delle banche al governo statunitense ha toccato quota 70 miliardi di dollari dando un segnale positivo al mercato finanziario.

Tuttavia il presidente Barak Obama ha usato molta prudenza nel commentare la vicenda affermando che non si è ancora usciti totalmente dalla crisi finanziaria. Obama ha inotre sottolineato che i soldi rimborsati sono a disposizione per garantire la stabilià finanziaria.

Etichette:

mercoledì 10 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 13.12 | Link | 0 Commenti

Uk: più prestiti alle imprese

prestiti_impreseIl vice governatore della Bank of England, Paul Tucker, chiede al sistema bancario britannico di incrementare il credito alle imprese per favorire l'uscita dalla crisi.

Il vice governatore ha commentato che la situazione è in miglioramento e la fiducia sembra cresciuta, tuttavia le banche devono affiancare l'industria in modo da garantire un aumento dei prestiti bancari.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 13.02 | Link | 0 Commenti

Usa: prestiti per chi studia

prestiti_istruzioneLa Tuck School of Business a Dartmouth si sta impegnando in questo momento di crisi economica per fornire prestiti agli studenti che vogliono frequentare un master Mba.

Dalla scuola, una delle più prestigiose a livello mondiale, vogliono recuperare il calo di studenti internazionali registrato negli ultimi anni.

Il tasso d'interesse sui prestiti oscilla dal 7,5 al 9% per gli studenti internazionali e il budget dell'Mba Full time biennale supera i 156mila dollari.

Alla Tuck hanno comunque fiducia nei propri studenti e mettono sul tavolo una statistica che rivela che dopo 5 a anni dal conseguimento del titolo Mba i diplomati guadagnano 115mila dollari l'anno, 13mila dollari in più di Stanford.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 12.25 | Link | 0 Commenti

Diminuzione del Pil nel primo trimestre 2009


Nel primo trimestre 2009 il PIL è diminuito del 2.6% rispetto all'ultimo trimestre del 2008 e di ben 6 punti percentuali nei confronti del primo trimestre 2008. (La stima preliminare aveva già segnalato un -2.4%)
L'Istat per questa analisi, come a volerci consolare aggiunge che i PIL europei per non parlare di quelli mondiali hanno avuto una diminuzione comparabile a quella italiana: -4.0% in Giappone, del -3.8% in Germania, del -1.9% nel Regno Unito, del -1.5% negli Stati Uniti, e del -1.2% in Francia (in riferimento all'ultimo trimestre 2008); -9.1% in Giappone, del -6.9% in Germania, del -4.1% nel Regno Unito, del -3.2% in Francia e del -2.5% negli Stati Uniti (in riferimento al primo trimestre 2008).

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.28 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Puglia


La situazione Pugliese da questa nota si delinea peggiore di quella Veneta in quanto partiva da una situazione in cui già nel 2007 l'economia regionale era in una fase di ristagno, nel quarto trimestre 2008 ha iniziato una fase di netta contrazione che si stà protraendo in maniera preoccupante anche nel 2009. I comparti che ne risentono di più sono quelli delle esportazioni (su cui l'economia pugliese è basata per la maggior percentuale) a questo settore nel 2008 si è aggiunta la crisi dei comparti siderurgico, chimico e meccanico.
L'unico settore che ha retto e stà reggendo discretamente è quello del terziario turistico.
Questa crisi in maggior parte ha influito sull'occupazione e sul conseguente investimento delle famiglie nel settore edile della costruzione residenziale che potrebbe portare in un prossimo futuro in una diminuzione abbastanza consistente dei prezzi.
Anche qui stà rallentando il credito ad imprese e famiglie da parte delle banche.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.07 | Link | 0 Commenti

Note regionali di Bankitalia - Veneto


Dopo la relazione annuale del Governatore della Banca d'Italia adesso si procede ad un'analisi dell'economia e del sistema bancario a livello regionale.
Per ora sono state pubblicate le note relative alla regione Veneto e Puglia.
Per il Veneto la crisi si è riflessa soprattutto nella produzione manifatturiera, in particolare i comparti produttori di beni intermedi e d'investimento. La situazione delle imprese che lavorano in subfornitura, in particolare per l'industria internazionale dei mezzi di trasporto, è apparsa particolarmente grave. Nei settori tradizionali del made in Italy il rallentamento dell'attività produttiva era già in atto dall'inizio del 2008 e il calo degli ordini ha colto meno di sorpresa. La ristrutturazione in atto nel 2008 ha portato ad un contenimento dei prezzi di produzione, quindi la crisi non ha agito sugli investimenti veneti per il 2008 ma ha portato ad un grosso ridimensionamento per gli investimenti del 2009. Inoltre le società che avevano iniziato questa ristrutturazione e le società non rivolte prettamente all'esportazione del Made in Italy hanno retto bene alla crisi, come anche le società del terziario non specificatamente connesse con l'industria.
I problemi maggiori portati dalla crisi sono quelli creatisi "di riflesso" tipo la riduzione dell'occupazione e il maggior accesso agli ammortizzatori sociali che hanno portato ad una diminuzione del potere d'acquisto delle famiglie e di qui in cascata sulla produttività nel settore edilizio.
Inoltre l'attribuzione del credito da parte delle banche è diminuito sia per le imprese che per i cittadini.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.31 | Link | 0 Commenti

Prestiti coniugi


La terza sezione civile della Cassazione sostiene che prestarsi dei soldi all’interno dell’ambiente familiare, se non documentati non hanno l’obbligo di essere di restituiti. La suprema corte ha dichiarato anche che il contratto di mutuo, nel caso specifico di una donna separata, rimane indimostrato in quanto non ne è presente alcuna prova scritta. Il giudice ha considerato che
"la consegna o un prestito di danaro tra coniugi avviene generalmente nella riservatezza della vita familiare". Di qui il rigetto del ricorso con la conferma delle sentenze di merito.

Etichette:

martedì 9 giugno 2009
Inserito da: elikim, 22.01 | Link | 0 Commenti

Dove va l'Euro


Cosi' come previsto dai maggiori esperti, le elezioni europee non hanno portato grosse novita' sul mercato Forex degli scambi. I rapporti rimangono dunque piu' o meno i medesimi, e cosi' le tendenze Euro. Un'eventuale rispresa dell'Euro viene vista con stop assoluti oltre a 1.41, piu' che altro un possibile rimbalzo tecnico, non una tendenza rialzista che pare essersi esaurita per il momento.La discesa Euro sul Dollaro viene anticipata al di sotto di 1.38, con target tra 1.3675 e 1.3740

Etichette:


Inserito da: Lawton, 13.08 | Link | 0 Commenti

Andamento del greggio


I prezzi del petrolio salgono a $69 al barile, prezzo ufficiale di questo martedi' 9 Giugno. E' considerato un piccolo rally del greggio per l'ultimo trimestre, dato che il prezzo di $ 70 al barile toccato la scorsa settimana era il prezzo piu' alto raggiunto fin dallo scorso Ottobre.Ora dipendera' dai dati che verranno presto diffusi sulla disponibilita' delle riserve, molti analisti concordano sul fatto che presto si toccheranno nuovamente i 70 Dollari.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 13.02 | Link | 0 Commenti

Il Financial Times "boccia" Berlusconi


Berlusconi e' stato bocciato in economia dal Financial Times. Non si parla di Noemi, nemmeno del caso Mills di corruzione, (casi che comunque vengono ampiamente riportati e con un certo sdegno da quasi tutti i quotidiani internazionali), ma il Times punta il dito su riforme economiche di cui l'Italia avrebbe bisogno per essere competitiva nei paesi dell'Euro e che non sono state fatte.Citando testualmente le parole di Barber, il giornalista del Times :"peggio di tutto, il debito pubblico italiano aumenterà al 116 per cento del prodotto interno lordo nel 2010, secondo la Commissione europea. In altre parole, l'Italia tornerà dove era alla fine degli anni '90. Noemi o non Noemi, questo è il vero peccato di Berlusconi".

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.44 | Link | 0 Commenti

Lavoratori Fiat e indotto


Nichi Vendola, da Bari entra nella questione Fiat GM rilasciando una dichiarazione e rendendo noto che molti lavoratori dell'indotto Fiat e dello stabilimento di Melfi sono in sciopero da oltre una settimana. I lavoratori in cassa integrazione chiedono la riassunzione. Chi scrive la auspica, ma conoscendo la politica e la storia americana, nonche' il modus operandi si sente estremamente "cauta" in materia. Le regole sulla produzione americana poco collimano con quelle italiane. Piu' lente, farruginose, estremamente piu' costose e pagate in Euro con l'euro alle stelle.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.39 | Link | 0 Commenti

Cassa integrazione e disoccupazione


A maggio c'è stato un aumento del ricorso alla cassa integrazione al +15%, ma è un dato inferiore al ricorso della CIG per il mese di aprile (27.82%). Pensare che le richieste di ore di cassa integrazione ordinaria sono aumentate del 609.28% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.
Sono aumentate anche le ore di CIG straordinaria al 90.29% in più rispetto allo scorso anno, ma l'1.14% in meno rispetto al mese scorso.
Per di più in area OCSE il tasso di disoccupazione di Aprile 2009 è stato del 7.8%: 0.1% in più rispetto al mese scorso e il 2.2% in più rispetto all'anno scorso.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.37 | Link | 0 Commenti

Fiat Chrysler, decidera' il Giudice


la Corte Suprema Usa sospende la vendita di Chrysler Il giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti, ha sospeso “fino a nuovo ordine” la vendita della Chrysler a Fiat, che ha definito la decisione un semplice "rinvio tecnico". E' stato dunque accolto il ricorso presentato dai fondi pensione dell'Indiana. Ora il Giudice potrà decidere in autonomia o chiedere l’intervento dell’intera Corte. L’ultima data utile è quella del 15 giugno, oltre la quale il Lingotto potrebbe decidere di ritirarsi dall'offerta.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 12.26 | Link | 0 Commenti

Ripresa economica europea lenta.


Un'inchiesta del Fondo Monetario Internazionale sullo "stato di salute" dell'economia europea afferma che la ripresa in area Euro sarà decisamente più lenta del previsto in quanto sono state fatte azioni per la stabilizzazione dell'economia, ma occorrono delle azioni finanziarie più incisive e non sono stati ancora fatti passi correttivi per ristrutturare le regole per la stabilità finanziaria (approfittando della crisi).
Il settore non ancora abbastanza "ripulito" è proprio quello bancario, rimangono "strappi" nel sistema finanziario non solo dovuti ai problemi che hanno scatenato la crisi, ma anche dovuti a problemi creatisi con il rallentamento economico successivo.
Un'altro motivo di rallentamento è la scarsa fiducia dei consumatori nei confronti dell'economia da cui ne consegue una domanda debole il tutto condito dalla crisi del mercato del lavoro che rallenterà ulteriormente il recupero dalla crisi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.34 | Link | 0 Commenti

Puglia: arrestati con l'accusa di usura

UsuraL'accusa è di usura ed estorsione. Sono scattate le manette per due persone, un imprenditore e un libero professionista, che avevano prestato 130 mila euro ad un agente assicurativo.

Secondo quanto ricostruito dai militari della Guardia di Finanza di Andria la vicenda è nata a novembre 2008 quando l'assicuratore ha chiesto il prestito ai due uomini.

Gli interessi in 4 mesi sono arrivati a 60 mila euro e l'assicuratore, non riuscendo a pagare il debito, si è rivolto alla Guardia di Finanza che, dopo aver effettuato le indagini del caso, ha arrestato i due uomini.

Etichette:

lunedì 8 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 10.18 | Link | 0 Commenti

I prestiti tra moglie e marito non vanno risarciti

PrestitiLa Cassazione ha emesso una sentenza che dichiara che il prestito di denaro tra moglie e marito non va restituito in quanto fa parte della riservatezza della vita famigliare.

La vicenda riguarda una donna separata che chiedeva che le fosse restituito dall'ex marito la cifra di 38 milioni di lire utilizzati per effettuare la ristrutturazione della casa.

La Cassazione ha quindi respinto la richiesta di risarcimento della donna adducendo che i prestiti nell'ambito della vita coniugale, se non affiancati da documenti che dicono esplicitamente il contrario, non vanno restituiti.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.01 | Link | 0 Commenti

Fondo per PMI - Regione Veneto


Con un comnunicato del 05/06/09 la Regione Veneto ha costituito un fondo per le PMI di 10 milioni di euro per acquisire, per detenere e per gestire le partecipazioni nel capitale delle società con sede legale o con stabilimento principale in una delle sette province venete.
L'assessore all'Economia ha affermato: "La logica è andare verso sistemi di intervento innovativi rispetto alle forme tradizionali. La decisione è stata presa proprio perché si ritiene strategico nell’attuale difficile congiuntura economica e finanziaria agire in maniera strutturale: dopo la crisi la competizione sarà, infatti, ancora più agguerrita e richiederà un sistema molto più forte.”
Nella stessa mattina si era peraltro chiusa anche la gara per gestire il fondo regionale di capitale di rischio per le piccole e medie imprese con altissimo potenziale di crescita e con processi altamente innovativi con 15 milioni di euro stanziati dalla Regione del Veneto

Etichette:

domenica 7 giugno 2009
Inserito da: simbon, 15.20 | Link | 0 Commenti

Contributi integrativi ai canoni di locazione - Regione Campania


La Regione Campania ha approvato un concorso per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione a favore dei cittadini che abbiano perso il lavoro, o siano stati collocati in mobilità o in cassa integrazione.
Sono stati stanziati 3 milioni di euro e potranno usufruire di questi:
- i soggetti che a partire dal primo settembre 2008 hanno subito una riduzione del reddito del nucleo familiare per perdita del posto di lavoro o mancato rinnovo di contratto di lavoro atipico per cause non dipendenti dalla volontà dell'interessato, e che hanno svolto attività lavorativa per almeno 180 giorni da settembre 2007 ad agosto 2008;
- i soggetti che hanno subito una riduzione del reddito del nucleo familiare e che hanno ottenuto la cassa integrazione o la mobilità per almeno 13 settimane a partire dal primo settembre 2008.
Il contributo è pari a 2 mila euro per i soggetti con ISEE fino a 20 mila euro, e a 1.600 euro per i soggetti con ISEE superiore a 20 mila euro.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.32 | Link | 0 Commenti

Imprese italiane vs. banche


Da un'indagine del CGIA (Associazione Artigiani Piccole Imprese) Mestre le banche italine rispetto a quelle europee sono quelle che hanno penalizzato maggiormente i prestiti alle imprese con i tassi d'interesse più cari d'Europa (su base dati di marzo 2009). Si stima che il maggior costo subito sia di 2.1 miliardi di euro rispetto alla media europea di 15 paesi.
La maggiore incidenza su questo valore hanno le percentuali minime di spese di commissione e accessorie sul prestito richiesto: in Italia il costo è mediamente del 4.8% del prestito mentre per esempio in Germania è solo dello 0.5%.
Questi maggiori costi di servizio però non fanno rilevare una maggiore solerzia nell'erogazione del prestito dove occorrono circa 19 giorni(in media) per per la valutazione della pratica e l’attivazione del prestito alle Pmi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.04 | Link | 0 Commenti

Rimborso del 10% dell'IRAP


A partire dalle ore 12 del 12 giugno 2009 e per i successivi 60 giorni sarà possibile accedere via internet tramite il sito dell'Agenzia delle Entrate al programma "RimborsodaIrap".
Questo programma è stato sviluppato per l'attuazione della "legge 28 gennaio 2009, n. 2 che ha introdotto a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2008 la parziale deducibilità, ai fini delle imposte sui redditi (IRPEF e IRES), dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP)che colpisce il costo del lavoro e gli oneri per interessi sostenuti dalle imprese e dai professionisti".

Etichette:

sabato 6 giugno 2009
Inserito da: simbon, 11.26 | Link | 0 Commenti

Prestiti alle Pmi: -4%

Aziende_prestitiLa Banca d'Italia mette sull'attenti il sistema bancario italiano prevedendo un periodo difficile prima di poter mettere la parola "fine" alla crisi economica.

A soffrire maggiormente è il sistema del credito alle imprese che rispetto al 2007 ha perso 4 punti percentuali arrivando al 7,3%. Quando si tratta di aziende piccole si riscontra una difficoltà ancora maggiore nell'ottenere finanziamenti.

Etichette:

venerdì 5 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 14.35 | Link | 0 Commenti

Prestiti a chi ha perso il lavoro

crisi_prestitiL'iniziativa è nata dalla diocesi di Alessandria che, grazie ad un accordo con la Cassa di Risparmio di Alessandria, metterà a disposizione di chi è in gravi condizioni economiche una carta prepagata da mille euro.

L'ammontare complessivo dei prestiti finora è di 170 mila euro, ma la Provincia e il Comune hanno dichiarato che finanzieranno l'iniziativa.

Il “Microaiuto solidale”, destinato a chi per colpa della crisi ha perso il lavoro e non sa come mantenere la propria famiglia, sarà destinato a più di un centinaio di nuclei famigliari alessandrini aventi come un indicatore Isee compreso fra 3 mila e 15 mila euro.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.15 | Link | 0 Commenti

Aiuti al settore del turismo

prestiti_agevolati
Al via il ‘Pacchetto Italia Turismo’, un'iniziativa del Governo e delle banche italiane per facilitare l'accesso al credito per le strutture turistiche.

I fondi messi a disposizione, circa 1,6 miliardi di euro, serviranno a potenziare e rinnovare le Pmi turistiche, garantendo tassi di prestito favorevoli.

All'iniziativa parteciperanno le banche: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Banca Popolare di Milano e Banca Popolare di Sondrio.

Etichette:

giovedì 4 giugno 2009
Inserito da: Andrea, 16.59 | Link | 0 Commenti

Richiesta credito

In Lombardia si ripropone il conflitto tra imprenditori ed istituti di credito. dall’Osservatorio regionale risulta che la comunicazione finanziaria non è ancora maturata e che il 65% degli imprenditori necessitano urgentemente di interventi di credito. A causa dei mancati finanziamenti l’1,7% delle imprese corre il rischio di cadere in mano agli strozzini, mentre lo 0,7% ne è già in mano. L’Osservatorio Regionale fungerebbe da tramite per maturare una comunicazione finanziaria tra imprenditori e banche, purtroppo il legame non si salda e le banche tendono a limitare i poteri del prefetto, come previsto dalla legge.

Inserito da: elikim, 16.26 | Link | 0 Commenti

Regione Veneto, criteri prestiti agevolati


La Regione Veneto è pronta ad adoperare uno degli strumenti anticrisi più efficaci per sostenere l’economia turistica nonostante l’ondata econmica negativa. La Giunta Regionale ha determinato i criteri con cui sarà utilizzato il fondo di rotazione per gli investimenti, ovvero alle strutture che riceveranno i turisti durante il periodo estivo: piccole e medie imprese, consorzi aventi natura PMI. Il finanziamento per l'azienda sarà agevolato e destinato all’acquisto di beni mobili ed immobili; maggiori informazioni saranno comunicate sul sito http://www.regione.veneto.it/Economia/Turismo
Le strutture a cui sono dedicati i finanziamenti sono alberghi, motel, villaggi albergo, residenze turistiche, campeggi, stabilimenti balneari, villaggi turistici, saranno predilette le zone nelle aree montane e quelle dirette da titolari con meno di 35 anni di età. Il finanziamento include anche l’acquisto di dotazioni informatiche hardware w software ed attrezzature complementari ad aree benessere e piscine.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 16.20 | Link | 0 Commenti

Accesso al credito nel 2008


Andrea Gnetti, Responsabile Mass Market Customers della Divisione Retail Italia di Unicredit dichiara che il mercato finanziario sta subendo un evoluzione, sta diventando infatti, sempre più una gestione del proprio portafoglio rispetto agli acquisti necessari. La dichiarazione avviene in merito all’indagine secondo cui le famiglie italiane chiedono sempre più accessi a prestiti personali, e rispetto al 2007 i tassi di interesse siano invece aumentati del 19,50%. I dati emergono dall’Osservatorio Assofin relativi all’anno 2008.

Etichette: , , , ,


Inserito da: elikim, 16.15 | Link | 0 Commenti

Credito agevolato per associazioni no profit


Accesso al credito facilitato per le organizzazioni di volontariato lombarde che esercitano da almeno 2 anni e con un fondo di garanzia da 3,6 milioni di Euro.
La nuova iniziativa permetterà di accedere al prestito senza dover incorrere a garanzie personali e sarà parte del progetto “In Volo” del gruppo Intesa Sanpaolo. La banca potrà dunque concedere alle associazioni di volontariato erogazioni fino a 20 milioni di Euro a tassi favorevoli, i tempi di erogazione dopo la presentazione dei documenti necessari saranno di 15 giorni lavorativi. I finanziamenti saranno finalizzati a coprire l’acquisto di nuovi servizi, l’anticipo di contributi, l’acquisto di beni materiali.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 16.07 | Link | 0 Commenti

Consumi italiani stabili e acquisti al dettaglio europei positivi - Aprile 2009


Da due notizie di questa mattina Confcommercio segnala una dinamica dei prezzi al consumo praticamente stabile rispetto a marzo 2009 con un +1.5% per i prezzi dei servizi, mentre la quantità dei beni a consumo sono stabili al 0.1% nell'acquisto di beni. Rimane trainante al +5.2% l'acquisto di beni e servizi per le comunicazioni, mentre rimangono in quantità al -1.6% gli acquisti per alberghi, pasti e consumazioni fuori casa.
Sul lato europeo invece si segnala che il volume delle vendite al dettaglio è cresciuto in aprile dello 0.2% nell'area euro a 16 componenti, mentre è cresciuto dello 0.5% nell'area euro a 27 componenti. (Restano comunque percentuali negative rispetto ad Aprile 2008 -2.3% in EA16 e -1.4% EU 27).
Staremo veramente uscendo dalla crisi?

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.50 | Link | 0 Commenti

La Fiat e Chrysler


Un giudice fallimentare ha appena approvato la vendita di alcuni dei beni in possesso di Chrysler alla Fiat Italiana.L'operazione viene seguita con speranza e atteggiamento positivo in USa, approvata da Obama e , si pensa, fara' rislaire le azioni Chrysler sul mercato.Resta da vedere quanta parte di guadagno e prestigio andra' al gruppo Italiano che in cambio di una promessa e gia' in forte crisi si sta assumendo molti oneri e qualche onore immediato. L'operazione di Chrysler segue il piano fallimentare di General Motors.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 11.51 | Link | 0 Commenti

GM Sparisce dal Dow


Data storica Lunedi' 1 Giugno per la Borsa americana. Sparisce infatti da oggi il simbolo General Motors dall'indice DOW Jones. E' stato rimosso a seguito della bancarotta, pilotata in qualche modo e fortemente voluta dal governo Americano da poco insediato. Un capitolo storico sotto molti punti di vista, inviso ai piu' liberali che vorrebbero un governo non interventista, a garanzia della liberta' del singolo e della libera iniziativa. Un concetto difficile da assorbire per gli europei, piu' abituati ai governi democratici che comunque regolano molto della politica economica.Molto sta cambiando, da ambedue le parti e si vedra' se a trarne vantaggio saranno in molti o molto vantaggio andra' a pochi.

Etichette:


Inserito da: Lawton, 11.41 | Link | 0 Commenti

Antitrust e Autorità per l'Energia contro il monopolio del Gas


Vista la liberalizzazione dei mercati del 2001 da un'indagine dell'Antitrust risulta che ad oggi l'Eni non ha ancora liberalizzato a sufficenza il mercato monopolizzando le attività di stoccaggio.
Questo monopolio limita la pianificazione della distribuzione da parte delle eventuali società concorrenti che potrebbero modulare meglio i prezzi tra la domanda e l'offerta e tra i periodi di maggiore richiesta (tipo quelli invernali) e i periodi di minor richiesta.
Questa situazione si è creata negli anni precedenti alla liberalizzazione quando l'Eni si era aggiudicato tutta una serie di concessioni per l'alloggiamento di siti idonei per lo stoccaggio. Inoltre comunque le società che hanno l'attuale concessione dei siti di stoccaggio all'atto di dismissione dei suddetti siti possono comunque concorrere per la riacquisizione e il riammodernamento.
Viene anche sottolineato che se lo stoccaggio non fosse un monopolio si riuscirebbero a modulare meglio le forniture del gas naturale evitando crisi invernali come negli anni scorsi.
L'antitrust quindi invita a non "potenziare" questo monopolio chiedendo che si diano maggiori possibilità di acquisto da parte delle società concorrenti all'Enie per di più propone "potrebbe rivelarsi opportuna al fine di accelerare l’ingresso di nuovi operatori la cessione da parte di
Eni a terzi di sottoinsiemi di asset".

Etichette:


Inserito da: simbon, 08.43 | Link | 0 Commenti

Prestiti Banca Sella per lavoratori in CIG


Con un Comunicato Stampa il Gruppo Banca Sella lancia un finanziamento a sostegno delle famiglie per lavoratori in CIG. Il finanziamento sarà fino a 5 mila euro (senza spese di istruttoria prestito) da restituire dopo un anno. La richiesta di finanziamento avrà una risposta entro le 48 ore dalla consegna di tutti i documenti necessari. La cifra richiesta (fino a 5mila euro) verrà rimborsata in un'unica soluzione dopo un anno con un tasso di interesse del 2.5% (tasso BCE più 1%)

Etichette:

mercoledì 3 giugno 2009
Inserito da: simbon, 14.47 | Link | 0 Commenti

Nuovi controlli su "Operazioni Sospette"


E' stato firmato un protocollo d'intesa tra l'Unità di informazione di Bankitalia e il Consiglio Nazionale del Notariato in cui le due associazioni si scambieranno in via informatica informazioni su segnalazioni relative ad "operazioni sospette" con modalità idonee a garantire l'anonimato del notaio che segnala l'operazione. Questo protocollo è stato firmato per attuare il decreto legge volto a contrastare il reciclaggio e il finanziamento del terrorismo internazionale. Il sistema entrerà in funzione a partire dal primo luglio del 2009.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.19 | Link | 0 Commenti

Usuraio in manette

Usura_Prestito
E' stato un negoziante di Corato, in provincia di Bari, a denunciarlo per la sua attività di usura.

La vicenda nasce nel 2006, quando il negoziante chiede in prestito ad A. L. 50 mila euro, sui quali si ritrova a pagare interessi che superano il 1000%. Nonostante questo riesce ad appianare il debito.

Purtroppo l'anno successivo si ritrova nuovamente in difficoltà economiche ed è costretto a chiedere un nuovo prestito da 100 mila euro, con un interesse di 5000 euro al mese. E' a questo punto che il negoziante si trova strangolato dal debito e si rivolge ai Carabinieri che, dopo aver svolto delle indagini, arrestano il quarantacinquenne A. L. con le accuse di usura, minacce, ricettazione e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.44 | Link | 0 Commenti

Gli italiani tornano a spendere?

Prestiti
Un rapporto stilato da Findomestic prevede che nel prossimo trimestre gli italiani riprenderanno a spendere. Stando al rapporto la preoccupazione della crisi sembra un po' attenuata rispetto al mese di gennaio.

Cresce dunque la voglia di ristrutturare casa, acquistare un elettrodomestico, investire nelle vacanza o cambiare automobile.

Un'analisi di Assofin mette in evidenza che il mercato dei prestiti personali a gennaio è calato del 14,2%, a febbraio del 13,3, e a marzo del 3%, facendo segnare una frenata alla crisi della domanda dei prestiti.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.32 | Link | 0 Commenti

Aumentano le richieste di prestiti alle finanziarie

crisi_prestiti
La crisi economica che sta cambiando il mondo sta cambiando anche il modo di reperire prestiti da parte dei cittadini.

Sempre più spesso ci si trova in condizioni precarie e per questo si fa richiesta di prestiti a “finanziarie” e non a istituti di credito canonici. Questo fenomeno sta crescendo per far quadrare i conti delle famiglie e per "arrivare a fine mese".

E' dunque fondamentale prestare attenzione alle offerte, in apparenza allettanti, di prestiti facili concessi da finanziarie, che a volte si rivelano essere svantaggiosi nel lungo termine.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.21 | Link | 0 Commenti

Regno Unito: impennata dei prestiti

PrestitiSono rimasti tutti a bocca aperta quando hanno letto il rapporto della Bank of England che parla di un aumento dei prestiti alle famiglie inglesi pari a 1,3 miliardi di sterline in aprile.

Anche il mercato dei mutui segna una strordinaria crescita pari a 973 milioni, mentre gli analisti prevedevano un incremento di 600 milioni; infine pure la compravendita di immobili è cresciuta facendo marcare il punto più alto dell'ultimo anno.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.09 | Link | 0 Commenti

Prestito per Opel

piano_anticrisiLa casa automobilistica tedesca è vicina alla concessione di un prestito da parte dell'Ue di 1,5 mld, concesso grazie all'accordo fra la GM e Magna.

Ora si aspetta il via libera di Bruxelles a questo prestito speciale che dovrebbe essere fatto rientrare nel piano anticrisi tedesco approvato dall' Unione a inizio anno.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 09.56 | Link | 0 Commenti

Comunità Europea dà il via al sostegno alle PMI


La Comunità Europea ha dato il via libera ai finanziamenti statali alle PMI a sostegno contro la crisi economica. Questo và contro "Il Patto di Stabilità" sancito con il trattato di Maastricht. Queste misure sono prese contro la delocalizzazione delle risorse industriali in area non EU dove la regolamentazione europea non viene applicata.Il provvedimento consente alle autorita' nazionali, regionali e locali di concedere aiuti sotto forma di tassi agevolati su prestiti contratti entro il 31/12/2010.

Etichette:

martedì 2 giugno 2009
Inserito da: simbon, 13.14 | Link | 0 Commenti

Accordo per il finanziamento alle PMI.


E' stata firmata un convenzione tra l'ABI e la Cassa Depositi e Prestiti come azione anticrisi. In soldoni alle Banche verrà permesso l'accesso ai depositi Postali per poter destinare fondi alle PMI per finalità di sostegno dell’economia.
Praticamente le Banche faranno da garanti presso la CDP per i finanziamenti erogati alle PMI. Le richieste di finanziamento hanno come data di erogazione limite il 28 febbraio 2010 e il tasso d'interesse applicato sarà la somma tra il tasso Euribor interpolato sulla base della relativa durata e un Margine che sarà quello vigente alla data di sottoscrizione della proposta del relativo Contratto di Finanziamento. Questo Margine (verrà pubblicato sui siti initernet di CDP e ABI) e verrà calcolato direttamente nel rapporto CDP-ABI e che varierà relativamente alle condizioni di mercato.
I suddetti prestiti verranno rimborsati a partire dal 31 dicembre 2012 (i prestiti sono comunque rimborsabili partendo prima) con rate che scadranno il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno successivo.

Etichette:

lunedì 1 giugno 2009
Inserito da: simbon, 09.00 | Link | 0 Commenti