Aumentano i prezzi al consumo.


Siamo in un periodo di crisi, ma mi spiegate perchè i prezzi al consumo continuano ad aumentare? Dall'indagine ISTAT gli indici provvisori per Maggio 2009 dei prezzi al consumo sono aumentati dello 0.2% rispetto ad Aprile, e dello 0.9% rispetto a Maggio 2008.
Gli aumenti maggiori si sono riscontrati nelle comunicazioni +0.9% e nei trasporti +0.6%. Solo il capitolo Ricreazione spettacoli e cultura ha avuto una flesione negativa ovvero i prezzi si sono abbassati in media dello 0.3%.

Etichette:

domenica 31 maggio 2009
Inserito da: simbon, 14.12 | Link | 0 Commenti

Ricetta per ripartire dopo la crisi......


Dalla relazione finale dell'assemblea ordinaria di Bankitalia del Governatore della Banca d'Italia Mario Draghi (una delle poche persone che, a mio parere, in questo paese può essere influenzato dalla politica) viene ipotizzato che la crescita riprenderà nel 2010 mentre nei prossimi mesi si paventano ulteriori riduzioni "di occupazione, di reddito, accompagnate dal permanere di volatilità sui mercati finanziari, con riflessi negativi sui consumi e sugli investimenti."
Prima azione da effettuare quando i mercati si riprenderanno è quella di dimininuire l'incidenza del debito pubblico. Secondo ingrediente è quello che si stà costruendo a livello mondiale volto alla regolamentazione dei fattori di rischio per evitare una diminuzione anomala dei tassi d'interesse, volatitità e costi di protezione all'insolvenza, e rendere, così, il mercato più stabile.
In Italia si è verificato un blocco di produttività (con conseguente blocco degli acquisti e dell'occupazione) da parte delle PMI, soprattutto quelle che avevano una grossa esportazione. Per evitare questa situazione Draghi propone: "Quel che si può e si deve chiedere alle nostre banche è di affinare la capacità di riconoscere il merito di credito nelle presenti, eccezionali circostanze. Va posta un’attenzione straordinaria alle prospettive di mediolungo periodo delle imprese che chiedono assistenza finanziaria." Senza bloccarne perciò la richiesta di credito. Significativo inoltre potrebbe essere il potenziamento delle cartolarizzazioni.
Dal lato occupazionale è stata un'azione valida il ricorso alla Cassa Integrazione sia quella ordinaria che quella relativa all'indennità di disoccupazione che a parere di Draghi non sono da riformare in toto, ma da affinare come strumenti, inoltre "Per i bassi salari potrebbe essere studiato un credito d’imposta: adottato con successo in molti paesi, esso potrebbe aiutare la regolarizzazione di posizioni sommerse. (..) Un ulteriore, più diretto sostegno potrebbe venire dalla riduzione nei tempi di pagamento dei debiti commerciali delle Amministrazioni pubbliche(..) Nella stessa direzione potrebbe operare una temporanea sospensione dell’obbligo di versare all’INPS le quote di TFR non destinate ai fondi pensione."
La mobilitazione del risparmio privato nell'edilizia residenziale è un altro punto che può aiutare la ripresa dell'economia.
Inoltre: "Le misure di riduzione della spesa corrente vanno introdotte nella legislazione subito" a partire dall' "incremento dell’età media effettiva di pensionamento assicurerà l’erogazione di pensioni di importo unitario adeguato. Un più alto tasso di attività nella fascia da 55 a 65 anni innalzerà sia il reddito disponibile delle famiglie sia il potenziale produttivo dell’economia." Non sottovalutando comunque il potenziale dei fondi pensione che dovranno essere di carattere misto e dovranno essere meno sottoposti al rischio all'avvicinamento del momento del pensionamento.
Buone aspettative anche dalla riforma del Federalismo fiscale che se applicato accorcerà i termini di prelievo e di spesa con una maggiore efficenza nell'utilizzo delle risorse pubbliche, mentre l'introduzione del costi standard completerà il quadro.
Grosse aspettative si hanno inoltre dalla riforma della Pubblica Amministazione con una taglio della spesa e maggior flessibilità nel pagamento delle tasse.

Etichette:

sabato 30 maggio 2009
Inserito da: simbon, 09.32 | Link | 0 Commenti

Borsa americana giù

crisi_prestiti
A indebolire la fiducia degli investitori sono stati i timori di costi maggiori per i prestiti alle imprese e ai consumatori.

La paura di una frenata della ripresa economica ieri ha fatto chiudere in ribasso la borsa di New York: il Dow Jones .DJI ha perso il 2,05%, lo Standard & Poor's 500 .SPX l'1,90% e
Il Nasdaq .IXIC l'1,11%.

Etichette:

giovedì 28 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 14.44 | Link | 0 Commenti

Campania: prestiti ko

Campania: prestiti ko, sembra che la concessione dei prestiti in Campagnia si stia abbasando causa un insolvibilità alta per la regione Campania

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.22 | Link | 0 Commenti

Investimenti nelle energie rinnovabili


Finalmente anche in Italia ci si stà muovendo. Il Fondo Sistema Infrastrutture promosso dalle Camere di Commercio ha firmato un accordo con la Green Utility S.p.A. per la realizzazione di parchi fotovoltaici per un investimento di 200 milioni di euro entro la fine del 2010.
Una piccola buona notizia che và a compensare la statistica pubblicata dal mensile "La nuova ecologia" promosso da Legambiente che segnala che il 60% degli italiani è contrario al nucleare e tra questi 7 su 10 pensano che sia pericoloso.
Il 75% degli italiani vorrebbe che l'energia fosse prodotta tramite fotovoltaico e solare.

Etichette:

mercoledì 27 maggio 2009
Inserito da: simbon, 16.17 | Link | 0 Commenti

Cala l'occupazione


L'Istat riporta oggi un'altra percentuale negativa quella che riguarda l'occupazione nelle grandi aziende nel mese di marzo relativamente al mese di febbraio 2009. Quest'ultima è del -0,2% al netto dei dipendenti in c.i.g. mentre la situazione è peggiore se viene paragonata tra il primo trimestre 2009 e l'ultimo trimestre 2008 perchè è del -1.2% per non parlare del confronto con lo stesso strimestre del 2008 che risulta del 3.4%.
Il risultato peggiore lo si ha tra le aziende dell'industria e in particolare delle aziende manifatturiere con un -2.6% (al lordo c.i.g.), mentre reggono le grandi imprese di servizi totalizzando un +1.6% nel commercio.
A tutto ciò c'è da aggiungere un aumento del ricorso alla c.i.g. e una diminuzione media lorda degli stipendi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.53 | Link | 0 Commenti

Cambiano gli indici di Borsa


Dal 1 giugno 2009 verranno adottati anche nella Borsa Italiana gli indici basati sul sistema FTSE. Questi indici sono stati studiati sui titoli quotati in Italia tamite standards riconosciuti a livello mondiale ovvero tramite la classificazione internazionale ICB (Industry Classification Benchmark).
Verranno quindi dismessi S&P Mib (che diventerà FTSE Mib con la stessa metodologia di calcolo), il Mibtel (che diventerà FTSE Italia All-Share),il Midex (che diventerà FTSE Italia Mid Cap),il Mex, il Mib settoriale (FTSE Italia
Settoriali),il Mib R e l'All Stars (che diventerà FTSE Italia Star), il Mib storico (che diventa FTSE Italia Mib Storico). Verranno invece adottati nuovi indici quali il FTSE Italia Small Cap, il FTSE Italia Micro Cap, il FTSE Italia AIM.

Etichette:


Inserito da: simbon, 08.33 | Link | 0 Commenti

Banche del Lazio riducono i prestiti alle Pmi

prestiti_pmiLa denuncia è partita dalla Cna, l´associazione che riunisce gli artigiani laziali, secondo la quale nel mese di gennaio i prestiti alle piccole imprese hanno fatto registrare un misero +1%.

Un rapporto stilato dalla Banca d´Italia mette in evidenza la situazione critica dell´andamento del credito nella regione: la raccolta è passata da una crescita media annuale del 6,4% nel marzo del 2008 al 7,8 di dicembre. E se si analizzano solo le famiglie, questo dato è quasi raddoppiato (da 6,7 a 10,3).

Negli ultimi sei mesi dello scorso anno l´andamento dei crediti concessi è diminuito di quasi quattro volte e la variazione rispetto ai dodici mesi precedenti è passata dal 19,2% di marzo al 6,5% di dicembre.

Etichette:

martedì 26 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 16.17 | Link | 0 Commenti

Sale la quantità di persone in Cassa Integrazione


Dal quarto rapporto della UIL per il 2009 risulta che l'incremento della Cassa Integrazione di Aprile 2009 su Marzo 2009 è del 27.8% (leggermente meno dell'incremento tra Febbraio e Marzo 2009 ovvero del 38.2%).
Tra i settori merceologici sempre da Aprile su Marzo vi è un aumento del 46.7% della Cassa Integrazione Ordinaria, nel settore dell'industria vi è una crescita del 27.7%.
Nel settore industriale la Cassa Integrazione Straordinaria è aumentata del 19.3% e nel commercio dell'82.6%.

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.15 | Link | 0 Commenti

Prestito alla Porsche di 700 milioni

prestiti_impreseLa Porsche ha confermato ieri di aver preso in prestito 700 milioni di euro dal gruppo tedesco Volkswagen.
Porsche ha ricevuto il prestito da Volkswagen a marzo, quando era in trattative serrate con un gruppo di banche per ricevere prestiti per 10 miliardi di euro.
Nonostante il produttore di auto sportive alla fine sia riuscito a ottenere il prestito, sono emerse esigenze per altri 2,5 miliardi. Da qui la richiesta di prestito a Volkswagen e ancora mancano 1,75 miliardi di euro.

A Francoforte i titoli Porsche hanno perso ieri il 3,14% dopo essere scivolati di oltre il 6% durante la seduta.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 12.00 | Link | 0 Commenti

Difficoltà economiche per una famiglia su cinque.


Da un'indagine Istat sulla situazione economica del 2008 il 22.2% del totale delle famiglie italiane ha difficoltà economiche che si ripartiscono in diverse categorie:
- il 10.4% del totale segnala una difficoltà economica più o meno grave con difficoltà di poter mettere da parte qualche soldo e senza possibilià di affrontare una spesa imprevista di un minimo di 700 euro;
- il 5.5% ha difficoltà ad arrivare a fine mese;
- il 6.3% ha serie difficoltà di bilancio e di spesa quotidiana con rischi di arretrati nel pagamento delle bollette e delle spese dell'affitto.
Dalla stessa indagine si evince comunque che il 41.5% del totale delle famiglie italiane mostrano livelli inesistenti o minimi di disagio economico, disagio che si concretizza per la maggior parte nella difficoltà di pagamento del mutuo.
Mentre il 36.3% del totale dichiara di vivere in condizioni di relativo beneseere.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.54 | Link | 0 Commenti

Banchieri: agevolazioni sul credito

no_creditLe sollecitazioni della presidente di Confindustria Emma Marcegalia per garantire il credito per le imprese trova una risposta nelle parole di Corrado Faissola, presidente dell'Associazione delle aziende di credito.

La crisi deve essere affrontata e il sistema creditizio italiano deve esercitare un ruolo di sostegno al sistema economico per favorire la ripresa.

I dati della Banca d'Italia che hanno fornito la base di discussione negli Osservatori regionali costituiti presso le prefetture, del resto, evidenziano che alla fine dello scorso anno si è verificata, in particolare, una forte contrazione dei prestiti alle imprese con meno di 20 dipendenti.
E mostrano che in buona parte delle regioni più produttive (Veneto, Lombardia, Piemonte) questo tasso è sceso sotto il 2 per cento, vale a dire che è stato pari a un terzo della media nazionale dell'incremento dei prestiti a tutte le imprese verificatosi nel mese di dicembre 2008.

Etichette:

lunedì 25 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 15.35 | Link | 0 Commenti

Prestiti a Lituania ed Estonia

crisi_prestiti_ueL'Estonia, duramente colpita dalla recessione, firmerà un accordo con la Banca europea per gli investimenti che erogherà un prestito da 550 milioni di euro.
Anche per la Lituania si ricorrerà ad un finanziamento speciale dell'ammonntare di 1,132 miliardi di euro.

L'obiettivo dei due prestiti è di cofinanziare i progetti su cui sono stati stanziati i fondi europei, in particolare quelli legati alle infrastrutture, per entrambi, e ai trasporti, all'istruzione e alla sanità per la Lituania. Il governo estone, inizialmente, aveva dichiarato di voler utilizzare i fondi per garantire la solvibilità statale nella situazione di crisi.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.25 | Link | 0 Commenti

Credito all'artigianato - Regione Lombardia


Il Comitato regionale per il credito all'artigianato della Regione Lombardia ha approvato 1.814 domande di imprese artigiane per un totale di 14,6 milioni di euro di contributi e finanziamenti, a fronte dei quali possono essere attivati investimenti per oltre 248 milioni. Con questo stanziamento di 14,6 milioni di euro gli artigiani vengono così a beneficiare dei contributi previsti dalla legge regionale n. 1 del 2007 sulla competitività delle imprese, che prevede uno specifico Fondo per agevolazioni finanziarie all'artigianato. Le imprese artigiane saranno così facilitate nei loro investimenti che, come detto, arriveranno a 248 milioni di euro.
Tra le domande deliberate 1.757 rientrano nei parametri del Fondo per le agevolazioni finanziarie all'artigianato.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.24 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti a consorzi d'imprese - Regione Liguria


La Regione Liguria ha deliberato un bando per il rifinanziamento e la riqualificazione del sistema distributivo e turistico-ricettivo.
I beneficiari sono Società consortili e Consorzi costituiti, con prevalenza numerica, da imprese commerciali e turistiche di limitate dimensioni e le iniziative finanziabili riguardano il miglioramento dell'operatività, la promozione delle attività dei consorzi di imprese e il miglioramento della fruibilità da parte degli utenti delle aree dove operano i Consorzi. Sono previsti inoltre gli interventi di ammodernamento dei mercati al dettaglio su aree pubbliche realizzati da Consorzi d'imprese.
Relativamente alla prima linea di finanaziamento è previsto che potranno essere compensate il 50% delle spese ritenute ammissibili elevabili al 60% in alcuni casi, per l'ammodernamento dei mercati verranno finanziate fino al 50% delle spese ammissibili.
I termini per la presentazione delle domande sono dal 1 giugno al 31 luglio 2009 compresi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.00 | Link | 0 Commenti

Nuovo software "Ge.Ri.Co" anticrisi


Il software Gerico si configura come un programma che calcola la gestione dei ricavi o compensi effettuati da quei contribuenti esercenti attività d’impresa o arti e professioni per i quali non risultano approvati gli studi di settore o che operano in condizioni di inapplicabilità di tali parametri. "La determinazione del maggior ricavo o del maggior compenso si basa sul valore delle variabili contabili che caratterizzano l’attività del contribuente.Il prodotto utilizza i valori delle variabili per individuare i "parametri di riferimento" da utilizzare per il calcolo del maggior ricavo o del maggior compenso."
Nella giornata del 22 maggio è stata resa disponibile la nuova versione del sw che riporta già le modifiche anti-crisi e gli studi di settore revisionati al 2008.
Riporto direttamente dal comunicato stampa: "A battesimo la nuova sezione “a prova di crisi” - I principali interventi correttivi dell’applicativo riguardano sia l’analisi della normalità economica sia i valori di adeguamento richiesti per risultare congrui agli studi di settore. Sotto il primo profilo, infatti, Gerico segnala esplicitamente i casi in cui si è provveduto ad adeguare le soglie di normalità economica in considerazione della crisi.
Tre correttivi “salvagente” - In particolare, i nuovi interventi applicati si dividono in tre tipologie:
- i correttivi “costo materie prime” e “costo carburante”, che riguardano solo determinati studi di settore. Nel dettaglio, il primo si applica ad esempio agli studi della meccanica leggera e pesante, mentre il secondo correttivo è dedicato, tra gli altri, agli studi relativi ai tassisti e agli intermediari del commercio;
- i “correttivi specifici di cluster”, necessari per adattare la funzione di ricavo per singolo gruppo omogeneo. Si applicano, ad esempio, agli studi delle farmacie e del commercio al dettaglio di abbigliamento e calzature;
- i “correttivi congiunturali individuali”, che adattano la funzione di ricavo nel caso in cui si verifichi una contrazione dei ricavi nel 2008 rispetto a quelli storici di riferimento."

Etichette:

domenica 24 maggio 2009
Inserito da: simbon, 10.57 | Link | 0 Commenti

Prestiti Online ed Attico

Prestiti Online collabora con attico, immagine di dell'articolo prestiti arredamento e prestiti finalizzait pubblicati.Prestiti Online è orgogliosa di segnalarvi la nuova collaborazione con Attico.
Attico è il sito italiano di riferimento per chi cerca casa sul territorio italiano. Attico è disponibile online e tramite rivista cartacea in tutte le maggiori città italiane.

Pubblicato sul numero di Maggio di Attico Modena.
Guide imparziali proposte dal nostro sito web a tema:
Prestito Finalizzato e Prestito Arredamento

Visita il sito di Attico per maggioir informazioni:
www.attico.it

Etichette:

sabato 23 maggio 2009
Inserito da: Admin, 20.58 | Link | 0 Commenti

Crisi nelle imprese


Il Centro Studi di Confindustria segnala che l'incremento della cassa integrazione negli ultimi 4 mesi è blazato ai livelli del '93. Il 73.7% delle imprese avverte un peggioramento della situazione economica del Paese nel primo trimestre di quest'anno, inoltre il 30.9% pensa che questa situazione si aggraverà nel secondo trimestre. Le imprese più preoccupate sono quelle del commercio, mentre quelle più ottimiste sono le imprese del turismo, le medie imprese e quelle residenti nelle grandi aree metropolitane.
Le imprese meno soddisfatte dei rapporti con la propria banca sono le imprese del Sud, quelle più a rischio usura.
Per questo il Presidente della Repubblica che in questi giorni è in Sicilia si raccomanda che "Bisogna stare attenti a utilizzare per scopi diversi i fondi destinati alle zone sottosviluppate. Occorrono qualita' della spesa, massima efficienza e trasparenza nell'uso dei fondi Ue".

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.57 | Link | 0 Commenti

Terremoto - Indennizzo ai lavoratori autonomi.


Da un'Ordinanza della Presidenza del Consiglio è stato stabilito un indennizzo 800 euro mensili, per un massimo di tre mesi a decorrere dal giorno del terremoto (06/04/09), ai lavoratori autonomi che hanno "dovuto sospendere l’attività a causa degli eventi sismici."
Rientrano in questa ordinanza i "collaboratori coordinati e continuativi, dei titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale, dei lavoratori autonomi, ivi compresi i titolari di attività di impresa e professionali, iscritti a qualsiasi forma obbligatoria di previdenza e assistenza".
L’indennità è erogata dall’INPS, nell’ordine di presentazione delle domande, e non concorre alla formazione del reddito.
Il lavoratore che abbia ripreso l’attività lavorativa e’ tenuto a darne tempestivamente notizia all’INPS.

Etichette:

venerdì 22 maggio 2009
Inserito da: simbon, 14.52 | Link | 0 Commenti

Criticità per il flusso del credito - Provincia di Pesaro e Urbino


Si è chiuso oggi il tavolo provinciale per il credito di Pesaro e Urbino. "Nonostante dai dati di Banca d'italia e della Camera di commercio emerga una maggior capacità dell'assetto produttivo provinciale di resistere alla crisi economica rispetto al contesto regionale, si confermano le difficoltà già registrate per il settore nautico e della piccola e media impresa, in particolare artigiani e commercianti. Le criticità risultano, inoltre, accresciute dalla scarsa informazione sulle agevolazioni creditizie esistenti da parte degli enti locali" tipo le sospensione dei mutui per chi perde il lavoro.
"I rappresentanti degli Enti locali hanno illustrato i fondi di sostegno all'economia e le diverse agevolazioni per l'accesso al credito poste in essere sia a livello regionale che provinciale, impegnandosi, in relazione all'evidenziata carenza di informazione al riguardo, a sviluppare la informazione presso le categorie interessate e presso i sindacati sulle opportunità di accedere a fondi di sostegno e ad altre facilitazioni per imprese in difficoltà.
Le problematiche riscontrate saranno segnalate all'Osservatorio regionale e daranno luogo, sia a livello regionale che provinciale, a specifici e analitici approfondimenti e a verifiche dell'attuazione degli impegni assunti dai vari soggetti interessati per far fronte alla crisi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.15 | Link | 0 Commenti

Prestito BancoPosta più conveniente

posta_prestitiI correntisti BancoPosta della provincia di Imperia oggi si sono svegliati con una bella sorpresa sotto l'albero: oltre al finanziamento per acquistare o ristrutturare la propria casa, hanno la possibilità di trasferire senza spese il proprio mutuo erogato da un’altra banca con il mutuo BancoPosta Surroga; sostituire il vecchio mutuo e richiedere una liquidità aggiuntiva con il mutuo BancoPosta sostituzione + liquidità; ottenere la disponibilità su conto corrente di una somma di denaro con mutuo BancoPosta liquidità.

Con il mutuo BancoPosta si può inoltre richiedere gratuitamente una carta di credito BancoPosta Classica per tutta la durata del mutuo con un fido mensile di 1.600 euro, e sottoscrivere una polizza che garantisce il rimborso delle rate o del capitale residuo del mutuo, in caso di eventi imprevisti; è previsto anche uno sconto del 20% sul premio della polizza Postacasa.

Da questo mese è più conveniente richiedere anche il Prestito BancoPosta, che da inizio anno ha avuto una riduzione del tasso annuo nominale dell’ 1,40 %.
Il Prestito BancoPosta è riservato ai titolari di conto corrente e prevede rate fino a 84 mesi. Per chi richiede un finanziamento oltre i 10mila e fino a 30mila euro il Tan (Tasso annuo nominale) è pari all’8,50% (Taeg 8,85%). Per finanziamenti fino a 10mila euro il Tan è pari al 9,50% (Taeg 9,94%). I non correntisti possono richiedere un finanziamento fino a 6.000 euro con Prontissimo BancoPosta, che prevede rate da 24 a 60 mesi (Tan al 12,50% e Taeg al 13,25%).
Tutti i prestiti BancoPosta si caratterizzano per l’assenza di spese di istruttoria, incasso di invio di comunicazioni e di ogni altra spesa aggiuntiva. Il prestito è disponibile negli uffici postali della provincia di Imperia.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.09 | Link | 0 Commenti

Crisi prestiti alle imprese

crisi_prestitiIl Centro studi di Confindustria (CSC) ha effettuato uno studio dal quale emerge che l'accesso al credito per le imprese continua a contrarsi: in Italia è salita all'8,2% in aprile la quota di imprese manifatturiere che non ha ottenuto credito bancario, rispetto all'8% del mese di febbraio.

Le imprese più in difficoltà - si legge nel testo - sono quelle più piccole. Il calo dei tassi di interesse ha ridotto, tuttavia, la quota di quelle che denunciano il peggioramento delle condizioni: 33,6% da 40,2%.

I prestiti alle imprese sono diminuiti dello 0,2% rispetto al mese di marzo (4,1% annuo, dal 13,1% di dodici mesi fa). Mentre per quanto riguarda Eurolandia la contrazione dei prestiti è di -0,6% in un mese e 6,3 su base annua.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 13.53 | Link | 0 Commenti

Vendita al dettaglio


L'Istat ha comunicato le variazioni delle vendite del commercio fisso al dettaglio. Dall'analisi si evince che per il mese di marzo 2009 rispetto al mese di febbraio 2009 c'è stata una variazione positiva del 0.1%, mentre rispetto al trimestre precedente (periodo ottobre-dicembre) ha avuto una variazione negativa dello 0.9%. Rispetto al mese di febbraio, in marzo, il valore delle vendite di prodotti alimentari ha registrato una variazione dello -0.1%, e quello delle vendite di prodotti non alimentari un variazione dello 0.2%. (Di qui si evidenzia lo stato di "indigenza" delle famiglie italiane).
Rispetto al trimestre precedente (ott-dic08) la variazione è stata, sia per i prodotti alimentari che per quelli non alimentari, negativa. (Rispettivamente del -0.9% e del -0.8%).
Su base mensile i settori che hanno avuto le più forti variazioni negative sono l'utensileria per la casa e ferramenta -7.6%, ma ciò che stupisce è la variazione negativa inferiore cioè quella relativa ai supporti magnetici e agli strumenti musicali -1.9% che hanno avuto una diminuzione addirittura inferiore a quella dei prodotti alimentari (-5.6%).

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.44 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti in crescita per gli stranieri

E' in continua crescita il numero degli stranieri che accedono a qualche forma di finanziamento ed è proprio per questo motivo che aumentano anche le banche e i gruppi creditizi italiani che creano prodotti mirati per attirare questi nuovi potenziali clienti.

Nei primi otto mesi del 2008 le domande per le principali forme di piccolo finanziamento provenienti da immigrati sono salite fino al 15,4% del totale, contro il 12,1% del 2007. La comunità romena incide maggiormente sulla richiesta con il 26% di credito a stranieri.
Moto e auto sono in testa per quanto riguarda i motivi di sottoscrizione, seguiti da arredamento, elettrodomestici e computer.
La cifra richiesta varia da mille a cinquantamila euro, ma oltre il 70% delle volte vengono richieste cifre comprese tra mille e diecimila euro.



Etichette:

giovedì 21 maggio 2009
Inserito da: Daniele, 23.50 | Link | 0 Commenti

Bank of America: ripagherà il debito entro il 2009

La banca americana ha dichiarto che restituirà i 45 miliardi di dollari entro la fine dell'anno, in tempi piu' ristretti del previsto.

L'operazione, stando a quanto riportato dal Financial Times, sarebbe possibile grazie ad un programma accelerato di aumento di capitale. BofA si starebbe infatti preparando ad incrementare di oltre 35 miliardi di dollari le proprie finanze entro la fine di settembre.

A quel punto l'istituto sarebbe cosi' in grado di restituire i 45 miliardi di dollari ricevuti in prestito nell'ambito del piano di salvataggio del sistema finanziaro, il cosidetto TARP (Troubled Assets Relief Programme).

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.26 | Link | 0 Commenti

Rinvio rate per le PMI


La Banca Intesa-San Paolo offre alle PMI la possibilità di rinviare il pagamento di rate di finanziamenti e leasing di un anno. Sono già state individuate circa 30.000 PMI in difficoltà in questo periodo di crisi.
Questo rinvio di pagamento potrà essere effettuato su tutte le 12 rate successive alla richiesta che potrà decorrere dal prossimo luglio, inoltre si matureranno interessi solo relativi al debito residuo.
Potranno usufruire di questa possilità quelle imprese che hanno un fatturato da ultimo bilancio ufficiale che non superi i 50 milioni di euro e che abbiano finanziamenti accesi con banche e società del gruppo Intesa-San Paolo. Il costo per la clientela è costituito da una commissione correlata all`entità del debito residuo e alla durata del finanziamento.

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.22 | Link | 0 Commenti

Saab, il marchio svedese in crisi

impresaLa casa automobilistica svedese Saab potrebbe ottenere un prestito ponte dallo Stato per affrontare le transizione verso un nuovo proprietario da quello attuale, General Motors.

Il portavoce del governo ha spiegato che la condizione affinché Saab riceva il denaro dal governo è che sia in grado di trovare un nuovo proprietario mentre ha precisato che non è stata discussa l'entità della somma.

Tuttavia il governo ha messo da parte cinque miliardi di corone svedesi (649 milioni di dollari) per prestiti di emergenza come questi all'interno di un pacchetto annunciato a dicembre per soccorrere il settore auto.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.20 | Link | 0 Commenti

Agevolazioni fiscali commercianti - Torino


Sono stati confermati dalle Commissioni Bilancio e Lavoro del Comune di Torino le agevolazioni fiscali per gli esercizi commerciali delle zone interessate dai cantieri della Metropolitana, del Passante ferroviario e del ponte Amedeo VIII. Gli sgravi vanno dal 50 al 100% delle imposte Tarsu (Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani), Cosap (Canone per l'occupazione permanente di spazi e aree pubbliche) e Cimp (Canone sulle iniziative pubblicitarie).
L'ultima parola al Consiglio comunale che si esprimerà nei prossimi giorni.

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.07 | Link | 0 Commenti

Fermata banda di usurai

Usura_PrestitoL'indagine dei carabinieri di Como ha portato a tre arresti, con le accuse di associazione per delinquere finalizzata ad usura, estorsione, esercizio abusivo del credito, illegale negoziazione di assegni ed irregolare tenuta dell'archivio anti-riciclaggio.

Le vittime erano prevalentemente imprenditori lombardi che chiedevano inizialmente piccoli prestiti e poi cadevano nella spirale degli usurai.

Secondo quanto ricostruito dai militari i tassi di usura arrivavano anche al 1.300% annuo. Con introiti mensili spaventosi. Un autentico fiume di denaro che poteva fruttare ai tre anche 100.000 euro alla settimana.

Etichette:

mercoledì 20 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 17.55 | Link | 0 Commenti

27 miliardi contro la crisi

prestiti_impreseIl ministro Giulio Tremonti assicura che presto a disposizione delle imprese ci saranno 27 miliardi. A mettere a disposizione dell'economia questi fondi, saranno Cdp, Sace e le stesse banche grazie ai Tremonti-bond. L'a.d. della Cassa depositi e prestiti, Massimo Varazzani, ha spiegato che 20 mld li tirera' fuori proprio la Cdp.

Cinque o sei miliardi saranno concessi sotto forma di mutuo alle amministrazioni locali per finanziare opere immediatamente cantierabili. Altri 8 miliardi saranno stanziati per le piccole e medie imprese; 2 miliardi serviranno per la ricostruzione post sismica in Abruzzo. Altri 2 miliardi arriveranno dalla gestione ordinaria, quella cioe' che non usa il risparmio postale, mentre 1 miliardo sara' impiegato per i piani di edilizia sociale. Un altro paio di miliardi, infine, sara' stanziato grazie alle nuove competenze della Cassa che permettono di utilizzare il risparmio postale per finanziare opere di interesse pubblico. In tutto fanno 21 mld euro. Per arrivare ai 27-28 mld di cui parla Tremonti, bisogna aggiungere i 6 mld gia' chiesti dalle banche sotto forma di Tremonti-bond e che dovranno essere riversati in qualche modo sull'economia.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.12 | Link | 0 Commenti

Minimo storico per i finanziamenti alle imprese

prestiti_impreseSecondo il rapporto dell'Abi, il mese di aprile ha registrato un segnale positivo per i tassi sui nuovi finanziamenti alle imprese, i quali hanno raggiunto un minimo storico, allineandosi a quelli della Bce.

La raccolta bancaria mostra un tasso di crescita tendenziale del 10,9% rispetto all'11,8% del mese precedente e dell'11,1% dell'aprile 2008.

Il tasso applicato alle imprese su nuovi prestiti si e' posizionato al 2,91%.
Appare in lieve frenata la crescita degli impieghi bancari con un tasso di crescita tendenziale del 2% rispetto al 2,7% di marzo e all'8,4% di aprile 2008.
I prestiti a residenti in Italia al settore privato hanno segnato un tasso di crescita tendenziale pari al +2% (rispetto al +2,7% di marzo '09 e al +8,4% di aprile '08).

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.00 | Link | 0 Commenti

Incentivi cicli e motocicli - Parte quarta


Ci eravamo lasciati questa mattina con la notizia che i fondi per l'acquisto delle biciclette/motorini erano finiti.
Oggi la responsabile del dicastero dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, ha comunicato che "visto il successo straordinario dell'iniziativa" verranno stanziati altri 10 milioni, che si vanno ad aggiungere agli 8,75 già terminati. Questo nuovo investimento verrà utilizzato per nuovi finanziamenti, mentre verranno comunque evase le richieste già inserite su sistema. Ciò permetterà di soddifare circa 120 mila acquirenti.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.00 | Link | 0 Commenti

Incentivi cicli e motocicli - Parte terza


Ci eravamo lasciati con gli incentivi sospesi perchè le richieste avevano intasato il sistema redicato all'inserimento delle pratiche.
Dopo aver recuperato una parte delle operazioni, sabato scorso sono terminati gli 8,75 milioni di euro di fondi per gli incentivi.
Si stà cercando di valutare quante pratiche sono rimaste inevase, ma ad una prima stima necessiterebbero ancora circa 4 milioni di euro.
Pensare che oltre 40.500 pratiche sono state validate e hanno ricevuto l'incentivo e ne sono già state inserite altre 23.000 in attesa di fondi o non complete ma comunque non coperte dal fondo del Ministero.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.42 | Link | 0 Commenti

Osservatorio regionale sul credito - Campania


Prima riunione dell'Osservatorio regionale sul credito della Regione Campania il 5 maggio scorso dove sono stati discussi i rapporti della Banca d'Italia sull'andamento del credito in Campania per il quarto trimestre del 2008.
Questi risultati segnalano un rallentamento dell'erogazione del credito a imprese e privati. Essendo la Campania una regione ad alto "rischio usura" sono stati definiti gli interventi pù urgenti che riguardano in prima battuta le imprese in difficoltà e le famiglie, il sostegno del reddito e un intervento immediato sul flusso del credito in particolare per i lavoratori in cassa integrazione o in mobilità.
Durante la riunione sono anche stati elencati gli interventi già messi in atto tipo la CIG per il settore auto e metalmeccanico, "ha stipulato una convenzione per il consolidamento del debito delle imprese campane ed ha in corso con l'Abi dei protocolli d'intesa, sia a sostegno dei settori locali più in difficoltà, come la produzione della mozzarella bufalina e l'industria agroalimentare, sia a favore del mercato immobiliare della 'prima casa '".
L'Abi regionale da parte sua stà ipotizzando un acccordo per la moratoria delle rate in scadenza di mutui fatti per l'acquisto di beni strumentali, e per una ricapitalizzazione delle imprese.
"Comune di Napoli e Abi stanno, inoltre, stringendo un accordo per l'acquisto da parte dei privati degli immobili dimessi dall'ente, per contribuire a risolvere il problema dell'alloggio, che tocca molte famiglie in difficoltà."

Etichette:

martedì 19 maggio 2009
Inserito da: simbon, 09.49 | Link | 0 Commenti

Conti dormienti



E' stato pubblicato dal Ministero dell'Economia l'elenco dei Conti Dormienti che non sono ancora stati tolti dal loro stato di dormienza. Il Ministero segnala che si tratta di "un totale di 35.426 rapporti, per un importo complessivo di € 47.143.850,09."
L'elenco lo si può trovare consultando il sito http://www.mef.gov.it/depositi-dormienti/.
Fino alla data in cui le diverse agenzie bancarie dovranno versare gli importi dei depositi dormienti sarà possibile far cessare lo stato di dormienza rivolgendosi direttamente all'agenzia bancaria. Il termine ultimo è il 31 maggio 2009.
Scaduto questo termine e quindi successivamente al versamento al Fondo depositi dormienti da parte dell'intermediario, gli interessati potranno richiedere la restituzione delle relative somme direttamente al Ministero dell'Economia, entro l'ordinario termine di prescrizione.

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.14 | Link | 0 Commenti

Prestiti personali più cari dell'anno scorso

salvadanaioL'offerta di Findomestic, che si chiuderà il 25 maggio, prevede con tassi agevolati: fino a 16.000 euro in 60 rate mensili a un Tan poco inferiore al 9% (8,96%). Il tasso finito sale al 9,33% e la rata mensili è di 331,80 euro. Fino all'anno scorso con questo importo di ottenevano 18 mila euro. I prestiti personali, quindi, costano di più oggi rispetto a un anno fa.

Santander Consumer, invece, prolunga la sua offerta fino a fine luglio: in questo caso per 16.000 euro in 66 rate (di cui la prima più bassa) il Tan è dell'11,969% e il taeg è pari a 12,650%, con rata mensile a regime pari a 377 euro. La banca spagnola garantisce risposte entro le 24 ore e richieste fino a 30.000 euro (50.000 in caso di ristrutturazione del debito), rimborsabili anche in 120 rate, che è un periodo mediamente lungo per un prestito.

Anche Fiditalia propone un prestito a tasso fisso al 7,15% (TAN) e 7,39% (TAEG) per 10.000 euro anche fino a 60 mesi.

Etichette:

lunedì 18 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 16.05 | Link | 0 Commenti

L'Ucina: le banche ci aiutino

prestitiIl comparto nautico soffre la crisi in particolar modo e per questo l'Ucina (l'Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche e Affini) chiede alle banche un aiuto.

L'obiettivo è quello di investire nell’educazione verso la nautica, recuperare i porti dismessi, con un maggiore impegno del governo per promuovere la nautica come settore strategico.

L'invito alle banche è affichè gli istituti di credito chiedano spread più bassi in modo da non soffocare il settore nautico.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.56 | Link | 0 Commenti

Prestiti agevolati agli studenti

prestiti_studentiPrestiti fiduciari fino a 23.000 euro pro capite per gli studenti universitari dell'Emilia- Romagna, senza la necessita' di presentare garanzie.

I prestiti, a condizioni agevolate, sono proposti da Er.Go, l'Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell'Emilia-Romagna. Entro il 29 maggio gli studenti possono presentare domanda.

Per l'anno accademico 2008-2009 sono previsti 680 prestiti.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.50 | Link | 0 Commenti

Commercio estero in attivo


Una notizia Ansa di oggi segnala che il commercio estero del sistema europeo "ristretto" è tornato il attivo a marzo con un surplus di 0.4 miliardi di euro mentre il sistema europeo a 27 paesi rimane in deficit di 2.3 miliardi. A marzo 2009 le esportazioni sono aumentate dell'1,4% e le importazioni dello 0.6% rispetto a febbraio 2009 quando il deficit sulle esportazioni era di 1 miliardo di euro.
Il maggior surplus sulle esportazioni si è avuto in Germania con il +15.8 miliardi di euro nel periodo gennaio-febbraio 2009, meno virtuosa è l'Italia con un deficit di 4.5 miliardi preceduta da Gran Bretagna, Francia, Spagna e Grecia.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.06 | Link | 0 Commenti

Rincaro benzina


Sono stati ritoccati i prezzi della benzina che sono arrivati ai livelli di 8 mesi fa (vanno da un minimo di 1.256 euro/litro ad un massimo consigliato di 1.278 euro/litro) anche se i prezzi all'ingrosso sono quelli registrati nel 2007 quando il prezzo della benzina era sensibilmente più basso (variava da 1.20 a 1.22 euro/litro).
E' stata convocata un'assemblea per la giornata di domani in cui presenzieranno il Presidente dell'Unione Petrolifera e il Garante dei Prezzi per stabilire una linea di condotta da parte del Governo perchè "il mercato attuale dei carburanti e' tutto meno che libero".

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.08 | Link | 0 Commenti

Salari tra i più bassi d'Europa


Da una ricerca OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) sul salario netto medio dei paesi che aderiscono all'OCSE l'Italia occupa il 23 esimo posto. Tra i primi ci sono Gran Bretagna, Giappone, Stati Uniti, Germania e Francia, ma comunque sono prima di noi tutti i paesi della Comunità Europea esclusi quelli dell'allargamento ad Est e il Portogallo.
Naturalmente ciò che pesa di più sulle buste paga degli Italiani è il cuneo fiscale: il peso di tasse e contributi, per un lavoratore dal salario medio, single senza carichi di famiglia, è del 46,5%; il che ci porta ad un sesto posto di questa classifica rispetto ai trenta paesi OCSE. Più leggero è il carico fiscale di un lavoratore con salario medio ma sposato e con due figli a carico che diminuisce al 36%, mentre l'Italia raggiunge l'undicesimo posto di questa classifica.

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.25 | Link | 0 Commenti

Fondo per Credito agevolato autotrasporto.


Dalla Regione Sicilia è stato istituito un Fondo per il Credito Agevolato alle Imprese siciliane di Autotrasporto. Il fondo è stato istituito presso la Cassa Regionale per il Credito alle Imprese Artigiane Siciliane, e "si stima che tali risorse economiche ammontino a circa 15.000.000 di Euro." Il fondo è destinato alle piccole e medie imprese di autotrasporto per promuovere il traporto merci via mare sostenendone gli investimenti volti alla riqualificazione.

Etichette:

domenica 17 maggio 2009
Inserito da: simbon, 17.41 | Link | 0 Commenti

Buonmercato - Regione Campania


Come misura anticrisi la Regione Campania ha determinato 4 panieri con prodotti a prezzo contenuto.
L'iniziativa si chiama Buonmercato e il marchio verrà esposto da tutti gli esercizi commerciali aderenti a partire dal 11 dicembre prossimo per la durata di 90 giorni
I quattro panieri sono individuati dalle diverse modalità di diffusione:
- Paniere promozionale giornaliero della spesa per l'esercizio di vicinato e strutture medie di vendita. È formato da 6 prodotti di base per un prezzo massimo stabilito di 7 euro.
- Paniere a prezzi bloccati per l'esercizio di vicinato e le strutture medie di vendita. È formato da 15 prodotti di base tra cui sono elencati una confezione di 250 gr. di caffè, 1 chilo di farina,1 litro di latte, 1 litro di olio extravergine di oliva, 1 chilo di pane comune, 500 grammi di pasta, 500 grammi di pelati, ecc. che saranno tenuti a prezzo bloccato esposto per 90 giorni tramite un apposito cartellino.
- Paniere a prezzi bloccati per esercizi commerciali su aree pubbliche al quale potranno aderirvi tutti gli esercizi commerciali che vendono prodotti ortofrutticoli. Che è formato da 9 prodotti: che saranno tenuti a prezzo bloccato per 90 giorni.
- Paniere promozionale giornaliero della spesa per la grande distribuzione. È formato da 11 prodotti che potrannno essere acquistati tutti ad un prezzo massimo prestabilito di euro 9,90. Questo paniere partirà il 15 gennaio prossimo per i successivi 90 giorni nelle strutture della grande distribuzione che hanno sottoscritto la convenzione.

Etichette:


Inserito da: simbon, 17.20 | Link | 0 Commenti

"Patto contro la crisi" - Regione Lazio


Il 13 maggio è stato firmato un protocollo d'intesa tra la Regione Lazio e CGIL-CISL-UIL che racchiude le azioni che verranno intraprese dalla regione per dare un sostegno contro la crisi economica. Tra gli impegni prioritari vengono elencati oltre al sostegno della CIG in deroga, l'incentivazione all'applicazione sulle nuove assunzioni del contratto di apprendistato professionalizzante, e il potenziamento delle iniziative per il credito alle imprese. Sul lato del lavoro questo verrà realizzato investendo nelle infrastrutture in particolare quelle volte alla promozione delle fonti rinnovabili, dell’ecosostenibilità, della bioedilizia. "Un programma energetico e ambientale innovativo, incentrato sul "business verde", è per la Regione un tassello fondamentale per superare la crisi."
La Regione Lazio si propone anche di "approvare, entro settembre 2009, la legge in materia di contratti per lavori, servizi e forniture"; attivare entro giugno 2009 tutti gli strumenti di sostegno al credito delle imprese in grado di attivare garanzie per un miliardo di euro; oltre naturalmente a stabilire nuove regole per l'attribuzione delle case in affitto e l'attivazione di un fondo di solidarietà per i mutui.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.41 | Link | 0 Commenti

Prestiti sull'onore - Regione Molise


"La Regione Molise (...) promuove la concessione del 'prestito sull'onore', finalizzato al sostegno finanziario di cittadini e nuclei familiari in situazione di temporanea grave
difficoltà economica a seguito di eventi di carattere non ordinario, al fine di prevenirne l'entrata nel circuito assistenziale e scongiurare possibili rischi di usura.
Finalità dell'intervento.
Il 'prestito sull'onore' è un prestito in denaro, di un importo minimo di € 500,00 e fino ad un importo massimo di € 5.000,00 (...) con tasso di interesse nominale
applicato fisso e pari al Tasso di Riferimento (...) fissato dalla Banca Centrale Europea vigente alla stipula del contratto, da restituirsi con le modalità più appropriate ai beneficiari, di norma attraverso rate mensili, entro un periodo di tempo concordato, comunque non superiore a 36 mesi. L’inizio del rimborso non potrà essere posticipato oltre i sei mesi dall’erogazione, fatti salvi i casi eccezionali di comprovato e documentato sopravvenuto ulteriore gravissimo disagio sociale, che rendono possibile una rinegoziazione delle modalità e dei tempi di restituzione del prestito che, comunque, non potranno superare i cinque anni complessivi dall’emissione del finanziamento." I requisiti principali per la concessione di detto prestito riguardano il reddito ISEE che non deve essere superiore a € 5.000,00; avere una situazione finanziaria, in atto o potenziale tale da permettere una ragionevole capacità di rimborso; non godere di altre agevolazioni della stessa natura erogate da soggetti pubblici, fatte salve le agevolazioni di carattere fiscale.
Questo prestito potrà essere utilizzato per tutte quelle spese familiari che aiutano a mantenere un certo standard di vita.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.12 | Link | 0 Commenti

Piano anticrisi - Regione Umbria


Per tutti quei lavoratori coinvolti da crisi aziendali e occupazionali a fine 2008 e che nei primi mesi del 2009 siano interessati dai contratti di solidarietà o posti in mobilità indennizzata, la Regione Umbria ha previsto un contributo fino a un max di 5.000 euro per l'anno 2009 per quei nuclei familiari in difficoltà. Contributo da scalare dal pagamento delle tasse, tariffe e canoni che siano corrispettivo o correlati al godimento dei servizi pubblici: asili nido, mense e trasporti scolastici, servizi idrici integrati, gas per riscaldamento e usi domestici e servizi di igiene ambientale.
Oltre a ciò chi avesse perso il posto di lavoro dal 1 gennaio 2009 potrà usufruire della sospensione del pagamento delle rate del mutuo fino ad un importo massimo di 20.000 euro.
La Regione Umbria prevede inoltre un sostegno all'accesso al credito delle PMI di contrasto alla crisi e per la promozione e diffusione della qualità e dell'innovazione, e un potenziamento dei fondi rischi dei consorzi fidi costituiti da piccole e medie imprese nei settori del commercio, turismo e servizi.
Relativamente ai contributi alle famiglie in materia di asili nido rispetto alle 1800 domande presentate a febbraio la Regione Umbria comunica che "è stato già dato il via libera per l’erogazione del contributo regionale a quasi 1500 famiglie umbre i cui bambini, nell’anno scolastico in via di conclusione, frequentano i nidi"

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.23 | Link | 0 Commenti

Piano anticrisi - Regione Marche


La Regione Marche ha messo sul tavolo un intervento finalizzato a sostenere i contratti di solidarietà difensivi sottoscritti dalle imprese e organizzazioni sindacali, al fine di evitare in tutto o in parte licenziamenti collettivi. I beneficiari dei contributi regionali sono anche quelle imprese che pur non avendo diritto alla CIGS hanno stipulato accordi con i sindacati per il mantenimento dell'occupazione.Il 50 % di detto contributo sarà versato ai lavoratori interessati alla riduzione di orario come integrazione alla retribuzione, il restante 50% rimane a favore dell’azienda.
E' stata anche deliberata una concessione di sussidi a favore di lavoratori dipendenti che hanno perso il lavoro dal 1° Settembre 2008 e che non godono di indennità o che hanno un’indennità a seguito di licenziamento. L’entità del sussidio è di € 200,00 mensili per un massimo di 12 (dodici) mesi e sarà subordinata all'attestazione ISEE e ISEE rimodulato.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.47 | Link | 0 Commenti

Energie rinnovabili - Regione Liguria


La Regione Liguria prevede una crescita significativa dell'impiego dell'energia eolica per la produzione di energia elettrica. Si prevede che nei prossimi anni si passerà dai 30 impianti già esistenti ad un centinaio di impianti in modo da arrivare ad almeno 120 megawatt di produzione entro il 2015.
"Per lo sviluppo dell'eolico sono disponibili 26 milioni di euro dal Fesr (Fondo Economico per lo Sviluppo Regionale), in parte destinati alle imprese e in parte agli enti pubblici. A questi vanno aggiunti i cinque milioni per il progetto pilota sull'elettrificazione delle banchine del porto di Genova; altri progetti che riguardino lo sfruttamento dell'energia eolica in aree urbane potrebbero essere finanziati con altri fondi".
Questa linea di condotta è stata dichiarata nell'ottobre 2008 quando la Regione Liguria ha aderito all'appello di Legambiente "per realizzare "dal basso" la direttiva UE su riduzione consumi, quote energia rinnovabile e riduzione emissioni CO2 entro il 2020".

Etichette:

sabato 16 maggio 2009
Inserito da: simbon, 11.22 | Link | 0 Commenti

Compilazione dichiarazione dei redditi on-line


E' stato messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate un software per la compilazione on-line della dichiarazione dei redditi per quei contribuenti che si trovano nelle situazioni reddituali più semplici e che non hanno a che fare con la gestione IVA. Di qui a notizia Ansa di ieri i cui: "L'Italia conquista il primo posto nella classifica mondiale dei servizi fiscali on line. Secondo varie classifiche in materia, elaborate dall'Ocse, l'Agenzia delle Entrate occupa sempre la prima posizione, sia per l'invio delle dichiarazioni dei redditi da parte dei contribuenti individuali, sia in riferimento alla trasmissione di societa' e professionisti dei modelli di dichiarazione relativi al calcolo dell'imposta sui profitti e all'Iva."

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.26 | Link | 0 Commenti

Nuove fonti di energia


In questi giorni il nostro Presidente del Consiglio ha concluso un nuovo accordo con la Russia: si è trattato di individuare un nuovo percorso per rifornire l'Europa con il gas metano senza far passare il gasdotto in regioni problematiche, che negli anni scorsi hanno creato non pochi problemi alle forniture del gas ai paesi europei (Ucraina). Il nuovo gasdotto passerà dal Mar Nero, passerà in Bulgaria, Romania e via Grecia e Serbia in Italia per poi raggiungere il nord Europa.
Con questo accordo il gas russo arriverà a coprire il più del 25% del fabbisogno europeo.

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.14 | Link | 0 Commenti

Energie rinnovabili


Secondo la normativa europea entro il 2020 almeno il 17% dei consumi energetici totali dovranno essere prodotti tramite energie rinnovabili. Quindi in Italia per quella data si dovrà arrivare al 25-30% sui consumi totali del paese per arrivare ad avere sia un l'aumento richiesto dall'UE sia alla diminuzione delle emissioni di CO2 entro i termini stabiliti. Questo ci dà un'idea di quanto dovranno essere rilanciate tutte le energie rinnovablili dal fotovoltaico, all'eolico, alle bioenergie, ecc..
In questa prospettiva uno studio dell'Università Bocconi, che prospetta tre diversi scenari di sviluppo della produzione interna di energia tramite energie rinnovabili, in caso di basso sfruttamento, come avviene attualmente, ci potrebbe portare ad una occupazione di 100 mila posti; nel caso di produzione media ovvero coprendo una quota di mercato del 50% della quota di mercato con la produzione nazionale questo porterebbe ad una occupazione di 150 mila persone; nel caso in cui tutta la quota di mercato fosse prodotta in Italia si porterebbe ad una occupazione di 175 mila posti.

Etichette:

venerdì 15 maggio 2009
Inserito da: simbon, 17.49 | Link | 0 Commenti

Sostegno alle Pmi

agevolazioni_impreseL'Associazione delle banche italiane (Abi) e la Cassa depositi e prestiti stanno lavorando ad un accordo che metterà a disposizione delle banche un plafond da 8 miliardi di euro finalizzato al sostegno delle piccole e medie imprese.

L'operazione permetterà alle banche, evidenzia la nota, "di fornire alle imprese liquidità a media e lunga scadenza e a tassi di mercato vantaggiosi" e la Cassa depositi e prestiti utilizzerà per questi finanziamenti fondi provenienti dalla raccolta postale. (GD)

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.20 | Link | 0 Commenti

Prestiti erogati da Zopa.it

prestitiLa community online di social lending Zopa.it continua a riscuotere successo e registra ancora un incremento dei prestiti erogati.

Il dato aggiornato ai primi dieci giorni di maggio parla di 6,2 milioni di euro, il 60% di cui coperto da assicurazione in caso di disoccupazione, morte o capacità, per un totale di 1.150 prestiti e un importo medio di 5.500 euro.

Negli ultimi 12 mesi passati il rendimento medio lordo è stato del 7,9%, mentre i richiedenti hanno goduto di un Taeg medio del 9,6%. I dati sulle erogazioni di prestiti collocano Zopa.it al terzo posto della classifica europea di social lending, alle spalle di Zopa Uk e della tedesca Smava.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.08 | Link | 0 Commenti

E crolla il Pil anche in Italia


L'Istat ha comunicato oggi tutte le cifre e in Italia è stato rilevato nel primo trimestre 2009 un calo del Pil del del 2,4 per cento rispetto al trimestre precedente e del 5,9 per cento rispetto al primo trimestre del 2008.
Questo valore è dovuto al concorso delle diminuzioni del valore aggiunto dell'agricoltura dell'industria e dei servizi.
Sono i dati peggiori da quando l'Istat ha iniziato nel 1980 il suo lavoro di rilevamento.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.05 | Link | 0 Commenti

Incentivi per cicli e motocicli - Parte Seconda


Sospesi gli incentivi per l'acquisto e la sostituzione di ciciclette e motocicli a causa delle migliaia di richieste che dal 24 di aprile hanno letteralmente mandato in tilt il sistema informatico tanto che l'Associazione costruttori Cicli e Motocicli che si occupa della gestione degli Eco finanziamenti, ha deciso di non accettare più le fatture emesse dopo il 12 di maggio.
I fondi non sono esauriti (vi sono ancora circa 2 milioni di Euro dei fondi messi a disposizione dal Ministero dell'Ambiente) ma visto che la piattaforma informatica, che si appoggia al server della Unicredit, è saltata per eccesso di collegamenti la sospensione è puramente organizzativa per dare modo ai rivenditori di smaltire le domande accumulate in questi giorni.
C'è da pensare che in poco più di 20 giorni la richiesta è stata di accedere agli incentivi per ben 30 mila biciclette e solo un centinaio di motorini tanto che i rivenditori si stanno ritrovando con centianaia di biciclette da consegnare e senza la possibilità di caricare sul sistema informatico tutti gli acquisti.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.12 | Link | 0 Commenti

Cala il Pil in Germania


Tenendo conto che l'economia trainante in Europa è sempre stata quella tedesca, il fatto che l'Ansa di oggi riporta un calo del Pil tedesco del 6.9% tra il primo trimestre 2009 e il primo trimestre 2008 è un dato preoccupante per tutta la situazione economica europea. La notizia di oggi segnala inoltre che il Pil tedesco ha registrato un -3,8% di questo primo trimestre 2009 rispetto all'ultimo trimestre 2008.
Questo calo del Pil non si era neppure verificato nel momento della riunificazione tra la Germania Ovest ed Est.

Etichette:


Inserito da: simbon, 09.40 | Link | 0 Commenti

Cassa Depositi e Prestiti per le PMI


Confermati dalla Cassa Depositi e Prestiti la concessione alle banche di un plafond di 8 miliardi di euro dedicato esclusivamente per le PMI.
In accordo con l'ABI la CDP distribuirà subito 3-4 mld a seconda della attuale quota di mercato di ciascun istituto nei confronti delle PMI ad iniziare quindi dalle Banche di Credito Cooperativo da sempre vicine alle PMI. Questo finanziamento verrà alimentato tramite il risparmio postale e quindi non peserà sui conti pubblici.
Da sottolineare che i finanziamenti agli Istituti di credito avranno scadenza quinquennale per dare la possibilità di poter contare di una provvista a più lunga scadenza (a fronte di un'abbondanza di liquidità a breve termine) mentre il tasso d'interesse applicato verrà parametrato sull'Euribor semestrale più uno spread ai livelli minimi di mercato.

Etichette:

giovedì 14 maggio 2009
Inserito da: simbon, 15.02 | Link | 0 Commenti

Bollettino mensile BCE - Andamenti mese di aprile


La ripresa economica è più lenta di quella che si aspettava la BCE. L'inflazione al consumo è diminuita al 0.9% in marzo contro l'1,3% del mese di febbraio, ma se si escudono le componenti relative ai beni di consumo e energia si vede che la contrazione è stata addirittura del 1,8%.
Un peso abbastanza corposo lo ha il rallentamento della ripresa economica dei paesi extra euopei dove l'economia è ancora in fase di contrazione, sebbene quest'ultima stia rallentando. Questo influisce sulle esportazioni e sul contenimento del prezzo delle materie prime e del greggio (base dell'economia europea).
Anche la domanda di credito al consumo e delle altre tipologie di prestiti alle famiglie è rimasta negativa nel primo trimestre 2008 seppur leggermente meno che nel quarto trimestre del 2008 è si attesta al -21%.
Tutto ciò ha portato a una previsione peggiore per il prossimo anno in cui il tasso di crescita sarà ridotto allo 0.2% invece dello 0,6% preventivato ad inizio anno.
L'elemento più preoccupante di tutta questa situazione rimarrà la disoccupazione che nell'area Euro che passerà dall'8,4% attuale al 9.3% alla fine del 2009 e che si preventiva del 10,5 % nel 2010.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.02 | Link | 0 Commenti

Fondo europeo per l'integrazione - Parte seconda


Il Ministero dell'Interno ricorda che è in scadenza per oggi 14 maggio la presentazione delle richieste d'invito per la partecipazione al progetto a favore delle comunità cinesi in Italia.
Possono richiedere l'invito gli enti pubblici, le organizzazioni non governative e quelle senza scopo di lucro, le associazioni, le cooperative sociali, le fondazioni, le organizzazioni internazionali e intergovernative e le università.
Per la realizzazione del progetto, che avverrà sotto il coordinamento dell'Autorità responsabile e dovrà concludersi entro il 31 ottobre 2009, è a disposizione un budget massimo di 130.000 Euro.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.44 | Link | 0 Commenti

Miglioramento offerta turistica - Regione Piemonte


Sono stati finanziati 82 progetti per il miglioramento dell'offerta turistica nella Regione Piemonte con i fondi per il 2008-2009 della legge sugli interventi per lo sviluppo, la rivitalizzazione e il miglioramento qualitativo dei territori turistici. Tra di questi figurano: l’Ecomuseo archeologico all’aria aperta ad Acqui Terme, la conversione in museo del complesso di San Francesco ad Alessandria, un’area camper per la Reggia di Venaria Reale e il suo collegamento ciclo-turistico con il Castello di Rivoli,il rilancio della navigazione turistica sul Po a Torino e del comprensorio di Macugnaga, la Risoteca di Vercelli.
"Il 15 giugno 2009 scadrà invece il bando per accedere ai 3.700.000 euro stanziati per la promozione di manifestazioni ed eventi turistici da parte di enti Pubblici o di diritto pubblico e associazioni non a scopo di lucro ed ai 600.000 euro riservati ai consorzi di imprenditori turistici per commercializzare il prodotto turistico piemontese, attraverso la costruzione di appositi pacchetti e la loro relativa promozione. Tutte le informazioni sono su http://www.regione.piemonte.it/turismo/contributi/index.htm"

Etichette:

mercoledì 13 maggio 2009
Inserito da: simbon, 16.37 | Link | 0 Commenti

Entrate in calo


Per il trimestre gennaio-marzo 2009 c'è stato un ulteriore calo delle entrate erariali che al netto delle una tantum si attesta al -4.6% con un calo di 4.058 milioni di euro.
La percentuale che incide maggiormente i questo trimestre è la diminuzione del gettito da parte delle tasse e imposte sugli affari -9,6% mentre le maggiori entrate si hanno tramite lotto, lotterie e altre attività di gioco +3.8%.
Diminuiscono le entrate relative alle ritenute sui dipendenti del settore privato (causa la messa in cassa integrazione) del -7,1% e quelle relative all'applicazione dell'IVA che complessivamente ha inciso del -10,6% (a causa di un 33,1% della mancata IVA sulle importazioni)

Etichette:


Inserito da: simbon, 15.03 | Link | 0 Commenti

Mettersi in proprio con il microcredito-Provincia di Torino


Verrà fimato oggi 13 maggio 2009 il protocollo d'intesa "Animazione e Formazione sul Microcredito" - tra Provincia di Torino e Associazione ATOMI Onlus - che dovrà favorire lo sviluppo sul territorio della provincia di nuove realtà imprenditoriali tramite il microcredito. Il protocollo prevede:
- attività di comunicazione e promozione del microcredito coinvolgendo le realtà che si occupano già di questo sul territorio;
- percorsi di formazione di tutti gli operatori e gli utenti che partecipano al Progetto MiP (Mettersi in Proprio) della Provincia di Torino;
- iniziative di accesso al microcredito per quegli impreditori che intendono avviare la propria attività tramite il Progetto MiP.
L'Associazione ATOMI Onlus è un’associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo del microcredito, inteso come opportunità di riscatto e reinserimento sociale di individui e famiglie appartenenti all’area della fragilità sociale.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.28 | Link | 0 Commenti

Agevolazioni fiscali a commercianti "disagiati" - Torino


La Giunta comunale ha definito ieri mattina di ridurre "dal 50% al 75% e, in alcuni casi fino 100%, gli importi dovuti per Tarsu (Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani), Cosap (Canone per l'occupazione permanente di spazi e aree pubbliche) e Cimp (Canone sulle iniziative pubblicitarie) allo scopo di compensare economicamente, almeno in parte, i disagi da cantiere." Ovvero sono gli sconti che avranno i commercianti e le attività artigianali presenti nelle aree in cui si stanno realizzando nuove opere o interventi alle infrastrutture viarie.
Le agevolazioni sono rivolte ai commercianti presenti nelle seguenti zone: il tratto di via Nizza oggetto delle opere per la Metropolitana, quelli presenti nelle vicinanze del ponte Amedeo VIII che è in corso di consolidamento e quelli adiacenti all'area interessata alla costruzione del passante ferroviario.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.40 | Link | 0 Commenti

Prestiti per professionisti in Toscana

prestiti_agevolatiOggi la Regione Toscana firma i primi accordi con il sistema bancario per l'accesso al credito dei professionisti.
Il nuovo regolamento sulle professioni proposta dalla giunta ed approvata l'anno scorso dal Consiglio regionale prevede prestiti più facili fino a 9.000 euro per i giovani professionisti con meno di 40 anni che vogliono inaugurare un'attività.

Inoltre la Regione concederà prestiti d'onore di 3.000 per i tirocinanti: con tassi mediamente dimezzati rispetto a quelli di mercato e spread, in qualche caso, più vicini a quelli di un mutuo che di un prestito.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.15 | Link | 0 Commenti

Varese: crescono i prestiti

Prestiti_debitiSecondo un’analisi del Crif Decision Solutions, in provincia di Varese nel 2008 in media l’importo dei mutui ipotecari erogati è stato di 148.004 euro, la fetta più consistente dell’indebitamento. Seguiti dai prestiti personali (13.124 euro in media per pratica) e quelli finalizzati (6.789 euro). Rispetto agli anni precedenti, però, si nota una frenata degli importi erogati, che seppur in aumento non corre più come prima.

In media nel 2008 sono stati erogati 168 mila euro per ogni pratica tra mutui e prestiti, rispetto al 2007 si assiste solo a una lieve crescita dei mutui (+1,7%) e dei prestiti personali (+0,25%), mentre i prestiti finalizzati registrano una consistente contrazione degli importi finanziati (-5,5%).

La riduzione dei prestiti finalizzati e la parallela crescita di prestiti personali significa anche che i varesini preferiscono avere più liquidità da spendere come vogliono. In tempi di crisi, però, non chiedono solo soldi per i loro acquisti, ma sempre più spesso per saldare i debiti già contratti.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.05 | Link | 0 Commenti

Prestiti alle banche Usa

usa_bankGli istituti di credito americani che vorranno restituire i prestiti al governo dovranno prima dimostrare di riuscire a contrarre debiti senza garanzie pubbliche. I garanti statunitensi, infatti, sono pronti a varare alcune regole che potrebbero impedire ad alcuni istituti di credito di estinguere i debiti contratti con il Tesoro.

Gli stress test divideranno le banche in quattro gruppi principali: quelle che necessitano di nuovi capitali; quelle che hanno bisogno di nuove partecipazioni ma non di liquidità; quelle che hanno capitali sufficienti; quelle che vantano addirittura un surplus patrimoniale. La maggior parte delle 19 banche sottoposte ai test rientrano nelle due categorie "centrali". E solo a quelle che possono contare su capitali in "eccedenza" sarà concesso di pianificare l'estinzione del debito con lo Stato.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.52 | Link | 0 Commenti

Decreto sugli incentivi


Nuovo tema finanziario introdotto dal decreto sugli incentivi n. 5 del 2009 all'art.3 riguardo ai distretti produttivi e le reti di impresa. Infatti il comma 4-bis specifica che la Cassa Depositi e Prestiti può autogestire i finanziamenti erogati alle piccole e medie imprese, inclusi di garanzie e assunzioni di debito purché siano finalizzati a sostegno dell’economia. Il ministero dell’Economia ha tenuto a precisare che il decreto legge è finalizzato esclusivamente a meglio definire le mansioni di interesse pubblico previste per la Cassa Depositi e Prestiti, promosse dallo’autorità statale e dagli enti locali. Si specifica inoltre che gli interventi della stessa possono essere realizzate tramite la concessione di garanzie, la quale consentirebbe ad ampliare i finanziamenti a favore dell’economia ed a ridurre il rischio di credito rpartendolo entro l’intermediatore finanziario e la CDP. I soggetti in questione sarebbero poi utilizzati per l’istruttoria e selezionati per progetti da finanziare. Secondo il ministro la suddetta norma porterebbe all’ampliamento dei finanziamenti a favore del sistema, d’altro canto manca un chiarimento riguardo alle possibili conseguenze che si verificherebbero sul settore statale e agli oneri di coinvolgimento a carico della finanza pubblica che partecipano al rischio del credito.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 10.52 | Link | 0 Commenti

Trento: impennata dei prestiti

trentoUna ricerca effettuata dal centro studi Kyron individua il Trentino Alto Adige come una delle regioni in cui il credito al consumo è cresciuto di più nel corso del 2008, con un incremento del 12 per cento.

A causa dell'incalzare della crisi economica molti risparmiatori sono portati alla cosiddetta cessione del quinto dello stipendio, spesso con tassi di interesse molto elevati.

Un caso segnalato al Crtcu, il centro di ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti, ha visto la richiesta di un risparmiatore per un prestito di 20.776,74 euro. Sono stati restituiti 10.359,78 euro di interessi, oltre a 6.978,35 euro di commissioni finanziarie, a 6.436,72 euro di oneri accessori e a 3.793,79 euro di costi assicurativi. In totale la persona interessata ha dovuto restituire 48.354,38 euro, ovvero circa il 133 per cento in più della somma finanziata.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 10.38 | Link | 0 Commenti

I giovani e la casa



I giovani sono orientati alle grandi città e ben il 78% di loro ha limitato la propria ricerca di casa al centro città o alla primissima periferia. Le giovani coppie sembrano non essere interessate alla villetta con giardino (ambita invece delle coppie con figli) e vogliono mantenere un tenore di vita più movimentato preferendo il centro per i suoi servizi e i divertimenti (locali, cinema etc…).
Il costo degli immobili, però, rimane un grande ostacolo per la scelta delle giovani coppie e, data anche la difficoltà ad accedere al mutuo, l'affitto resta la soluzione più praticata (55% delle richieste) e, nel 17% dei casi, si è persino costretti a rimandare la convivenza.
Ma come si comporta quel 38% di giovani coppie che decide di acquistare la casa? Secondo i dati raccolti da Immobiliare.it, appena il 15% comprerà una casa nuova e ben il 55% si accontenterà di una soluzione “in buone condizioni”.
Secondo Carlo Giordano, Amministratore delegato di Gruppo Immobiliare.it “Il prezzo rimane il punto determinante nella scelta della casa. Tipicamente la nuova coppia deve ricorrere all'aiuto dei genitori e quindi il suo budget diventa strutturalmente limitato; specie se si considera che moltissimi hanno contratti di lavoro precari e, comunque, i primi salari sono ancora limitati per l'accesso al mutuo. ”
Se si va a indagare sul prezzo e il taglio degli immobili acquistati dalle giovani coppie, si scopre che in tutto il territorio il taglio preferito è il bilocale (47%) seguito dal trilocale (34%) anche se le metrature richieste cambiano: 60 – 80 mq al Centro Nord e 70-100 mq al Sud.
Se al Nord e al Centro Italia il costo che le giovani coppie possono permettersi oscilla fra i 130.000 e i 175.000 euro, al Sud si è disposti a spendere decisamente meno (95.000 – 120.000 euro le cifre).

Etichette:

martedì 12 maggio 2009
Inserito da: Futura, 19.32 | Link | 0 Commenti

Prezzi Bloccati in Emilia Romagna



La Confesercenti, in vista della stagione turistica, ha mobilitato gli operatori balneari di Rimini e ben 74 pubblici esercizi da spiaggia hanno aderito all’iniziativa ‘SpesaBene’ promossa dalla Regione Emilia-Romagna.

Prezzi bloccati, quindi, in questi bagni della nostra capitale del turismo per tutti i turisti su tutti i prodotti. E’ un segnale forte che l’associazione e i suoi associati, intendono dare verso la clientela affezionata della Riviera Romagnola in un momento di crisi che perdura, che incide in modo rilevante sui bilanci personali e che sta orientando molti a ‘consumare’ le proprie prossime vacanze nelle località italiane piuttosto che in quelle di Paesi lontani.

L’esempio virtuoso di questi operatori sarà presto imitato da altri colleghi e la Confesercenti si sta impegnando attivamente per estendere l’adesione a un numero sempre più consistente di imprese e presenti in modo capillare su tutto il territorio della regione.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.26 | Link | 0 Commenti

Prodotti alimentari artigianali


I nostri fornai usano la migliore farina, i migliori lieviti, non utilizzano conservanti o aromi artificiali, inoltre sono depositari delle tradizioni culinarie che affondano le radici nel nostro passato e che rielaborano per garantire una gamma sempre più ampia di prodotti. Entrare in un forno artigiano significa inoltre poter acquistare prodotti che vengono sfornati a ciclo continuo, alle 5 del pomeriggio si può trovare pizza appena fatta come la si trova alle 7.30 del mattino; non dimentichiamo poi il rispetto della stagionalità di certi alimenti e di certi ingredienti, con sapori che già di per se stessi ci fanno capire in quale momento dell’anno siamo.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.21 | Link | 0 Commenti

Citigroup


La banca americana, Citigroup, ha comunicato che concederà prestiti per 5 miliardi di dollari a favore di enti e amministrazioni locali statunitensi, agenzie governative, università e ospedali. Attività che serviranno a finanziare progetti che aiuteranno a creare lavoro e la ripresa dell'economia. Secondo quanto segnalato da Bloomberg News il nuovo programma annunciato dall'istituto statunitense sarù supportato da fondi che la banca ha ricevuto dal Tesoro Usa, nell'ambito del programma Tarp.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.17 | Link | 0 Commenti

bene banca Carige


Banca Carige: utili consolidati i crescita del 23,4% nel 1trim.
Il Cda della Banca Carige Spa ha approvato il resoconto intermedio di gestione dei primi tre mesi 2009 ed ha proceduto a nominare i membri elettivi del Comitato Esecutivo, che si aggiungono al Presidente Giovanni Berneschi ed al Vice Presidente Alessandro Scajola (membri di diritto), fissandone la durata della carica fino al 31 ottobre 2010: Piergiorgio Alberti, Remo Angelo Checconi, Luigi Gastaldi, Paolo Cesare Odone e Jean-Marie Paintendre. Al 31 marzo 2009 il margine di interesse consolidato ammonta a 191,1 milioni (+6% su marzo 2008, 180,3 milioni), le commissioni nette crescono a 60 milioni (+1%, 59,4 milioni) ed il margine di intermediazione si è attestato a 266,3 milioni (216,4 milioni);

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.11 | Link | 0 Commenti

Spesa bene


La Regione Emilia Romagna ha pensato di firmare un accordo con le associazioni di categoria della distribuzione al dettaglio e all'ingrosso, dei pubblici esercizi e dell'artigianato, che prevede di bloccare i prezzi dei beni alimentari al dettaglio, carni, ortofrutta e prodotti da forno. Tutto ciò per permettere al comune cittadino di non subire rincari in questo momento di crisi.
Questo accordo aderiscono tutti i livelli della produzione, distribuzione e vendita fino ad una copertura capillare di tutta la regione.
Il progetto è stato realizzato nell'ambito del Programma generale di intervento 2009 della Regione Emilia-Romagna con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico.
Ad esempio per nei punti vendita aderenti (compresi i "negozi sotto casa") i prodotti alimentari di largo consumo verranno venduti con SCONTI DAL 10% AL 20% sul normale prezzo di listino, nelle macellerie, almeno nell'ultima settimana del mese, sarà disponibile pacchetto di prodotti di carne di qualità ad un prezzo massimo di 10,00/15,00 euro e con uno sconto minimo del 10% sul prezzo normale.
E' notizia di oggi sull'Ansa che segnala che questa iniziativa verrà applicata anche nei negozi Coop dell'Emilia-Romagna fino alla fine dell'anno perchè è stata firmata l'intesa tra Accda-Coop (e quindi Coop Adriatica, Estense, Nord-est, Reno, Eridana) e l'assessore regionale al commercio Guido Pasi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.20 | Link | 0 Commenti

Interventi anticrisi


Il 31 marzo 2009 è stato istituito l’Osservatorio Nazionale per il monitoraggio degli interventi anti-crisi incaricato di:
- analizzare l'andamento del mercato del credito utilizzando le informazioni, elaborazioni, analisi qualitative e quantitative degli Speciali Osservatori istituiti presso le Prefetture della Repubblica;
- individuare eventuali strozzature negli iter amministrativi e burocratici di applicazione dei principali interventi normativi anti-crisi predisposti a partire dall’autunno 2008;
- monitorare lo stato di applicazione delle norme e il loro avanzamento;
- promuovere la coerenza tra i diversi interventi, per evitare sovrapposizioni e ottimizzare l’uso delle risorse pubbliche;
- proporre nuovi interventi basandosi sull'andamento della crisi e discutere gli effetti sull’economia reale dei principali interventi, raccordando e coordinando le diverse iniziative di monitoraggio attivate.

Per questa ragione sono stati messi a disposizione dei moduli per imprese e famiglie che vogliano presentare istanze e reclami ai Prefetti relativamente alle eventuali difficoltà che le banche possano creare nella attribuzione del credito.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.51 | Link | 0 Commenti

Stress test sulle banche mondiali


Al verificarsi della crisi che ha coinvolto le banche mondiali, da inizio anno tutte le banche sono state verificate tramite lo "stress testing".
Gli esercizi di macro stress intendono misurare gli impatti sul sistema bancario e sulle singole banche di movimenti sfavorevoli delle variabili macroeconomiche e di quelle collegate all'andamento dei mercati finanziari.
Gli stress test sul rischio di credito sono inoltre un elemento essenziale dell'impianto normativo europeo, che prevede che le banche eseguano prove di stress riferite a situazioni di deterioramento del ciclo economico.
Le banche che allo stress test sono risultate maggiormente compromesse sono, naturalmente, quelle che hanno avuto a che fare con i Mutui Sub-Prime.
La Banca d'Italia a questo stress test ha avuto buoni risultati fin dall'inizio(in confronto a quella tedesca per esempio)in quanto i mutui sub-prime avevano attecchito poco, mentre è notizia ANSA di questa mattina che la Federal Reserve ovvero la banca statunitense ha ricominciato ad avere risultati accettabili dopo il disastro finanziario dell'autunno scorso.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.58 | Link | 0 Commenti

Opinione Assoimmobiliare sul Piano casa


Secondo Assoimmobiliare il piano casa del governo porterà novità positive, ovvero potrebbe divenire lo strumento fondamentale per agevolare gli interventi edilizi nella propria casa, grazie anche al contributo della Cassa Depositi e Prestiti. Un aspetto molto vantaggioso è che l’intero territorio nazionale sarà gestito dalla nuova industria dei Fondi Immobiliari, la quale metterà in condizione le imprese, di costituire fondi e proporre progetti per investire in abitazioni da dare in locazione. La nota del piano finanziario prevede inoltre che la gestione sia affidata a meccanismi di gestione competitiva ma non agli enti pubblici. Protagonisti del piano casa sono principalmente la Cassa dei Depositi e Prestiti, che investirà nei fondi immobiliari locali e le società che già operano sul mercato. Nel caso in cui si incorra in un ritardo rispetto alla tempistica di costruzione il ministro delle infrastrutture potrà nominare dei commissari che valuteranno le cause del ritardo; la tempistica prevista comprendete di tempi di gestione, permessi edilizi e quant’altro è stimata 12 mesi circa. I progetti meritevoli ad essere realizzati saranno valutati in base ai principi di sostenibilità economica, sociale ed ambientale.
Secondo la Banca Mondiale un tempo di 12 mesi è troppo lungo e costituisce un fattore negativo per la competitività dell’economia italiana.
L’obiettivo del piano casa è di incentivare gli investimenti sulle abitazioni in locazione, per evitare la perdita di 250 mila posti di lavoro nel settore edilizio. Il presidente di Assoimmobiliare afferma inoltre che le risorse finanziarie pubbliche sono insufficienti ed è necessario puntare sulla capacità di attrarre capitali privati italiani e stranieri attraverso la realizzazione di un piano casa da un milione di alloggi.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 10.49 | Link | 0 Commenti

Prestiti con cessione del quinto



La cessione del quinto è una delle formule di prestito più redditizie e “sicure” per le banche e le società finanziarie; trattasi infatti di un finanziamento che possono stipulare solamente i lavoratori dipendenti o i pensionati che percepiscono prestazioni di vecchiaia, ovverosia quella fascia di popolazione che più di altri percepisce mensilmente un flusso costante di redditi. Il prestito, che può essere ottenuto per durate e importi compatibili con il proprio reddito, prevede una rata mensile, pari al quinto dello stipendio o della pensione, trattenuta direttamente in busta paga; il business dei prestiti con cessione del quinto viene tra l’altro promosso attualmente da banche e società finanziarie proprio a favore di lavoratori che magari sono in difficoltà, e che ottenendo un prestito con cessione del quinto di diecimila/ventimila euro possono risolvere temporaneamente i loro problemi. Occorre comunque diffidare dai “prestiti facili” riguardanti le cessioni del quinto, visto che qualche operatore del settore potrebbe anche speculare su soggetti in difficoltà facendo firmare contratti con clausole non proprio vantaggiose per non dire capestro o vessatorie.

Etichette:

lunedì 11 maggio 2009
Inserito da: Futura, 19.17 | Link | 0 Commenti

Delta


Una autorizzazione concessa forse troppo in fretta. E un commissariamento arrivato nemmeno due anni dopo. La parabola del gruppo Delta spa, la banca di Bologna finita al centro dell'inchiesta della Procura di Forlì per i suoi legami con la Cassa di risparmio di San Marino, è scritta in due documenti della Banca d'Italia, l'iscrizione all'Albo dei gruppi Bancari avvenuta il 17 agosto 2007 e l'ispezione conclusasi con il commissariamento ad aprile di quest'anno.

Qualche indizio che la Delta spa, fosse legata a doppio filo alla Cassa di San Marino, il primo istituto di uno dei paesi considerati tra i peggiori per le norme antiriciclaggio, la Banca d'Italia avrebbe dovuto già averlo. Non fosse altro perché all'assemblea del 18 luglio 2007, un mese prima dell'autorizzazione, i soci di minoranza della Delta, ovvero la Sopaf (allora 24% del capitale) e il Banco Popolare (20%, ora azzerato), si erano visti cacciare dal consiglio i propri amministratori per un'azione congiunta tra la Cassa (21%) e la Estuari spa (34%), la società dei manager guidata da Paola Stanzani, guarda caso consigliere della banca di San Marino. E dai bilanci si sarebbe dovuta capire subito la dipendenza finanziaria della Delta dalla Cassa, mentre Banca d'Italia vi arriva solo due anni dopo segnalando che "il 37,6% della raccolta interbancaria di Delta" arriva dalla piccola Repubblica off shore. E sempre due anni dopo, la Banca d'Italia si accorge che il controllo congiunto tra la Cassa e la Estuari è stato reso possibile grazie a un finanziamento concesso dalla Cassa ai soci di Estuari per sottoscrivere l'aumento di capitale che ha portato i due azionisti a ottenere oltre il 76% del capitale.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.12 | Link | 0 Commenti

Gli evasori


Nei primi 4 mesi del 2009 la Finanza ha già scovato ben 10 miliardi di reddito non dichiarato, in gran parte frutto di attività imprenditoriale e autonoma.
Sono state ben 9.150 le verifiche e 250 mila i controlli. Abbracciando più fronti: dall’evasione fiscale alla criminalità organizzata, dalla tutela del made in Italy all’anti droga, fino alle truffe al servizio sanitario nazionale.
Sono riemersi così 10,1 miliardi di redditi non dichiarati al fisco; 1,8 miliardi di Iva evasa e una maggiore base imponibile Irap pari a 5,9 miliardi. Sono 2.500 gli evasori totali (che non presentano la dichiarazione) e paratotali (che dichiarano solo una parte) che hanno nascosto in totale 5,7 miliardi di redditi. La criminalità organizzata si è vista espropriare beni per un valore di 1,1 miliardi. Sequestrati anche prodotti contraffatti pari a 30 milioni di euro con 401 persone arrestate.
Quattro sono le tonnellate di stupefacenti confiscate e quasi 1000 gli arresti per droga. Le circa 600 indagini nel settore della Salute hanno svelato truffe sugli aiuti comunitari e nazionali ai danni del servizio sanitario nazionale fino a 204 milioni di euro.
I dati sono stati presentati ieri dalle Fiamme gialle, in occasione del giuramento dei Cadetti presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.03 | Link | 0 Commenti

Il Pil


Costo sempre più salato della crisi finanziaria che secondo il Fmi potrebbe toccare i 4000 miliardi di dollari di svalutazioni di cui due terzi a carico delle banche. Inoltre sempre per effetto della crisi finanziaria, il debito pubblico italiano salira’ nel 2010 al 121% con un incremento di 15 punti percentuali dal 106% del 2008. Lo sottolinea il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) nel Global Financial Stanbility Report, nel quale precisa che i costi per la stabilizzazione finanziaria sono risultati pari allo 0,9% del pil.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.25 | Link | 0 Commenti

Aumentano i pedaggi autostradali


Scatta l’aumento sulle autrostrade italiane. L’amara sorpresa ha colto milioni di automobilisti in viaggio lo scorso weekend “lungo” del 1° maggio.

Un rincaro generalizzato che non esclude nessuno.Secondo quanto comunicato dall’Anas.
I record spettano alla Satap: 19,46% per la Torino-Milano, 12,63% per la Torino-Piacenza. L’Anas comunica anche, senza però spiegarne i motivi, che nessun incremento tariffario è stato riconosciuto ad Autovie Venete, Autostrada dei Parchi e Consorzio Autostrade Siciliane.L’aumento del 2,4% “è il risultato di tre componenti, fanno sapere le società autostrade: pari al 70% dell’inflazione registrata nel periodo 1 luglio 2007 giugno 2008; a copertura dei costi sostenuti da Autostrade per l’Italia relativi agli investimenti addizionali inseriti nel IV Atto Aggiuntivo del 2002 e calcolato sulla base dei relativi stati di avanzamento; come conguaglio, in base a quanto disposto dalla stessa Convenzione Unica, tra gli adeguamenti tariffari che si sarebbero maturati dal 1 gennaio 2007 secondo la nuova formula di adeguamento e quelli effettivamente accordati per gli anni 2007 e 2008.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.20 | Link | 0 Commenti

Gli italiani e la crisi



Censis ha fotografato in maniera nitida la situazione degli italiani dopo la crisi e la ripercussione di essa sui loro consumi. Il dato che emerge più chiaro è che il 47,6% degli abitanti del nostro paese sono stati colpiti concretamente dalle difficoltà economiche, anche se le intensità sono diverse: il 40% ha infatti subito le maggiori perdite nell’ambito degli investimenti, mentre il 30% ha visto progressivamente ridurre il proprio reddito. Impressiona anche la fetta di italiani che ha provveduto a diminuire i propri consumi (60%). C’è però anche da dire, come sottolinea lo stesso Censis, che questa situazione ha se non altro consentito di migliorare il rapporto tra italiani ed euro, un rapporto nato subito male, a causa delle ripetute speculazioni; in particolare, sono stati i salariati a reddito fisso a recuperare il proprio potere d’acquisto.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.14 | Link | 0 Commenti

meglio la Florida?


Quest'estate converra' prendere una casa al mare a Miami Beach o Palm Beach, le esclusive spiagge della Florida, piuttosto che in Sardegna. La crisi ha abbassato drasticamente i prezzi degli affitti nelle zone di villeggiatura e perfino le ville sulla costa sono abbordabili. A Miami molte ville con tre camere da letto sono disponibili da 700 euro la settimana, contro una media in passato di circa 1.200. In Costa Smeralda si parte da circa 1.000 euro, per una media che si avvicina ai 1.800. Anche il superlusso tocca picchi molto piu' alti nelle famigerate calette della Sardegna, dove si arriva a chiedere piu' di 4.000 euro; mentre a Palm Beach si rimane sotto i 3.000. La recessione, inoltre, spinge i proprietari, pur di guadagnare qualcosa, a mettere sul mercato le loro case anche solo per un giorno, a 100-150 euro. E nei portali di annunci compaiono sempre piu' numerosi perfino gli studi che si trovano vicino al litorale, a circa 50 dollari a week end.
L'analisi e' dell'Ansa

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.08 | Link | 0 Commenti

Italiani e le vacanze

Siamo di nuovo quasi arrivati all'estate, si comincia a parlare di vacanze ma circa la meta' degli italiani deve ancora prenotarsi una vacanza, lo riferisce un rapporto Unioncamere. E nei primi tre mesi di quest'anno il numero di viaggi-vacanza complessivo e' sceso del 5% rispetto al 2008. La tendenza indica un calo delle vacanze lunghe in Italia, di quelle brevi all'estero e una crescita dei soggiorni in appartamento anziche' in hotel. Unioncamere ha analizzato l'andamento delle prenotazioni di camere alberghiere nel periodo che va da gennaio a giugno di quest'anno. A fronte di un primo trimestre in cui le imprese alberghiere hanno impiegato circa il 37% delle camere disponibili, le prenotazioni registrate nel secondo trimestre si attestano su valori ''piuttosto bassi''. In aprile il dato medio e' stato del 30,1% (fa eccezione Pasqua, 47%), a maggio del 23,8% e la proiezione di giugno da' il 27%. Comparando gli stessi mesi del 2008 le percentuali erano state rispettivamente del 33,4%, del 31,1% e del 31,4%. Nel primo trimestre 2009, inoltre, gli italiani hanno trascorso oltre 15 milioni di vacanze, tra destinazioni nazionali ed estere. Ma la cifra segnala una contrazione del 5% rispetto allo stesso trimestre 2008

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.58 | Link | 0 Commenti

Fondo europeo per l'integrazione.


Entro il 14 maggio tutti gli enti e i soggetti interessati all'elaborazione di un progetto a favore delle comunità cinesi in Italia potranno presentare la richiesta per l'invito alla partecipazione.
Il progetto sarà basato sulla sperimentazione di percorsi "finalizzati a una migliore inclusione socio-economica delle comunità cinesi. Dovrà prevedere incontri tematici su aspetti economici di interesse per imprenditori e operatori commerciali, l'elaborazione di una strategia di informazione e comunicazione multimediale, azioni per l'istituzione di un premio per le aziende cinesi, la creazione di un team di mediatori culturali italo-cinesi."

I destinatari di questi inviti saranno gli enti pubblici, le organizzazioni non governative e quelle senza scopo di lucro, le associazioni, le cooperative sociali, le fondazioni, le organizzazioni internazionali e intergovernative e le università.

Per la realizzazione di questo progetto sono è a disposizione un budget massimo di 130.000 euro e la realizzazione avrà come termine ultimo il 31 ottobre 2009

Etichette:


Inserito da: simbon, 17.02 | Link | 0 Commenti

Diminuzione della produzione industriale


Nel mese di marzo a causa della crisi c'è stato un calo rispetto a febbraio 2009 della produzione industriale del 4.6% mentre è addirittura del 9.8 su base trimestrale.
Tra le varie attività industriali reggono bene le industrie alimentari con un +0.6% da febbraio a marzo e +0.3% su base trimestrale, e su base mensile le industrie legate ai prodotti petroliferi +3.3%, i prodotti chimici +0.4% e i prodotti farmaceutici di base +2.3%. Da ciò si evince che comunque le attività che reggono meglio sono quelle legate ai consumi di base a cui la popolazione non può fare a meno. Infatti i comparti che perdono di più sono quelli legati alla metallurgia e alla fabbicazione di prodotti in metallo -9.3% su base mensile -17.3 su base trimestrale e quelli relativi alla fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche con il -10.6% sia su base mensile che trimestrale.

Etichette:


Inserito da: simbon, 16.26 | Link | 0 Commenti

Rimini: città indebitata


Secondo la classifica del Sole24Ore sarebbe Rimini la provincia italiana più indebitata, di conseguenza, in cui risulta il maggior numero di richieste per prestiti e finanziamenti. La classifica si basa su statistiche del CFR che prende in considerazione le richieste di mutui ipotecari e prestiti finalizzati fino al 30 Aprile 2009. Nel 2008 nella città di Rimini risultano erogati circa 198mila euro di importo medio per ogni pratica relativa ai mutui ipotecari e circa 18 mila per prestiti finalizzati: le cifre risultano al di sopra della media italiana.

Etichette: , , , , ,


Inserito da: elikim, 11.05 | Link | 0 Commenti

Dichiarazione tremonti


Il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti riferisce da Bruxelles che l’Europa non chiede all’Italia di prendere ulteriori provvedimenti per correggere il debito pubblico. L’Ecofin ha preso infatti in esame le nuove stime sull’economia europea in base all’aumento del prodotto interno lordo. Tremonti dichiara che ai Paesi membri dell’Europa non vengono chieste ulteriori misure sul debito, tanto meno all’Italia, che in quanto al deficit ed all’occupazione si pensa stia lavorando meglio. Secondo Tremonti altri Paesi europei hanno numeri più bassi ed hanno adottato provvedimenti più forti, ciò vuol dire che per loro l’intensità della crisi è maggiore, in quanto ne sono debitrici le imprese e le famiglie.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 10.42 | Link | 0 Commenti

Salone del Mobile, atmosfera ottimista


Il Salone del Mobile di Milano resiste alla crisi, lo confermano i risultati valutati rispetto alla crisi economica globale ed al numero di visita registrate rispetto all’anno scorso. Il Salone si è tenuto nel mese di Aprile nei giorni dal 22 al 27, ed ha registrato la stessa affluenza di visitatori dell’anno scorso, dunque rispetto alle aspettative risultati sono stati ottimali; si è avuta anche una buona presenza di visitatori stranieri, soprattutto dall’Est Europa e dalla Russia, in calo la presenza d visitatori spagnoli, mentre i grandi operatori italiani erano tutti presenti. Il presidente di Federlegno Triveneto, ente partecipante al Salone ha espresso la sua titubanza iniziale rispetto ai risultati che si sarebbero ottenuti, ma ha poi dichiarato che l’atmosfera del Salone era un’atmosfera di fiducia nella ripresa del settore. Anche CosmitISaloni, ente organizzatore registra ottimismo, grazie alla sollecitata richiesta di informazioni e preventivi da parte dei visitatori. Le imprese del triveneto non hanno mancato di esibire creatività, qualità e design di forte innovazione all’interno dei loro stand; la produttività italiana è stata dalla crisi, a mantenere alta la competitività. Molte le griffe di abbigliamento che hanno proposto linee di arredo e molte altre che non hanno trovato spazio per esporre, situazione che si dovrà rimediare per l’anno futuro.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 09.44 | Link | 0 Commenti

Prestito ai Paesi in difficoltà


Ecofin (Consiglio dei Ministri delle Finanze dell’Unione Europea) raddoppia da 25 a 50 miliardi di euro il tetto massimo di aiuto per i Paesi europei non compresi nella moneta unica che hanno difficoltà finanziarie. Il finanziamento sarà utile per sostenere i problemi di bilancio di questi Paesi; fin adesso hanno usufruito del prestito l’Ungheria e la Lettonia. Il tetto massimo di prestito era già stato innalzato da 12 miliardi fino a 25 miliardi di euro.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 09.18 | Link | 0 Commenti

Piano casa lascivo sulle norme antisismiche


Il Governo italiano è già progettato il piano finanziario cosiddetto “piano casa”; a causa delle emergenze terremoto avvenute in questo ultimo periodo, il Paese ha la necessità di introdurre delle norme antisismiche che prevengano situazioni di disastro e crollo delle abitazioni. La scadenza per la messa a punto del piano casa è stato anticipata al 30 giugno 2009, anziché 2010. Una soluzione possibile è concedere l’aumento della cubatura ai proprietari degli immobili la cui costruzione rispetti le norme antisismiche. Legambiente non considera sufficiente il provvedimento dell’iniziativa, in quanto il cittadino potrà eseguire lavori nello stabile senza le autorizzazioni che la legge richiede, ma semplicemente con un permesso del proprio Comune di residenza. Il provvedimento viene giudicato non efficace anche perché non comprende l’obbligo di eseguire il lavoro attraverso imprese specializzate, né l’obbligo di consultare ingegneri o geometri o architetti che garantiscono la sicurezza statica degli immobili stessi.

Etichette:

domenica 10 maggio 2009
Inserito da: elikim, 23.01 | Link | 0 Commenti

Comincia AIM


Parte oggi l’avventura dell’AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita. AIM Italia è un MTF (Multilateral Trading Facility), un mercato regolamentato da Borsa Italiana e per questo non sottoposto alla vigilanza dell’Autorità di Controllo.
In fase di ammissione non è richiesta la pubblicazione di un prospetto informativo ed il mercato si basa sulla figura del Nominated Adviser (Nomad), un soggetto responsabile nei confronti di Borsa Italiana.

Etichette:

sabato 9 maggio 2009
Inserito da: Futura, 21.25 | Link | 0 Commenti

La festa della mamma in cifre


I fiori battono i cioccolatini e si classificano come il regalo preferito dai figli in occasione della festa della mamma: in occasione della tradizionale ricorrenza di domani saranno circa 4 milioni le persone che acquisteranno piante o fiori da regalare, con una spesa stimata di circa 55 milioni di euro. Sono le previsioni della Coldiretti, per la quale tra i regali floreali prevarranno rose, bouquet vari e lilium, e tra le piante begonie, gerani e azalee, offerte per finanziare la ricerca nelle piazze italiane dai volontari dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc). Festa della mamma, in fiori e piante spenderemo 55 milioni

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.56 | Link | 0 Commenti

Come cambiano le nostre bollette


Le tariffe dei servizi pubblici hanno subito un boom dall'introduzione dell'euro, con aumenti fino al 44% per il gas e al 35% per l'acqua.
Lo afferma un'indagine della Cgia di Mestre, che ha analizzato l'incremento delle tariffe dal 2002. Impennata anche per i rifiuti (+34,8%) e la luce (+33,5%).
La categoria piu' colpita e' quella dei lavoratori autonomi, che pagano due volte: una come cittadini, in relazione alla propria abitazione, e l'altra come gestori di negozi, botteghe o uffici.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.52 | Link | 0 Commenti

Un italiano su due e' in crisi


Quasi il 40% ha subito perdite nei propri investimenti.
La crisi ha avuto «ripercussioni significative» su un italiano su due, ma ha consentito ai consumatori di «fare pace con l’euro». Sono le conclusioni a cui arriva la quarta e ultima edizione del Diario della crisì, redatto dal Censis, secondo il quale il 47,6% degli italiani è stato «toccato concretamente» dalle difficoltà economiche, «anche se con intensità differenti: quasi il 40% ha subito perdite nei propri investimenti, mentre il 30% ha subito una riduzione del reddito». Allo stesso tempo, «circa il 60% ha cercato di ridurre i consumi, senza grandi differenze tra chi è intervenuto sulle spese in generale e chi solo su quelle voluttuarie», mentre si è ridotta ulteriormente la già modesta tendenza ad indebitarsi: il ricorso al credito al consumo è infatti sceso del 10% nei primi tre mesi dell’anno rispetto al 2008.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.43 | Link | 0 Commenti

Burocrazia e disservizi: quanto ci costano?


La burocrazia costa agli italiani circa 20 giorni d'impegno l'anno, secondo uno studio del patronato della Confederazione agricola Cia .
Pagamenti, errori o disfunzioni su Internet, indicazioni sbagliate, domande di pensione, cartelle pazze, riconoscimento d'invalidita', dichiarazione dei redditi e molto altro rappresentano spesso un labirinto tortuoso.
Nel corso di una vita due anni e mezzo si passano tra file, sportelli, reperimento documentazioni e uffici.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.33 | Link | 0 Commenti

Alitalia


"Alitalia non sarà mai una compagnia low cost, ma offrirà voli a basso costo in alcune fasce”. E' stato detto dall’amministratore delegato Rocco Sabelli intervenendo alla presentazione del memorandum d’intesa per la promozione della Regione Veneto e di Venezia.

Le fasce a tariffe low cost verranno applicate dalla compagnia negli orari meno richiesti, vale a dire 10-11 e fino alle 16-17. “Vogliamo attirare un segmento importante di utenti - ha spiegato Sabelli -. L’offerta sarà valida dal 20 maggio al 31 luglio, ma se otterrà buoni riscontri potrà essere ripetuta in futuro”.

Le tariffe speciali ribassate di Alitalia potranno riguardare tutti i voli e tutte le destinazioni, ma si concentreranno soprattutto sul mercato interno italiano”.Inoltre, sul'aereoporto ‘Marco Polo’ di Venezia, il terzo scalo in ordine di importanza per Alitalia, dopo Roma e Milano Linate, la compagnia ha intenzione di aprire un’ampia rete di collegamenti internazionali e anche intercontinentali.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.29 | Link | 0 Commenti

Infrastrutture


E' indispensabile migliorare le infrastrutture ferroviarie delle grandi aree metropolitane di Milano, Roma e Napoli, afferma l'ad delle Ferrovie.
Sono le priorita' che l'Italia dovrebbe avere nel settore delle infrastrutture, secondo Mauro Moretti. "E' necessario inoltre - aggiunge - pensare al Sud con una serie di interventi,in particolare in Sicilia, far arrivare i binari dentro i porti di Trieste e Genova e puntare sulla rotaia per il trasporto merci."

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.14 | Link | 0 Commenti

Costi: come aumentano


Le tariffe dei servizi pubblici hanno subito un boom dall'introduzione dell'euro, con aumenti fino al 44% per il gas e al 35% per l'acqua. Lo afferma un'indagine della Cgia di Mestre, che ha analizzato l'incremento delle tariffe dal 2002.
Impennata anche per i rifiuti (+34,8%) e la luce (+33,5%). La categoria piu' colpita e' quella dei lavoratori autonomi, che pagano due volte: una come cittadini, in relazione alla propria abitazione, e l'altra come gestori di negozi, botteghe o uffici.
Dal 2002 a oggi gas +44, 6%, elettricita' +33, 5%

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.10 | Link | 0 Commenti

Risparmio energetico


Sono stati pubblicati, dall'Agenzia delle Entrate, non solo il provvedimento per la detrazione del 55% per i lavori di ristrutturazione al fine del risparmio energetico, ma anche il modello per le detrazioni e le istruzioni per la compilazione.
Dal decreto si evince che la Presidenza del Consiglio stà remando contro tutte le soluzioni che potrebbero portare alle energie alternative, per far accettare dalla mente degli italiani il suo malato progetto di installare una o più centrali nucleari sul territorio (sempre che i referendum popolari ai fini legislativi non valgano più nulla).
Quest'ultima frase è giustificata in quanto le detrazioni potranno essere richieste e sclusivamente nel caso in cui i lavori proseguano oltre il periodo d’imposta nel quale sono iniziati per comunicare le spese sostenute nei periodi d’imposta precedenti a quello in cui i lavori sono terminati.Inoltre il modello deve essere utilizzato per comunicare le spese sostenute a partire dal periodo d’imposta 2009.
Riporto direttamente dal decreto:
Pertanto, la presente comunicazione non deve essere inviata nelle seguenti ipotesi:
• per lavori iniziati e conclusi nel medesimo periodo d’imposta;
• per il periodo o per i periodi d’imposta in cui non sono sostenute spese.
Per gli interventi i cui lavori proseguono in più periodi d’imposta, deve essere presentato un modello per ciascun periodo d’imposta.

Specifica inoltre che "Le persone fisiche e comunque tutti i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare devono inviare la presente comunicazione all’Agenzia delle entrate entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese. Pertanto le prime comunicazioni devono essere inviate a partire dall’anno 2010. Ad esempio un contribuente che ha iniziato, nel corso dell’anno 2009, lavori per interventi di riqualificazione energetica che proseguono nell’anno 2010, è tenuto ad inviare la presente comunicazione entro il 31 marzo 2010.
I soggetti diversi dalle persone fisiche, con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare, devono inviare la comunicazione entro 90 giorni dal termine del periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese.
La presente comunicazione deve essere trasmessa esclusivamente per via telematica, direttamente dal contribuente o tramite soggetti quali professionisti, associazioni di categoria, CAF, ecc.
Si precisa che per gli interventi i cui lavori proseguono per più periodi d’imposta, il modello deve essere presentato entro novanta giorni dal termine di ciascun periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese oggetto della comunicazione.

Il modello e le relative istruzioni sono resi gratuitamente disponibili in formato elettronico e possono essere prelevati
dal sito Internet dell’Agenzia delle entrate www.agenziaentrate.gov.it o dal sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze
www.finanze.gov.it.

Etichette:

venerdì 8 maggio 2009
Inserito da: simbon, 10.49 | Link | 0 Commenti

Euro vs. $



Altra seduta positiva per le principali piazze finanziarie mondiali e l'eurodollaro strappa al rialzo superando il massimo di ieri oltre 1.3308 fino a toccare a 1.3322. Le indicazioni positive per i listini europei già in mattinata fanno pensare che la crescita dell'euro possa rimanere sostenuta anche nella sessione odierna e che l'eurodollaro possa superare senza troppe difficoltà il livello di resistenza 1.3340 e magari provare a riposizionarsi in area 1.3500. Solo oltre questi livelli è
possibile
uscire da una fase transitoria in cui non è identificabile una specifica direzione; tale direzione sarà di fatto consolidata sulle rotture al rialzo dei supporti 1.3580 e 1.3730 e significherebbe un primo segnale dell'inversione della tendenza ribassista di lungo periodo.

Etichette:

giovedì 7 maggio 2009
Inserito da: Futura, 20.43 | Link | 0 Commenti

Nuovi accordi gas


Il 14 maggio prossimo sarà probabilmente firmato un contratto fra il colosso russo Gazprom e il gestore del gas serbo. Il completamento del gasdotto South Stream entro la fine del 2015, grazie a un accordo raggiunto tra Russia e Bulgaria, consentirà l’erogazione delle forniture alla Serbia nei primi mesi del 2016. Intanto le temperature più miti portano in rosso le quotazioni delle utilities

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.36 | Link | 0 Commenti

In lieve rialzo il petrolio


Ancora rialzi sul greggio . Ma a Piazza Affari l’attenzione degli investitori si è spostata sul settore auto più che sui trasformatori di materie prime come Eni, che ha perso terreno anche se si è aggiudicata l'operatorship (il diritto di gestione, ndr) e la partecipazione in due licenze esplorative nel Mare di Barents, nell'offshore norvegese, e la partecipazione in una terza licenza nella medesima area. L’assegnazione a Eni delle tre licenze è avvenuta nell'ambito del ventesimo round di assegnazioni indetto dal governo norvegese e che si è concluso il 30 aprile scorso.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.29 | Link | 0 Commenti

Prestiti CEI


All'apice della crisi anche la Chiesa in collaborazione con l'Abi si è messa in campo per offrire sostegno alle famiglie in difficoltà.
La CEI ha istituito un fondo da 180 milioni di euro per tre anni destinato alle famiglie con almeno 3 figli a carico (o un disabile) dove è venuto a mancare il reddito principale a causa della crisi.
Naturalmente questo fondo verrà destinato alle "famiglie" così come definite nella Costituzione (quindi, per una volta, vengono contemplati anche i matrimoni avvenuti in Comune) e sono invece escluse le "coppie di fatto".
In cifre il prestito sarà di 500 euro al mese per un massimo di 2 anni, rimborsabile (quando il capo famiglia avrà trovato un lavoro stabile) al tasso d'interesse del 4.5%. Attenzione, questa forma di prestito non è ancora controfirmata dalle banche che prevedono la messa in atto dal prossimo settembre.
La nota "di colore" è che, come annunciato dal Mons. Bagnasco, "la CEI ha intenzione di raccogliere il fondo di partenza di 30 milioni di euro nella colletta straordinaria che si terrà nelle parrocchie d'Italia il prossimo 31 maggio (giorno di Pentecoste)".

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.10 | Link | 0 Commenti

Ospedale cura i disabili e il loro futuro


Aliabad si trova in pieno centro di Kabul, è un centro ortopedico istituito nel 1990, finanziato dalla Croce Rossa Internazionale. Il centro è molto attivo nella città, può ospitare fino a 180 pazienti, è composto da 320 unità, tra uomini e donne, ex pazienti, disabili motori che lavorano per curare chi come loro sono stati vittime delle mine anti-uomo piazzate nel terreno in qualunque angolo della città. Ogni anno il centro ortopedico realizza 15 mila protesi di gambe artificiali. Il centro è guidato da un medico italiano, originario di Ceva (CN), Alessandro Cairo, il quale mantiene stimati rapporti con l’Associazione Nazionale Alpini di Pinerolo che provvede a fornire un supporto talvolta economico, ma soprattutto materiale inviando beni di prima necessità all’ospedale. Insieme all’impegno della riabilitazione e cura dei malati, infatti, c’è anche quello del reinserimento nella società come aiuti alle vedove o alle famiglie in gravi difficoltà; per questo motivo il centro eroga dei microcrediti, fino a 500-600 dollari per aiutare le persone in difficoltà economica ad avviare una professione. In questa realtà, spiega Cairo, l’esigenza primaria è quella di lavorare per mantenersi, consigliamo a chi vuole lavorare a Kabul di aprire un’attività in proprio, in modo da avere un immediato guadagno. Esiste una scuola gratuita che può aiutare ad imparare un mestiere, anche semplice come vendere oggetti al mercato, la scelta viene discusse insieme all’interessato, coinvolgendo la famiglia e chiedendo delle garanzie; il finanziamento potrà essere restituito entro 18 mesi senza interessi. I risultati di questa iniziativa rilevando un saldo effettivo del prestito in più del 90% dei casi e le attività lavorativa molto spesso vanno a buon fine.

Etichette: ,

mercoledì 6 maggio 2009
Inserito da: elikim, 18.16 | Link | 0 Commenti

Ridefiniti i tassi globali


Sono state pubblicate online dalla Banca d’Italia le nuove istruzioni per calcolare i tassi effettivi globali, il sistema rinnovato è ora idoneo per calcolare i tassi antiusura. La Banca d’Italia ha visionato accuratamente le nuove istruzioni; tra le nuove ed innovative regole è presente un approfondimento sulla determinazione del tasso degli oneri sostitutivi e della commissione di massimo scoperto. Riguardo all’erogazione del credito, tutti gli oneri verranno inglobati per comporre la base di tasso effettivo annuo, il TAEG, e quello del tasso effettivo globale riferito alla legge sugli interessi ususrai, il TEG.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 17.07 | Link | 0 Commenti

Calano i depositi presso la Bce

banca_centrale_europea,
Le banche europee ieri hanno depositositato presso la Banca Centrale Europea, al tasso dello 0,25%, 53,209 miliardi di euro, un ammontare inferiore ai 61,395 miliardi del giorno precedente.

Si è anche registrata una forte riduzione del ricorso ai prestiti marginali, pagati il 2,25%, che ieri si sono attestati a 128 milioni dai 552 milioni di due giorni fa.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.26 | Link | 0 Commenti

Prestiti d'onore a Bologna

prestiti_agevolati, Il prestito avrà un tetto massimo di 5.000 € e sarà disposto all'azienda di servizi alla persona Asp I.R.I.D.eS..

Le famiglie del Comune di Bologna il cui reddito abbia un valore ISEE compreso tra i 6.000 € ed i 20.000 € annui potranno beneficiare di questo tipo di prestito.

Il prestito verrà concesso per una delle seguenti finalità: affrontare impegni imprevisti e straordinari relativamente a spese mediche ed acquisti di ausili per disabili o portatori di handicap; a spese per nuovi contratti di affitto e a spese notarili per l’acquisto di un’abitazione; spese per la ristrutturazione dell’alloggio, per l’acquisto dell’arredamento; spese per la frequenza scolastica ed universitaria; spese per cause legali attinenti il diritto di famiglia

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.17 | Link | 0 Commenti

Iva per Cassa-Parte Terza


Con la Circolare del 30 Aprile 2009 n. 20/E l'Agenzia delle Entrate ha dato ulteriori indicazioni relativamente alla esigibilità differita dell'IVA da parte di soggetti passivi IVA con giro d'affari fino a 200 mila euro.
Come specificato in un post precedente l'IVA con l'art.7 del DL del 29 novembre 2008 diventa esigibile per i soggetti sopra citati al momento dell'effettiva riscossione del corrispettivo anche per le operazioni effettuate nei confronti di cessionari o committenti che agiscono nell'esercizio di impresa, arte o professione. Diventa comunque esigibile dopo il decorso di un anno dal momento di effettuazione dell'operazione, a meno che, prima del decorso di tale termine, il cessionario o committente sia stato assoggettato a procedure concorsuali o esecutive.
Con la circolare si specifica che il differimento dell'IVA si può applicare solo per quelle prestazioni di opere o cessioni di beni avvenute nei confronti di altre aziende che risiedono sul territorio nazionale o per aziende internazionali che abbiano richiesto il lavoro/bene per attività sul terrritorio nazionale. Non si può differire l'IVA delle operazioni effettuate nei confronti di privati consumatori, sia se residenti in Italia sia se residenti all'estero.
Il soggetto passivo IVA può decidere per ciascuna operazione se assoggettarla ad esigibilità immediata o differita e questa possibilità decade al superamento, nel corso dell'anno solare, della soglia di euro duecentomila di volume d'affari. Rimane inteso che le operazioni differite effettuate prima del superamento della soglia rimangono valide.
Relativamente all'esigibilità dell'IVA a distanza di un anno dall'operazione si sottolinea che rimane valida la data dell'operazione, indipendentemente dalla data di un'eventuale fattura emesse entro il giorno 15 del mese successivo.
"Se il cessionario o committente è assoggettato a una procedura concorsuale (fallimento, concordato preventivo, liquidazione
coatta amministrativa, amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi), si ritiene che l'esigibilità dell'imposta sia
sospesa a beneficio di tutti i cedenti o prestatori che abbiano emesso fatture con IVA ad esigibilità differita, fino all'effettivo
incasso del corrispettivo e limitatamente all'ammontare di quest'ultimo.
In caso di revoca della procedura concorsuale, intervenuta dopo un anno dalla effettuazione dell'operazione oggetto di
differimento, l'IVA diviene esigibile e deve essere computata nella prima liquidazione successiva alla data di revoca."
E ultima cosa ma non la meno importante: l'opzione può essere esercitata con riguardo alle operazioni effettuate a partire dal 28 aprile 2009, ossia dal giorno
successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministro dell'economia e delle finanze.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.56 | Link | 0 Commenti

Usa annuncia la fine della recessione



Il presidente della Fed Ben Bernanke in un discorso al congresso americano ha fatto sapere che gli USA stanno uscendo dalla recessione; la ripresa sia economica che finanziaria e' attesa per la seconda meta' dell'anno, anche se, ha fatto sapere, per diversi mesi ancora l'occupazione non tornera' stabile.

Etichette:

martedì 5 maggio 2009
Inserito da: Futura, 21.09 | Link | 0 Commenti

Precari Pubblica Amministrazione


La Cgil ha diffuso un allarme sui precari nella pubblica amministrazione.
Dal primo luglio - questa stima e' stima del sindacato di categoria Fp - in 60 mila perderanno il posto a causa della norma, all'esame del Parlamento, che blocca i percorsi di stabilizzazione dei rapporti di lavoro.
Ma il numero e' destinato gioco forza a salire: nel 2010 pare si arrivera' acirca 120 mila unita' fino a giungere nel 2011 a 200 mila unita' totali.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.05 | Link | 0 Commenti

Energia alternativa dallo spazio



E’ nello spazio la nostra nuova frontiera riguardante l'energia alternativa.
La società Space Energy ha annunciato di voler lanciare in orbita satelliti che funzionano come centrali fotovoltaiche. Prendendo cioe' la loro energia dal sole. Un progetto che risale al 2003, e che era stato pensato dal Pentagono con lo scopo di offrire una alternativa al petrolio. Si chiamava Sbsp, Space Based Solar Power.

Il piano è ambizioso ma può contare su due importanti elementi chiave: l’impianto potrà essere irradiato dal sole 24 ore al giorno e le consegne di energia avverranno su richiesta, senza necessità di operazioni complesse o di grandi infrastrutture terrestri. Gli speciali satelliti saranno quindi in grado di generare e trasmettere energia elettrica ai ricevitori sulla superficie terrestre, attraverso onde radio a bassissima frequenza e 24 ore al giorno.
Cio' potrebbe costituire una rivoluzione dal punto di vista dell'approvvigionamento energetico, se implementato su larga scala.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.00 | Link | 0 Commenti

La Banca Online: e' boom


Al momento i clienti della banca online “pura” (che non costituisce cioè il canale Internet di una banca tradizionale) sono 1.100.000, appena il 3,7 per cento di quella che una ricerca della Sda-Bocconi definisce la “popolazione bancarizzata”. Ma nel giro dei prossimi 12 mesi potrebbero confluire nelle banche online ben 1.740.000 nuovi clienti. E’ questo infatti il numero degli italiani che, secondo la ricerca della School of Management della Bocconi, realizzata per conto di Ing Direct, valutano come “molto probabile” il loro passaggio alla banca diretta. A questi si aggiungono altri 3.900.000 potenziali nuovi clienti: si tratta di coloro che ritengono “abbastanza probabile” una scelta in questa direzione nell’arco di un anno. Mentre in una prospettiva a tre anni, secondo l’indagine, le banche dirette dovrebbero poter contare su un “potenziale alto” di 2.200.000 nuovi clienti, e di un potenziale allargato di 4.140.000. Dovrebbe essere arrivato, dunque, il momento del boom

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.14 | Link | 0 Commenti

Obama: questa finanza e' insostenibile



In un'intervista con il New York Times, ha definito "insostenibile" il modello imposto da Wall Street e sfociato nella crisi attuale: "Ciò che credo cambierà, ciò che ritengo fosse un'aberrazione - ha spiegato - era una situazione in cui i profitti delle aziende del settore finanziario costituivano una parte così consistente della nostra ricchezza complessiva. Una parte di questo cambiamento deve essere l'effetto di una regolazione che inibisce l'indebitamento e l'assunzione di rischi enormi, entrambi diventati così comuni".

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.08 | Link | 0 Commenti

L'ondata della crisi


L'ondata della crisi investe un altro illustre quotidiano americano: questa volta tocca al Boston Globe, che potrebbe chiudere se non verrà trovato un accordo con i sindacati per effettuare tagli significativi. La scadenza fissata per la scorsa mezzanotte è passata, ma si continua a trattare.

La società che controlla il quotidiano di Boston - la stessa del New York Times - ha notificato alle autorità federali il piano per la chiusura del Globe. I tagli dei costi preventivati per mantenere in vita una fetta di storia del giornalismo americano - il giornale è in attività da 137 anni - sono di 20 milioni di dollari.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.04 | Link | 0 Commenti

Riciclaggio di denaro


Vasta operazione della Guardia di Finanza di Forlì che in collaborazione con la Questura ha eseguito in Emilia-Romagna e nel Lazio, cinque arresti.
In manette sono finiti 'alcuni vertici della Cassa di Risparmio di San Marino e di società fiduciarie e finanziarie a essa collegate’ che avrebbero riciclato capitali per diversi milioni di euro.Le Fiamme Gialle hanno eseguito 16 perquisizioni presso le filiali di un gruppo bancario italiano con sede a Bologna e presso la sede legale di un istituto di credito controllato con sede a Roma.
Al termine delle operazioni sono state iscritte nel registro degli indagati circa 40 persone, tra le quali figurano esponenti del management e della direzione delle banche coinvolte nonché alcuni imprenditori italiani.

Etichette:


Inserito da: Futura, 15.58 | Link | 0 Commenti

Mutuo Casa Europa

Mutuo,
Nasce Mutuo Casa Europa, un mutuo a tasso fisso ‘temporaneo’ e tasso variabile ‘ritardato’ (a scelta) offerto da alcune banche.

Il finanziamento prevede un tasso fisso di partenza per un periodo di tempo di 60 mesi, durante i quali il mutuatario pagherà rata di importo costante.

Dopo questo primo periodo, si potrà scegliere se passare al tasso variabile oppure se restare al tasso fisso, confermando le condizioni precedenti.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.10 | Link | 0 Commenti

Sospensione del mutuo nel 2009


La crisi finanziaria globale che ha investito l’Europa ha causato alle famiglie difficoltà economiche e calo del reddito, sono aumentate infatti, le famiglie che ultimamente non possono sostenere la rata del mutuo per acquistare la prima casa. In Italia i più importanti istituti di credito hanno provveduto ad istituire una modalità di risparmio, che prevede la possibilità di sospendere le rate da pagare per l’anno 2009, tenendole in coda al piano di ammortamento, senza l’obbligo di sanzioni penali o costi ed interessi aggiuntivi. I titolari di un mutuo prima casa potranno dunque informarsi presso il proprio istituto di credito riguardo alla modalità di attuazione di tale provvedimento. Gli istituti di credito che attueranno l’agevolazione potranno usufruire del sistema Tremonti Bond, le discusse obbligazioni dedicate alle banche per rafforzare i propri indici di patrimonializzazione.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 12.16 | Link | 0 Commenti

Piano economico Usa per limitare i paradisi fiscali


In seguito ai risultati delle stime sui conti “offshore” dei contribuenti USA, il presidente Barack Obama ha promesso una immediata revisione fiscale nelle casse dello stato federale. I cosiddetti conti offshore consentirebbero alle società che assumono personale oltreoceano di evadere in maniera notevole il fisco nazionale. La Casa Bianca prevede di risparmiare circa 210 miliardi di dollari attraverso l’applicazione di tale provvedimento. Nell’attesa di incontrare l’opposizione delle imprese, il presidente propone inoltre, di limitare le norme fiscali delle tassazioni sugli utili derivanti dalle attività avviate oltreoceano, se questi ultimi sono reinvestibili sulle filiali estere.
Più precisamente le multinazionali non potranno più dedurre le spese delle loro attività all’estero, ma dovranno pagarne le tasse sui profitti; inoltre, il piano metterebbe fine alla pratica utilizzata da alcune imprese per usufruire di rilevanti detrazioni fiscali attraverso il gonfiamento delle tasse pagate all’estero.
Si oppongono grandi multinazionali come Pfizer e Oracle, insieme a Max Baucus, presidente democratico della commissione finanze del Senato; secondo cui le proposte normative di Obama incoraggiano l’investimento di attività estere piuttosto che posti di lavoro negli Stati Uniti.
Le proposte di entrambe le parti dovranno essere sottoposte al Congresso ed approfondite adeguatamente.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 11.53 | Link | 0 Commenti

Prima obbligazione nella storia del Fmi


Approvato dal G 20 il piano che prevede un finanziamento da parte dei Paesi “economicamente emergenti” a favore dei Paesi investiti dalla crisi economica globale; i ministri finanziari del Fondo monetario dovranno trovare il modo di raggiungere la quota di 750 miliardi di euro da destinare ai prestiti per i Paesi in difficoltà. Il piano di prestiti finanziari non è pienamente concorde con l’opinione dei Paesi cosiddetti “Bric”, Brasile, Russia, India e Cina, i quali sostengono di non avere la garanzia che le quote a loro appartenenti nel Fmi vengano aumentate, in modo da riflettere il rilievo economico che si sono guadagnate. Guido Mantega, ministro brasiliano e portavoce dei Paesi Bric, ha parlato del Fondo Monetario Internazionale come di un sistema non attualizzato, composto da regole vecchie ed ormai sorpassate: il provvedimento di Pechino e di Brasilia è quello di alzare notevolmente il tasso di interesse nei confronti del piano di finanziamento internazionale, in modo da servire come fondo monetario di emergenza.
Un'altra istanza disapprovata è quella riguardante la composizione del consiglio di amministrazione dello stesso Fmi, in cui i Paesi europei detengono ben 8 dei 24 seggi di rappresentanza internazionale.

Etichette: , , , ,


Inserito da: elikim, 11.44 | Link | 0 Commenti

Accordi raggiunti, i sindacati in accordo con Fiat e Chrysler


Per facilitare l’accordo tra Chrysler e Fiat, i sindacati Statunitensi hanno aderito all’accordo sulla riduzione del costo del lavoro, in modo da agevolare gli accordi tra le imprese automobilistiche. Secondo il Wall Street Journal l’accordo sindacale dovrebbe contenere un taglio del 50% sui contributi contanti che l’azienda avrebbe dovuto versare sui contributi pensionistici sanitari dei propri dipendenti nonché riduzioni di centinaia di dollari sul costo della produzione. Attraverso queste concessioni le banche dovrebbero ricevere alcune azioni dell’azienda. Anche il sindacato canadese ha trovato un compromesso riguardo alla riduzione del costo del lavoro orario grazie alla rinuncia da parte dei lavoratori, dei bonus natalizi e di contribuiti di assistenza sanitaria. Tra i vantaggi tratti dall’azienda, quello di poter usufruire di lavoratori temporanei all’interno degli impianti di assemblaggio.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 11.38 | Link | 0 Commenti

Canoni d'affitto


Da un'indagine dell'agenzia Tecnocasa che opera su tutto il territorio, risulta che nel secondo trimestre in media sul territorio gli affitti sono diminuiti del 1,3% per i bilocali e dello 0,7% per i trilocali.
La maggiore diminuzione si è avuta nelle grandi città dove la flessione è stata dell'-1,9% per i bilocali e del -2,1% per i trilocali.
Bologna è stata la città con il maggior calo -4,2% mentre le città più care rimangono Roma e Milano. Per quello che riguarda Torino rimangono praticamente invariati i quartieri del Centro e dei quartieri Crocetta e Precollina con una leggera diminuzione sugli affitti dei trilocali, mentre diminuiscono abbastanza sensibilmente i quartieri Borgo Vittoria-Barriera di Milano.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.38 | Link | 0 Commenti

Prestiti per andare in vacanza

prestiti_vacanza
Cresce la domanda di prestiti per godersi una meritata vacanza.
Una ricerca effettuata da Deutsche Bank Spa mette in evidenza la crescita del numero di famiglie italiane, soprattutto con due bambini o più, che utilizzano finanziamenti rateali con la formula del tasso zero da restituire in 6/8/10 mesi.

Non solo le famiglie, sono in aumento anche le richieste da coppie e single. Il cliente richiede più volte il finanziamento per le sue vacanze in quanto la durata delle rate (in 6/8/10 mesi) consente di ripetere l'acquisto l'anno successivo dopo la chiusura del vecchio finanziamento. L'importo medio del finanziamento è di circa 1800 euro e nel 90% dei finanziamenti erogati si sfruttano le promozioni a tasso zero fatte dagli stessi tour operator.

Etichette:

lunedì 4 maggio 2009
Inserito da: Andrea, 17.08 | Link | 0 Commenti

Pagati per fare nulla


Secondo il blog indipendente "above the law" (al di sopra della legge), al fianco delle migliaia di americani che non riescono a trovare lavoro esiste una categoria di 'quasi" dipendenti, la cui assunzione viene ritardata e nel frattempo vengono pagati per restarsene a casa. Lo stipendio raggiunge anche gli $ 80 000 l'anno.
Si tratterebbe di un centinaio di grossi studi legali che hanno fermato l'assunzione gia' prevista di circa 200 neo laureati in legge, rinviando al 2010 l'assunzione effettiva e retribuendo i futuri avvocati la sopra citata somma.
Gli interpellati studi legali hanno spiegato che non possono assumere al momento i neo avvocati come promesso e le cifre elargite servono a coprire le spese fino al momento dell'assunzione effettiva nel 2010.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.28 | Link | 0 Commenti

Unione Europea


La notizia e' appena uscita,
L'unione Europea ha rivisto oggi al negativo le proprie posizioni riguardo alla recessione, definendola di proporzioni maggiori e allargata a tutto il continente europeo.
In particolare i paesi dell'Euro vedranno salire la disoccupazione all'11.5% durante il 2010, il peggior dato dal dopoguerra per i paesi coinvolti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.24 | Link | 0 Commenti

Cresce l'allarme usura


La crisi spinge in alto l'usura L'allarme arriva dalla Consulta nazionale delle Fondazioni antiusura. Si avvicinano ormai al milione le famiglie fatalmente coinvolte in questo circuito.
Si ricorre agli strozzini pensando che il prestito chiesto e' eccezionale e serve a tamponare brevemente, in pochissimi mesi, una difficolta' economica.
Ma poi la situazione precipita drammaticamente, quando gli altissimi tassi applicati fanno schizzare verso l'alto l'importo da restituire. Una situazione allarmante che sta coinvolgendo tutta la penisola,

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.18 | Link | 0 Commenti

Cala la rischiesta di prestiti delle banche europee

banca_centrale_europea,
Il sistema bancario europeo ha fatto segnare un leggero calo nell'utilizzo di depositi a un giorno nella sessione di giovedì.

Gli istituti di credito dei sedici paesi hanno utilizzato depositi marginali a un giorno presso la Bce remunerati allo 0,25% per 67,776 miliardi di euro.

Nella giornata di mercoledì i depositi erano invece risultati pari a 70,216 miliardi.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 12.12 | Link | 0 Commenti

Comune di Genova: prestiti gratuiti fino a 5.000 euro

prestiti_agevolati,
Francesca Balzani, assessore al bilancio del Comune di Genova, ha inventato il nuovo servizio di "Prestito gratuito".
Le famiglie genovesi otterranno fino a cinquemila euro senza pagare gli interessi e sarà il Comune a pagare le singole pratiche alle banche che distribuiranno questi fondi.

L´"Operazione fiducia" avrà un budget di partenza di tre milioni di euro e le famiglie genovesi che potranno accedere a questo nuovo servizio saranno da un minimo di 3.500 a un massimo di 5.000.

Potranno accedere al prestito gratuito i nuclei familiari con un reddito globale inferiore ai 25 mila euro annui e il prestito potrà essere restituito entro tre anni. La novità principale è che non bisognerà spiegare a chi sta dall´altra parte dello sportello la ragione per cui si chiede il prestito.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.57 | Link | 0 Commenti

Usura: 3 persone in manette

Prestito_usura
Le indagini dei Carabinieri hanno portato all'arresto di tre persone tra Torbole Casaglia e Desenzano del Garda e al sequestrodi beni e denaro per 2,5 milioni di euro.

L'accusa è di usura aggravata ai danni di almeno cinque tra imprenditori e liberi professionisti.
Il prestito del denaro, spesso anche di ingenti somme, avveniva con un'interesse di quasi il 500 per cento annuo.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.51 | Link | 0 Commenti

Tassi d'interesse


E' annunciato per giovedì 7 maggio dalla BCE un nuovo taglio sul tasso principale di rifinanziamento che arriverà all'1% e rimarrà stabile fino alla seconda metà del 2010: quando ci si aspetta la ripresa economica.
Questa diminuzione agirà sul costo del denaro per favorire un aumento di consumi e investimenti, e sul tasso interbancario Euribor, valore su cui si appoggiano tutti i tassi d'interesse di mutui e prestiti. Agirà inoltre sul tasso di sconto e quindi anche sull'ammontare della transazione che il titolare di carte di credito deve pagare su ogni operazione eseguita con la carta suddetta.
Questo annuncio fà parte di un pacchetto anti-crisi che verrà presentato dall'Unione Europea proprio giovedì.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.36 | Link | 0 Commenti

Zona Euro


E' stato reso noto un nuovo allarme per l'Europa, ed in particolare per l'Italia. A lanciarlo è stato Joaquin Almunia, commissario europeo degli Affari economici e Monetari. Dopo la forte crisi registratasi nei Paesi dell'Est Europa, come Lettonia e Romania, Almunia ha dichiarato: "Non escludo che vi possano essere problemi anche nella zona Euro, ma abbiamo i mezzi tecnici e politici per risolverli". Le preoccupazioni sono soprattutto relative a "quei Paesi Ue che non hanno consolidato le finanze pubbliche prima della crisi, come Italia e Grecia, che sono i due esempi più conosciuti e piu' eclatanti". Intanto oggi sono attese le dimissioni ufficiali del primo ministro ungherese, Ferenc Gyurcsany, già annunciate sabato. Al di fuori dalla zona Euro è infatti l'Ungheria il Paese considerato a rischio fallimento.

Etichette:

domenica 3 maggio 2009
Inserito da: Futura, 21.35 | Link | 0 Commenti

I crediti a falsi tassi zero


Ci si occupa molto delle sanzioni sul tasso zero. O meglio, sui falsi tassi zero. L’Antitrust ha infatti applicato multe da 850 mila di euro a Findomestic (leader nel mercato delle carte revolving e dei finanziamenti di credito al consumo: 430.000 euro), Mediamarket (società che gestisce il marchio Media World: 230.000 euro) e G.R.E. (gestore del marchio Trony: 190.000 euro) per pratiche commerciali scorrette.

Il motivo e' risultato essere lle offerte di finanziamento a tasso zero di carte revolving all’insaputa del cliente.

Il caso della Findomestic

La società pubblicizzava la concessione di prestiti finalizzati a tasso zero nei negozi Media World e Trony, ma in realtà richiedeva ai consumatori aderenti spese aggiuntive che caricava attraverso l’emissione, a loro insaputa, e questo ha costituito il reato, di una carta di credito revolving a loro intestata che comportava tassi di interesse, e anche alti, a due cifre. Dalle segnalazioni dei consumatori emergeva anche il “pushing”, una pratica scorretta con cui Findomestic invia la carta revolving Aura a casa anche a un anno di distanza dalla richiesta di un prestito finalizzato.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.30 | Link | 0 Commenti

cresce l'evasione fiscale


Inversione di tendenza per le entrate fiscali. Nel 2009 il gettito tributario è stimato in riduzione del 2,1% (-1,3% per i tributi diretti e -3% per quelli indiretti), mentre quello contributivo cresce dello 0,8%.
E' quanto si legge nella Relazione unificata sull'economia e la finanza pubblica, resa nota dal ministero dell'Economia. Le spese correnti, al netto degli interessi, sono stimate in aumento del 3,6%, quelle in conto capitale in aumento dell'8,5%. La dinamica della spesa per interessi è prevista in riduzione del 5,5%, "grazie alla consistente riduzione dei tassi di interesse e nonostante il rilevante aumento del fabbisogno".
Prevista in aumento la pressione fiscale nel 2009, che sale al 43,5% del Pil dal 43,3% delle ultime previsioni.
Decelera infine l'inflazione nel 2009 rispetto allo scorso anno. Secondo le previsioni della Relazione unificata sulla finanza pubblica, il deflatore dei consumi privati è atteso crescere allo 0,7% "per effetto congiunto del calo dei prezzi delle materie prime e della riduzione della domanda". L'inflazione al consumo è prevista attestarsi in media al di sotto dell'1%.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.53 | Link | 0 Commenti

I nostri debiti


Il debito pubblico italiano salira’ nel 2010 al 121% con un incremento di 15 punti percentuali dal 106% del 2008. Lo sottolinea il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) nel Global Financial Stanbility Report, nel quale precisa che i costi per la stabilizzazione finanziaria sono risultati pari allo 0,9% del pil.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.49 | Link | 0 Commenti

Valutazione sulla deflazione



La deflazione 'nel breve termine e' un rischio globale'. Lo afferma il presidente della Fed di St.Louis, James Bullard. Anche se, aggiunge, per l'America nel 2/0 trimestre la contrazione sara' 'meno severa.
Nella seconda meta' dell'anno si avra' una modesta ripresa ma attenzione l'economia e' vulnerabile a nuovi choc'. Per Bullard le finanziarie potrebbero ricorrere alla bancarotta, mentre le banche nei primi 3 mesi dell'anno 'hanno fatto meglio del previsto'.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.29 | Link | 0 Commenti