Rallentamenti in Russia per i prestiti

Nel mese di marzo la crescita dei prestiti alle aziende in Russia è rallentata notevolmente, dal 22% del mese precedente al 11%.
Dopo che la crisi finanziaria ha colpito il paese per la prima volta le banche russe grazie alle loro operaziomi di prestito hanno cominciato a guadagnare.
Grazie a queste, il reddito da tali attività per le banche russe ammonta a 35,1 miliardi di rubli a marzo.
Nonostante tutto a causa dei cambi di valuta si riscontra una perdita di 9,9 miliardi di rubli.

Etichette:

giovedì 30 aprile 2009
Inserito da: Daniele, 22.16 | Link | 0 Commenti

Borsa: chiude bene Aprile


Piazza Affari, in compagnia delle altre Borse europee, archivia anche questa seduta in rialzo. A Milano, il Mibtel ha così terminato gli scambi in crescita dell'1,19% a 15191 punti, mentre l'S&P/Mib è salito dell'1,44% a 19177 punti, riagganciando quota 19 mila punti.
Protagonista di giornata Fiat, che al termine di una seduta vissuta in scia alle indiscrezioni relative al destino di Chrysler, ha chiuso in ribasso del 5,9% a 7,515 euro. In una seduta caratterizzata dagli acquisti, è' Intesa Sanpaolo (+6% a 2,4375 euro) il miglior titolo di Piazza Affari.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.41 | Link | 0 Commenti

Global Marketing


Per tutti gli appassionati e per coloro che lavorano nel marketing: si terrà a Bologna nei giorni 24 e 25 giugno, un vero e proprio concentrato di marketing e comunicazione, il Global Marketing Experience, il summit degli esperti di settore.

Giunto ormai alla X edizione, l’evento vuole promuovere il confronto su idee, progetti, budget e soluzioni in grado di aumentare l’efficienza e l’efficacia della comunicazione. Per le due giornate sono previsti incontri, conferenze tematiche, workshop, tavole rotonde e laboratori. Verranno presentati case-history di successo e ci saranno stand espositivi delle aziende che hanno aderito. L’elemento centrale, quest’anno, sono la creatività e l’innovazione.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.37 | Link | 0 Commenti

TIM, presunte pratiche scorrette


L'Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di TIM, per i (presunti) mancati rimborsi dei crediti residui. In pratica, anche in presenza di regolare rescissione di contratti – e quindi rispetto delle procedure – l'operatore mobile di Telecom Italia continuerebbe a non riconoscere ai suoi vecchi clienti i crediti residui presenti nelle SIM prepagate. Di fatto si tratterebbe di una pratica commerciale scorretta.

L'indagine riguarderà anche altre due irregolarità: l'imposizione di un pagamento extra per conseguire la restituzione del credito residuo (pari a 5 euro come segnalato su Carta Servizi Tim), e la mancanza di un'informativa che indichi i tempi di restituzione del credito.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.20 | Link | 0 Commenti

A gonfie vele il marketing online


Si moltiplicano le opportunità commerciali per aziende e Pmi che ricorrono a Newsletter e Email Marketing per promuoversi presso gli utenti e fidelizzarli. Sono oltre 420 milioni le email ricevute dagli utenti Web solo in Italia.
Sono circa 51 milioni le caselle email esistenti - tra le quali primeggiano quelle dei provider Hotmail (40,7%) e Libero (35,7%) - 22 milioni gli utenti Internet con più di 15 anni, i quali inviano una media di 20 email al giorno.

Per leggere i messaggi di posta elettronica su utilizzano in prevalenza i webmail (80% in Italia) rispetto a programmi client come Outlook (20% in Italia).
Ad arricchire il volume di email scambiate le 6,4 newsletter in media alle quali ogni utente è iscritto, per tenersi aggiornato su brand e contenuti preferiti: il 63% sono legate a social network e interessi personali, il 54% a news di attualità, economia e sport, il 52% a viaggi e turismo.

Solo il 6% degli utenti dichiara di non aver mai sottoscritto alcun servizio. Quattro utenti su cinque caricano le immagini presenti nelle email e si dichiara capace di difendersi da Spam e Phishing e di sapersi cancellare dalle Mailinglist non più di gradimento.

Dati questi che confermano l'importanza di una buona strategia di Email Marketing come strumento di comunicazione delle aziende.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.11 | Link | 0 Commenti

Obama: Accordo Fiat siglato


Dalla Casa Bianca il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato l'accordo tra Chrysler e Fiat.
Come previsto la casa automobilistica del Lingotto deterrà inizialmente il 20% della casa americana. A seguito dell'accordo Chrysler riceverà aiuti per 3/3,5 miliardi di dollari dallo Stato che potranno arrivare fino a 4,7 miliardi quando l'alleanza sarà completata.
Per la ristrutturazione sono previsti da 30 a 60 giorni, mentre sono esclusi tagli dell'organico e chiusure di impianti di Chrysler.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.58 | Link | 0 Commenti

Prestiti truffa

truffe_prestiti
A Torino è stato arrestato un professionista che proponeva prestiti a persone in difficoltà tramite annunci su alcuni quotidiani e riviste specializzate.

Il trucco consisteva nel consegnare soltanto fotocopie di banconote, pari al 10% del prestito richiesto, in cambio di una somma di denaro a garanzia del finto prestito.

Le truffe accertate sono due, ma si sospetta che possano essere molte di più e compiute su tutto il territorio nazionale.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.27 | Link | 0 Commenti

Eurobor cala fino all'1,38%

euribor_caloL'Euribor a tre mesi ha fatto segnare un nuovo record al ribasso.
Il tasso che le banche applicano fra loro per i prestiti trimestrali, e' sceso all'1,38%.

L'Euribor a una settimana e' calato di tre punti fino allo 0,87%, mentre quello a un mese scende di due punti base toccando lo 0,97%.

Etichette:

mercoledì 29 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 16.47 | Link | 0 Commenti

Bonus energia


L'autorità per l'Energia Elettrica e il Gas ha introdotto il bonus sulla bolletta elettrica per le famiglie in difficoltà economiche o in presenza, in casa, di malati che usufruiscono di apparecchiature elettro medicali indispensabili per il mantenimento in vita dell'ammalato.
Possono accedere al bonus tutte quelle famiglie che abbiano una fornitura elettrica di 3kW o di 4.5 kW con un numero di abitanti nella stessa casa superiore a 4. Inoltre i nuclei famgliari devono soddisfare i seguenti criteri: indicatore ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) non superiore ai 7500 euro, indicatore ISEE non superiore ai 20.000 euro per nuclei famigliari con più di 3 figli a carico oppure un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita senza limitazioni di residenza o potenza impiegata.

Il Bonus Elettrico per l'anno 2009 vale:
- 58 euro per una famiglia di 1 o 2 persone
- 75 euro per 3 o 4 persone
- 130 euro per più di 4 persone
- 144 euro per i soggetti in gravi condizioni di salute di cui sopra.

Le domande dovranno essere fatte tramite i CAF dei comuni di competenza.

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.51 | Link | 0 Commenti

Webank festeggia i suoi 10 anni


Fra le banche online più attive in questo momento Webank sta acquisendo nuova clientela, fiduciosa dei risultati ottenuti dalle banche online rispetto ai tradizionali istituti di credito con sede fissa. Per festeggiare i suoi 10 anni di attività tenta di acquisire nuovi clienti senza dimenticarsi di quelli già titolari di un conto corrente online: organizza dunque un concorso tra i titolari stessi, per poter vincere un premio ad ogni movimento del proprio conto, dall’IPhone all’autovettura Alfa Romeo Mito.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 12.06 | Link | 0 Commenti

Bonanni dice si alla riforma, ma a specifiche condizioni


Il segretario generale della Cisl esprime la sua opinione riguardo alla riforma previdenziale, considerandola accettabile solo attraverso incentivi ed a patto che il risparmio del ricavato sia destinato a consolidare il sistema pensionistico. Il segretario Bonanni si è dichiarato più che deciso nella sua posizione, a risposta della domanda di Emma Marcegaglia (presidente di Confindustria) in occasione del 1° Maggio

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 12.03 | Link | 0 Commenti

Iva per Cassa - seconda parte


In un mercato del lavoro che negli ultimi tempi ha favorito sempre di più la libera concorrenza e i contratti di lavoro a "progetto" sicuramente saranno aumentate le ditte individuali composte da persone che "pur di lavorare hanno aperto una ditta" e ai quali viene imposto il regime da lavoratore dipendente. Aggiungo sul piatto della bilancia il problema che in questo periodo si sono bloccati i pagamenti da parte delle principali aziende sia pubbliche (ma questo è un problema che sussiste quasi costantemente), che private.
Il DL suddetto si rivolge proprio a queste persone che sicuramente rientrano nel tetto dei 200 mila euro, in quanto, le piccole aziende con più di due dipendenti sicuramente sforano questo "tetto".
Ed è sempre per queste piccolissime aziende individuali che spesso e volentieri viene applicato il regime di "inversione contabile".
Quindi a mio parere questo DL può risultare un valido strumento per permettere ai liberi professionisti di "respirare" in questo momento di crisi.
Rimangono comunque dei punti da approfondire e che non sono stati sviluppati ampiamente nel DL. (ved. approfondimenti su Il Sole 24 Ore)

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.14 | Link | 0 Commenti

Check up in un click


L’istituto di prestiti online Dueggì Finanziaria SpA, mette online il proprio sito con il nuovo marchio Dueggì Money, offrendo ai suoi utenti una visualizzazione e navigazione più lineare e semplice. La società online si occupa di prestiti, carte di credito, cessioni al quinto e consolidamento debiti, con una particolare attenzione al servizio di preventivo online grautito.
I clienti di Dueggì hanno la possibilità di richiedere gratis il proprio preventivo e una consulenza professionale contattando online l’istituo di credito; una prima valutazione può essere disponibile entro 24 ore dalla compilazione del form.
La comodità è la consultazione online unita alla possibilità di avere un appuntamento con un operatore per ricevere una consulenza completamente gratuita.

Etichette: , , ,

martedì 28 aprile 2009
Inserito da: elikim, 22.46 | Link | 0 Commenti

Iva per Cassa


Altro decreto legge che favorisce le piccole e medie imprese è il DL del 26 marzo 2009 e comparso sulla Gazzetta Ufficiale di ieri.
E' il DL che riguarda il pagamento dell'Iva al momento dell'effettiva riscossione del corrispettivo e non più basata sul puro fatturato. Rientrano in questo DL le società e i professionisti che rietrano in un volume di affari non superiore a duecentomila euro, l'imposta diventa esigibile dopo il decorso di un anno dal momento di effettuazione dell'operazione. All'emissione della fattura dovrà essere segnalato che si tratta di imposta ad esigibilità differita, non possono inoltre applicare questo regime chi si avvale già di altri regimi speciali di applicazione dell'IVA o del sistema della "Inversione Contabile".

Etichette:


Inserito da: simbon, 14.04 | Link | 0 Commenti

Prestiti alle imprese, frena la crescita

prestiti_imprese
Nel 2008 si è visto un sostanziale aumento dei prestiti concessi dalle banche alle imprese, ma si è registrata una frenata del ritmo di crescita che si è che dimezzato rispetto al 2007.

Lo scorso anno i finanziamenti sono cresciuti del 6,6% contro il +13,2% del 2007, anno che aveva fatto segnare una crescita senza precedenti.
In frenata anche i prestiti alle imprese individuali: il tasso di crescita e' passato dal +4,7% di fine 2007 al +0,8% di dicembre 2008.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.14 | Link | 0 Commenti

Rilievi istat


I nostri stipendi sono tra i più bassi d'Europa e il costo del denaro è in aumento.
Lo conferma l'Istat che nell'ultimo rapporto sulle condizioni di vita nel nostro Paese traccia un profilo poco confortante: una famiglia su due vive con meno di 1.900 euro e quasi il 15% non arriva a fine mese.

Etichette:

lunedì 27 aprile 2009
Inserito da: Futura, 17.54 | Link | 0 Commenti

Influenza suina e borsa



Si sta verificando una nuova, speriamo temporanea, crisi sui mercati di Borsa internazionali. Quetsa volta dettata dall' influenza suina. La malattia ha convinto gli analisti a rivedere le propria valutazioni a proposito di alcune azioni messicane.
A pagare dazio sono dunque molte società messicane, ma non solo.

Tra le società che maggiormente vengono toccate sono quelle beverage e tutte le società che possono essere economicamente vulnerabili come America Movil Sab, la principale compagnia di telefonia cellulare, sono quelle che risentirebbero maggiormente di una battuta d'arresto dell'economia messicana. Ubs ritiene che ci sia la concreta possibilità che l'influenza suina possa avere un impatto importante anche sul settore del turismo, su hotel e ristoranti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.48 | Link | 0 Commenti

Multe per chi aggredisce il consumatore


Sono finite sotto inchiesta le campagne pubblicitarie sui prestiti a tasso zero e le carte revolving dei gruppi Findomestic, Media World e Trony, a causa di una carta revolving che comportava alti tassi di interesse. Venivano pubblicizzati da Findomestic prestiti finalizzati a tasso zero nelle sopracitate catene di vendita; in realtà i consumatori rimanevano vincolati da costi aggiuntivi attraverso l’emissione di una carta revolving ai quali risultavano intestati a loro insaputa. La carta veniva inviata anche dopo un anno dalla richiesta del prestito e permetteva alla catenca commerciale di ottenere grossi vantaggi molto alti sui prestiti finalizzati. L’inchiesta ha previsto una sanzione per comportamento scorretto e aggressivo nei confronti del cliente, in particolare riguardo i finanziamenti di credito al consumo.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 17.48 | Link | 0 Commenti

Sostegno per i progetti dei giovani


Le banche Unicredit e Carige avviano nuovi sistemi per il finanziamento ai giovani, con tasso fisso agevolato, rimborsabile in un periodo di tempo allungabile o flessibile.
Il prestito agevolato di Unicredit prevede un tasso fisso agevolato, un prestito fino a 5000 euro rimborsabile dai tre ai sei mesi ed erogato automaticamente dal proprio conto corrente; non prevede costi di istruttoria. La documentazione del prestito prevede la presentazione di documentazione anagrafica e reddituale. Un sistema di prestito vantaggiosa e innovativa è anche quello del credito Online dello stesso istituto, che si può inoltrare via internet compilando un modulo con i propri dati anagrafici, il codice fiscale, l’ultima busta paga o l’ultimo modello unico e la carta di identità. Gli importi previsti sono da 3000 a 15000 euro con una estrema flessibilità di rimborso e dell’ammontare della rata.
La banca Carige invece offre una forma di prestito arredamento, per le giovani coppie che vogliono sistemare la casa o progettare un matrimonio, dando una disponibilità di prestito fino a 75000 euro restituibili anche in 120 mesi. Con la presentazione di un documento di identità, il codice fiscale, l’ultima busta paga , la dichiarazione dei redditi e il progetto per cui è stato aperto il prestito.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 17.38 | Link | 0 Commenti

Un monito da Washington


La crisi mondiale si puo' ancora trasformare in una calamita' globale, soprattutto per la maggior parte dei paesi piu' poveri o in via di sviluppo. Questi ultimi sono ancora a rischio di poverta' estrema, un rischio che espone soprattutto donne e bambini.
Il presidente della Banca mondiale Robert Zoellick fa notare come questi paesi stanno subondo la seconda ed anche la terza ondata della crisi, paragonabile ad uno tsunami economico.
E' urgente l'invio di ulteriori fondi a supporto delle economie piu' deboli, e di nuove iniziative in materia sociale, per l'agricoltura ed i lavori pubblici.
Le iniziative intraprese dai governi stanno cominciando lentamente a produrre risultati, ma non siamo alla fine della crisi, ma sara' necessario attendere la meta' del 2010 per verificare se ci saranno i presupposti per poterne decretare il termine.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.38 | Link | 0 Commenti

Fondo Nazionale per l'Innovazione



Il Ministero dello Sviluppo Economico stà per pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale il DL sul Fondo Nazionale per l'Innovazione a favore della proprietà industriale.
Con una dotazione di circa sessanta milioni di euro in capitale di rischio per banche, agisce come un cuscinetto per quegli investimenti fatti per progetti innovativi basati su brevetti.
Questo Fondo punta sul potenziare e favorire quelle aziende che puntano sull'innovazione e, in questo modo, potenziare in seconda battuta il nostro sistema economico.
“Vogliamo rimuovere gli ostacoli che non consentono un adeguato incontro tra domanda e offerta di finanziamento per progetti basati su idee innovative e sullo sfruttamento industriale di brevetti e altri titoli della proprietà industriale”. Queste le parole del ministro Scajola.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.50 | Link | 0 Commenti

Cresce la fiducia dei consumatori



L'ISAE (l'Istituto di Studi e Analisi Economica), ovvero l'ente pubblico che mensilmente aggiorna un indicatore che tiene conto dell'indebitamento e l'erosione dei risparmi delle famiglie oltre che al tasso d'inflazione, dell'IVA sull'importazione e dell'andamento della domanda interna, ha indicato il risultato per il mese di aprile dell'indice di valutazione generale della stabilità di una economia.
Questo valore è risultato in crescita ovvero passa a 104.9 da 99.8 (miglior risultato dal dicembre 2007).
Migliorano in particolare le attese relative alla situazione economica del paese, al mercato del lavoro e alle possibilità di risparmio, oltre al rallentamento dell'inflazione.
Tutto ciò si basa sull'aumento delle intenzioni di spesa relative all'auto (favorite dall'introduzione degli incentivi) mentre hanno ancora poca presa le facilitazioni relative all'edilizia.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.06 | Link | 0 Commenti

La dichiarazione dei redditi


Questo è un periodo di dichiarazione dei redditi.
Forse non tutti sanno che le rate dell'affitto pagato dagli studenti durante l'anno accademico posso venire detratte in ragione del 19%. La variazione di quest'anno su questo capitolo di spese è che non potranno più essere detratti per gli affitti localizzati all'estero, quindi non rientrano nelle detrazioni i ragazzi che partecipano al Progetto Erasmus, per esempio. Rientrano in questa fascia di detrazioni i ragazzi tra i 20 e i 30 anni che frequentino un'università che sia almeno a 100 chilometri di distanza dal paese d'origine.
In questa fascia di detrazioni rientrano inoltre i primi tre anni di affitto pagato da giovani (sempre tra i 20 e i 30 anni) e con un reddito non superiore ai 15.493,71 euro.
A mio parere, per contrastare l'evasione fiscale relativa alle mancate tasse derivanti da contratti d'affitto non legalmente registrati e che è stata valutata in 500 mila contratti di affitto "in nero", si dovrebbe applicare questa detrazione anche alle famiglie monoreddito in affitto.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.14 | Link | 0 Commenti

Andamento prestiti ad imprese


I prestiti concessi dalle banche alle imprese sono aumentati, ma ad un ritmo molto inferiore rispetto all'anno precedente, piu' che dimezzato.
Questo è quanto emerge dall'Abi.
Rispetto al +13,2% dei finanziamenti nel 2007, lo scorso anno i finanziamenti sono cresciuti del solo del 6,6% .
In rallentamento anche i prestiti alle imprese individuali dove il tasso di crescita e' passato dal +4,7% verso la fine del 2007 al +0,8% di dicembre 2008.

Etichette:

domenica 26 aprile 2009
Inserito da: Daniele, 22.52 | Link | 0 Commenti

Accordi Fiat Chrysler, procedono


Tremonti: Tutti vedono ''molto bene'' l'accordo tra Fiat e Chrysler. ''Speriamo che si chiuda questo importantissimo affare''.
E' quanto afferma il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, in una intervista al Tg1. Il minisro, che si trova a Washington per l'incontro del Fondo Monetario, spiega: ''ho appena incontrato il ministro del Canada''. L'accordo tra le due societa' ''e' cosa molto importante che passa attraverso sindacato e anche attraverso il Canada.
Tutti lo vedono molto bene, noi ma anche qui in Amerca e in Canada, e questo e' molto buono''. conclude Tremonti.
Montezemolo: Siamo ottimisti ma realisti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.50 | Link | 0 Commenti

Protezione contro gli assets tossici


Assorisp Protection l’associazione nata nel novembre 2005 con lo scopo iniziale di difendere i risparmiatori nei casi Bond argentini, Cirio e Parmalat, apre, ora, una nuova sezione destinata ad assistere imprenditori, enti locali e amministrazioni varie nelle diverse vicende legate al collocamento, da parte delle banche, dei cosiddetti Prodotti Derivati.

Molte banche hanno propinato a piccole e medie imprese una serie di prodotti derivati risultati poi essere molto speculativi, senza adeguatamente informare gli imprenditori del rischio a cui andavano incontro, ovvero raccogliendo frettolose dichiarazioni con le quali gli investitori si sono auto definiti investitori qualificati.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.45 | Link | 0 Commenti

Unicredit "bocciata"


L’agenzia di rating Fitch ha declassato ieri il rating di Unicredit Spa, rivedendo il proprio giudizio sulla solvibilità della banca da A+ ad A, mentre il rating individuale è stato portato da B/C a C, valutazione che riflette l’esposizione dell’istituto ai mercati emergenti in Europa.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.39 | Link | 0 Commenti

Mercato, bene Allianz


Allianz è un gruppo assicurativo tra i più rilevanti al mondo e in Europa, un'azienda internazionale di servizi finanziari e assicurativi con un'importante presenza in oltre settanta paesi.
L’investimento principale del fondo, presente dal consiste in titoli obbligazionari di emittenti sovrani e organismi internazionali, denominati in Euro, Sterline, Dollari Usa, Yen. Stando all’ultim oprospetto disponibile, le valute più presenti sono Euro e yen,
La durata media finanziaria del portafoglio ha un valore centrale di riferimento pari a 6 anni.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.35 | Link | 0 Commenti

Aumentano i fallimenti


A causa della crisi sono in aumento i fallimenti delle imprese nel primo trimestre 2009. I fallimenti sono aumentati del 17% rispetto al trimestre precedente e del 45% rispetto allo stesso trimestre del 2008, il dato peggiore dal 2006. Il bilancio tra le imprese nate e morte nel 2008 è un tasso di crescita del 0,59% per il 2008 mentre per il 2007 era stato dello 0,75%. Quelle che hanno ceduto maggiormente sono le imprese individuali che sono state lievemente compensate dalle società di capitali.
La crescita del numero di imprese è stata trainata dalle regioni del Centro (1,2%) seguite da quelle del Nord-Ovest (+0,9%), praticamente fermo il Nord Est (+0,06%), si difende il Mezzogiorno con il +0,32%.
Non facilita questa situazione la tretta creditizia sugli interessi passivi deducibili, e la diminuzione dei prestiti alle piccole e medie imprese da parte delle banche che non sono state "convinte" dall'applicazione dei "Tremonti Bond".

Etichette:

sabato 25 aprile 2009
Inserito da: simbon, 11.44 | Link | 0 Commenti

UBS in perdita


Sembrano essere piuttosto ingenti le perdite registrate dalla prima banca svizzera, la Ubs.
Il bilancio nei primi mesi di quest’anno è decisamente negativo, basti considerare infatti che attualmente c’è un buco di ben 2 miliardi di franchi svizzeri, ovvero 1,3 miliardi di euro.
Per ceracre di ridurre queste pericolosissime perdite, l’istituto ricorre alle maniere più drastiche : entro il prossimo anno infatti verranno tagliati 8.700 posti di lavoro.

Etichette:

venerdì 24 aprile 2009
Inserito da: Futura, 21.58 | Link | 0 Commenti

Consumo Sostenibile


Sono stati stanziati ben unmilione e quattrocentomila euro per promuovere il consumo sostenibile.
Almeno questo e' quanto prevede il documento di attuazione 2009 per la politiche di tutela e difesa dei consumatori, approvato dalla giunta regionale della Toscana. «Tutelare i consumatori - spiega l'assessore regionale alla difesa dei consumatori Eugenio Baronti - significa difenderli con il sostegno della Regione Toscana, ma anche aiutare cittadini e imprese a capire che con piccoli gesti concreti si possono raggiungere obiettivi importanti>>

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.50 | Link | 0 Commenti

Gioco on Line


il gioco on-line, invece di subire l’onda della crisi economica mondiale, sta vivendo uno sviluppo che nessun esperto di settore aveva saputo prevedere.. Mentre ad agosto dello scorso anno, dall’America arrivavano i primi segnali devastanti dello tsunami economico che ci sta investendo, Carlo Gualandri, amministratore delegato di Gioco Digitale, lanciava sul mercato italiano la prima piattaforma online dedicata agli skill games, in pratica il primo sito di poker a torneo. Era agosto e ci si incamminava per strade diverse: da una parte crisi, licenziamenti, cassa integrazione.

Dall’altra un microcosmo economico che parla di investimenti, assunzioni, mercato in grande espansione. Si era partiti con una stima legata al poker che prevedeva per il 2009 introiti per 400 milioni di euro. Stima cancellata nel giro di poche settimane: le nuove previsioni ipotizzano una raccolta che sfiorerà i due miliardi. Circa trecento milioni sono stati raccolti solo a gennaio e febbraio.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.43 | Link | 0 Commenti

Eni, ha un giacimento in piu'


Eni ha scoperto un raggaurdevole giacimento petrolifero ad Amblat, malesia.
La dichiarazione del ministro dell'energia indonesiano riporta che dal giacimento si potranno probabilmente estrarre tra i 30 000 ed i 40 000 barili al giorno.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.29 | Link | 0 Commenti

Industria, fatturati in calo


Un ennesimo calo per il fatturato e per gli ordinativi dell'industria.
fViene registrato a ebbraio, secondo i dati diffusi dall'Istat,
In particolare il fatturato è diminuito del 3 per cento sul mercato interno e del 3,5 per cento su quello estero; gli ordinativi nazionali hanno registrato una flessione del 4,1 per cento mentre quelli esteri un aumento del 3,5 per cento.
Rispetto al febbraio 2008 le diminuzioni più significative sono state nel settore della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.24 | Link | 0 Commenti

Disoccupazione USA in cifre


Ci sono citta' ed intere aree in America, dove l'economia in recessione ha colito piu' duramente. Puo' essere interessante esaminare dati e cifre anche per compararli con quelli italiani ed europei.

Miami Florida, popolazione 5.4 milioni di persone
costo della vita 117 (rapportato ad una media di 100, Miami e' dunque piu' cara della media)
disoccupazione 8.2
guadagno pro capite $ 47 000

Detroit Michigan
Costo vita 100
guadagno pro capite 53 500
disoccupazione 13.6%


Los Angeles California
costo vita 148
guadagno 56 600
disoccupazione 10%

Las vegas Nevada
costo 108
guadagno 54000
disoccupazione 10%


New York
costo vita 220
guadagno 61 000
disoccupazione 8.2%

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.19 | Link | 0 Commenti

Aiuti alle piccole imprese



E' pronto per l'iter d'approvazione parlamentare un Decreto Legge per dare una mano alle piccole imprese in difficoltà a causa della crisi. Questo decreto è rivolto ad imprese con un numero di dipendenti inferiore a 15 che si trovano in uno stato di transitoria difficoltà, e che possano dimostrare di avere la possibilità di un risanamento dell'impresa. L'impresa deve inoltre essere in regola con i versamenti previdenziali e assicuarativi nei confronti dei propri dipendenti.
Dopo l'acquisizione della domanda e la sua approvazione da parte dell'Ente a cui l'impresa in difficoltà è legato, verranno stabilite: la durata del contributo (per un tempo non superiore ai tre anni) e l'ammontare che sarà pari al 30% dei versamenti contributivi previdenziali e assicurativi obbligatori pagati dall'impresa nei cinque anni antecedenti alla data di presentazione della domanda.
Questo decreto legge testimonia l'importanza che hanno le piccole imprese sparse sul territorio nazionale nella tutela dei livelli occupazionali nei momenti di crisi.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.41 | Link | 0 Commenti

Ridotti i prestiti richiesti dalle banche

fed_prestitiLe banche commerciali e le società finanziarie hanno contratto meno prestiti dal programma di emergenza della Federal Reserve.

I dati pubblicati dalla Fed mettono in evidenza un segnale positivo: le banche commerciali e le società finanziarie hanno contratto meno prestiti dal programma di emergenza.
Le banche hanno chiesto prestiti per 43,1 miliardi di dollari al giorno in media nella settimana, con un calo rispetto ai 48,5 della settimana precedente.
Le finanziarie a loro volta hanno ridotto la domanda di prestiti giornalieri per una media di 9,2 miliardi, contro i 12,9 dei sette giorni anteriori.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.45 | Link | 0 Commenti

Prestiti, l'impegno della Toscana

prestiti_toscanaLa Regione Toscana ha varato un piano: i giovani professionisti toscani potranno rivolgersi a sessanta banche per ottenere un finanziamento a partire da luglio.

I giovani professionisti fino a quarant'anni e tirocinanti fino a trenta, potranno cosi' formarsi o a mettere su uno studio, ancor meglio se associato.

Il prestito, restituibile in cinque anni, sarà da un minimo di 3.000 a un massimo di 9.000 euro, a tassi agevolati. E a far da garante, se garanzie non hanno, sara' al Regione.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 11.33 | Link | 0 Commenti

Incentivi per cicli e motocicli.



Tramite una disposizione del Ministero dell'Ambiente in collaborazione con l'associazione Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) è stato messo a disposizione un fondo di 8.750.000 euro per l'acquisto di biciclette (comprese quelle a pedalata assistita) senza l'obbligo di rottamazione, e di motocicli Euro 2 termici o elettrici con l'obbligo di rottamazione di motocicli Euro 0 o Euro 1.
Gli incentivi variano dall'8% del costo del veicolo per i motocicli Euro 2 a due tempi fino al 30% per motocicli e quadricicli elettrici, e il 30% per l'acquisto di una bicicletta scegliendoli nel listino predisposto dal Ministero che riporta i prezzi e l'entità del contributo statale.
Questa disposizione và a completare quella sugli eco-incentivi e la rottamazione delle automobili e quella sulle moto fino a 60 kW per la rottamazione di moto Euro 0 e Euro 1 per l'acquisto di veicoli Euro 3.

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.03 | Link | 0 Commenti

La piu' popolare Online


La francese Credite Agricole risulta essere la Banca Online più popolare in Europa, con quasi 8,9 milioni di visitatori. Seguono nella classifica le inglesi Lloyds Banking Group [7,3 milioni di visitatori] e la Royal Bank of Scotland
Prima tra le italiane, la banca online del Gruppo Unicredit con quasi 4 milioni di visitatori. Unicredit risulta essere al dodicesimo posto nella classifica generale delle banche online europee.“la Banca Online ha reso la gestione delle proprie finanze più semplice e, allo stesso tempo, rappresenta un importante canale per le banche per mantenere i rapporti con il cliente“.
In Italia, gli utenti dei servizi di Banche Online, coprono il 5,5 % del totale europeo e circa il 27% della popolazione italiana attiva su Internet.

Etichette:

giovedì 23 aprile 2009
Inserito da: Futura, 20.16 | Link | 0 Commenti

Credit express


CreditExpress Dynamic Online” è uno dei prestiti ideati di recente dal colosso bancario Unicredit per soddisfare le esigenze di chi vuole richiedere un prestito inoltrando alla banca la richiesta direttamente via Internet“CreditExpress Dynamic Online“, richiedibile per importi da 3.000 e fino a 15.000 euro, è un prestito innovativo in quanto permette la massima flessibilità nel rimborso e nell’ammontare della rata.
Il prestito, infatti, prevede l’esercizio dell’opzione di “cambio rata”, allungando la durata del finanziamento, oppure il “salto rata” pari ad una volta all’anno.

Inoltre, con “CreditExpress Dynamic online”, trascorsi due anni di rate pagate, è possibile ottenere liquidità aggiuntiva, per un massimo di tre volte durante il periodo di durata del prestito, fino a ricostituire l’erogazione di capitale originaria

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.38 | Link | 0 Commenti

Giù il tasso prestiti per acquisto di case

tassi_prestitiIl bollettino mensile dell'Abi rivela che a marzo il tasso sui prestiti per l'acquisto di case è ulteriormente sceso.

Il tasso applicato ai prestiti in euro alle famiglie per l'acquisto di abitazioni è stato del 4,34%, inferiore al 4,56% di febbraio e al 4,79% di gennaio. A marzo 2008 il tasso era pari al 5,61%.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 14.51 | Link | 0 Commenti

Tremonti bond efficaci solo per le banche


Secondo un indagine la raccolta di contanti allo sportello delle banche raddoppiano costantemente, ma al contrario il denaro che esce dallo sportello salgono invece a rallentatore.
Il ministro Giulio Tremonti offre aiuto agli istituti bancari con i cosiddetti “tremonti bond”, a patto che il denaro torni in tempi brevi ai consumatori ed alle aziende, anziché sostare nelle casse della banche per lunghi periodi. L’Associazione delle Banche Italiane (Abi) mostra questi dati: la raccolta agli sportelli continua a salire, ma i prestiti bancari concessi alle aziende sono un numero notevolmente inferiore. Il governo ha deciso di controllare che i provvedimenti a favore delle banche si traducano in prestiti alle aziende grazie all’intervento dei prefetti. In Veneto si è arrivati ad istituire un numero verde messo a disposizione alle aziende, per denunciare gli istituti di credito che non concedono prestiti alle imprese. Le banche denunciate correranno il rischio di essere escluse dai progetti della Regione.

Etichette: , ,

mercoledì 22 aprile 2009
Inserito da: elikim, 12.30 | Link | 0 Commenti

Dipendenti comunali a rischio usura


Vigile urbano tenta il suicidio perché soffocato dai debiti, un inferno iniziato dopo aver avviato un prestito presso l’Ipa, Istituto Previdenza e Assistenza. L’agente della Polizia Municipale è rimasto anonimo, dichiara che in seguito a difficoltà economiche ha chiesto più di un prestito all’Istituto di Previdenza, fino a che il suo stipendio non è stato ridotto a soli160 euro al mese, la disperazione lo ha portato ad un gesto disperato. La sua denuncia al sindaco Gianni Alemanno è confermata e firmata dal presidente del Fondo di Assistenza della Polizia Municipale, Franco Cirulli, secondo cui i dipendenti comunali sono esposti a l rischio dell’usura a causa dei prestiti non agevoli che rasentano l’azzeramento dello stipendio.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 12.18 | Link | 0 Commenti

Previsioni Borsa per il prossimo trimestre


La situazione della Borsa Mondiale è in continuo monitoraggio ed oggetto di studio e previsioni da parte di tutti gli esperti ed economi. Negli USA per esempio l’attenzione si concentra sulle trimestrali delle banche; Wall Street sembra essere la Borsa che raccoglie più consensi. Si prevede che gli Stati Uniti trarranno un seppur lento beneficio e costante stabilità dal piano di stimoli fiscali e monetari. Attualmente una percentuale di 55% dei gestori prevede un incremento nei prossimi 6 mesi, a differenza del 42% di marzo. In Giappone la produzione industriale risulta in calo, la Borsa di Tokyo in effetti non dà risultati confortanti. Per ciò che riguarda l’Euro, invece, i prezzi dovrebbero stabilizzarsi per il 65% dei gestori, la domanda di emissioni governative potrà diminuire non appena tornerà l’ottimismo. Il mercato però sembra penalizzato dall’arrivo di numerosi nuovi titoli. La situazione italiana è anestetizzata dal sogno Fiat: da qualche giorno è in crescita in Piazza Affari, anche se non si può affermare una vera e propria ripresa. Le valutazioni dei titoli indicano agli investitori un peggioramento anche se gli stimoli fiscali dovrebbero iniziare a mostrare i loro frutti.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 12.07 | Link | 0 Commenti

Bonus per la ricerca - Rinvio



Con il provvedimento 61886/2009 di ieri è stato rinviato il giorno termine per l'invio del formulario informatico per la prenotazione del Bonus di Ricerca per l'anno 2009.
Si potranno quindi inviare i formulari:
- dalle ore 10 del 6 maggio 2009 alle ore 24 del 5 giugno 2009 per quei progetti di ricerca e sviluppo già avviati alla data del 28 novembre 2008,
- dalle ore 10 alle 24 del 6 maggio 2009 per le attività di ricerca e sviluppo avviate successivamente al 28 novembre 2008.

Etichette:


Inserito da: simbon, 11.36 | Link | 0 Commenti

Attenuazione pessimismo all’interno della crisi


La Banca d’Italia segnala il bollettino mensile relativo ad aprile rispetto ai settori delle attività economiche. I giudizi delle imprese rimangono pessimisti ma si riduce il numero delle imprese che dichiarano di avere eccesso di scorte nei magazzini. Peggiorano, purtroppo il livello degli ordini interni ed esterni e i bilanci sulle attese di produzione. Il sondaggio rivela che rispetto all’anno scorso la situazione si giudica come peggiorata, ma rispetto al sondaggio precedente si scoprono segnali di attenuazione del pessimismo riguardo alle prospettive a breve termine.

Etichette:

martedì 21 aprile 2009
Inserito da: elikim, 12.35 | Link | 0 Commenti

Costante rallentamento del credito


I prestiti alle aziende ed alle famiglie continuano i loro rallentamento, in tutti i settori dell’economia. I prestiti erogati dai gruppi bancari più ampi sono in una situazione di stallo, hanno contratto una diminuzione del 4,9% riguardo ai prestiti per le piccole imprese. Bankitalia si esprime sui dati di questi ultimi tre mesi, in quanto la debole domanda di prestiti da parte delle piccole imprese e delle famiglie non è che il riflesso della frenata del credito.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 12.25 | Link | 0 Commenti

Guida ai certificati

Certificati una guida completaPrestiti Online vi segnala la nuova pubblicazione di Certificate Journal - Newsletter punto di riferimento per il mondo dei CERTIFICATI.

In questo numero:

PPROFONDIMENTO:
I migliori Bonus Cap

SOTTOSTANTI DELLA SETTIMANA:
La crisi morde il Sudafrica

FOCUS NUOVA EMISSIONE:
Banca Aletti su Piazza Affari

CERTIFICATO DELLA SETTIMANA:
Che strike quell’Equity Protection!

COME È ANDATA A FINIRE:
Express al top

PUNTO TECNICO:
Minifutures ai raggi X

Per maggiori informazioni visita:
http://www.certificatejournal.it

Etichette:


Inserito da: Admin, 08.12 | Link | 0 Commenti

Stretta creditizia


La stretta del credito costa 13,8 mld alle imprese

Le imprese italiane pagano un prezzo sempre più alto per la crisi del credito. Sale, infatti, a 13,8 miliardi l’anno (dai 12,5 del 2008) l’onere finanziario per le aziende derivante dal mancato adeguamento dei tassi di mercato applicati dalle banche a quelli di riferimento della Banca centrale europea.
L’allarme viene da un’analisi dell’Ufficio studi di Confartigianato, che ha calcolato l’impatto della crisi del credito sul sistema imprenditoriale.
in Italia si paga un tasso d’interesse più alto di 0,7 punti percentuali rispetto alla Spagna, di 0,82 punti rispetto alla Germania, e addirittura di 1,34 punti percentuali rispetto alla Francia.

Etichette:

lunedì 20 aprile 2009
Inserito da: Futura, 18.49 | Link | 0 Commenti

Banche e stipendi.



Diversamente da una parte della Vecchia Europa qui lo scandalo degli stipendi da favola dei dirigenti bancari non ha preso molto piede. Sarà forse dovuto al fatto che l'italiano medio “vive e lascia vivere”. C'è invece da segnalare che una parte di questi dirigenti sono a capo di banche che all'ultima chiusura di bilancio sono risultate in perdita. A questo punto c'è da chiedersi se fidarsi ancora degli investimenti o dei leasing e mutui appoggiati a questi istituti bancari indipendentemente dal trattamento “di favore” che questi possano offrire.
Sul Sole 24 Ore per esempio viene segnalata la Banca Italease con un miliardo e 93 milioni di perdita netta ne 2008, che indipendentemente dalla busta paga del suo amministratore delegato (che ammonta a un milione e 287mila euro lordi), continua a proporre varie formule di leasing sia a privati che per aziende avvalendosi dei finanziamenti stanziati tramite i diversi decreti legge.

Etichette:


Inserito da: simbon, 13.17 | Link | 0 Commenti

Bonus per la ricerca



In data 17 Aprile l'Agenzia delle Entrate ha emesso un comunicato stampa in cui spiega il sistema per accedere ai bonus per la ricerca per l'anno 2009. Testualmente: “salvi i crediti fruiti nel 2008” mentre quelli per l'anno 2009 dovranno essere “prenotati” in modo da controllare l'effettiva copertura finanziaria.
La prenotazione dovrà avvenire tramite la compilazione di un formulario informatico presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate a partire dalle ore 10 del 22 di aprile.
Questa procedura è stata sviluppata dopo l'entrata in vigore del decreto “anticrisi” Dl 185/2008. C'è da segnalare che le imprese con progetti avviati alla data del 28/11/2008 avranno tempo fino alle ore 24 del 22 maggio per l'inoltro della domanda, passato tale termine perdono ogni diritto al bonus.
Da sottolineare il fatto che con il Dl 185/2008 potranno accedere ai bonus anche quelle imprese non residenti, ma con stabile organizzazione sul territorio italiano.
Il bonus si concretizza tramite il credito di imposta sul Modello Unico, nei versamenti riguardanti le imposte sui redditi e sui versamenti Irap relativi all'anno in cui sono stati sostenuti oneri finanziari per la ricerca.

Etichette:

sabato 18 aprile 2009
Inserito da: simbon, 10.45 | Link | 0 Commenti

Goldman Sachs torna all'utile. Aumento capitale per rimborsare il prestito al Governo


Il titolo Goldman premiato per essere salto al 4,68% a quota 130,15 dollari per azione, subiva poi un ribasso del 1,27%. Goldman Sachs aveva anche annunciato che avrebbe recuperato i 5 miliardi per rimborsare il prestito federale, ma ha già annunciato la richiesta di un’offerta pubblica per aumento del capitale prestato. A tal proposito si sono resi visibili i risultati economici trimestrali, i quali risultano migliori delle aspettative, con profitti per 1,81 miliardi di dollari, maggiori delle aspettative che prevedeva 1,49 miliardi. Goldman ha anche annunciato l'emissione di un nuovo fondo che cercherà affari nel mercato secondario del private equità, con l'obiettivo di raccogliere altri 5,5 miliardi di dollari. Si afferma piena fiducia nei confronti del mercato azionario; come la Goldman Sachs, anche altri istituti di credito tendono a raggiungere la piena autonomia rispetto agli aiuti dello Stato, approdando direttamente nel mercato stesso.

Etichette: , ,

venerdì 17 aprile 2009
Inserito da: elikim, 17.03 | Link | 0 Commenti

Fiat in decollo per gli USA


Importanti nomine al Lingotto nel caso in cui Fiat e Chrysler raggiungessero l’atteso accordo. Durante la fine di Marzo la task force Statunitense ha concesso 30 giorni a Chrysler per presentare un piano convincente riguardo alla ristrutturazione dell’azienda, al fine di avere accesso ai restanti miliardi di dollari dei prestiti federali. La Casa Bianca sostiene fortemente l’accordo convinta che l’accordo con Fiat potrebbe risollevare la situazione produttiva dell’azienda. Il precedente accordo di Gennaio prevedeva Fiat come possedente del 35% della quota Chrysler, in cambio la società italiana avrebbe fornito a quella americana tecnologie ricercate ed innovative per la produzione di automobili più piccole ed efficienti. L’intesa dava diritto a Chrysler di stabilire negli Stati Uniti i prossimi nuovi impianti di fabbricazione; la trattativa definitiva ha termine entro il 30 Aprile. Qualora l’accordo andasse in porto alti vertici di Fiat potrebbero far parte del consiglio amministrativo di Chrysler, nonché Sergio Marchionne aspirerebbe al ruolo di amministratore delegato della fabbrica automobilistica Usa.

Etichette: , ,


Inserito da: elikim, 17.00 | Link | 0 Commenti

I costi della crisi sono pagati dai dipendenti


La Banca d’Italia rende noto che nell’ultimo trimestre dell’anno scorso l’occupazione è aumentata dello 0,1% rispetto all’anno precedente e che analizzando i dati sul mercato a farne le spese sono i lavoratori a termine, di cui sono notevolmente diminuite le assunzioni. Le imprese confermano che prevedono di ridurre il numero degli addetti nei prossimi tre mesi o il 70% non garantiscono il rinnovo dei contratti a termine o ancora il 90% ha in previsione di bloccare le assunzioni d turnover.

Etichette:


Inserito da: elikim, 16.59 | Link | 0 Commenti

Dispenser, nuovo prestito per le famiglie

prestito_famigliaNasce da un'idea di Credits, gruppo Banca Carige, il nuovo prestito "Dispenser" che offrirà un credito fino a 75 mila euro utilizzabile in qualsiasi momento.

Il target principale di questa proposta è costituito dalle giovani coppie che vogliono comprare l’arredamento o progettare il matrimonio.

Le modalità del prestito prevedono la possibilità di dilazione fino a 120 mesi, e di pagare gli interessi solamente sulle somme utilizzate.
Inoltre sarà possibile associare al finanziamento “Sycuro”, la copertura assicurativa che garantisce il rimborso delle rate in caso di imprevisti familiari, fino ad un massimo di 40 mila euro.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.04 | Link | 0 Commenti

Cassa integrazione e cessione del quinto.



Come tutti sanno la Cessione del Quinto riguarda un particolare sistema di prestito che si estingue chiedendo al proprio datore di lavoro di versare un quinto del nostro stipendio a pagamento delle rate del prestito. Nato come sistema di finanziamento soprattutto per i dipendenti pubblici, è stato poi acquisito in tempi recenti dai dipendenti e pensionati delle aziende private.
La cessione del quinto prevede una assicurazione che si impegnerà a pagare le rate insolute in caso di morte o invalidità permanente del sottoscrittore, e in caso di una qualsiasi forma di cessazione del rapporto lavorativo definitivo o temporaneo (aspettativa) o di regime di cassa integrazione.
La compagnia assicurativa avrà il diritto di rivalersi sul TFR del sottoscrittore che rimane vincolato a favore della Banca.
Nel periodo di cassa integrazione non si può accedere a questo sistema di prestito in quanto la possibilità di ottenerlo è basata non solo sul limite del TFR, ma anche sulla “bontà” e sulla liquidità della società presso la quale lavora il sottoscrittore.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.07 | Link | 0 Commenti

Ribasso record per l'Euribor

Arrivano ancora buone notizie per quanto riguarda i mutui, con la continua discesa dell'Euribor.

La maggior parte dei mutui a tasso variabile fanno riferimento all'Euribor a tre mesi dove le banche applicano fra loro per i prestiti trimestrali, è sceso al minimo storico del 1,4%.
Invece sia la scadenza a una settimana che quella a 1 mese rimangono stabili (0,87% settimana, 0,99% mese).

Etichette:

giovedì 16 aprile 2009
Inserito da: Daniele, 18.55 | Link | 0 Commenti

Boom dei prestiti a tasso variabile

prestiti_tasso_variabileAumentano le richieste dei prestiti a tasso variabile da parte delle famiglie italiane. A marzo l'ammontare di questi prestiti ha raggiunto il 42,2% del totale contro il 17,2% del secondo semestre 2008.

La domanda di prestiti a tasso fisso è invece scesa dall’81,8 al 56,3%, mentre il misto occupa l’1,5% del mercato.Leggera flessione, dal 39,1 al 37,5%, per i mutui richiesti con durata fra i 30 e 40 anni.

La ristrutturazione della casa rimane la prima causa di richiesta di un prestito (20,9%), seguita dal consolidamento (17%) e dala liquidità (14,5%).

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.14 | Link | 0 Commenti

Il Credito Cooperativo



Altra alternativa meno soggetta agli sbalzi dell'economia sono le BCC (Banche di Credito Cooperativo-Casse Rurali) che sono basate sulla cooperazione di soggetti sia pubblici che privati nell'ambito del territorio. Sono società di persone che operano prevalentemente nei confronti dei soci agendo senza fini di lucro e destinando i propri utili almeno per il 70% alla riserva legale, il 3% ai Fondi mutualistici per la cooperazione e il rimanente ai fini di beneficenza o mutualità.
Finanziano per la maggior parte quelle organizzazioni che operano dei servizi assistenziali, nei beni relazionali e nel miglioramento della qualità della vita. Da qui l'accordo con Legambiente per la diffusione delle energie alternative o l'accordo con Slow Food per promuovere i temi sull'educazione alimentare.
Significativa l'iniziativa del 06/04/2009 a sostegno dell'economia del territorio per le agevolazioni all'accesso al credito per piccole e medie imprese e per le famiglie fino all'anticipo della Cassa Integrazione aumentando il finanziamento alle imprese fino ad oltre il 14%.

Etichette:


Inserito da: simbon, 12.48 | Link | 0 Commenti

Raddoppiano le imprese che non ottengono prestiti


La morsa del sistema non offre la possibilità alle piccole imprese di accedere ai prestiti richiesti; sarebbero circa 7.000 le aziende in questione, su un totale di 50.000 interviste, lo ha reso noto un’inchiesta dell’Isae. Si evidenzia il risultato, ovvero che l’8% delle imprese manifatturiere non hanno ottenuto il prestito richiesto nel mese di febbraio, la percentuale è quasi raddoppiato rispetto all’anno scorso.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 10.44 | Link | 0 Commenti

Il Microcredito


Quando si pensa al microcredito normalmente vengono in mente i paesi in via di sviluppo in cui questa forma di prestito si sta notevolmente diffondendo. Ma in questo periodo di crisi sempre più famiglie e imprenditori potrebbero essere interessati a questo sistema di credito che fino ad ora è stato utilizzato per la maggior parte da immigrati.
In Italia vi sono diverse strutture che praticano il microcredito e si sono sviluppate soprattutto nel nord est. Queste strutture agiscono con lo stesso concetto della banca ma sono spesso delle associazioni no profit. Tra queste si possono elencare la Mag (Società Mutua per l'Autogestione) che oltre a erogare prestiti fornisce un servizio di consulenza per l'avvio e la gestione dell'Impresa in quanto si occupa delle associazioni cooperative e no profit, la Banca Etica che si occupa anche dei privati, all'iniziativa R.IT.MI che raccoglie iniziative di microcredito anche da banche consolidate come il Gruppo San Paolo. Da non dimenticare la Microcredito di Solidarietà S.p.A creata da un'iniziativa del Monte dei Paschi di Siena che opera sul territorio senese dal 2006

Etichette:


Inserito da: simbon, 10.37 | Link | 0 Commenti

Dimezzati i prestiti marginali

prestiti_marginaliIl ricorso ai prestiti marginali è passato a 940 milioni da 1,836 miliardi di euro, segnando una riduzione di quasi il 50%.

Ieri le banche europee hanno messo a deposito overnight (quei depositi aventi la durata di una sola notte) presso la BCE 22,945 miliardi di euro, facendo segnare un leggero incremento rispetto ai 21,487 miliardi del giorno precedente che avevano segnato i minimi dal 25 settembre 2008.

Attualmente i depositi overnight rendono lo 0,25% e i prestiti marginali sono pagati il 2,25%.

Etichette:

mercoledì 15 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 11.45 | Link | 0 Commenti

Agos interviene in Abruzzo

aiuti_prestitiAgos ha firmato un accordo con l'Associazione Adiconsum per sostegno delle popolazioni dell’Aquila e della Provincia colpite dal terremoto.

Agos ha annunciato per i clienti dell’Aquila e Provincia la sospensione del pagamento delle rate, per tutto il 2009, collegate a finanziamenti, prestiti personali e carte di credito attivate presso i punti vendita della società.

L’Adiconsum aggiunge che non basta sospendere il pagamento delle rate dei mutui, ma servono anche provvedimenti per bloccare le rate che i cittadini abruzzesi devono pagare per i mobili, l’automobile e tutti gli altri beni di consumo durevoli.

Etichette:

martedì 14 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.20 | Link | 0 Commenti

Pericolo prestiti facili

pericolo_prestitiSempre più lavoratori dell'Alto Vicentino si stanno rendendo conto a proprie spese che alcuni contratti nascondono clausole che, a fronte di un prestito, pretendono in restituzione somme molto più altre rispetto a quelle di partenza.

Questi prestiti "facili", molto pubblicizzati in questo periodo, vanno a interessare proprio i lavoratori in difficoltà e riguardano la sottoscrizione di contratti "capestro" che prevedono la cessione del quinto dello stipendio e la cessione del credito del Tfr

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.07 | Link | 0 Commenti

Inpdap: sospese rate di mutui e prestiti per il terremoto


I primi provvedimenti urgenti a favore dei residenti nei Comuni abruzzesi sono stati deliberati dal Commissario Straordinario dell’Inpdap, Paolo Crescimbeni. I provvedimenti sono atti ad alleviare gli enormi disagi dei pensionati e degli iscritti coinvolti nel tragico evento.
Fino al 31 dicembre verranno sospesi i recuperi dei debiti pensionistici, le rate ed i prestiti degli iscritti all’Inpdap; nonché verranno erogati dei sussidi straordinari per i dipendenti di tremila euro per l’inagibilità dell’abitazione di residenza, e per l’avvio delle vacanze estive per i figli degli iscritti.

Etichette:


Inserito da: elikim, 13.05 | Link | 0 Commenti

Finanziamento agevolato per ci rispetta l’ambiente


Per iniziativa di Caripit e Aci di Pistoia, in un momento economico così difficile, hanno siglato un accordo che prevede finanziamenti agevolati per coloro che acquisteranno un auto o una moto con impianto a metano, o che volessero installarlo nella propria vettura. Il finanziamento predevede una rateizzazione fino a 60 mesi a condizioni molto vantaggiose, con tasso del 5% e commissioni di istruttoria azzerate o ridotte. Attraverso l’adesione al finanziamento sarà assegnato gratuitamente il tesseramento all’Automobil Club di Pistoia, per disporre annualmente dei servizi offerti, delle agevolazioni e partecipare agli eventi organizzati. Aci offre ai nuovi soci il servizio Bollo sicuro, con cui l’utente potrà pagare il bollo auto direttamente dal proprio conto corrente, e la tessera AciGold che offre servizi aggiuntivi per l’automobilista.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 13.02 | Link | 0 Commenti

Richieste di credito per le primarie necessità


Le richieste di finanziamento delle famiglie italiane sono in costante aumento, il che non è una novità: la motivazione del finanziamento invece è decisamente un fenomeno nuovo ed anche non del tutto positivo. Si tratta di dilazionare le spese per le cure mediche, visite specialistiche sanitarie e protesi dentali; il 19,4% degli italiani rateizza le spese di queste importanti necessità, così come il 5,6% chiede finanziamenti per acquistare beni alimentari. Il fenomeno, in aumento rispetto all’anno scorso riscontra che il 62,9% dei cittadini ricorre al credito perché non in grado di pagare in denaro contante. I dati arrivano da Eurispes nell’ultimo rapporto del 2009.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 12.55 | Link | 0 Commenti

Prestito Casa

Casa Prestito per il fiannziamento abitazioneSul mercato sono presenti molte soluzioni alternative al classico prestito al consumo, per questo nasce il prestito casa. Questi tipi di finanziamento offrono servizi alternativi, spesso differenti tra un istituto di credito e l’altro, ma tutti risultano molto convenienti, perché con una sola operazione è possibile coprire le spese legate alla propria abitazione.

Il prestito casa, quindi, può coprire le spese relative ad ogni tipo di esigenza domestica: l’acquisto dell’immobile, i lavori di ristrutturazione,di costruzione, interventi di manutenzione, restauro,l’acquisto dell’arredamento, accessori, suppellettili, ecc.
Talvolta alcune banche, dividendo ulteriormente la forma del prestito,offrono servizi in base alla precisa destinazione, per esempio: il prestito arredamento, di norma, non comprende i lavori di ristrutturazione.

I prestiti casa, come per tutti i prestiti finalizzati, possono arrivare a finanziare l’intera spesa da affrontare, anche senza anticipi.

La somma richiesta dev’essere finalizzata alle spese dell’immobile, ma il consumatore può utilizzarla in modo autonomo, potendo scegliere personalmente dove fare ogni tipo di acquisto.

Prestito casa è concesso a lavoratori di qualsiasi categoria professionale,o pensionati, purché ci sia la presenza dimostrabile di un reddito e la capacità finanziaria di rimborso.

Il pagamento avviene tramite comode rate mensili, con ammortamento variabile tra i consueti 12 e 120 mesi, tali rate possono essere pagate attraverso trattenuta in busta paga, RID, cambiali e bollettini postali.

Le rate, definite al momento del contratto, sono personalizzabili rispetto alle esigenze del consumatore, sia nell’importo che nella durata, con la possibilità di estinzione anticipata.

Questo tipo di finanziamento può avvalersi anche della forma del prestito personale o della cessione del quinto; per entrambe le alternative, il cliente sarà più autonomo nella destinazione delle spese, col vantaggio di pagare rate con minori interessi, ma saranno richieste maggiori garanzie.

Mentre il prestito casa, sotto forma di finanziamento finalizzato,richiede destinazione precisa e rate con interessi maggiori,ma con il vantaggio di non dover presentare nessuna garanzia o quasi.

Un’altra alternativa al prestito casa, generalmente riferito al solo acquisto dell’immobile, può essere il mutuo, il quale presenta un tasso minore ma necessità della presenza di un notaio e prevede l’iscrizione di un’ipoteca. Talvolta, il prestito casa viene concesso anche a protestati e cattivi pagatori, è qui che potrebbe richiedersi la presenza di un garante.

La somma richiesta in prestito, generalmente, viene concessa in tempi brevissimi: l’erogazione varia tra le 24 ore e i 15 giorni, ovviamente sulla base del tipo di contratto e forma, versato come bonifico bancario o assegno.

Guia al Prestito Casa comparsa su Attico.it mese di Aprile in collaborazione con Prestiti Online

Etichette:


Inserito da: Admin, 08.41 | Link | 0 Commenti

Prestito arredamento

Arredamento acquistato tramite un prestito finanziamento
Il prestito finalizzato, tra le varie forme, può essere destinato all’acquisto arredamento come mobili per la casa, per l’ufficio, arredamento per ambienti esterni come il giardino, per il progetto di arredo e, in taluni casi, anche per acquisto di elettrodomestici (per i quali alcune banche offrono un prestito dedicato).

Per questo finanziamento, destinato all’ arredamento per la casa, si hanno le comuni caratteristiche del “credito al consumo finalizzato”, ossia specificare il fine della spesa, ovvero il bene da acquistare.

Le spese di arredamento, spesso, rientrano nei prestiti per la casa, ma l’ampio mercato dei finanziamenti, talvolta, offre tali servizi in forme distinte e separate, con caratteristiche più o meno vicine alle necessità del consumatore. Il prestito per arredamento può agevolare tutte le spese relative alla sistemazione della propria abitazione, dell’ufficio, del giardino e tutto ciò che è relativo agli accessori del
locale abitabile.

Il cliente può affrontare grosse spese come il mobilio per la cameretta nuova, per la cucina, per lo studio, rinnovare il bagno, oppure quelli che possono essere oggetti di design, quadri, luci, ecc.

Spesso questa forma di finanziamento può ricondursi al prestito per la istrutturazione (come impianti elettrici, tubature, muri, pavimenti, restauri, ecc.), alcune banche presentano sottili differenze, altre comprendono tutto in un unica soluzione.

Il prestito finalizzato all’arredamento permette, come ogni altra forma di finanziamento finalizzato, di rimborsare l’importo necessario tramite comode rate
mensili a tasso fisso, addebitate direttamente sul proprio conto corrente (tramite procedura RID), oppure con il pagamento attraverso bollettino postale. Solitamente il prestito può arrivare a finanziare l’intero valore della spesa.

La prima procedura menzionata è quella tendenzialmente più sicura,perché offre maggiori garanzie e certa puntualità. I documenti da presentare sono gli stessi citati per il prestito finalizzato.

Ovviamente, l’acquisto può essere fatto dove il consumatore meglio crede, con la possibilità di varie forme di finanziamento personalizzato.

Ci sono altre forme, come la cessione del quinto o il prestito delega,a cui il consumatore può fare riferimento, ma questa scelta è a cura del cliente stesso, in base alle proprie necessità, comodità e/opossibilità finanziarie. Di norma, il prestito per arredamento vengono concessi ai lavoratori o pensionati, di qualsiasi categoria ma che rientrino tra i 18 e i 65 anni di età, purché possano presentare un
reddito concreto e certificare la capacità di rimborso del prestito richiesto.

I tempi di rimborso sono molto variabili da un’offerta all’altra ma, tendenzialmente, oscillano dal minimo di 1 anno al massimo di 10 anni. Le modalità di erogazione sono le stesse del prestito finalizzato in generale, cioè la possibilità di avere un bonifico sul proprio conto corrente, dal quale prelevare la somma necessaria, oppure la
soluzione dell’assegno intestato al richiedente.

Talvolta, anche se con più difficoltà, il prestito è concesso anche a protestati e cattivi pagatori. Il prestito finalizzato all’arredo può coesistere con altri finanziamenti già in corso, l’importante è che questi ultimi non superino il 50% dello stipendio netto in busta paga.

Può capitare la richiesta della presenza di un garante o di una polizza vita, questo soprattutto quando l’importo richiesto risulta elevato rispetto alla propria capacità di reddito.

Articolo comparso su Attico.it in collaborazione con Prestiti Online
Per una guida dettagliata su Prestito arredamento clicca Prestito arredamento

Etichette:


Inserito da: Admin, 08.35 | Link | 0 Commenti

Prestito FINALIZZATO

Prestito finalizzatoPrestito FINALIZZATO:
Finanziamento per l’acquisto di un
bene o di un servizio.

Il prestito finalizzato è un finanziamento che permette l’acquisto di un bene o di un servizio, tendenzialmente di valore elevato. Questo tipo di prestito viene generalmente attivato dallo stesso, rivenditore (dealer) del prodotto acquistato, grazie all’autorizzazione di convenzioni
con uno o più istituti di credito, potendo proporre al cliente finanziamenti rateali dilazionando così la spesa nel tempo.
Il rivenditore avrà una provvigione per il servizio prestato dall’istituto interessato, e sarà di quest’ultima l’interesse di valutare la richiesta.
È facile intuire la semplicità e rapidità di questo servizio rispetto ad altri finanziamenti, la stipulazione del contratto avviene infatti nel momento stesso dell’acquisto (NB: il contratto di acquisto del bene o servizio e il contratto di finanziamento sono due cose distinte), così come l’importo erogato che sarà intestato direttamente al rivenditore (dealer) convenzionato.
Le parti interessate a questa formula di prestito sono sostanzialmente tre:

· il cliente (colui che acquista il bene o servizio richiedendo il finanziamento)
finanziamento per l’acquisto di un bene o di un servizio.
· il rivenditore (negozio o commerciante convenzionato presso cui si acquista il bene o servizio)
· la società di credito (banca o società finanziaria che eroga il credito all’esercizio convenzionato)
Sarà quindi il cliente a sottoscrive un contratto di credito di fronte al rivenditore fornendo i documenti necessari, in base al regolamento delle normative sul credito al consumo, che saranno:
· documento d’identità valido (carta d’identità, patente, passaporto)
· codice fiscale
· ultima busta paga o dichiarazione dei redditi Il nome “finalizzato; è dato dall’obbligo di specificare nel contratto quale sarà la destinazione del prestito, cioè il fine della spesa. Per
questa tipologia di finanziamento è un presupposto necessario.

Oggi l’offerta proposta è molto ampia, proprio per aumentare maggiormente
le vendite.

I beni e i servizi più comuni per i quali si può erogare un prestito finalizzato sono infatti di diverso genere, tra i più comuni:
· automobile/moto nuova
· mobili per arredamento
· spese per cerimonie (es. matrimonio)
· vacanze (es. viaggi)
· spese mediche o istituti di bellezza
· formazione e studio
· sport (es. iscrizioni palestre, società sportive)

Talvolta, tra le valutazioni preliminari, può venir posta un’ipoteca sul bene o servizio acquistato e finanziato da parte dell’ente erogante, come tutela in caso di mancata restituzione del credito.
È importante notare, peraltro, che questo tipo di finanziamento tendenzialmente richiede il rimborso del prestito a breve termine con la conseguenza di rate abbastanza elevate

Articolo comparso su Attico.it in colaborazione con Prestiti-Online.org
Per una guida approfondita visita Prestiti finalizzato (o non garantito)

Etichette:


Inserito da: Admin, 08.23 | Link | 0 Commenti

Soffrono le imprese di servizi


"Le imprese del settore dei servizi sono oggi vicine al collasso, oppresse dai ritardati pagamenti della Pubblica Amministrazione, dalla crisi di liquidita' e dagli effetti della congiuntura internazionale". E' questo l'allarme lanciato dal Presidente della Fise, Federazione Imprese di Servizi,
Nell’attuale fase recessiva risulta ancora più paradossale il fenomeno, tutto italiano, del ritardo dei pagamenti dovuti dalla Pubblica Amministrazione alle aziende di servizi; tale ritardo continua a crescere (oggi tocca punte massime di oltre 800 giorni), soffocando finanziariamente le imprese.

Etichette:

lunedì 13 aprile 2009
Inserito da: Futura, 22.23 | Link | 0 Commenti

FS ai territori colpiti dal terremoto


Il Gruppo Ferrovie dello Stato assicurerà viaggi gratuiti agli sfollati delle zone terremotate. Fino al 31 maggio infatti potranno usufruire di tale agevolazione quanti dovranno effettuare viaggi, anche di andata e ritorno, verso qualunque località del territorio italiano per raggiungere i parenti. Viaggi gratuiti, fino al termine dell’anno scolastico o della sessione estiva d’esami universitari, anche per gli studenti sfollati che, impossibilitati a frequentare scuole e università a l’Aquila, dovranno spostarsi verso altre città per frequentare i corsi di studio. L’iniziativa è stata adottata da Ferrovie dello Stato in accordo con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e sarà attuata in coordinamento con il Dipartimento della Protezione Civile. Per usufruire di questa agevolazione basterà indicare al sindaco o all’autorità di Protezione Civile più vicina il nominativo, la destinazione e la data di viaggio. L’autorità - previa apposizione di un visto su un modulo contenente i dati - comunicherà gli estremi al delegato di Ferrovie dello Stato che provvederà al viaggio gratuito verso le destinazioni e nelle date richieste.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.10 | Link | 0 Commenti

Aiuto al microcredito dalla UE


Gli eurodeputati si pongono una domanda significativa per il microcredito “che non è ancora stata soddisfatta”. E l’attuale crisi finanziaria e le sue possibili ripercussioni sull’economia nel suo insieme “mostrano gli inconvenienti dei prodotti finanziari complessi” e la necessità di esaminare vie “per migliorare l’efficienza e porre in essere ogni possibile canale di finanziamento quando le imprese hanno un accesso ridotto al capitale causato dalla crisi di liquidità”.

La Commissione definisce il microcredito come un prestito di importo pari o inferiore a 25mila euro, mentre la raccomandazione 2003/361/CE stabilisce che una microimpresa è un’azienda che occupa meno di 10 persone e realizza un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di euro.

Il Parlamento suggerisce il finanziamento o cofinanziamento di una serie di progetti, purché lo scopo specifico sia di promuovere la disponibilità di microcredito per tutte le persone e le imprese che non abbiano accesso diretto al credito, quali gruppi di popolazione svantaggiati (comunità rom, immigrati, persone che vivono in aree rurali svantaggiate, o persone che si trovano in situazioni di lavoro precario ).

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.50 | Link | 0 Commenti

La crisi in Irlanda


L'Irlanda è forse il Paese europeo che più ha risentito del contesto di crisi. L'agenzia Moody's, infatti, ha appena dichiarato a rischio default le dodici banche irlandesi.


Continua così il grande momento di crisi del Paese celtico, forse il più colpito in Europa dalla negativa congiuntura economica. L’andamento negativo del Pil irlandese nel 2008, circa del 2,3%, il deficit pubblico, circa il 9,5% del Pil.
Insolvenze e fallimenti, difatti, hanno indebolito la struttura patrimoniale dei 12 enti di credito, quantità difficilmente sanabili nel breve periodo. Per questi motivi, Moody’s ha dichiarato le banche irlandesi a forte rischio default.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.45 | Link | 0 Commenti

Mario Draghi sulla crisi


A un anno e mezzo dall’inizio della crisi del sistema finanziario mondiale, le banche italiane sono in condizioni migliori rispetto ai maggiori intermediari internazionali.
Non giova compiacersi del pericolo scampato fin qui; occorre guardare avanti. In prospettiva la recessione dell’economia europea finirà inevitabilmente per pesare sui bilanci delle nostre banche. Rischi di credito emergono sia nei settori di attività tradizionale, sia nelle economie emergenti, al cui deterioramento il nostro sistema, come altri, è esposto.
Al di là del breve termine, la ripresa dell’economia reale è condizione essenziale per la solidità delle banche.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.37 | Link | 0 Commenti

Abruzzo e Generali


Crollo del titolo delle Generali alla Borsa di Milano , trascinato al ribasso dal terremoto in Abruzzo. Le azioni delle generali , perdono infatti un deciso -2,52%, e sono scambiate a 12,75 euro. Alcune indiscrezioni, pare, riferiscono che Generali sarebbe la compagnia più esposta nell'area terremotata e per questo potrebbe registrare contraccolpi notevoli sulla liquidazione dei danni. Il gruppo assicurativo è molto ben radicato in Abruzzo,molte le filiali, finora floride e supera o superava di molto le principali concorrenti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.29 | Link | 0 Commenti

Flessione Borse



Borse in flessione dopo quasi 5 settimane di continui rialzi. Occhi puntati ai rapporti di questa settimana, GM (General Motors) dovrebbe annunciare il fallimento, ma sta cercando scorciatoie, mentre per la procedura normale il tutto dovrebbe avvenire a Giugno. Altri rapporti indicativi sono attesi, come quello del colosso Johnson & Johnson.

Etichette:


Inserito da: Futura, 20.25 | Link | 0 Commenti

Superquinto INPS per i pensionati

prestito-pensionatiUnicredit inaugura una nuova linea di prestiti indirizzata ai pensionati: Superquinto INPS.

La nuova proposta prevede la trattenuta in automatico della rata del prestito, mensilmente, su una quota fino ad un quinto della pensione a condizioni di tasso vantaggioso e con una copertura del finanziamento interamente tutelata da una polizza di assicurazione.

Inoltre Unicredit per questo tipo speciale di finanziamento non richiede garanzie fideiussorie, patrimoniali o immobiliari.

Etichette:

domenica 12 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 17.06 | Link | 0 Commenti

Frenata della richiesta di credito

crisi_mutui
IL Bollettino Economico della Banca d'Italia sottolinea che anche le prime due decadi di marzo mostrano una frenata del credito alle imprese e alle famiglie.

La crescita dei finanziamenti sui tre mesi, si legge nel bollettino e' scesa al 2,5 per cento in ragione d'anno.
Nel corso dei dodici mesi precedenti a febbraio 2009, i prestiti erogati dalle banche alle piccole imprese hanno segnato un -4,9 per cento.

In ogni caso il tasso d'insolvenza delle famiglie si e' mantenuto su valori bassi attestandosi dull'1,0%.

Etichette:

sabato 11 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 20.33 | Link | 0 Commenti

Italiani e Fisco


Quanto guadagnano gli italiani? Sembra poco - al fisco nel 2006 hanno dichiarato 18.324 euro pro-capite - ma sono bravi a risparmiare: il tesoretto accumulato dai nostri concittadini e portato oltrefrontiera, nascosto quindi dietro il segreto bancario dei paradisi fiscali, ammonta a circa 550 miliardi. Quasi 300 - stimano le autorità bancarie locali - sono in Svizzera.
Un centinaio sono blindati nei discreti forzieri del Lussemburgo, una quarantina si troverebbero lontano dagli occhi dell'erario sul lungomare di Montecarlo. Una montagna d'oro pari più o meno a un terzo del debito pubblico, sufficiente per comprare tutte le società quotate a Piazza Affari e restare ancora con 220 miliardi in tasca.

Etichette:


Inserito da: Futura, 00.55 | Link | 0 Commenti

Cala il rendimento BTP


Non si arresta la discesa offerta dai rendimenti dei Titoli di Stato, sulla scia degli ultimi tagli dei tassi di interesse decisi dalla Banca Centrale Europea. Nel corso dell'asta odierna, i Buoni Poliennali del Tesoro con scadenza a cinque anni sono stati assegnati con un rendimento annuo loro del 3,3%, in calo rispetto al 3,51% del precedente collocamento.
Scende anche il rendimento dei BTP a 15 anni, calato dal 5,07% al 4,89%, mentre per il trentennale si è passati dal 5,38% al 5,26%.

Etichette:


Inserito da: Futura, 00.52 | Link | 0 Commenti

Segni di ripresa


Tutte le borse: europee, asiatiche ed americane hanno chiuso la settimana in territorio positivo. Continuano i segnali di "disgelo" ed uscita, non rapida, non immediata, dalla crisi, ma possibile e probabilmente abbastanza vicina da essere tangibile.
Il Dow chiude venerdi' positivamente oltre quota 8000, nonostante le notizie dell'immenso deficit in cui versa il Governo americano dopo il "bailout" che comunque sta dando effetti positivi. Il settore bancario ne esce rafforzato, la well fargo e' in attivo oltre le previsioni, le azioni di bank of America sono cresciute di un impressionante 70% nelle ultime 48 ore. Guadagni che forse non si erano mai visti per gli investitori a stelle e strisce. Anche l'Euro perde un pochino di quota ridando respiro e chiude prima della pasqua a 1.3188

Etichette:


Inserito da: Futura, 00.48 | Link | 0 Commenti

Rallenta il credito


Prosegue la frenata del credito alle imprese e alle famiglie anche nelle prime due decadi di marzo. E' quanto emerge dal Bollettino Economico della Banca d'Italia che sottolinea come questo in Italia abbia ''rallentato in tutti i settori di attivita' economica''. La crescita dei finanziamenti sui tre mesi, si legge nel bollettino e' scesa al 2,5 per cento in ragione d'anno (dati destagionalizzati e corretti per l'effetto dello slittamento delle scadenze fiscali) e ''secondo indicazioni preliminari tratte da un ampio campione di intermediari che trasmettono statistiche anche a frequenza decadale, il rallentamento sarebbe proseguito nelle prime due decadi di marzo''.
La frenata del credito riflette, secondo Bankitalia, da una parte ''la debole domanda di prestiti da parte delle imprese e delle famiglie'' e dall'altra una ''maggiore cautela da parte degli intermediari''. In ogni caso il tasso d'insolvenza delle famiglie ''pur registrando un lieve aumento, si e' mantenuto su valori storicamente bassi (1,0 per cento)

Etichette:


Inserito da: Futura, 00.39 | Link | 0 Commenti

Bankitalia sul reddito delle famiglie


Il reddito reale delle famiglie e' diminuito nel 2008, in misura lievemente inferiore ai consumi. Lo afferma la Banca d'Italia nel bollettino economico mensile relativo ad aprile. ''Secondo nostre stime basate su un insieme di informazioni ancora largamente incompleto - afferma Bankitalia -, nel 2008 il reddito disponibile reale delle famiglie sarebbe diminuito in misura lievemente inferiore ai consumi''. ''Rispetto alla sostanziale stazionarieta' nella media dei primi nove mesi dell'anno indicata nel bollettino economico dello scorso gennaio - prosegue Bankitalia -, la diminuzione ora stimata riflette sia le significative revisioni al ribasso apportate dall'Istat alla dinamica dei redditi da lavoro dipendente in occasione del recente aggiornamento della contabilita' nazionale trimestrale, sia il brusco deterioramente del quadro congiunturale nello scorcio del 2008, con un calo delle unita' di lavoro dipendente e uno, piu' marcato, delle unita' di lavoro autonomo. Ad aggravare la debolezze dei consumi hanno inoltre concorso gli effetti dei cali dei corsi di borsa sul valore delle attivita' finanziarie detenute dalle famiglie''.

Etichette:


Inserito da: Futura, 00.35 | Link | 0 Commenti

Ripresa nel 2010?

prestiti_crescitaLa Banca centrale afferma nel suo ultimo bollettino mensile che l'economia mondiale sta attraversando una fase di profonda recessione, nonostante questo evidenzia alcune note meno negative in cui sembra emergere una velocità di rallentamento della crisi.

Il documento evidenzia che il flusso di prestiti verso famiglie e imprese resta molto contenuto nell'Eurozona. Per quanto riguarda invece le società non finanziarie, il dato lievemente negativo di febbraio rispecchia un calo dei prestiti a breve scadenza, mentre per le scadenze più lunghe il flusso rimane positivo.

Etichette:

venerdì 10 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.00 | Link | 0 Commenti

Nel mese di Aprile prestiti ancora contenuti


L'erogazione di prestiti ad imprese e famiglie non ha ancora dato segni evidenti di ripresa negli ultimi mesi, rimanendo quindi ancora molto contenuti.
E' quanto riscontra la Banca Centrale Europea nel Bollettino del mese di Aprile.

Per quanto rigiarda le aziende, vediamo che il dato negativo di febbraio rispecchia il calo delle consistenze di prestiti a breve scadenza, invece per le scadenze piu' lunghe il flusso netto si e' mantenuto positivo. Il calo della domanda di credito connessa all'indebolimento dell'attivita' economica è sicuramente causata in buona parte dalla contrazione dei prestiti a breve termine.

Etichette:


Inserito da: Daniele, 12.22 | Link | 0 Commenti

Prestiti per le famiglie bisognose


La Cei (Conferenza Episcopale Italiana) ha promosso una forma di sostegno per le famiglie che in questo periodo dicrisi si trovano senza fonte di reddito: un sussidio di 500 euro al mese. Gli istituti di credito decuplicheranno il tetto di garanzia fino a 300 milioni di euro per far fronte ai prestiti, che saranno rimborsabili in 5 anni. La figura di riferimento sarà il parroco e gli uffici della Caritas e Acli, non ci saranno persone dedicate a questo servizio. Le famiglie che potranno accedere al fondo saranno coppie sposate anche solo civilmente. Il sostegno potrà avvenire 10-20 giorni dopo la richiesta, la quale potrà essere rinnovata per un eventuale secondo anno; si tratterà di 500 euro mensili e di eventuali altri aiuti che la famiglia puo' chiedere o ricevere.
Il Fondo ha l'obiettivo di permettere alle famiglie con almeno tre figli a carico oppure segnate da situazioni di grave malattia o disabilita', che abbiano perso o perderanno ogni fonte di reddito, di ottenere dal sistema bancario un prestito mensile per dodici o ventiquattro mesi, da restituire a condizioni di favore quando avranno ritrovato il lavoro, in modo da far fronte alle spese per la casa e alle necessità impellenti. L'intervento "si affianca alla capillare azione di carità svolta dalle Caritas diocesane e dalle organizzazioni del volontariato cattolico e sociale e non intende sostituirsi ai doverosi interventi che competono allo Stato e agli enti pubblici. Domenica 31 maggio si potrà contribuire ad arricchire il fondo presso le chiese italiane.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 11.26 | Link | 0 Commenti

Crisi economica: difficoltà nel mantenere figli


Non si possono stabilire numeri né statistiche dimostrate, ma la sensazione del dottor Basilio Tiso, direttore sanitario della clinica Mangiagalli è quella di un aumento di richieste di aborto proprio in questo periodo di crisi economica. Negli ultimi 3-4 mesi si è notato un possibile aumento di aborti da parte non solo di ragazze straniere o clandestine, ma anche da parte di ragazze italiane. Si sta verificando un fenomeno ancor più grave, ovvero l’assunzione di farmaci facilmente acquisibili anche su internet che provocano l’aborto; quando però qualcosa va storto si verificano situazioni critiche, cioè di ragazze che giungono alla clinica al secondo trimestre di gravidanza.

Etichette:


Inserito da: elikim, 11.16 | Link | 0 Commenti

Petrolio


Nelle ultime settimane i prezzi del petrolio si sono mossi all'interno della fascia compresa tra i 45 e i 55 dollari, in seguito alle notizie arrivate di volta in volta sul mercato relativamente alle prospettive dell'economia globale.
Stando alle ultime previsioni formulate dall'Unione Petrolifera, le quotazioni del greggio dovrebbero calare nel breve termine, per poi tornare a salire a partire dal prossimo anno. Per quest'anno è atteso un range tra i 45 e i 55 dollari, Il prezzo arrivera' ai 60-70 dollari nel 2010, e salira' ai 70-80 dollari nel quinquennio 2015-2020.

Etichette:

giovedì 9 aprile 2009
Inserito da: Futura, 23.28 | Link | 0 Commenti

La prima bella notizia


Era da un po' che non si sentiva, ma si aspettava. La depressione in USA si sta trasformando in recessione e la fine del tunnel potrebbe essere piu' vicina di quanto non ci si aspetti. Sono concordi molti famosi ed autorevoli analisti nel confermare.
Non si sa se l'uscita, soprattutto per quanto riguarda il mercato azionario, rappresentera' una U o una V (teorie economiche), ma una ripresa sembra possibile gia' a partire dall'estate.
Tutti i fondamentali danno questa come indicazione ed i rapporti sia economici che finanziari dalla casa ai mutui dallo spendere alla fiducia del consumatore sono in salita. Resta da attendere che la disoccupazione scenda, ma la sensazione generale e' di attesa e di ottimismo.

Etichette:


Inserito da: Futura, 23.19 | Link | 0 Commenti

Auto Elettriche


La Cina sta adottando piani industriali ed economici che dovrebbero portarla ad essere tra i produttori leader al mondo di auto ed autobus eletrrici. Lo fanno sapere fonti di Governo, la programmazione verte su una produzione di auto ibride ed elettriche per i prossimi tre anni, tali da portare la Cina al vertice di quel segmento di produzione, per poi proseguire con la produzione di auto elettriche, quella di autobus e la sperimentazione su altri tipi di veicoli ad energia elettrica.
Come produzione di veicoli a benzina la Cina e' terza produttrice mondiale, dopo USA e Giappone, con questa diversificazione punta al primo posto e secondo i Managers general Motors ce la fara'.

Etichette:


Inserito da: Futura, 23.09 | Link | 0 Commenti

Energie Alternative e sperimentazione


Obama sta cercando nuove tecnologie per raffreddare la temperatura terrestre. Sembra una notizia da fantascenza ma e' proprio cosi', lo fanno sapere esponenti del Governo.
La temperatura terrestre ed il surriscaldmaneto il famigerato Global Warming, ha raggiunto livelli cosi' dannosi e pericolosi che Obama sta finanziando nuove ricerche e sperimentazioni, relative a tecniche che ne permettano il raffreddamento. Contemporaneamenye Salazar fa sapere che l'energia eolica potra' sostituire circa 3000 impianti a carbone

Etichette:


Inserito da: Futura, 22.54 | Link | 0 Commenti

Erogazione mutui in calo in Italia


L’ufficio studi di Kiron, gruppo Tecnocasa, ha elaborato i dati del terzo trimestre del 2008, ricavando dati sull’erogazione di mutui ipotecari destinati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni. A causa del calo del sistema finanziario è stato di 12,6 miliardi contro la differenza negativa di 1,4 miliardi dello stesso periodo nel 2007: il 10,11% in meno.
L’unica area con una statistica in positivo è il Centro Italia con l’1% in più; le altre zone sono risultate negative dall’18 al 16% in meno.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 15.57 | Link | 0 Commenti

Prestiti a rilento

prestitiIl flusso dei prestiti alle imprese e alle famiglie e' rimasto molto ridotto anche negli ultimi mesi.
Per le aziende, il dato lievemente negativo di febbraio rispecchia il calo delle consistenze di prestiti a breve scadenza, mentre per le scadenze piu' lunghe il flusso netto si e' mantenuto positivo.
La contrazione dei prestiti a breve termine potrebbe indicare un calo della domanda di credito connessa all'indebolimento dell'attivita' economica.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.21 | Link | 0 Commenti

CHE TITOLI PER IL PICCOLO INVESTITORE?

Tra tutti i possibili investimenti, il piccolo risparmiatore dovrebbe concentrarsi sui fondi etf.

Dovrebbe , così, creare un portafoglio etf.

Se, poi, vuole aumentare le performance del proprio investimento, non dovrebbe didegnare nemmeno le azioni.

Per scoprire quello che può servire ad un piccolo investitore sugli investimenti, sugli etf e sulle azioni è stato appena pubblicato un libro; la sua scheda la trovi al seguente link: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=218171. Ricordo che bastano le spese di compravendita di due investimenti sbagliati per pagarsi il libro e che il testo non è un semplice copia e incolla, dato che vi sono i pet index di tutti i titoli del mibtel e un portafoglio etf valido per questo periodo di crisi.

visita http://www.petsalvatore.blogspot.com.

Etichette:

mercoledì 8 aprile 2009
Inserito da: PETRSALVATORE, 19.12 | Link | 1 Commenti

Fondo Antirecessione Provinciale contro la crisi

prestiti_agevoalti
La Provincia di Rimini ha varato un nuovo piano di prestiti economici speciali per famiglie e lavoratori colpiti dalla crisi.

Il Fondo Antirecessione Provinciale (FAP), una trance iniziale di 400mila euro, servirà a coprire i prestiti d'onore offerti ai soggetti in difficoltà.
Le specifiche del finanziamento, gestito da Eticredito, prevedono un tetto massimo di 5mila euro da restituire entro 24 mesi senza interessi.

La Provincia di Rimini stima che saranno circa 500 le famiglie che beneficeranno del FAP e sta già cercando i fondi per raddoppiare il suo impegno economico. Le domande dovranno essere depositate entro il 30 aprile e il prestito sarà erogato già a partire da maggio.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 17.40 | Link | 0 Commenti

Esame promotore Finanziario


Si è svolta pochi giorni fa a Bari, Firenze e Milano la prima sessione del nuovo esame per l'ammissione all'albo dei promotori finanziari.
la prima sessione dell'esame era costituita da un solo scritto, composto da 60 domande.
Dei 314 convocati se ne sono presentati quasi 290,
ma l'esame è stato superato solo da 8 persone 1 a Bari, 1 a Firenze, 6 a Milano.
l'ultima prova è prevista per il 7 maggio a Palermo, Roma e Venezia. Un bilancio che potrà essere considerato positivo se si registrerà almeno un 30% di promossi tra gli iscritti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.24 | Link | 0 Commenti

Già partito il piano d’azione


Possono già avviare i loro progetti e gli investimenti le 15 imprese che hanno presentato la domanda sui contratti di programma regionale per lo sviluppo del piano d’azione, Paser. Sono state molto numerose le imprese che hanno presentato le domande, provenienti da settori strategici dell’economia: telecomunicazioni,turismo, aeronautica, energia, agroalimentare…
Il contratto di programma sostiene l’investimento diretto sul territorio con l’obiettivo di consolidare filiere produttive e distretti delle reti di impresa. Il finanziamento è per il 40% proveniente da fondi pubblici, per il 25% da risorse bancarie e per il 35% direttamente dalle imprese.
Oltre al contratto di programma, finora sono già stati chiusi i bandi per Innovazione e Sviluppo e Consolidamento delle passività.

Etichette: , , ,


Inserito da: elikim, 17.06 | Link | 0 Commenti

consigli pratici per portafoglio fondi


Diversificate sempre, l'ideale sarebbe avere 5 gruppi diversi. Ad esempio tecnologia, retail, finanziario, i vari gruppi industriali, ma diversificare al meglio vuol dire anche comprare in parte sul mercato italiano, in parte straniero, in parte media impresa in parte multinazionali, e pensare di investire in gruppi sia a breve che a medio termine. Gli investimenti a lungo termine secondo gli analisti non hanno piu' ragione di esistere. Il cosiddetto bene da cassetto, non rende piu'.
Inoltre comprate sempre alcune commodities, consigliano i professionisti, primo perche' in genere si comportano diversamente dalle altre azioni, secondo perche' servono da protezione contro la salita dell'inflazione.
Proseguono gli analisti, non insistete su un fondo che va troppo giu', non rimanete in perdita sperando nella famosa rislalita a V.
Guardatevi dal non controllare il rendimento e non spostare i fondi da un settore all'altro o anche addirittura ad un gruppo diverso. L'inattivita' e' vostra nemica. Infine proprio perche' i fondi andranno controllati e spostati magari anche spesso,verificate i costi della vostra banca per operazioni simili.

Etichette:


Inserito da: Futura, 16.42 | Link | 0 Commenti

Riqualificazione per i territori campani


Ottime notizie per gli allevatori campani annunciate da Andrea Cozzolino, assessore della Regione: grazie agli aiuti dell’Unione Europea le aziende agricole potranno chiedere fino al 150% di anticipo sugli investimenti. La maggiore liquidità, spiega Cozzolino, permetterà alle aziende di far fronte alla crisi; inoltre i piccoli centri rurali con meno di 5000 abitanti potranno vedersi riconoscere anche le spese dell’Iva con beneficio delle casse comunali. L’obbiettivo dell’assessore campano è ora quello di accelerare il più possibile la spesa del fondo strutturale, al fine di permettere alle aziende agricole di sostenere gli investimenti con i ritmi e le condizioni degli anni passati. Inoltre l’assessore difende a spada tratta il prodotto italiano, sostenendo all’interno della Commissione Europea gli interventi per l’intero settore bufalino.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 16.36 | Link | 0 Commenti

Per la Regione Campania incentivi alla formazione


Nel mese di marzo sarà pubblicato il bando che prevede fondi di cofinanziamento a favore dei Conservatori e Accademie di Belle Arti della Regione Campania. Nicola Mazzocca, assessore regionale mette a disposizione circa 54 milioni di euro per potenziare le infrastrutture didattiche, l’innovazione e il diritto di studio. Verranno inoltre sostenute, in tutte le provincie del territorio le attività dei giovani ricercatori ed i laboratori del sistema di formazione universitario.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 16.30 | Link | 0 Commenti

Finanziamenti pannelli fotovoltaici

L'aumento continuo dei costi del carburante di riscaldamento e la tendenza verso una coscienza da parte dei cittadini in direzione della salvaguardia dell'ecologica hanno condizionato in maniera positiva i paesi del mondo e la parte politica per un impegno verso le fonti di energie rinnovabili . Non a caso sono state varati nel 2006 incentivi e sconti fiscali a favore dei consumatori e delle norme proprio per favorire lo sviluppo dell'installazione dei pannelli solari e dei pannelli fotovoltaici. Ai pannelli fotovoltaici è riservato un particolare sistema di agevolazioni, denominato "Conto Energia", varato nel 2006. In particolare per coloro che decidono di installare pannelli fotovoltaici oppure anche detti solari termici, deve sostenete le spese connesse al posizionamento dei pannelli fotovoltaici e per connettere gli apparecchi necessari . In compenso, man mano che genera elettricità, oltre a usufruirne abbattendo i costi della bolletta, il proprietario dell'impianto fotovoltaico beneficia del rimborso, a una data tariffa, i kilowatt prodotti per se stesso e, a determinate condizioni, anche quelli prodotti in eccesso – ovvero energia elettrica prodotta in più dai pannelli fotovoltaici rispetto a quella consumata, che viene venduta alla rete elettrica, ovvero al Gestore del Servizio Elettrico.
Per sopportare i costi dei pannelli fotovoltaici, alcune banche anche pensato di immettere sul mercato soluzioni finanziarie ad hoc. Si tratta infatti di finanziamenti per l'acquisto di pannelli fotovoltaici che si contraddistinguono per il loro miglior tasso e la durata di rimborso e si differenziano dai finanziamenti per l'acquisto dei pannelli solari, per la durata del rimborso. Per la durata della restituzione dei finanziamenti per fotovoltaici, alcuni istituti di credito, hanno, infatti, predisposto, per la restituzione del finanziamento, un periodo temporale più lungo rispetto a quelli previsti per i finanziamenti tradizionali. Ciò al fine di consentire il titolare del fotovoltaico, che producesse più energia elettrica rispetto a quella da lui consumata, di incassare il denaro rimborsato dal Gestore del Servizio Elettrico, per l'energia elettrica a quest'ultima ceduta.
Per maggiori informazioni consultare il sito: http://www.prestitivelocionline.it

Etichette:


Inserito da: deborah, 14.16 | Link | 0 Commenti

Fondi Comuni


I fondi italiani attivi sul mercato azionario degli Stati Uniti registrano i peggiori rendimenti.
La produzione industriale statunitense registra un calo dello 0,8% nello scorso mese di novembre, e l’esposizione di molte banche d’affari nella truffa messa in atto da Madoff, molto sentita sia psicologicamente che dal punto di vista delle conseguenze economiche anche per investitori di rilievo, ha portato gli investitori a molta cautela.
I dati macroeconomici hanno rafforzato il sentimento di cautela degli investitori, si aspettano ora nuovi indicatori.

Etichette:

martedì 7 aprile 2009
Inserito da: Futura, 17.33 | Link | 0 Commenti

Azioni: calano i dividendi


Il primo trimestre del 2009 dovrebbe rivelarsi il peggiore dal 1955 almeno sotto il profilo dei dividendi: ad affermarlo sono gli analisti di Standard & Poor’s,
Calano ad un minimo record di 283 le società che hanno annunciato un incremento del dividendo, 367 aziende su 7 mila compagnie Usa hanno già annunciato un taglio del payoff, per un controvalore complessivo di 77 miliardi di dollari di minori pagamenti agli azionisti.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.25 | Link | 0 Commenti

Secondo giorno di discesa a Wall Street


Wall street estende le perdite per il secondo giorno consecutivo, il Dow fermo sotto quota 8000. Indicatori del primo trimestre piu' bassi delle attese ed un report del fondo monetario internazionale che ancora lotta contro le conseguenze degli asstes tossici e prevede 4 milioni di miliardi necessari, sono i principali responsabili della discesa di quasi tutti i titoli. In leggera salita l'oro.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.16 | Link | 0 Commenti

Paradisi Fiscali


La lotta ai paradisi fiscali ha avuto una svolta con la "profanazione" del segreto bancario svizzero da parte del fisco americano. Ancora prima di aver varcato la soglia dei 100 giorni Obama ha avviato lo smantellamento graduale di trent'anni di neoliberismo.
In cambio si aspettava un gesto da parte dell'Europa: più risorse pubbliche da spendere per le manovre di rilancio della crescita.
Invece l'asse Sarkozy-Merkel incalza Obama chiedendogli di più: in particolare un'authority globale per la regolazione dei mercati finanziari.
la ragione per cui l'Europa nega a Obama nuove iniezioni di spesa pubblica.
La Merkel denuncia il rischio di una esplosione dei deficit foriera di futura inflazione. Una crisi provocata dall'eccesso di debito finanziario non si cura con altre overdose di indebitamento: è la linea della cancelliera che riscuote consensi in Europa.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.06 | Link | 0 Commenti

Rivalutazione positiva per il Made in Italy


Al Tavolo Nazionale della Moda il Ministro Claudio Scajola sostiene un piano basato sulla salvaguardia del Made in Italy, creando le condizioni per consentire alle imprese del settore di presentasi ai mercati internazionali competitive ed innovative. I temi affrontati sono quelli di accesso al credito con l’avvio del Fondo di Garanzia per sostenere innovazione e lotta alla contraffazione, internazionalizzazione e soprattutto occupazione femminile. I fondi stanziati per il Piano industria 2015 saranno destinati alla rivalutazione del settore tessile; più precisamente tessile, arredamento, pelletteria. I fondi saranno azioni di credito fino a 1,5 miliardi stanziati per la realizzazione di campionari, collezioni, misure che certifichino l’eco-compatibilità, bandi ad hoc.
Il prossimo bando “Tecnologie per il Made in Italy” avrà scadenza ad Aprile.

Etichette: ,


Inserito da: elikim, 16.27 | Link | 0 Commenti

Un trimestre dal segnale positivo


Nelle ultime due settimane i consumi hanno continuato a tenere, soprattutto negli USA: tutto sommato i mercati sono stati efficienti nel cogliere il “nuovo”. I consumi tengono le posizioni di base nell’ambito degli sconti ufficiali, nella benzina, nel settore viaggi. Adesso la difficoltà consiste nel capire la dimensione reale delle novità e soprattutto quanto tempo occorrerà per il dispiegamento delle stesse.

Etichette:


Inserito da: elikim, 16.22 | Link | 0 Commenti

Prestiti alla Fed

prestiti_fedLa Banca d'Inghilterra assieme alla Banca del Giappone, alla Banca Centrale Svizzera e alla BCE hanno emesso linee di credito swap a favore della Banca Centrale degli Stati Uniti (Fed).
La Federal Reserve ha ricevuto rispettivamente
80 miiliardi di euro, 10 mila miliardi di Yen, 40 miliardi di franchi svizzeri e 30 miliardi di sterline.

Le banche centrali dunque forniranno alla FED liquidità in valuta per promuovere la stabilità nel mercato finanziario.
L'accordo prevede una durata fino al prossimo 30 di ottobre e garantirà alle banche centrali una linea di credito illimitata presso la Fed.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.04 | Link | 0 Commenti

Yunus: la politica del microcredito in Italia

microcreditoIl microcredito è una pratica già sviluppata in 57 paesi e ora il Premio Nobel per la Pace 2006 Muhammad Yunus ha esposto anche in Italia il suo progetto.
La nuova banca, che avrà la forma giuridica di una ONG, sta nascendo grazie alla cooperazione con l'Università di Bologna e avrà l'obbiettivo di erogare prestiti ai più poveri, soprattutto donne, che non sono in grado di ottenere prestiti da una banca tradizionale.
Il meccanismo proposto permetterebbe anche ai più poveri di avviare attività impreditoriali e senza la necessità di doversi rivolgere agli usurai.

La politica del microcredito si basa sull'adozione di una grande responsabilità di coloro che ricevono il prestito e sulla volontà di uscire dalla condizione di estrema povertà in cui il soggetto si trova. Per avere accesso al finanziamento viene chiesto di formare un gruppo di almeno cinque persone e di iniziare il rimborso in piccole rate settimanali.
Questo nuovo modello, che ha già concesso prestiti a più di 2 milioni di persone, è già stato applicato in Spagna, Francia, Stati Uniti e Olanda e adesso promette di aver successo anche in Italia.

Etichette:

lunedì 6 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 16.42 | Link | 0 Commenti

Mercati Azionari

Flessione dei mercati dopo i dati USA sulla disoccupazione.
Mercati azionari europei in flessione, L`S&P/Mib ha chiuso a +0,53%, il Mibtel a +0,07%, il Midex a +1,10% e l`All STARS a +0,37%.
I posti di lavoro persi negli Stati Uniti a marzo sono stati pari a 663mila, piu` dei 651mila del mese precedente e dei 658mila attesi. Il tasso di disoccupazione e` salito dall`8,1% all`8,5%, leggermente al di sopra dell`8,4% previsto.

Etichette:

domenica 5 aprile 2009
Inserito da: Futura, 20.21 | Link | 0 Commenti

Giovani e Lavoro, meno possibilita' in Italia


La crisi economica in atto rischia di creare 600 mila disoccupati in più tra i giovani sotto i 35 anni tra il 2009 e il 2010. E' la stima fatta dal segretario confederale Cgil, Agostino Megale, intervistato nel corso dello spazio condotto da Monica Setta a Domenica in.

"Siamo di fronte a una crisi - ha detto il sindacalista - che colpisce tutti, ma c'è una fascia, quella dei giovani, che sarà più penalizzata e, se i dati Ocse corrisponderanno alla realtà, avremo tra 2009 e 2010 qualcosa come 600 mila giovani disoccupati in più. Tra i giovani sotto i 35 anni, 2 su 10 non troveranno lavoro, tra i giovani sotto i 25 anni, uno su tre non troverà lavoro. Si passa da un tasso di disoccupazione giovanile del 22% al 34%", ha sottolineato Megale, affermando che si tratta di dati che la Cgil ha "stimato in questi giorni sulla base dei dati Ocse".

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.09 | Link | 0 Commenti

Il lancio di soldi fa infuriare i dimostranti


I dimostranti nella City di Londra hanno sfondato le vetrine della Royal Bank of Scotland.
I funzionari dall'interno gli hanno lanciato delle banconote con l'illusione di calmarli. Invece li hanno fatti infuriare.
Secondo le prime notizie fatte filtrare dalla polizia, sembra che uno dei manifestanti sia stato colto da un collasso. Soccorso è stato caricato su un'ambulanza quando era ormai senza vita.
La Royal Bank aveva ricevuto svariati milioni di Sterline di aiuto ma non ha saputo garantire tutti i suoi clienti dalle perdite di danaro.

Etichette:


Inserito da: Futura, 19.03 | Link | 0 Commenti

Spionaggio sul Nucleare


Parigi, Francia — Sono indagati per intrusione informatica ai danni di Greenpeace Francia due alti dirigenti dell'EDF, la società elettrica francese, per la maggior parte di proprietà statale. Lo rivelano oggi i media francesi. Azioni di pirateria avrebbero colpito i computer dell'organizzazione.

La vicenda dello spionaggio è collegata alla diffusione di un documento tecnico, coperto da segreto miliare, che Greenpeace e l'associazione francese "Sortir du Nucleaire" hanno fatto nel 2006:
l'EPR francese non resisterebbe a un incidente aereo con un jumbo jet.

Greenpeace informa che in Francia è stata spiata da EDF, la società elettrica statale francese. Due alti dirigenti dell'EDF sono indagati per intrusione informatica nei computer di Greenpeace. L'EDF vuole esportare in tutto il mondo l'energia nucleare. Sarkozy acquista uranio in Africa e vende centrali. "Perchè spiare Greenpeace?" Chiede Beppe grillo dal suo blog. "Per sapere che il nucleare è anti economico, di breve durata e pericoloso?"

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.57 | Link | 0 Commenti

Prestiti per giovani imprenditori

prestiti_giovani_imprenditoriIl Comune di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con Adecco Management, ha pubblicato un bando di concorso per giovani imprenditori volendo favorire la nascita e l'espansione di imprese sul territorio.
Il concorso riguarda i giovani imprenditori tra i 18 e i 45 anni, che potranno presentare le proprie idee imprenditoriali a partire da domani, lunedì 6 aprile, fino al 30 aprile.

L'obbiettivo del progetto è di agevolare coloro che hanno intenzione di creare nuove aziende e di offrire un percorso guidato per ottenere agevolmente prestiti, consulenze e per garantire assistenza nel labirinto dell'imprenditoria evitando di incorrere nei meandri della burocrazia.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 18.18 | Link | 0 Commenti

nel 2010 purtroppo 20 milioni di posti in meno




Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi ha affermato che le previsioni sull'occupazione in Italia sono negative e conducono ad analisi sui numeri decisamente preoccupanti.
Berlusconi ha aggiunto: "ci saranno, secondo le previsioni, 20 milioni di posti di lavoro in meno nel 2010 e questo crea una grande preoccupazione in tutti i governi. Non sono spaventato e l'ho detto anche al ministro dell'Economia se dovessimo sfondare il tetto del deficit e del debito per affrontare spese importanti per fronteggiare la crisi, lo faremo. Anche perché un governo, uno Stato moderno che ha come filosofia l'economia sociale di mercato non può disinteressarsi dei lavoratori e per questo nessuno sarà lasciato indietro".

Etichette:

sabato 4 aprile 2009
Inserito da: Futura, 19.02 | Link | 0 Commenti

Italia. Quali i redditi?


L'italiano ( ma esiste?) guadagna 1500 Euro al mese, lo fa sapere il Ministero delle Finanze.
Grande disparità tra il nord ed il sud del paese: nel Mezzogiorno, il reddito medio risulta infatti pari a 14.626 euro, il 20% in meno a quello nazionale. Soltanto lo 0,9% dei contribuenti italiani - circa 400.000 se si considera che il totale e' circa 41 milioni - dichiara un reddito superiore a 100.000


Entrando nello specifico, dai dati si evince che il 35% dei contribuenti dichiara un reddito inferiore a 10.000 euro, il 58,4% dei contribuenti un reddito compreso tra 10 mila e 40 mila euro, il 2% un reddito superiore a 70 mila euro.

Etichette:


Inserito da: Futura, 18.55 | Link | 0 Commenti

Quando il prestito diventa usura

usuraUna coppia in provincia di Lecce si è vista aumetare un proprio debito bancario da 7 milioni di lire a 135 in 6 anni.
La banca coinvolta è l'istituto di credito Nardò che ora potrebbe essere soggetto di investigazione da parte della magistratura. Gli inquirenti vorrebbero appurare eventuali responsabilità penali a carico di alcuni dirigenti dell'istituto.
La presunta usura bancaria sarebbe motivabile con l'applicazione di tassi di interesse esorbitanti con lo scopo di ottenere la remunerazione del capitale prestato, a fronte di una serie di mutui loro concessi per risolvere impellenti difficoltà economiche.
La coppia leccese si è ritrovata in pochi anni a dover coprire un debito sempre più oneroso e al pignoramento della casa e di alcune aziende.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.15 | Link | 0 Commenti

Le regole che non esistono piu'


5 assiomi che non sono piu' veri.

Piu' che assiomi, dopo questa crisi sono diventati dei falsi luoghi comuni
1) C'e' sempre un mercato in salita su cui investire da qualche parte.
2)Il mercato immobiliare si comporta diversamente da tutti gli altri
3)Le azioni che pagano dividendi sono piu' sicure delle altre
4)In tempi di crisi, l'oro e' il bene rifugio preferito
5) L'assicurazione sulla vita non e' un buon investimento.

Etichette:

venerdì 3 aprile 2009
Inserito da: Futura, 17.47 | Link | 0 Commenti

Il G 20


C'era molto in ballo per questo G20 svoltosi a Londra.
La crisi economica e una riforma del sistema finanziario mondiale.
Non tutte le risoluzioni sono state gradite e condivise, soprattutto da gruppi di ecologisti.
Nota piu' leggera: ha stupito tutti la spontaneita' di Obama, che raramente segue rigidamente il protocollo.

Etichette:


Inserito da: Futura, 17.36 | Link | 0 Commenti

Prestiti in tempo di crisi

agevolazione prestiti
La Conferenza Episcopale Italiana è riuscita a raggiungere un accordo con l'Abi per aiutare le famiglie con più di tre figli, che si trovassero senza lavoro, promuovendo un sussidio di 500 euro al mese per pagare le rate dell'affitto o del mutuo.
Mons. Mariano Crociata afferma che le stime parlano di 20-30 mila famiglie che si troveranno in queste condizioni a causa dell'incalzare della crisi economica.
L'impegno della Cei prevede un'erogazione di 30 milioni di euro per la costituzione di un fondo, mentre le banche arriveranno alla cifra di 300 milioni di euro per la concessione dei prestiti.
La modalità di accesso a questi prestiti è piuttosto singolare, le famiglie dovranno rivolgersi alla Caritas e agli uffici delle Acli che effettueranno i controlli sulla legittimità della richiesta. Confermata la correttezza del protocollo, sarà poi compito della banca iniziale l'erogazione del prestito mensile.

Il prestito, che potrà essere erogato per un massimo di 24 mesi, prevede una modalità di rimborso in 5 anni a partitre dal raggiungimento di una nuova occupazione e con un interesse minimo.

Etichette:


Inserito da: Andrea, 15.03 | Link | 0 Commenti

Aumento dei prestiti alle famiglie

prestiti alle famiglieSono sempre di più le famiglie italiane che richiedono un prestito personale. Una ricerca pubblicata da Assofin(Associazione Italiana del Credito al Consumo e Immobiliare) relativa al 2008 rivela che la crescita è di +1,4 punti percentuali rispetto al 2007.

Il valore complessivo dei prestiti ha raggiunto i 60,7 miliardi di euro, per un totale di oltre 98,9 milioni di operazioni finanziate tra: prestiti personali finalizzati e non, carte di credito e cessione del quinto dello stipendio.
Proprio la cessione del quinto dello stipendio ha fatto registrare un aumento molto consistente con un incremento del +39%, seguono i prestiti personali (+ 11,7%) e le carta di credito (+7,2%).

I dati presentati nel rapporto di Assofin evidenziano la tendenza italiana ad avvicinarsi alle cifre di prestito dei principali Paesi europei, dove vi è un maggiore utilizzo del credito al consumo. La media dei tassi italiani nel 2008 è superiore di circa 1,3 punti percentuali rispetto a quella dell’Area Euro. Per dare un termine di paragone, sempre relativo al 2008, la Francia ha avuto un tasso medio del 7,1%, la Spagna del 7,8% mentre l’Italia del 8,4%.

Etichette:

giovedì 2 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.22 | Link | 0 Commenti

Investire in Certificati

Investire nei CertificatiPrestiti Online anche oggi vi segnala una interessante newsletter gratuita dedicata ai Certificati realizzata da Certificate Jornal, giornale online punto di riferimento italiano per gli investimenti nei certificati.
In questo numero di Certificate Jornal troverete dettaglite approfondimenti dedicati a:
- Investire a Piazza Affari
- Fiat, India e Agricommodity
- Protezione speculativa
- Serie storiche a confronto Punto tecninco

Potete visionare il sito web
http://www.certificatejournal.it/

Per maggiori informazioni o scaricare direttamente il PDF seguendo questo link:

http://www.certificatejournal.it/pdf/CJ126.pdf

Etichette:


Inserito da: Admin, 08.00 | Link | 0 Commenti

Prestiti alle famiglie: inversione di tendenza?

andamento prestitiIl 2009 è iniziato facendo registrare un brusco calo nella domanda di prestiti da parte delle famiglie italiane arrivando al -14 % su scala ponderata (cioè a parità di giorni lavorativi rispetto allo stesso mese 2008). Il mese di febbraio ha però dato un segnale di forte ripresa della domanda di prestiti anche se ancora di segno negativo (-4%).
L’andamento negativo nei mesi precedenti al natale e a gennaio 2009 ha confermato la tendenza ad un atteggiamento cauto da parte degli italiani che ha portato a rimandare nel tempo gli acquisti e gli investimenti, con una pesante ricaduta sulla domanda di nuovi prestiti.
Il dato di febbraio 2009 ha però riportato la domanda di nuovi prestiti a livelli precedenti all’estate 2008; questa inversione di tendenza è da leggersi anche grazie al pacchetto di incentivi al consumo approvato dal Governo per il settore automobilistico, motociclistico e degli elettrodomestici.

Nei primi due mesi del 2009 la fascia di prestiti tra 0 e 5mila Euro (con il 42% del totale), ha registrato le maggiori preferenze degli italiani, seguita dalle fasce tra 10mila e 20mila Euro (24%) e tra 5mila e 10mila Euro (22%).
Per quanto riguarda la durata dei prestiti richiesti è la classe tra 5 e 10 anni ad aver registrato la preferenza degli italiani, con una quota superiore al 20%.

Etichette:

mercoledì 1 aprile 2009
Inserito da: Andrea, 15.06 | Link | 0 Commenti

Traded funds

Traded funds informazioni e notizie utili
Prestiti Online oggi vi segnala una interessante newsletter per gli interessati al mondo della finanza.

Finanza.com e Finanzaonline.com presentano il 47° numero di Etf News, la newsletter sul mondo degli Exchange traded funds ideata per tenere aggiornati gli investitori su uno degli strumenti di investimento che ha riscosso maggiore successo negli ultimi anni.

Il mese di marzo si avvia alla conclusione con le Borse in recupero rispetto ai minimi dal 1996 toccati lo scorso 9 marzo. In anticipo rispetto ai mercati maturi, si sono mosse al rialzo le Borse emergenti e le principali commodity. Ad eccellere in questo primo trimestre del 2009 sono state principalmente le Borse sudamericane grazie proprio alla loro correlazione positiva con l'andamento delle materie prime.

Tra i metalli si è distinto il rame, risalito di oltre il 45% rispetto ai minimi di dicembre, sotto la spinta degli acquisti arrivati dalla Cina. In questo numero EtfNews ha analizzato anche gli Etf tematici legati al business dell'acqua e l'innovativo Etf recentemente lanciato da Deutsche Bank a Francoforte e che replica l'andamento di un indice di fondi Hedge.

Cliccate questo link per scaricare il bollettino in PDF gratuitamente:
http://www.finanzaonline.com/etf/etfnews47.pdf

Etichette:


Inserito da: Admin, 10.55 | Link | 0 Commenti