Interessi - Mutuo e Prestiti per la Calabria



La regione italiana con il peso maggiore per il mutuo è la Calabria in special modo la città di Crotone per il 28,4% e la città di Catanzaro con il 27,1%, in queste città l'incidenza dei mutui fondiari si approsima quasi ad un terzo del reddito medio delle famiglie calabresei. Questo dato, queste città nell’area della Calabria dove è più alto il livello di rischio per insolvenza, emerge da una ricerca avviata nelle province italiane elaborato dall’ufficio studi Sintesi, i quali risultati emersi sono pubblicati nell’edizione del 12 novembre del Sole 24Ore.

La città di Crotone e le relative provincie, nella mappa delle province stilata in base all’incidenza della rata del mutuo per acquisto una abitazione sul reddito medio delle famiglie, si pone al ventiseisemo posto seguita a quattro posizioni di distanza, al trentunesimo, da Catanzaro.

Etichette:

martedì 25 marzo 2008
Inserito da: Admin, 17.34 | Link | 0 Commenti

India affronta: crisi di prestiti insoluti

Grazie alla rapida crescita economica, per anni le banche indiane hanno concesso piccoli prestiti lucrando interessi molto elevati. Adesso però molti dipendenti, piccoli commercianti e contadini non riescono più a pagare. Gli esperti commentano che il fenomeno è contenuto, esiste il rischio che questa crisi si espanda. L’India sta affrontando la sua prima crisi di diffusa insolvenza nel mondo creditizio; anche se le dimensioni “modeste” delle banche locali e la limitata diffusione dei prestiti ne contengono la gravità. Questa situazione è dovuta al fatto che anni banche indiane hanno elargito finanziamenti sempre meno garantiti: dai prestiti per comprare casa all’acquisto dell’auto ai prestiti personali quali carte di credito e microcrediti (fino a 100mila rupie, circa 1.600 euro) a favore soprattutto di dipendenti fissi e commercianti.

Etichette:

venerdì 21 marzo 2008
Inserito da: elikim, 13.42 | Link | 0 Commenti

Rischi di frenata per l’economia europea

In virtù del rallentamento dell’economia USA, la riduzione di mezzo punto dei tassi da parte della FED, arriva dopo diversi rialzi dei tassi della BCE. Secondo l’Osservatorio congiunturale a cura dell’Ufficio Economico Confesercenti questa situazione porta a rafforzare ulteriormente l’euro e contribuirà probabilmente a rallentare ancora la crescita europea, attraverso un minor export. Se l’effetto psicologico sulle famiglie sarà ulteriormente sfavorevole (crisi dei mutui), anche l’impatto sulla domanda interna si farà sentire. L’OCSE a settembre ha già rivisto al ribasso le previsioni fatte solo a luglio. La situazione italiana coincide con quanto indicato anche dal Rapporto di Previsione Confesercenti-ref., presentato venerdì scorso, che indica una crescita del PIL di 1,8% per quest’anno, rispetto al 2% da DPEF.

Etichette:


Inserito da: elikim, 13.38 | Link | 0 Commenti

Gli italiani si affidano al Web


Secondo uno studio condotto da Millward Brown Delfo e commissionato da Google, sempre più italiani si affidano alla rete per orientarsi sulla scelta di prodotti finanziari quali mutui, prestiti, titoli azionari, investimenti e fondi.

Nel corso dell'ultimo anno ben 19 milioni di italiani hanno svolto ricerche in rete sui servizi finanziari di interesse prima di effettuare un eventuale acquisto.
Tra i prodotti finanziari più cercati sul web: investimenti e prodotti pensionistici, finanziamenti e mutui.

Etichette:

mercoledì 19 marzo 2008
Inserito da: elikim, 18.42 | Link | 0 Commenti

Inchiesta dell’Fbi sulla crisi dei mutui

Fbi conduce inchiesta penale sul settore mutui e potrebbe impiegare anni prima di essere conclusa, lo rivela Reuters un funzionario che sta seguendo l’inchiesta. A Gennaio l'Fbi aveva indicato 14 aziende, grossi gruppi finanziari Usa, saliti ora a 17 e, probabilmente, ancora in aumento. Tra le società sotto tiro Beazer Homes e Doral Financial Corp., così come Countrywide. All'operazione sono stati impiegati 100 agenti incaricati solamente nei casi legati alla crisi dei mutui, altri 150 sarebbero impiegati nei casi di frodi finanziarie sui titoli e altri 153 sui prestiti.

Etichette:


Inserito da: elikim, 18.38 | Link | 0 Commenti

Giovani meritavoli: “Diamogli Credito”

Il Progetto "Diamogli Credito" è un’iniziativa del Ministero per le Politiche Giovanili grazie alla quale giovani studenti meritevoli tra i 18 e i 35 anni possono accedere ad un prestito per la loro formazione senza busta paga o garanti (formazione universitaria, post-universitaria e all'estero).

Aderisce in prima fila al Progetto la Carifac (Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana).

L’obiettivo è quello di permettere ai giovani di investire responsabilmente sul proprio futuro, avendo un accesso più libero al sapere ed alla formazione. Missione che si sposa con le finalità del Prestito E-JO', recentemente creato dall’istituto di credito fabrianese i giovani studenti universitari e post-universitari residenti in Italia. Con il Prestito E-JO' è possibile ottenere un prestito fino a 6.000 euro, a condizioni agevolate, senza bisogno di busta paga né della firma dei genitori o di un garante, poiché da garante fungerà il Governo attraverso il Fondo per il credito ai giovani costituito presso il Ministero per le Politiche Giovanili.
Unici requisiti richiesti: la propria determinazione ed il merito.

Etichette:


Inserito da: elikim, 18.32 | Link | 0 Commenti

Tagli nel lavoro e prestiti più rigidi in Northern Rock



La banca ha reso noto che applicherà criteri più rigidi nell’ambito dei prestiti immobiliari; Northern Rock nel pieno della tempesta finanziaria aveva ottenuto prestiti per circa 50 mld dlr, una cifra che sara' ripagata al Governo britannico nel giro di 3-4 anni.

Annuncia inoltre che taglierà duemila posti di lavoro entro il 2011.

Etichette:


Inserito da: elikim, 18.27 | Link | 0 Commenti

Rivolta contro l' usura e il prestito usuraio


Un segnale positivo anche dalla Sicilia. Commercianti in piazza per manifestare contro le estersioni ed usura.

Etichette:

martedì 18 marzo 2008
Inserito da: Admin, 19.08 | Link | 0 Commenti

Combattere l' usura a Napoli - Un progetto contro l' usura


Un progetto interessante nel comune di Muniano della Regione della Campagnia. Uno strumento di ascolto contro il racket e usura proposto dal comune Campano.
Lo sportello istutito a il compito di primo ascolto e assistenza a tutti i cittadini che volessero avere informazioni e supporto per uscire dalla morsa della usura.

Etichette:


Inserito da: Admin, 18.59 | Link | 0 Commenti

Mutuo a 102 anni - Accade a Londra


Londra concesso mutuo a 102 anni a un pensionato ultra centinaio. L'uomo ha 102 anni compitui potrà ripagare il debito in 30 anni (per un mutuo di 300,000 euro).
Si contano a centinaia gli over 70 che hanno trattao con le banche per mutuo - mutuoi.

Etichette:


Inserito da: Admin, 18.52 | Link | 0 Commenti

Pompei annuncia vendita di 1,85 milioni di euro Tiscali


L’ex amministratore delegato di Tiscali vende azioni rappresentative di uno 0,18% del capitale che vanno sommarsi alle 275.000 già vendute sul mercato per 399.300 euro. Con il cedimento annunciato oggi il controvalore totale è di 1,85 milioni di euro. Restano adesso in mano a Pompei le stock option che l'assemblea straordinaria degli azionisti aveva assegnato al management del gruppo. Nello specifico, erano state assegnate circa 3,6 milioni di opzioni per l'acquisto di altrettante azioni ordinarie.

Etichette:

lunedì 17 marzo 2008
Inserito da: elikim, 10.49 | Link | 0 Commenti

28 milioni di azioni false sequestrate dalla Finanza

Roma, denunciate dieci persone per truffa, ricettazione e riciclaggio. La banda operava nel circuito finanziario e borsistico nazionale e proponeva le azioni come vantaggiose occasioni di investimento in Paesi come l’Italia, San Marino, Svizzera, Danimarca e Germania. Le azioni, prive di copertura finanziaria risultavano emesse da una società danese esistente.

La truffa è stata scoperta dai militari del Nucleo di polizia tributaria di Bari nell'ambito di una indagine coordinata dalla procura di Trani: sequestrati oltre 28 milioni di azioni false, per un valore di 29 milioni di euro in istituti di credito con sede a Trani, Roma, Napoli e Vercelli.

Etichette:


Inserito da: elikim, 10.21 | Link | 0 Commenti

Qatar acquista azioni di Credit Suisse

Il primo ministro Hamad bin Jasim bin Jaber al-Thani annuncia che il Qatar sta rastrellando azioni di Credit Suisse, puntando ad investire circa 15 miliardi di dollari in banche europee e statunitensi nel corso del prossimo anno. Conferma inoltre i rapporti con Credit Suissee l’acquisto dei titoli sul mercato senza annunciare percentuali in quanto l’operazione sarebbe ancora in corso.

Il gruppo svizzero non ha confermato la notizia, né ha voluto rilasciare commenti.

Lo scorso 12 febbraio Credit Suisse ha comunicato di aver chiuso il quarto trimestre con un calo degli utili del 72% dopo aver riportato svalutazioni per 1,3 miliardi di franchi per via delle perdite legate alla crisi dei prestiti ipotecari

Etichette:


Inserito da: elikim, 10.15 | Link | 0 Commenti

FONDI ETF: ECONOMICI; MA ATTENZIONE AGLI SCAMBI

I fondi etf sono più economici dei fondi comuni.

Generalmente, replicano un indice, ma ne esistono anche di più intelligenti.

Hanno commissioni annue totali, che vanno dallo 0.15% allo 0.9%.

Non hanno commissioni di uscita ed entrata.

Possono essere venduti e comprati come le azioni, cioè nel giro di 3 giorni di borsa aperta, si possono avere i soldi.

Non possono fallire.

Unica pecca! Alcuni di loro, dato che cominciano a diventare tanti, non hanno scambi per molti giorni.

Per notizie su azioni, etf, fondi pensione e mutui, visita finanza.

Etichette:

mercoledì 12 marzo 2008
Inserito da: PETRSALVATORE, 18.14 | Link | 0 Commenti

Russia: rintracciati all’estero prestiti per centinaia di miliardi di dollari

Avvertimento della Banca centrale: l’accesso incontrollato alle risorse finanziarie internazionali da parte di società russe alimenta l’inflazione e favorisce l’apprezzamento del rublo – L’uscita dei capitali ha invertito la rotta: nel 2007 l’afflusso netto di capitali in Russia dovrebbe essere superiore a 12 miliardi di dollari.

La Banca centrale russa ha lanciato un duro avvertimento alle società e agli istituti di credito del Paese al fine di essere più prudenti nel rivolgersi per ottenere prestiti sui mercati globali del debito. Nel momento in cui il Governo cerca di rimborsare in anticipo i debiti esteri della Russia - il 21 agosto scorso è stato saldato al Club di Parigi il debito di oltre 22 miliardi di dollari - le società e le banche del Paese accedono senza farsi scrupoli alle risorse finanziarie straniere. Fino adesso l’indebitamento totale delle società russe ha superato i 200 miliardi di dollari.

Etichette:


Inserito da: elikim, 11.02 | Link | 0 Commenti

Regno Unito finanzia la ricerca per il trasporto a bassa emissione di carbonio


Il Regno Unito ha annunciato uno stanziamento di 20 Mio GBP (28,7 Mio EUR) per la ricerca sull’innovazione di veicoli a bassa emissione di carbonio che potrebbero circolare su strada entro cinque o sette anni.
Il finanziamento riguarda solo la ricerca compiuta nel Regno Unito e rientra nella strategia governativa per l'innovazione dei trasporti a bassa emissione di carbonio. I gruppi di ricerca che lavorano su versioni a basse emissioni di carbonio di vetture per passeggeri, veicoli commerciali leggeri, veicoli pesanti per il trasporto di merci, autobus o taxi possono candidarsi per ottenere il finanziamento, a condizione che tutte le tecnologie illustrate nelle proposte di progetto devono essere potenzialmente commerciabili nell'arco di cinque o sette anni.

Il ministro dei Trasporti britannico ha evidenziato l'importanza di spostare le nuove tecnologie a bassa emissione di carbonio dai laboratori alla strada e ha dichiarato che tali fondi rappresentano un'ottima opportunità per gli esperti del Regno Unito di contribuire a forgiare un futuro a basse emissioni per i trasporti.
L’inquinamento causato dal trasporto stradale è responsabile di circa il 20% delle emissioni nazionali nel Regno Unito. Regno Unito ed altri Paesi europei stanno cercando il modo di soddisfare gli standard UE relativi alle emissioni di carbonio per le nuove automobili.

Etichette:


Inserito da: elikim, 10.14 | Link | 0 Commenti

Venti milioni di euro per progetti industriali


Per promuovere competitività tra le imprese la Regione Lombardia stanzia finanziamenti a fondo perduto destinati ai Pmi che realizzano progetti di collaborazione a favore della ricerca e dell’innovazione nei settori: Moda, Design e nuovi Materiali, Information communication tecnology (Ict), Biotecnologie.
Sono ammesse anche le Associazioni temporanee di imprese (Ati).

Etichette:

martedì 11 marzo 2008
Inserito da: elikim, 16.44 | Link | 0 Commenti

Prestiti on line vi segnala l'aggiornamneto del glossario su prestiti e mutui

Ecco a voi alcune nuone definizioni sul nostro glossario presiti online. Selezionate i links sottostanti per accedere alle pagine del glossario prestito on line:

Acconto prestito
Affidabilità creditizia
Ammortamento del prestito
Assicurazione sull' impiego

Etichette:

lunedì 10 marzo 2008
Inserito da: Admin, 23.52 | Link | 0 Commenti

Interessi al massimo storico per i prestiti

Nel primo mese del nuovo anno il tasso d' interesse medio per le famiglie italiane e società è incrementato fino al 6,22%. Il tasso d'interesse sui prestiti due anni fa era al 4,72%.

ROMA - Prestiti e crediti più cari per le aziende italiane e le famiglie. Nel mese di Gennaio secondo i dati elaborati dall'Abi, il tasso d' interesse medio ha raggiunto il massimo storico da quando viene rilevato: 6,22%, +0,05% rispetto 6,17% di Dicembre.

I dati offerti da Abi, indicano l'andamento dei tassi fissi e variabili ed è influenzato dalla variazione della composizione tra le erogazioni a tasso fisso.

Etichette:


Inserito da: Admin, 17.50 | Link | 0 Commenti

America problema dei prestiti e mutui tasso variabili


America problema dei prestiti e mutui tasso variabili, questo video è tratto da un servizio della RAI, ed evidenza il problema dei prestiti a tasso variabili in USA.
Le condizioni di vita molto difficili di chi perde la propria abitazione acquistata con un mutuo.

Etichette:

domenica 9 marzo 2008
Inserito da: Admin, 21.35 | Link | 0 Commenti

Famiglie con prestiti e debiti sulle spalle



Aumentano la richiesta di prestiti da parte delle famiglie italiane a parte la Basilicata, gli italiani si indebitano sempre di più, bilancio in rosso per il Nord Italia.
Le famiglie italiane sono costrette sempre di più a richiedere prestiti per fronteggiare il caro vita, tanto che la media delle famiglie italiane sengna un bilancio in rosso di 11,500 euro è quanto rileva la CGIA di Mestre in uno studio in cui si evidenza il primato negativo delle famiglie con la più alta è il Trentino Alto Adige dove l'indebitamento medio tra presttiti al consumo e mutuo ammota a oltre 16,900 euro.

Sono proprio le famiglie del Nord Italia a fronte di redditi maggiori ad avere più sospesi e mutuoi con le banche

Etichette:

giovedì 6 marzo 2008
Inserito da: Admin, 16.31 | Link | 0 Commenti

Approvazioni mutui per la casa record negativo in UK

http://www.blogger.com/img/gl.link.gif

Prestiti online vi segnala una video news da TGrealesse.

Grand Brettagna, record negativo per la approvazione dei a Dicembre, in Grand Bretagna il numero di approvazioni per il muto della casa è sceso al livello più basso di sempre a quota 42000 di Dicembre contro i 43984 di Novembre.
Quanto le valutazioni dei mutuoi le variazioni sono rimaste pressochè stabili.
La causa di questo risultato secondo British Bank è dovuta al rallentamento del mercato e alla debolezza dei prezzi delle case.

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.23 | Link | 0 Commenti

Mutuo e conti in rosso - La soffernza italiana



Prstiti Online vi segnala un interessante video su prestiti e mutuoi.

Sempre più famiglie italine in crisi sul piano economico.

Secondo una ricerca condotta da Bankitalia le famiglie che non riescono far quadrare i conti con prestiti, mutuoi e finanziamenti in un anno sono cresciuti dell'8,45% provocando un buco da 11 miliardi di euro.

Gravano ancora di più di più l'inalzamento dei tassi di interess chehttp://www.blogger.com/img/gl.link.gif ha fatto crescere il costo delle rate del .

Nonostante questo in un solo anno le famiglie italiane hanno contratto 38 miliardi di debiti in più tra mutui e piccoli prestiti.

Etichette:


Inserito da: Admin, 16.13 | Link | 0 Commenti

Ersu Enna prestiti con agevolazioni

Ersu di Enna concede prestiti agevolati su richiesta
Ersu di Enna il dr.Luigi Musacchia (Il Commissario Straordinario), comunica che, con decreto n.27 del 18/02/2008, sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande da parte degli interessati, ripubblicando il «Bando per la concessione di n.4 (quattro) prestiti agevolati per l’a.a. 2007 2008», al fine di regolamentare la fruizione di prestiti fiduciari da assegnare agli studenti dell’Università Kore di Enna, per l’a.a.2007/2008, che ne facciano richiesta.

Etichette:


Inserito da: Admin, 12.11 | Link | 0 Commenti

La Regione Piemonte promuove prestiti a taso zero

Incentivi per il risparimio energetico con prestiti a tasso zero
La Regione Piemonte apre un bando per contributi d'interesse per incentivare interventi in materia di risparmio energetico.
Il contributo della La Regione Piemonte copre interamente gli oneri per i finanziamenti bancari (eccetto per le grandi imprese, per cui il contributo è pari al 50% degli interessi).
Il contributo della La Regione Piemonte quindi è un prestito a tasso zero fino a 100.000 euro per effettuare interventi di manutenzione, ristrutturazione finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici esistenti.

Gli interventi di manutenzione e restrutturazione devono rispondere agli indirizzi previsti dal Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell'aria - Stralcio di piano per il riscaldamento e il condizionamento.

Con il contributo della Regione sarò quindi possibile migliorare l'isolamento termico di coperture, pareti, impianti termici, installazione pannelli solari termici, senza anticipare nulla. Il contributo della Regione Piemonote è cumulabile con le detrazioni del 55% previste dalla finanziaria.
Per maggiori informazioni visioanre www.regione.piemonte.it.

Etichette:


Inserito da: Admin, 11.59 | Link | 0 Commenti

CONTROLLO ETF EUROPA

L'anno scorso esistevano 7 etf Europa: l'SPDR EUROPA 350, gli Ishares DJ Stoxx 50, FTSEurofirst 100 e MSCI Europo ex UK, il DB X-trackers MSCI Europe Tm, Il b1-MSCI pan Euro e il Lyxor MSCI Europe.

Non consigliammo l'acquisto di nessuno di essi e abbiamo fatto bene perchè hanno perso tra tutti oltre il 10% e qualcuno oltre il 15%.

Oggi gli etf area Europa sono 8, perchè si è aggiunto

Inserito da: PETRSALVATORE, 08.18 | Link | 0 Commenti

Rubava carte di credito per fare acquisti

24enne cittadina indiana abitante a Savigliano, per aver rubato, all'inizio del mese, da un'abitazione in via S. Andrea, una carta di credito. La stessa carta è stata, poi, utilizzata nei negozi della zona per fare degli acquisti e per prelevare denaro contante con un danno complessivo pari a 700 euro circa.

Durante i controlli alla circolazione stradale, inoltre, sono stati denunciati a Racconigi ed a Savigliano R.N., 39 anni di Caramagna Piemonte e T.M., 19 anni di Narzole per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, con contestuale ritiro della patente.
Sempre a Savigliano è stato, infine, rintracciato S.K., 23 anni cittadino marocchino, clandestino in Italia ed avviato alla Questura di Cuneo per regolarizzare la propria posizione sul territorio nazionale.
martedì 4 marzo 2008
Inserito da: Admin, 21.33 | Link | 0 Commenti

Detrazione interessi passivi per prestiti e mutuo

Agenzia delle entrate detrazione interessi passivi
Agenzia delle Entrate ritiene soddisfatti i requisiti temporali per la normativa, si potranno finalmente detrarre gli interessi passivi pagati in dipendenza del finanziamento, nel caso in cui un padre doni un immobile al figlio e quest'ultimo voglia stipulare un mutuo ipotecario per lavori di ristrutturazione come prima casa.

Agenzia delle Entrate soddisfatto il primo requisito temporale perché nel caso in questione è desumibile con certezza la data di inizio dei lavori di ristrutturazione, che può ragionevolmente coincidere con il passaggio di titolarità della Dia dal padre al figlio istante.

Il 23 gennaio 2006, infatti, avviene il trasferimento di titolarità della dichiarazione, mentre il 10 gennaio dello stesso anno è stato stipulato il mutuo: è chiaro che il contribuente rientra ampiamente nei paletti temporali fissati dal decreto 311/1999. Quest'ultimo detta le condizioni a cui si subordina lo sconto Irpef sul mutuo, affermando che gli interventi di ristrutturazione devono avere inizio nei sei mesi antecedenti o successivi alla data di stipula del contratto di mutuo da parte del soggetto che sarà il possessore a titolo di proprietà o di altro diritto reale dell'unità immobiliare da costruire.

Agenzia delle Entrate, inoltre, che l'interpellante non incorre neanche nell'ipotesi di decadenza del diritto alla detrazione perché ultima i lavori di completamento del fabbricato entro i termini stabiliti dalla dichiarazione di concessione edilizia. Gli interventi vengono infatti ultimati in data 18 maggio 2006, a fronte di un termine di validità della Dia fissato all'11 novembre 2008.

Per verificare la sussistenza del secondo requisito temporale richiesto per godere del diritto alla detrazione, è necessario esaminare i diversi passaggi che hanno condotto l'istante a diventare pieno proprietario dell'intero immobile: la norma stabilisce infatti che il trasferimento di residenza e l'utilizzo dell'immobile a titolo di abitazione principale deve avvenire entro sei mesi dal termine degli interventi di ristrutturazione.

Ripercorrendo la storia dell'interpellante, ci si rende conto di come soddisfi in extremis la condizione, rientrando nel limite temporale per soli cinque giorni.
Il contribuente, fino a pochi giorni prima dello scadere del secondo vincolo temporale, era pieno proprietario di soli 2/3 dell'immobile e nudo proprietario della parte restante, su cui vantava diritto di usufrutto la nonna. Soltanto in data 13 novembre 2006, in seguito al decesso dell'usufruttuaria, il nipote ha potuto trasferire la propria residenza presso l'intero immobile, rientrando così per un soffio nei termini fissati dalla norma. Solo cinque giorni dopo, infatti, scadeva il termine per godere del diritto alla detrazione.

Infine, per chi volesse godere del diritto sul periodo d'imposta 2006, avendo già compilato il modello 730/2007, dovrà presentare una dichiarazione integrativa a quest'ultimo usando il modello Unico 2007, nei termini previsti per il modello Unico dell'anno successivo, ovvero il 2008.

Etichette:


Inserito da: Admin, 20.26 | Link | 1 Commenti